libri che ho letto/ pasticci salati/ pasticci salati - secondi

La custode del miele e delle api e il mio crostone delizioso

image_pdfimage_print

Buongiorno amici ed amiche, oggi voglio parlarvi di una delle mie ultime letture…

Si, ho avuto il piacere di leggere un romanzo delicato, emozionante, dolcissimo, che voglio presentare e consigliare a tutti voi e che trovate in libreria dal 17 settembre: si tratta de “La custode del miele e delle api” di Cristina Caboni, autrice di un altro bellissimo romanzo, uno dei bestseller italiani più venduto negli ultimi anni, “Il sentiero dei profumi”.
Un romanzo dolce come il miele, ma non stucchevole…un romanzo che parla d’amore, ma lo fa in maniera sussurrata… un romanzo che ci incanta con i paesaggi e lo splendido mare delle bella e selvaggia Sardegna… che ci fa sognare con il canto di Angelica, donna forte ma delicata al contempo, canto che riesce a far danzare le api intorno a lei, facendosi accettare come una di loro, come la loro custode.

Un romanzo che ho amato sin dalle prime righe, e che mi ha conquistata pagina dopo pagina, regalandomi momenti piacevolissimi e tante belle e delicate emozioni.

 

IMG_7236-1

 

Angelica non è mai riuscita a mettere radici. Non ha mai voluto legarsi a niente e nessuno, sempre pronta a fuggire da tutto per paura.
C’è un unico posto dove si sente a casa, ed è tra le sue api. Avvolta dal quieto vibrare delle loro ali e dal profumo intenso del miele che cola dalle arnie, Angelica sa di essere protetta e amata. È un’apicultrice itinerante e il miele è la sola voce con cui riesce a far parlare le sue emozioni. Perché il miele di lavanda può calmare un animo in tempesta e quello di acacia può far ritrovare il sorriso. E Angelica sa sempre trovare quello giusto per tutti, è il suo dono speciale. A insegnarglielo è stata Margherita, la donna che le ha fatto da madre durante l’infanzia, quando viveva su un’isola spazzata dal vento al largo della Sardegna. Dopo essere stata portata via da lì, Angelica ha chiuso il suo cuore e non è più riuscita a fermarsi a lungo in nessun luogo.

Ma adesso il destino ha deciso di darle un’altra possibilità. C’è un’eredità che la aspetta là dove tutto è cominciato, su quell’isola dove è stata felice. C’è una casa che sorge fra le rose più profumate, un albero che nasconde un segreto prezioso e un compito da portare a termine. E c’è solo una persona che può aiutarla: Nicola. Un uomo misterioso, ma che conosce tutte le paure che si rifugiano nei grandi occhi di Angelica. Solo lui può curare le sue ferite, darle il coraggio e, finalmente, farle ritrovare la sua vera casa. L’unico posto dove il cuore può essere davvero libero.

 

QUI potete vedere la presentazione del libro su you tube

 

“….non le restava altro da fare che allungare la mano e scegliere cosa prendere. Cullò quella sensazione, se la strinse al cuore e sorrise. Prima di tornare di sopra, aprì un barattolo, e dopo averci infilato un dito lo succhiò.
– Diamine! – esclamò sbalordita.
Il miele si sciolse sulla lingua come un racconto. E vide i prati, le colline fiorite, le scarpate dove le api avevano raccolto il nettare. E sentì le storie trasportate dal vento che questi luoghi avevano custodito per lei. Il miele continuò a parlarle fino all’ultima goccia, e anche dopo, mentre chiamava Sofia per raccontarle gli ultimi avvenimenti, continuò a vibrare in lei, nutrendo la sua anima.”

 

IMG_7149-1 def

Sulla mia tavola piatti e porcellane Wald Domus Vivendi

 

Leggendo questo romanzo, è stato bello scoprire che ogni tipologia di miele, oltre a diversificarsi per il profumo e l’aroma, ha in sè anche delle proprietà quasi magiche, che agiscono sulla nostra personalità e sul nostro equilibrio interiore…

…io ho voluto preparare un piccolo appetizer, perfetto da gustare mentre state leggendo, dove il miele dà il tocco perfetto caratterizzando l’insieme di tutti gli ingredienti utilizzati, emergendo ed avvolgendo tutti gli altri sapori, in semplicità.

Ho quindi tostato un attimo in forno sotto al grill delle fette di pane di grano duro, tipo filone…ho aggiunto una fettina di formaggio brie, una macinata di pepe nero, qualche fogliolina di radicchio lungo di Treviso, dei gherigli di noce ed ho rimesso sotto al grill del forno qualche minuto per ammorbidire il tutto.

Una volta tolto dal forno, ho aggiunto qualche fogliolina di radicchio fresco e una colata di profumatissimo miele di macchia mediterranea, acquistato durante la mia ultima vacanza all’Elba, che, come dicevo ha dato il tocco definitivo a questo insieme di sapori e consistenze.

 

IMG_7150-1

 

Il miele non è quindi solo prerogativa di ricette dolci, ma può essere impiegato anche per piatti salati!

E se volete vedere alcune mie ricette realizzate col miele, nel corso di questi anni, eccole qui…

 

 

Ora vi lascio, sperando di avervi fatto venir voglia di sfogliare questo bellissimo romanzo….
Un abbraccio e alla prossima!

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C

You Might Also Like

36 Comments

  • Reply
    elisa cecilia
    24 Settembre 2015 at 18:46

    Wow! Che sfiziosa bruschetta…. Che ideuzza semplice, geniale e stuzzicosa……che dono il nettare delle api…..e mettiamoci pure un libro avvolgente…..la magia per un paio d’ore di relax ce le hai servite su un bel piatto d’argento. Un bacione. 🙂 🙂 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      25 Settembre 2015 at 8:08

      Grazie cara…dobbiamo sempre più trovare del tempo per noi, è prezioso e fondamentale! Io uno spunto ve l’ho dato, eheheh… 😉
      Baciotto e buon fine settimana

  • Reply
    Ivana
    24 Settembre 2015 at 13:01

    Ciao Simo, ma che delizia questi crostoni, molto delicati….
    Sei riuscita anche stavolta ad incuriosirmi con il libro… grazie gioia, un bacione grosso grosso

  • Reply
    saltandoinpadella
    24 Settembre 2015 at 9:42

    Ma che belle bruschette, amo il brie abbinato al radicchio rosso. Davvero un’idea sfiziosa e velocissima

    • Reply
      pensieriepasticci
      24 Settembre 2015 at 17:00

      Grazie mia cara, sono davvero semplici ma golose…provale 😉

  • Reply
    Ketty Valenti
    23 Settembre 2015 at 23:54

    Si un bel libro,davvero molto piacevole.
    Quel crostone è favoloso mi pare di gustarlo,ottimo connubio di sapori!

    • Reply
      pensieriepasticci
      24 Settembre 2015 at 17:06

      A me sono piaciuti molto…il libro ed anche il crostone… eheheh… 😉
      Un abbraccio cara e buon pomeriggio

  • Reply
    Elena
    23 Settembre 2015 at 23:25

    Grazie per la recensione del libro….poter scegliere con dei consigli è diverso….e poi i tuoi crostoni…sono con tutti gli ingredienti che adoro…e mi hai dato un idea per questo Natale…regalerò sacchettini con vasetti di miele e noci magari accompagnati dal cospargi miele….baciiiii!!!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      24 Settembre 2015 at 17:10

      Anche io apprezzo sempre le recensioni di chi legge…mi servono per capire se può esere di mio interesse o meno. Adoro questo genere di romanzi, mi danno serenità e mi fanno viaggiare con la mente verso cose belle…di cui abbiamo sempre tanto bisogno, visto tutte le brutture che ci circondano…
      Bella l’idea che ti è venuta…hai visto i miei vasetti con le mandorle, puoi prendere spunto da quelli 😉
      Bacione e buon pomeriggio

  • Reply
    Silvia Brisi
    23 Settembre 2015 at 21:19

    Bellissimi questi crostoni!! si, sono stata un po’ torda a farmi scappare questo libro, ma mi piacerebbe regalarlo alla mia fornitrice di miele e verdure, lei è apicultrice in primis!! Un abbraccio!!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      24 Settembre 2015 at 17:12

      Beh, sei sempre in tempo a comperartelo e leggertelo, dai…e per regalo alla tua amica direi che è assolutamente perfetto!
      bacione e buon pomeriggio a te

  • Reply
    barbara
    23 Settembre 2015 at 19:47

    amo tutti gli ingredienti che compongono questo crostone ed amo i cibi da gustare anche come aperitivo in compagnia o mentre si legge un buon libero in relax!
    devo dire che questo romanzo ha saputo tirar fuori il meglio nelle nostre cucine…
    brava!

    • Reply
      pensieriepasticci
      24 Settembre 2015 at 17:14

      si, sono pienamente d’accordo con te in tutto…grazie per i tuoi complimenti alla mia ricettuzza, mi fanno davvero molto piacere!
      Un abbraccio

  • Reply
    raffaella
    23 Settembre 2015 at 17:55

    libro, i crostoni caldi e il camino……….per questa sera sono a posto!!
    ho bisogno di tutto quello che scalda sia il cuore che alla lettera 🙂
    bacio grande Simo

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 18:16

      ahahah Raffa, manco solo io con un bel tè e quattro chiacchiere e tutto è completo!
      Anche io sai che in questo periodo ho bisogno di scaldarmi cuore e stomaco…
      Bacio grande a te amica

  • Reply
    Cecy
    23 Settembre 2015 at 17:36

    Adoro il miele e penso di averli provati TUTTI.. Immancabile come dolcificante nella mia tazza di cereali al mattino.. Da piccola, tagliavo una bella fetta di pane integrale, ci spalmavo sopra il miele integrale del mio Appennino e lo mettevo a scaldare nel forno.. Le cose semplici sono sempre le più buone.. ?un abbraccione Cecy?

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 18:17

      tesoro il miele fa bene al cuore, allo spirito ed al fisico..questo libro secondo me è perfetto per te, sai? Lo devi leggere…
      Hai ragione, le cose semplici sono le migliori, così come le persone 😉
      Un bacio grande e mi raccomando…forza!!!!!!!!!

  • Reply
    Elena
    23 Settembre 2015 at 17:01

    Che dolce crostino! Mi piace ha un gusto tutto autunnale! Il libro ovviamente è già in lista d’attesa in biblioteca 🙂 Un bacione

  • Reply
    aria
    23 Settembre 2015 at 15:27

    quel libro mi ispira tantissimo, così come il crostone….io sto leggendo la ragazza del treno, l’hai letto?

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 15:30

      ciao cara, no quello lì non l’ho letto ma ne ho sentito parlare…me lo segno! Grazie, un bacione
      P.s: questo leggilo se puoi…a me è piaciuto un sacco!

  • Reply
    Daniela
    23 Settembre 2015 at 14:21

    Questo libro è già nella mia lista per i prossimi acquisti 🙂
    Adoro il miele e anche a me piace provarli e scoprire le proprietà che caratterizzano i vari tipi di miele. Trovo questi crostoni irresistibili 🙂
    Un bacio

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 14:56

      ah si lo devi proprio leggere, è davvero tanto bello…se ami il miele non te lo devi far scappare.
      Grazie carissima!

  • Reply
    Andreea
    23 Settembre 2015 at 11:38

    Ma che bei crostoni… la brie, le noci, il miele e radicchio è un abbinamento perfetto. Anche il libro sembra molto interessante !

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 14:57

      si, un abbinamento semplice ma assolutamente perfetto, secondo me…a volte non serve ricercare chissà che, bastano pochi ingredienti che si sposino bene insieme… 😉
      buon pomeriggio!

  • Reply
    Serena
    23 Settembre 2015 at 10:32

    Avevo letto anche da Ketty una recensione di questo libro, ormai mi avete incuriosita 🙂
    Anch’io preparo spesso dei crostoni simili, a volte aggiungo un po’ di lardo…

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 14:58

      si, l’abbiamo letto in parecchie… 😉
      buona la tua idea, me la segno per le prossime sperimentazioni!
      Bacione gioia

  • Reply
    Claudia
    23 Settembre 2015 at 10:21

    Sei il terzo blog che parla di questo libro.. e mi state incuriosendo.. Mi piacerebbe molto..ma sopratutto..piacerebbe molto a mia mamma.. Ci faccio un pensierino.. Ottima la tua proposta con il miele.. che amo alla follia.. :-* baciotti amica

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 14:59

      si, credo che alla mamma piacerebbe davvero tanto… Ma anche a te sai?! Un baciotto grande e ci sentiamo presto cara!

  • Reply
    Cristina
    23 Settembre 2015 at 10:13

    Crostone meraviglioso nella sua semplicità! me lo devo ricordare!!

    http://conigliogiallo.blogspot.it/

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 15:04

      Grazie di cuore! Credo che la semplicità paghi sempre…
      Buon pomeriggio!

  • Reply
    Luisa-mamilu
    23 Settembre 2015 at 10:11

    Ciao Simo delizioso il tuo crostone, il brie e’ diventato uno dei miei formaggi preferiti ed in frigo un pezzetti non manca mai ;)! Il miele mi piace molto e con i primi acciacchi di stagione e’ il nostro @antibiotico naturale” del mattino. Per il salato invece ho un vasetto di miele di castagno che si sposa bene con questi abbinamenti, grazie e oggi mi aspettano le pesche grigliate e ti dirò ;)!!!
    Grazie per il suggerimento del libro, così potrò sognare i paesaggi della Sardegna, visto che quest’anno mi è’ mancato molto non tornarci. Buona giornata uggiosa, baci Luisa

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 15:05

      si, il miele di castagno ci sta alla meraviglia in questo crostone, io purtroppo non ce l’avevo ma anche quello di macchia mediterranea è abbastanza intenso per dare il giusto tocco all’insieme….prova, dai e poi mi dici, ok ?! Bacione e buon pomeriggio
      P.s: il libro non devi assolutamente fartelo mancare….è bellissimo!

  • Reply
    zia Consu
    23 Settembre 2015 at 9:52

    Ciao tesoro, sono rientrata alla base e non potevo non passare a farti un saluto! Adoro il miele e il modo in cui l’hai utilizzato in questa ricetta. Complimenti sinceri e grazie per il tuo suggerimento di lettura ^_^ A presto <3

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Settembre 2015 at 15:06

      grazie cara, son felice che tu sia rientrata…tutto ok?! Grazie ed un abbraccione

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.