pensieri, viaggi e idee

Molini Lario e Accademia Farina: una giornata speciale!

image_pdfimage_print

Buon mercoledì amici ed amiche: oggi nessuna ricetta, ma il resoconto di una giornata speciale trascorsa qualche giorno fa presso Molini Lario ad Alzate Brianza, in occasione dei festeggiamenti per il loro centenario di attività.
Devo ringraziare davvero questa azienda per avermi accolta a braccia aperte e mostrato come e dove producono, in maniera eccellente, perfetta e controllata, le loro ottime farine.
La storia di Molini Lario inizia nel lontano 1919 a Como, più precisamente il 2 febbraio, quando 5 famiglie comasche decidono di costituire, con un capitale sociale di 440.000 Lire la Anonima Molini Lario, che, nel tempo è cresciuta esponenzialmente, conquistando un ruolo importante e primario nel mondo della produzione di farine ottenute dalla macinazione e miscelazione di grano tenero; pensate che questo stabilimento di Alzate Brianza ha una capacità di macinazione di grano tenero di 425 tonnellate al giorno ed è il settimo molino di grano tenero in Italia in ordine di importanza!!
Perchè le farine di Molini Lario possono essere considerate d’eccellenza?
Perchè vengono utilizzati e selezionati i migliori grani italiani ed esteri, perchè il processo produttivo è all’avanguardia con un costante e continuo controllo e monitoraggio, e infine perchè tutto il grano macinato è sottoposto ad attente analisi in un laboratorio interno all’azienda….che altro volere di più?!
Tutto questo l’ho potuto vedere e constatare con i miei occhi, durante la visita che, insieme ad altre amiche blogger, ho potuto effettuare, partendo dall’arrivo del grano, proseguendo con la sua macinatura, sino al confezionamento delle farine e al laboratorio di analisi e qualità: per tutto questo ringrazio il Dott.Milani che con la sua gentilezza e disponibilità ci ha accompagnato in ogni comparto aziendale, spiegandoci tutto nei minimi dettagli.

Ecco alcune immagini da me scattate durante la visita all’azienda, di cui troverete nelle didascalie la spiegazione….

In visita all’Azienda: il grano viene scaricato e finisce in appositi silos; il Dott:Milani ci spiega e ci mostra il funzionamento (24 ore su 24!) delle macchine che macinano il grano
Dopo essere stato macinato il grano passa in queste macchine setacciatrici, poi, una volta pronte, le farine passano al reparto confezionamento, quindi in magazzino dove poi saranno imballate e consegnate; l’ultima foto è quella del laboratorio di analisi interno, dove vengono esaminate tutte le partite di grano in arrivo

Molini Lario, con le sue farine al top dal punto di vista qualitativo, si rivolge a diverse realtà nell’ambito della panificazione e ristorazione:
all’industria (rispondendo a standard rigorosi imposti da marchi d’eccellenza a livello internazionale)
agli artigiani (con i quali è in atto un importante rapporto sinergico finalizzato ad ottenere dei prodotti sempre migliori da proporre al consumatore finale)
ai grossisti (i quali consentono una precisa e capillare distribuzione in buona parte del territorio Italiano)
e infine ai mercati esteri, con prodotti specifici e specialistici.
Conta 32 dipendenti, ed ha un fatturato annuo di 32,3 milioni (anno 2018), con l’ obiettivo principale di ottenere un prodotto di eccellenza sotto tutti i punti di vista.

Nella prima foto il Sig. Proverbio ci parla di Accademia Farina; nella seconda foto abbiamo un bel primo piano del maestro panificatore Antonio Cipriani; poi vediamo le varie tipologie di farine prodotte ed il Lievito madre HyLario

E Accademia Farina?
Nasce nel 2015 proprio per trovare un punto d’incontro fra l’azienda Molini Lario e la parte più qualificata della sua rete di artigiani panificatori, pasticceri e pizzaioli.
Grazie ad un centro Applicativo e di Ricerca e Sviluppo, vengono sperimentate nuove farine e metodiche per ottenere sempre migliori e nuovi risultati nell’ambito della panificazione; Accademia Farine dà modo infatti ai propri clienti di arricchire le reciproche conoscenze creando un bel rapporto sinergico e di dialogo, attraverso corsi, seminari tenuti da maestri panificatori, pizzaioli e pasticceri.
Io stessa ho avuto l’opportunità grazie al vulcanico e simpaticissimo maestro panificatore Antonio Cipriani, di apprendere un sacco di nozioni utilissime nell’ambito della panificazione con lievito madre liquido (che ci è stato anche regalato, dal nome HyLario!)
Il suo entusiasmo e la sua bravura mi hanno colpito e caricato positivamente: Antonio vive per questo lavoro, per lui non è solo un impiego, ma un vero amore ed una passione unica; questo traspare da tutti i suoi gesti e attraverso le sue creazioni…
Uno dei suoi obiettivi, ci ha raccontato, è quello di attirare l’attenzione delle giovani generazioni, su questo lavoro che a molti spaventa…non è più come una volta, le moderne macchine hanno reso meno faticoso il panificare, e si possono ottenere risultati stupefacenti se armati di ambizione e di passione!

Antonio Cipriani qui spiega le varie fasi ed i tempi di lievitazione, la formazione di pani e focacce, con l’utilizzo di Hylario (lievito madre di Molini Lario!)

Ecco qui il mitico Maestro Antonio mentre ci spiega alcuni segreti per panificare al meglio…come creare un impasto con il lievito Madre Liquido, come formare al meglio le pieghe, come dare forma al pane, come farlo lievitare, come cuocerlo…
Adesso la mia missione sarà cercare di mantenere in vita HyLario e riuscire ad ottenere un pane che possa in qualche modo essere vicino come tipologia a quello che ha realizzato lui (io poi coi lievitati ho sempre una gran paura, ma ce la metterò tutta..):
Qualche sperimentazione nella mia cucina pasticciona l’ho già fatta, devo solo prendere pratica e son certa che pian piano diventerà sempre più facile anche per me che son fifona!

Ecco i pani del Maestro Cipriani, in lievitazione e cotti; in ultimo il mitico HyLario!

Ringrazio quindi Mirella, Sara e MariaRosa mie carissime compagne di avventura; grazie a Marcella che ha permesso ed organizzato tutta la bellissima giornata; grazie al maestro Cipriani che ci ha messo completamente a disposizione tutto il suo sapere con pazienza e simpatia, grazie al Dott. Milani per la bellissima visita istruttiva e anche ad Alessandro Proverbio che con entusiasmo ci ha parlato del progetto di Accademia Farina!
E’ sempre bello venire a conoscenza di realtà così belle e con una marcia in più sul nostro territorio…

A lezione di pieghe!

Ancora grazie a chi mi ha dato questa bella opportunità (è sempre un accrescimento ulteriore!) e a questo punto vi saluto, dandovi appuntamento alla prossima ricettina…
Con HyLario ci sto provando…stiamo imparando a conscerci a a diventare buoni amici….spero presto di potervi mostrare qualche capolavoro realizzato con le mie manine, che non sia un pasticcio…sperem, ahahahah!
Buona giornata a tutti!

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply
    saltandoinpadella
    11 Luglio 2019 at 15:47

    Deve essere stata una bellissima esperienza. Mi piacerebbe vedere un mulino vero. Ma ti sei potuta portare a casa un ricordino? io avrei preso uno di quei estini da lievitazione 😉

    • Reply
      Simona Milani
      11 Luglio 2019 at 19:10

      Ai Molini ci hanno trattato da regine, offrendoci un’ottimo pranzo, regalandoci dei pani favolosi e delle farine ottime, oltre che insegnandoci un sacco di belle cose.
      Che altro volere di più?!
      Comunque il cestino me lo voglio comprare quanto prima, mi serve proprio!
      Un bacione

      • Reply
        saltandoinpadella
        12 Luglio 2019 at 14:40

        che bello, deve essere stata proprio un’esperienza quasi magica. Mi piacerebbe visitare un mulino, saai che ho la passione dei lievitati

  • Reply
    Elisa Cecilia
    11 Luglio 2019 at 14:10

    Wow! Simo, complimenti! Hai fatto una fantastica esperienza. Brava! Così si fà. Nella vita, quando capita una bella occasione che può arricchire il sapere sui meravigliosi alimenti che la natura ci dona a piene mani, non bisogna perderla. Buon fine settimana a te e a tutti i tuoi cari. Un abbraccio. 💝

    • Reply
      Simona Milani
      11 Luglio 2019 at 19:08

      Hai proprio ragione, un’esperienza assolutamente da non perdere!
      Ricambio il tuo augurio mandandoti un forte abbraccio col cuore <3

  • Reply
    Susanna
    10 Luglio 2019 at 22:59

    Simo ma che visita interessantissima! Davvero poter osservare tutto il ciclo lavorativo è così utile ed avvincente.
    Una giornata da ricordare, sicuramente.
    E grazie per avercela descritta così bene
    Un abbraccio Susanna

    • Reply
      Simona Milani
      11 Luglio 2019 at 19:05

      Davvero, una bellissima giornata…ho capito tante cose, ne ho imparate altrettante e mi sono resa conto di come a volte volendo risparmiare, si perda di vista qual’è la vera qualità di quello che portiamo in tavola!
      Sul cibo non si scherza…è sempre bene secondo me informarsi al meglio su ciò che mangiamo 😉
      grazie come sempre per la tua affettuosa presenza amica mia! Ti mando un grandissimo abbraccio <3

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    10 Luglio 2019 at 18:59

    WOW CHE BELLA ESPERIENZA, GRAZIE PER AVERLA CONDIVISA CON NOI. BACI SABRY

    • Reply
      Simona Milani
      11 Luglio 2019 at 19:03

      Grazie a te per avermi letto cara, sì…è stata davvero un’esperienza illuminante sotto tanti punti di vista!
      Ti abbraccio

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.