pensieri, viaggi e idee

Profumi e sapori di Mauritius, in cucina con gli Chef di Beachcomber Hotels

image_pdfimage_print

 

Una mattina come tante, grigia e cadenzata da una pioggerellina fastidiosa, quella di lunedì a Milano….
…per me invece ad un certo punto ha preso una piega assolutamente diversa e stimolante, grazie al corso di cucina mauriziana al quale sono stata invitata, organizzato da Beachcomber Hotels, presso Bulthaup Showroom Portanuova, uno spazio assolutamente fantastico.

E’ stato stimolante ed interessante, condiviso insieme ad altre blogger, qualcuna che già conoscevo e qualcun’altra che ho avuto per la prima volta il piacere di incontrare…grazie soprattutto a Fabrizio, che mi ha coinvolta in questa avventura e che è stato davvero gentilissimo e disponibile.

Che dire?
I profumi di questa cucina , i colori delle spezie e dei cibi che abbiamo cucinato e gustato insieme agli Chef Beachcomber, i filmati che abbiamo visto di questa isola paradisiaca…beh, hanno scatenato in me una voglia di vacanza incredibile……credetemi, dopo le varie vicissitudini degli ultimi tempi ne ho davvero un gran bisogno!
Sta di fatto che sono ancora qua, sogno ad occhi aperti perchè alle vacanze manca ancora un bel pò e quest’anno Mauritius non potrò vederla sicuramente, però…mai dire mai…magari in futuro, chissà!

 

 
Immagini e info tratte dal Web
 
 
L’isola di Mauritius si trova nel cuore dell’Oceano Indiano, ad 800 km. ad est del Madagascar e a circa 11 ore di volo dalle varie capitali Europee (possiede poi la propria compagnia aerea nazionale, Air Mauritius); il clima è sub tropicale con temperature che variano dai 20° ai 32°.
Le lingue parlate sono l’inglese che è la lingua ufficiale, ma anche il francese e il creolo; è un’isola sicura a tutti i livelli, beneficia di un clima sociopolitico stabile, ha grande libertà di stampa, non c’è rischio di malattie endemiche (quindi prima di recarvisi non è necessario nessun vaccino), e non ci sono animali velenosi.
Qui scoprirete il vero significato della parola “bellezza”…è uno smeraldo scintillante nelle acque dell’oceano Indiano, che non potrà non affascinarvi.
Il contrasto dei colori, delle culture e dei sapori rende l’isola così affascinante da costituire lo scenario ideale per una vacanza indimenticabile.
Spiagge meravigliose, vegetazione lussureggiante, eccellenti strutture alberghiere vi faranno provare il lusso di un’esperienza mai vissuta prima, un livello di raffinatezza nettamente superiore a quello che può offrirvi qualsiasi altra località esotica.
 
La cucina mauriziana quindi, proprio per le ricche e variegate tradizioni, offre piatti tipici diversi, (dove il pesce trionfa in particolar modo), profumati da spezie tipiche della tradizione creola, colorati e  ricchi di sapore.
 
Noi abbiamo avuto il piacere di avere come maestri in cucina, due rinomati chef degli Hotel Beachcomber di Mauritius, venuti in Italia per l’occasione: l’italiano chef Lorenzo Buti e il mauriziano chef Berty Meriza, che in particolare ha cucinato con me e il mio gruppo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ecco alcuni degli ingredienti che abbiamo utilizzato..peperoncino, cipolle, aglio, timo, prezzemolo, coriandolo, zenzero…e il curry poulè, dalle foglioline meravigliosamente aromatiche,fresche e speziate al contempo……..
 
 
alcune spezie….
 
 
 
Siamo state divise in due gruppi, seguiti ognuno da uno chef, ed abbiamo preparato due piatti tipici della cucina mauriziana: la Rougaille di gamberi e l’Insalata di polipo Tandoori, due piatti che poi abbiamo gustato tutti insieme…spettacolari!
L’insieme delle spezie, dei sapori intensi degli ingredienti utilizzati, hanno creato dei piatti davvero buonissimi; in particolare la Rougaille mi ha davvero conquistata…ci hanno spiegato che si può anche fare, oltre che coi gamberi tigre, anche con carne, con la salsiccia o con altro pesce (tipo pesce bianco)…si può gustare anche con delle uova sode ed è un’ottima base per numerose versioni, una più accattivante dell’altra!
In pratica si tratta di un sughetto molto aromatico a base di cipolle, aglio, zenzero, pomodoro, foglie di curry poulè, peperoncino e timo, dove vengono poi cotti dei gamberi marinati con olio, sale e curcuma.
Una volta cotto questa meravigliosa Rougaille, viene servita abbondantemente cosparsa di coriandolo fresco tritato.
Noi l’abbiamo mangiata abbinata ad un’insalata di cetrioli con menta e peperoncino, e del riso basmati
 
Vi prometto che prima o poi proverò a farla…mi è piaciuta davvero tanto!! 
Anche il polipo era delizioso, tenerissimo….
 
 
 
 
 
 
 
 
 
E per finire in bellezza….una creme brulè deliziosa!
 
 
 
Ringrazio ancora Fabrizio che mi ha invitata, lo staff del Beachcomber Hotels, Air Mauritius, l’Ente del turismo, e Bulthaup che ha messo a disposizione il suo magnifico Show room per questo corso; ho avuto l’opportunità e il piacere di trascorrere una bella mattinata immersa nel fascino dei profumi, colori e sapori d’oriente… grazie per avermi fatto sognare un bel pò!!!
Al prossimo post, quindi…ho in serbo per voi una ricettina dolce per il fine settimana!
 

You Might Also Like

30 Comments

  • Reply
    Geillis
    10 maggio 2013 at 11:28

    Che bello questo corso di cucina, davvero fuori dal normale, una cucina forse poco conosciuta, ma sicuramente molto solare!

  • Reply
    Emanuela Martinelli
    10 maggio 2013 at 6:42

    Ma che bello questo evento!!! I corsi di cucina poi sono sempre una scoperta ogni volta. E questo è davvero particolare. Bravissima…un saluto Emanuela.

  • Reply
    Vaty ♪
    9 maggio 2013 at 21:04

    Ma che bel evento Simo! Avevo intuito e pure una volta ci andai anch'io ad una serata simile (ma come avvocato ad una cena tra colleghi), misero in palio anche dei viaggi che ha vinto il mio capo!). Ricordo ancora qualche frutto particolare assaggiato. Grazie per la condivisione!

  • Reply
    Ivana
    9 maggio 2013 at 18:01

    Caspita Simo, che bella esperienza!!! e che belle ricette, leggere e delicate…. ^.^

  • Reply
    faustidda
    9 maggio 2013 at 13:45

    direi tutto delizioso! Per un attimo ho pensato che ti fossi trasferita… :))
    Baci

  • Reply
    Monsieur Tatin
    9 maggio 2013 at 9:33

    Che belli questi piatti! E che bello il tuo blog! Ho deciso di seguirei.
    Io sono solo agli inizi, ma se ti va passa da me!
    monsieurtatin.blogspot.it

    Ciao Leonardo

  • Reply
    Alice - Operazione fritto misto
    9 maggio 2013 at 9:29

    Che bei piatti. Con quelle spezie non possono che essere squisiti!
    E fanno proprio venire voglia di vacanze: non amo il mare, ma vedendo certe offerte su groupon e groupalia mi viene la tentazione (ma tra 5 giorni sarò a Londra, quindi non posos lamentarmi!)
    Grazie per il "reportage" 🙂

    Alice

  • Reply
    Serena
    9 maggio 2013 at 8:54

    Sono stata allo Shandrani, sempre Beachcombers, a Mauritius una decina d'anni fa e anch'io fui conquistata dalla cucina mauriziana, anche se all'epoca ero vegetariana, quindi tante cose me le sono perse. Spero tanto di tornarci in dolce compagnia <3

  • Reply
    Manuela Albanese - Cross Stitch Designer
    9 maggio 2013 at 7:36

    Cara Simona, grazie per questo splendido post … pensa che ben 13 anni fa andai in viaggio di nozze proprio in quell'hotel, ed ora sognamo tanto di poterci tornare con i bambini !!!
    A presto
    Manu

  • Reply
    Mamilu
    9 maggio 2013 at 6:47

    Wow che meraviglia di posti e piatti! Adora la cucina etnica e mi piace sperimentare nuovi sapori…aspetto il tuo piatto allora, cosi magari vado poi a testarlo anche sul posto :), magari!!!! Baci luisa

  • Reply
    Damiana
    9 maggio 2013 at 6:28

    Che colori,che profumi,che mare…che voglia di vacanze tesoro!E che bel corso,ma si svolge tutto a Milano???Mannaggia ma dove vivo,che desiderio di parteciparvi e imparare cose nuove!Tesoro ora ti aspetto col dolce ,sempre che non mi scappi sull'isola!
    Un baciuzzo!

  • Reply
    Patty
    8 maggio 2013 at 20:54

    M che meraviglia…che bella occasione. Ho visto il post della Babs ma non sapevo che ci saresti stata anche tu! Mi sarebbe piaciuto tanto, molto anche dal punto di vista professionale, conosco i Beachcomber perché li vendo in agenzia, ed in doppia veste mi sarebbe piaciuto giocare.
    Complimenti, Pat

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    8 maggio 2013 at 20:51

    oh che bello!!! io ho dovutoo declinare l'invito causa lavoro purtroppo… ma come mi sarebbe piaciuto partecipare!
    per fottuna ci sei tu a farmi il resoconto! grazie, grazie, grazie!

  • Reply
    Lo
    8 maggio 2013 at 19:31

    ma che esperienza meravigliosa…Simo che bello conoscere la cultura lontana anche attraverso la cucina 🙂

  • Reply
    Simona
    8 maggio 2013 at 19:12

    Che esperienza unica!

    Un bacione

    S.

  • Reply
    Giovanna Bianco
    8 maggio 2013 at 16:09

    Bellissime foto, corso interessante che solo a vederli gli chef ti ricordano quelle isole meravigliosi, ma per i piatti, non ci sono parole. Ottimi, il polpo in particolare, come mi piacerebbe farlo così!!!! Esperienza bellissima, complimenti.

  • Reply
    elenuccia
    8 maggio 2013 at 15:44

    Uuuuu che bello, non conosco praticamente niente di quello che riguarda le Mauritius e credo che sia stato davvero interessante scoprire gli abinamenti di sapori e spezie usate in quelle isole meravigliose. Chissa' che profumi e sapori meravigliosi

  • Reply
    Dolci a gogo
    8 maggio 2013 at 14:43

    Simo che bella esperienza e che interessante scoprire una cucina lontano dalla nostra vero?? Tutti piatti davvero interessanti tesoro poi magari li insegnerai anche a me!!! Bacioni, Imma

  • Reply
    Fr@
    8 maggio 2013 at 14:37

    Deve essere stata una bellissima esperienza.

  • Reply
    Ros
    8 maggio 2013 at 13:54

    Simo che esperienza meravigliosa! trovo sia bello conoscere nuove cucine, nuovi odori e sapori e dalle foto si capisce tutta la bontà di questi piatti! attendo con impazienza le ricettine 😛 un abbraccio, Ros

  • Reply
    Aria
    8 maggio 2013 at 13:51

    che eblla esperienza, simo….e quei piatti sono una meraviglia…ora però occorrerebbe andare là per sentire se c'è differenza, no????

  • Reply
    Valentina
    8 maggio 2013 at 12:32

    wow sono esperienze che restano nel cuore!

  • Reply
    Love at every bite!
    8 maggio 2013 at 12:08

    dai imparare la cucina é gia un passo! anche a me piace molto! un bacione

  • Reply
    Lauradv
    8 maggio 2013 at 12:05

    Hai fatto una bellissima esperienza!!! Che invidia e che piatti splendidi!

  • Reply
    Ely Valsecchi
    8 maggio 2013 at 10:51

    Che bello Simo!!!!! Si respira quasi aria di vacanza vero? E che piattini deliziosi! Baci

  • Reply
    Federica
    8 maggio 2013 at 10:44

    Che meraviglia Simo, una giornata uggiosa che si trasforma in una splendida giornata col sole dentro 🙂 E io adesso come mi schiodo dalla foto di quel mare azzurro? Un bacione, buona giornata

  • Reply
    Claudia
    8 maggio 2013 at 9:55

    Che bella esperienza Simo!!! Quanta roba buona da mangiare!Proprio ieri sera stavo guardando uno speciale sulle Mauritius.. e con Ric sognavamo!!!! smackkk

  • Reply
    MissWant
    8 maggio 2013 at 8:42

    deve essere stata un'esperienza fantastica! complimenti! 😉

  • Reply
    Profumi di benessere
    8 maggio 2013 at 8:35

    Fantastico!anke io

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    8 maggio 2013 at 7:35

    Ma quante prelibatezze! Mi sarebbe piaciuto esserci! 😉

  • Leave a Reply