focacce e torte salate

Torta salata di coste di bietola e speck

Torta salata di coste di bietola e speck
image_pdfimage_print

Vi avevo già raccontato di come io ami le bietole in questo post, e di come invece a casa mia tutti arriccino sempre il naso, sob…
Da buona testarda quale sono però, non mi arrendo mai, e cerco (chi mi conosce e mi segue lo sa bene!) sempre di trovare qualche idea e alternativa per renderle più appetibili: senza voler essere presuntuosa direi irresistibili ahahahah…
Beh, dopo gli sformatini di cui sopra, un’altra folgorazione mi è venuta dagli amici di Seguilestagioni Monica e Luca ( a proposito, stay tuned che l’appuntamento con Seguilestagioni sta per arrivare!)
Proprio un paio di mesi fa infatti, avevano scritto un post interamente dedicato alle bietole da costa, che io prontamente ho salvato e delle quali proposte mi sono perdutamente innamorata: va da sè che questa torta salata di coste di bietola e speck è una rivisitazione della loro ricetta, con alcune piccole modifiche più adatte al palato e al gusto dei miei commensali.
Credetemi, l’ho già rifatta diverse volte; l’ultima qualche giorno fa ed è stata spazzolata interamente durante un pasto, con immenso piacere soprattutto da parte della “piccola” di casa, che solitamente con simpatica grazia scansa tutto quello che è verdura a foglia verde.
Essendo poi entrambe a dieta, mi è piaciuta l’idea di realizzare una pasta matta leggera col solo ausilio di acqua, farina e un mini goccio d’olio: da ora in poi credo la preparerò spesso, così da non utilizzare paste sfoglie o briseè confezionate, ricche comunque di grassi dalla dubbia provenienza.
Che ne dite, a voi non vien fame solo a vederla?

 

 

bietole da costa

 

 

Eccole qui, sempre loro le amate bietole: buone e amiche della nostra salute, dalle tante proprietà…sono infatti ricche di sali minerali, betacarotene che aiuta tanto la vista, pelle e tessuti; aiutano in caso di astenia e anemia, sono rinfrescanti emollienti e lassative.
Che dire, hanno anche pochissime calorie, quindi direi di consumarle davvero in quantità!
Se impiegate poi anche in piatti golosissimi come questo, beh….hanno un’ulteriore marcia in più.

 

 

torta salata di coste di bietola e speck

 

Print Recipe
Torta salata di coste di bietola e speck
Una torta salata, questa con coste di bietola e speck, assolutamente speciale e buonissima: da provare!
torta salata di coste di bietola e speck
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 30-35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per la pasta
Per il ripieno
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 30-35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per la pasta
Per il ripieno
torta salata di coste di bietola e speck
Istruzioni
  1. Preparare la sfoglia in anticipo in modo da farla riposare: creare una fontana con la farina precedentemente setacciata, aggiungere un pizzico di sale e versare, poco a poco e continuando a mescolare, l'acqua e l'olio. Lavorare sino ad ottenere di un impasto morbido ed elastico. Lasciar riposare per un'ora o anche due coperto da una ciotola sulla spianatoia.
  2. Preparare il ripieno: tagliare a tocchetti piccoli le coste di bietola e cuocerle in padella con olio e lo scalogno tritato finemente. Salare e pepare a piacere. Portare a cottura (circa 15 minuti) aggiungendo poca acqua; unire successivamente lo speck a dadini (o il prosciutto, come preferite) e far insaporire per pochi minuti in padella.
  3. In una capiente ciotola sbattere leggermente le uova, unire il Parmigiano Reggiano grattugiato, la ricotta e un pizzico di noce moscata sempre grattugiata. Aggiustare di sale a piacere, poi infine aggiungere le coste e lo speck, amalgamando bene il tutto. Riprendere la pasta, tirare una sfoglia sottile con cui andrà coperto il fondo di una teglia; versare il composto, livellarlo e coprire i bordi con la pasta in eccesso.
  4. Cuocere in forno caldo a 200°C per 30-35 minuti. Servire tiepida o fredda.
Recipe Notes

Se dovesse avanzare è possibile conservarla in frigo e scaldarla leggermente prima di servirla in tavola.

Nella ricetta originale sono stati utilizzati dei dadini di prosciutto cotto al posto dello speck che ho scelto io, e il formaggio prescinseua al posto della ricotta, un formaggio ligure morbido davvero ottimo.

Condividi questa Ricetta

 

 

torta salata di coste di bietola e speck

 

Le coste dure e croccanti hanno qui così trovato un degno impiego: dentro a questa sfiziosissima torta salata, credetemi sono super valorizzate: provatela anche voi e poi ditemi.
Io debbo quindi fare i miei complimenti a Monica e Luca perchè mi hanno dato un’idea davvero speciale in merito a questo ortaggio, che rifarò assolutamente anche in futuro, ed anzi…lancio loro un appello: qualora dovessero avere altre idee e proposte per l’utilizzo, beh, fatemelo sapere che ci proverò assolutamente anche io!

Buona giornata amici ed amiche, e a presto…io in questi giorni sono un po’ rattristata dagli eventi atmosferici che hanno devastato la mia Rapallo, e tutto il golfo del Tigullio; in realtà tutta l’Italia è piegata dal maltempo e dalle disgrazie legate ad esso, quindi in questa giornata dove ricordiamo i nostri defunti, voglio lasciare la mia preghiera anche a chi è rimasto colpito da un lutto o da una devastazione, chi ha perso casa, attività…il mio pensiero e la mia preghiera è per tutte queste persone.
A presto <3

 

You Might Also Like

22 Comments

  • Reply
    Ivana
    5 novembre 2018 at 12:29

    Mi piace molto la pasta matta, è molto ma molto più leggera di una brisèe o una sfoglia, e in questa tua versione “verdurosa” mi piace tanto, da l’idea di una torta leggera e fresca, quindi,,,,, da fareeeeeeee! Granden bella SImo, un mega baciotto

    • Reply
      Simona Milani
      5 novembre 2018 at 15:45

      ecco, sarebbe perfetta anche in versione gluten free, chd ne dici 😉 ?!
      Provala e vedrai che bontà…
      Ti abbraccio e buon inizio di settimana, baciottoneeee

  • Reply
    Laura De Vincentis
    5 novembre 2018 at 11:10

    E’ notevole, anche qui con certe verdure mi arricciano il naso (sì anche le coste) e pertanto per fargliele mangiare le metto in una torta salata che loro adorano. Ti rubo la ricetta del guscio, sei una garanzia! Un bacio

    • Reply
      Simona Milani
      5 novembre 2018 at 15:44

      Ruba ruba….e poi dimmi che te ne pare ok ?!
      bacione amica!

  • Reply
    Elisa Cecilia
    4 novembre 2018 at 14:02

    Ciao Simo, ottima idea questa torta salata, pochi ingredienti e di facile esecuzione, è andata a ruba dai tuoi commensali, 😁 un’alternativa gustosa alla solita pizza. 👌 Buona domenica. Un bacio. 💓

    • Reply
      Simona Milani
      4 novembre 2018 at 22:20

      Veramente, proprio così mia cara 😉
      Buona serata e un bacione grandissimo

  • Reply
    marina
    3 novembre 2018 at 21:42

    adoro tutte le verdure, coste comprese! e questa torta salata mi stuzzica parecchio!! La terrò presente! un abbraccio

    • Reply
      Simona Milani
      4 novembre 2018 at 9:00

      Devi tenerla presente, fidati che merita tantissimo! 😉
      Buona domenica a te un abbraccio

  • Reply
    Claudia
    3 novembre 2018 at 12:21

    Amo le torte salate e mi hai fatto pensare che è tanto.. troppo tempo che non ne preparo una! La tua è davvero sfiziosissima e gustosa! Qui in casa sono tanto amate le bietole.. .-** buon w.e.

    • Reply
      Simona Milani
      3 novembre 2018 at 21:25

      questa è solo coi gambi cara Claudia che spesso sono bistrattati…fidati, è davvero molto ma molto buona.
      Mia figlia l’ha spazzolata senza fiatare eheheh!
      bacio grande e buon fine settimana anche a te e Rick

  • Reply
    Melania
    2 novembre 2018 at 21:49

    Io adoro le bietole e ammetto che in cucina non le ho mai adoperate per una crostata salata. Vado di versione classica con un filo di olio e sale. Mi piace che tu le abbia vestite in un modo insolito per me! Grande Simo 😘

    • Reply
      Simona Milani
      3 novembre 2018 at 21:27

      Ma sì, questa è di soli gambi e davvero è stata una rivelazione (ringrazio ancora Monica e Luca per l’idea 😉 )
      Provala, vedrai che buona è
      Baciotto e grazie come sempre amica bella

  • Reply
    zia Consu
    2 novembre 2018 at 20:58

    L’avevo vista da Monica e adesso tu mi confermi la bontà 😛

  • Reply
    Alice
    2 novembre 2018 at 18:02

    Mi unisco alla tua preghiera per questa nostra terra flagellata dal mal tempo e per tutti i lutti che ne hanno conseguito, e mi auguro che menti illuminate, a livello mondiale, possano decidere seriamente su politiche vere da attuare per combattere i cambiamenti climatici, i cui effetti anno dopo anno in Italia diventano sempre più evidenti.
    Deliziosa la tua quiche!
    baci
    Alice

    che indiscutibilmente ci stanno facendo diventare un paese sempre più

    • Reply
      Simona Milani
      3 novembre 2018 at 21:30

      Davvero! Sante parole!
      uniamoci in una comune preghiera…..
      Baci a te cara, grazie e buon fine settimana 🙂

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    2 novembre 2018 at 17:54

    e’ davvero una bella ricetta, m’ispira proprio tanto, la provero’, grazie!!Baci Sabry

    • Reply
      Simona Milani
      3 novembre 2018 at 21:31

      Provala, vedrai che ti conquisterà come lo è stato per noi! Bacioni gioia

  • Reply
    Ely
    2 novembre 2018 at 12:25

    Io come ti dicevo le adoro in tutti i modi, non le ho mai messe in una torta salata però! Gustosa e assolutamente da provare 🙂 baci

    • Reply
      Simona Milani
      2 novembre 2018 at 14:07

      Allora devi provare questa….te ne innamorerai al punto tale che non riuscirai a smettere di mangiarla, fidati 😉
      Bacione one

  • Reply
    SUSANNA
    2 novembre 2018 at 11:02

    Ottimo mix delle bietole con speck, cara Simo. Mi piace questa torta rustica golosa!
    Un abbraccio, a presto Susanna

    • Reply
      Simona Milani
      2 novembre 2018 at 11:50

      Devi provarla amica mia…essendo fatta coi gambi, ha una croccantezza ed una dolcezza particolare!
      Un grande abbraccio e buona giornata

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.