Senza categoria

…consigli di lettura dalla Simo, e….una fresca idea da bere!

image_pdfimage_print

E fa caldo….

Si vabbè, Simo sei un pò pesante, è vero…quando era inverno volevi l’estate, ora che è estate cosa vuoi?!
Voglio andare in vacanza, voglio il mare, voglio la spiaggia, le lunghe passeggiate, dormire senza ritegno, leggere a più non posso, ecco, avete capito, vero?!
Per me vacanza è proprio sinonimo di libertà, intesa come non dover sottostare ad orari, a ritmi incalzanti…faccio quello che mi va, quando mi va e soprattutto mi dedico a ciò che amo fare maggiormente…camminare in riva al mare e leggere, immergermi in acqua e lasciarmi galleggiare, dolcemente, poi dormire e dormire…….
Ultimamente ho letto molto poco, anche se ho scaricato diversi bei libri che mi sto conservando per quando sarò al mare…la meta di quest’anno è l’Elba, non vedo davvero l’ora di andarci!
Lascio a chi è in partenza qualche consiglio di lettura, ricordandoci che anche qua, sul blog dei Libri Vagabondi dove anche io lascio il mio piccolo contributo ogni tanto, potrete trovare tantissime idee nei generi più disparati…vi consiglio di farci un giretto non ve ne pentirete (fra l’altro da poco è stata inaugurata la sezione dei libri per ragazzi!).

 

La prima proposta che voglio lasciarvi, è un romanzo della mia adorata scrittrice Charlotte Link.
La adoro. Punto.
Tutti i suoi romanzi (perlomeno quelli da me letti finora) hanno saputo catturarmi dalla prima all’ultima pagina, lasciandomi sempre col fiato sospeso e con la voglia di non fermarmi neppure per un attimo…pensate che questo l’ho finito una notte fonda, tutti dormivano ed io non riuscivo a smettere di leggere, nonostante la stanchezza!
Un romanzo a tratti un po’ inquietante, ma assolutamente coinvolgente e come sempre dal finale imprevedibile……

 

9788863805635_lultima_volta_che_lho_vista

Galles, 2009. Una calda e bellissima giornata di agosto.
Boschi e colline solitarie da una parte, la potenza del mare dall’altra. Vanessa e Matthew Willard, in viaggio da Holyhead a Swansea, si fermano in un parcheggio isolato. L’uomo si allontana per pochi minuti, e al suo ritorno scopre che la moglie è scomparsa senza lasciare traccia.
Matthew non sa che è stata rapita: il suo sequestratore, Ryan Lee, la rinchiude in una grotta nella «valle della volpe», un luogo isolato che lui solo è in grado di raggiungere, ma viene arrestato e incarcerato per un crimine precedente. Di Vanessa non si sa più nulla, e il marito sprofonda nell’incubo dell’incertezza. Nessun indizio, nessuna pista concreta. Tre anni dopo, Ryan viene rimesso in libertà, ma qualcuno pare abbia ordito una trama spaventosa, un’orribile vendetta per gli errori del suo passato: sua madre e la sua ex fidanzata vengono inspiegabilmente aggredite, e un’altra donna viene rapita «replicando» nei minimi dettagli la scomparsa di Vanessa Willard.
Con L’ultima volta che l’ho vista Charlotte Link prosegue una serie fortunata di thriller psicologici, ricchi di colpi di scena e che esplorano gli ambigui territori di confine tra il bene e il male. Un’indagine avvincente, sempre in bilico fra sentimento e desiderio di riscatto, colpa e rimorso, dove ogni attore è costretto a fare i conti con i fantasmi del proprio passato.

 

Poi ho letto anche questo….spassoso, divertentissimo, letto in un fiato, perfetto come lettura estiva, vi garantisco che non lo dovete perdere. Credo che mi scaricherò anche tutti gli altri della serie, perchè mi è piaciuto da matti e se anche gli altri sono così, non me ne voglio perdere neppure uno, parola!

 

agnes_browne_02


Agnes Browne, trentaquattro anni, bella, proletaria, simpatia irresistibile, ha un banco di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, sette figli come sette gocce di mercurio e un’autentica venerazione per Cliff Richard.

Purtroppo ha anche un marito che lascia i suoi guadagni agli allibratori, per poi rifarsi con lei a suon di ceffoni.
Ogni mattina Agnes esce di casa alle cinque per incontrare l’amica Marion e iniziare insieme la giornata, in allegria, e il venerdì si gioca a bingo, per poi finire al pub di fronte a una pinta di birra e a un bicchiere di sidro.
Non una gran vita, a parte le risate con Marion e le altre, al mercato. Finché, un bel giorno, Rosso Browne muore, lei rimane sola e comincia a godersi davvero l’esistenza. È l’inizio di un carosello di vicende esilaranti, in coppia con Marion, autentico genio comico, e alle prese con i figli che le propinano dilemmi adolescenziali, obbligandola a improvvisarsi consigliera (con grande spasso dei pargoli) o a vestire i panni dell’angelo vendicatore. Insomma, senza quel treppiede del marito attorno, la nostra Agnes pare tornata la ragazza dublinese che è stata – tanto che non manca uno spasimante, un affascinante bell’imbusto francese ignaro degli equivoci della (e sulla) lingua.
Intanto la vita continua, nella Dublino di fine anni settanta, tra gioie e dolori, un colpo basso della sorte e un girotondo di risate con Marion, i figli che crescono e, in testa, un sogno che sembra irrealizzabile.
Libro di freschezza strepitosa, soprattutto nell’invenzione dei dialoghi, Agnes Browne mamma non si fa intimidire dalla letteratura: prende senza esitazioni le parti del “volgare”. Una volgarità rivendicata con garbo, sempre venata di tenerezza e incline alla battuta dissacrante, che in tempi di letteratura addomesticata, esercita un fascino irresistibile sul lettore.

ahahaha credetemi, di Agnes vi innamorerete!

Inoltre, per chi non lo avesse ancora letto, lascio un’idea che sotto l’ombrellone è assolutamente perfetta…una lettura veloce fresca e piacevole…
…il mio ebook “Diario di una mamma in cucina…tra ricordi, pensieri e pasticci”

 

pensieri_e_pasticci_covb

E’ un ebook interattivo, dove ricette del mio piccolo blog e ricordi di una vita semplice in famiglia, si intrecciano in una lettura divertente e fresca, senza pretese ma con tanto, tanto cuore.

Un libro può nascere da un’ispirazione, un ricordo, un profumo, un’immagine e perché no, anche da tutte queste cose insieme. Simona, autrice del blog “Pensieri e pasticci… di una mamma in cucina”, racconta i ricordi legati agli ingredienti con cui spesso si trova a pasticciare nella sua cucina.
Sfogliando questo libro avrete l’impressione di essere accompagnati dalla mano di Simona nella campagna della nonna Gina e, attraverso le ricette tramandate dalla tradizione lombarda, assaporare tutti i suoi pasticciamenti.

Dai racconti legati all’infanzia conosciamo una Simona inappetente che rifiutava quasi tutto quello che le veniva proposto nel piatto. Crescendo è stata attratta dall’arte del cucinare tanto da riuscire ad amalgamare tutto ciò che ha imparato dalla mamma e dalla nonna a nuovi ingredienti e accostamenti scoperti nei suoi viaggi in diversi posti d’Italia e del mondo.

                                                                  ——————————————————-

E dopo il consiglio di lettura, un consiglio per rinfrescarvi mentre sotto l’ombrellone siete impegnati a sollazzarvi nelle pagine dei vostri libri…oppure dopo una bella passeggiata…o ancora quando avete voglia di qualcosa di sfizioso, fresco e dissetante: Moka instinct fa per voi!

 

IMG_5992
Di che si tratta Simo? So già che lo state pensando…
Beh, è una bevanda strepitosa…gustata fredda vi conquisterà.
E’ un vero infuso di caffè con le bollicine, senza conservanti ed aromi artificiali. Una bevanda che fa tornare in mente le estati di mare della Calabria, dove, negli anni 50, il gusto del caffè per la prima volta incontra le bollicine, per l’appunto.

E’ composto solo ed esclusivamente da acqua, zucchero, infuso di caffè e colorante naturale…insomma, una miscela esplosiva di gusto, energia e freschezza!!!

Io l’ho gustato freddo, così in purezza e mi è piaciuto da matti…però sul sito potrete trovare anche delle ricette per farne dei cocktails originali e fantasiosi, oltre che buonissimi….come ad esempio questo moka cream…o ancora il  Moka digestive o il Moka Mojito!

Quante idee, vero?! Perchè non lo provate anche voi?! Attualmente, in Italia, è in vendita in tutti gli store e bar Eataly, nei punti vendita di Finiper, di Maxi Dì di Brendolan, di Nordi Conad, di Conad Centro Nord e di 101 Caffè. All’estero, invece, è già distribuita in Giappone, Australia, Turchia, Macedonia, Danimarca, Norvegia, Svezia e Olanda.

Buona lettura, buona sete e…buona estate! E per chi poi partirà…buona vacanza!!

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Natalia
    12 Luglio 2015 at 8:01

    Tutti ottimi suggerimenti! Anche io non vedo l’ora di andare al mare, certo con i due piccoli vivere senza orari e i soliti ritmi incalzanti sarà difficile ma spero di rallentare un pochino e dormire di più- Bacioni.

    • Reply
      pensieriepasticci
      12 Luglio 2015 at 15:46

      Certo, ma vedrai che sarà così…almeno ci si prova….io qua inizio a non farcela più.
      Un abbraccio grande!

  • Reply
    Silvia Brisi
    11 Luglio 2015 at 14:51

    Grazie Simo! Me li segno per quando avrò più tempo! Adesso l’unica lettura che ha spazio è quella della guida dell’Irlanda!!!! Un bacione e buon we!

    • Reply
      pensieriepasticci
      12 Luglio 2015 at 15:47

      Ok cara, nessun problema…leggiti pure la guida, che è meglio, eheheheh ;)….immagino la bella vacanza che starai organizzando!
      bacione

  • Reply
    giusi mancini
    11 Luglio 2015 at 14:15

    Ciao ,grazie per i tuoi consigli per la lettura, dove trovo questa bevanda

  • Reply
    Ivana
    11 Luglio 2015 at 13:33

    Ma che belli i tuoi suggerimenti letterari, sempre utili, ne ho seguiti tanti e mi sono sempre trovata allineata con te!!!
    Un bacione immenso…. ciao gioia

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.