conserve e marmellate/ pensieri, viaggi e idee

Crema di marroni e rum un pò accidiosa…e una lettera che dovete leggere assolutamente!

image_pdfimage_print
 
 
 

 

Perchè un pò accidiosa, vi domanderete?!
Beh…chi di noi se può trovare una scorciatoia per riuscire a far bene qualcosa in poco tempo non la prende?
Sfido chiunque a dirmi che non è così…
Beh, la Simo lo ammette pubblicamente: un pò di sana accidia a volte non fa male.
Tutto sto preambolo per arrivare a dirvi che per questa confettura meravigliosa (si, credetemi….la potrei mangiare così tutta da sola, a cucchiaiate…dico potrei perchè la mia colite non mi ringrazierebbe affatto!) ho utilizzato il trucchetto.
Aridaje….
E quale sarebbe sto trucchetto?
………………..

Avete presente prendere tutte le castagne, pulirle, lessarle, sbucciarle, pelarle…ecco, immagino che la voglia di preparare la confettura sia già sfumata.
Io, da buona pigrona quale sono…beh, non è che ami tanto fare sto lavoro, lo ammetto qua pubblicamente!
Allora ho pensato bene di utilizzare castagne già pronte e lessate…le mie erano queste di Noberasco

“Perfette sia in cucina sia come snack, le CASTAGNE Noberasco sono pronte per essere consumate: morbide e gustose, devono il loro gusto piacevole e vellutato all’esclusiva lavorazione.
I frutti, tutti di origine italiana, selezionati uno a uno, vengono cotti interi e successivamente sbucciati: questo tradizionale processo di produzione, lento e rigoroso, rende le Castagne Noberasco un prodotto unico e ben conservabile, che ha superato tutti i test di assaggio effettuati.
Senza coloranti e conservanti, sono ricche di FIBRE, ottima fonte di MAGNESIO e senza SODIO.”

Beh, che ve ne pare? La confettura si fa in quattro e quattr’otto….complice il mio amico Bimby…voilà!
La confettura accidiosa….eccola qua!

Vi ricordo che si avvicina la scadenza del contest di Ely “e tu di che peccato sei?”, io sarò nella giuria, quindi affrettatevi ad inoltrare le ricette, siete ancora in tempo!

 

 
 
Ingredienti:
700 gr castagne cotte…io quelle di Noberasco di cui sopra, in commercio ne esistono anche altre varietà…oppure se siete delle grandi donne, potete anche lessarle voi e sbucciarle ad una ad una.
Avrete così tutta la mia ammirazione, giuro!
450 gr acqua
500 gr zucchero semolato
una bustina di vanillina (io non amo usare prodotti chimici, quindi ho messo mezzo cucchiaino abbondante di vaniglia bourbon in polvere)
100 gr rum
 
Preparazione
 
Col Bimby
 
Mettere nel boccale le castagne cotte, private di tutte le pellicine.
Versare l’acqua e cuocere 15 min 100° vel.1 antiorario.
A cottura ultimata frullare per 1 min. vel.5-7.
Unire al composto lo zucchero e la vaniglia (o vanillina), cuocere col cestello appoggiato sul coperchio al posto del misurino (questo per evitare schizzi!) per 30 min.100° vel.2.
Togliere il boccale e far raffreddare per circa una decina di minuti.
Riposizionare il boccale e versare il rum, amalgamando 3 min. vel.4.
A fine cottura controllare la densità raggiunta con la prova del piattino; lasciare un piattino da caffè qualche minuto in frigorifero, poi metterci sopra una goccia di confettura ed inclinare; se la goccia è densa e cola a fatica, allora è pronta, altrimenti necessiterà ancora di vari minuti di cottura.
In questo caso prolungare di pochi minuti la temperatura a varoma.
 
Senza Bimby
 
Cuocere in una casseruola le castagne con l’acqua per circa 20 minuti, mescolando ogni tanto.
Lasciar intiepidire e poi mettere in un robot da cucina o in un blender; tritarle in modo da ottenere una purea.
Rimettere nella casseruola, unire lo zucchero e la vaniglia (o vanillina) e cuocere sempre mescolando in continuazione a fuoco medio per una quarantina di minuti.
Fate la prova piattino per vedere se è cotta al punto gusto…altrimenti continuate ancora sino a che la consistenza sarà quella desiderata.
Lasciar raffreddare e poi aggiungere il rum…mescolare per qualche minuto energicamente in modo da amalgamarlo perfettamente al composto.
 
A questo punto invasare: sia che l’abbiate fatta col Bimby che senza, le regole dell’invaso rimangono le stesse: utilizzare vasetti perfettamente puliti e sterilizzati, riempire sino a mezzo centimetro dal bordo, chiudere con i coperchi e capovolgere sino a completo raffreddamento per creare il sottovuoto.
 
A questo punto gustare su una bella fetta  biscottata, una fetta di pane o pan brioche…insomma su quello che più vi piace, accompagnata da un bel the, io ho preferito questo di Twinings, una miscela nuovissima e molto intensa…infatti il suo nome è Intense Premium Tea, ve lo consiglio per una merenda e una colazione all’insegna del buono!
 
 
 
 
 
Inutile dirvi che ai miei cari è piaciuta tantissimo….ed ho fatto in frettissima, eheheh!!!!
 
————————————————————————————————————-
 
E adesso vogliate dedicarmi ancora un minuto…
 
Voglio riportare la mail di Patrizia (Melagranata), così come lei me l’ha inviata, perchè mi piacerebbe che tutti i i miei lettori e lettrici facciano qualcosina, anche piccola per aiutare chi in qusto momento sta peggio…
 
 
Carissimi,

Stasera è difficile scrivere questa mail.

Senz’altro tutti voi avete saputo delle sei persone travolte dall’alluvione, quattro donne e due bambine piccolissime; avete visto le immagini della mia città ferita, delle strade e delle piazze allagate, della gente travolta dall’acqua impazzita, dei palazzi violati, delle auto trascinate via.
Oggi la pioggia, dopo giorni, ci ha offerto una tregua: centinaia e centinaia di volontari, in gran parte giovani , si sono presentati volontariamente nelle strade piene di fango, nelle piazze che portano i segni del terribile scempio.
E’ stata una giornata di forza incredibile, di risposta della città, dei giovani di questa città, che come nel 70, hanno commosso per la serietà, la semplicità, la dedizione. Squadre di ragazzi hanno pulito, svuotato cantine, lavato suppellettili, liberato garage, consolato e risolto piccoli grandi problemi.
 E domani torneranno là!

No, i nostri ragazzi non sono tutti “veline” e “grandi fratelli”: quelli sono le eccezioni! La nostra gioventù è bella, sana e pulita! Un sollievo e una speranza per il futuro di questo Paese!

Come sul blog, anche da qui vi chiedo se potete diffondere e partecipare all’iniziativa Un filo di speranza per i bambini delle case famiglia di Rocchetta Vara.
Vi riassumo in breve: la settimana scorsa ho visto sul tg regionale l’intervista ad una responsabile della Gulliver, una cooperativa sociale di Borghetto Vara (SP) che si occupa di anziani, disabili, bambini. E’ responsabile di due case-famiglia distrutte completamente dall’alluvione del 25 ottobre.
I bambini hanno perduto tutto: abiti, oggetti, libri, giochi… la cooperativa ha perso i pullmini, le auto, le case, la sede. Tutto!!
E’partita così l’iniziativa.
Facciamo una donazione (anche piccola, piccolissima – è anche deducibile dalle tasse!)
Chi ha un blog, per favore, condivida il logo e soprattutto l’IBAN sulla bacheca ,e posti una ricetta da donare ai piccoli.

 

 
 

Chi non ha un blog, può inviarla a questo indirizzo (la mail di Patrizia…ndr)

Ovviamente non è un contest: non si vince nulla. Non ci sono limiti alle ricette, che possono essere nuove, vecchie, ecc…

Potete anche, se volete, raccogliere abiti, libri, materiale di cancelleria, giocattoli, da inviare ai piccoli.

Stiamo cercando un luogo, – chiesa, convento, sede di associazioni di volontariato, ecc. – dove potrete inviarli e dove saranno a loro disposizione: i Frati di Spezia ci avevano dato disponibilità, ma purtroppo non hanno potuto confermarla: per l’emergenza non hanno più posto!!
Vi farò sapere appena possibile.
Troverete altre indicazioni sul blog, ma qui vi lascio il codice IBAN della Gulliver

 

 

Grazie, per quello che potrete fare.

Noi stiamo tutti bene.
Grazie mille a tutti gli amici che ci hanno scritto e telefonato per avere nostre notizie: abbiamo vissuto una gran paura per la Fotografa, rimasta ore bloccata nel centro città, il giorno dell’alluvione, proprio in quella via xx Settembre che si è allagata per metà.
Ma è poi tornata a casa, al sicuro.
Non così altri, purtroppo!

Niente ricetta, oggi, vi dispiace?

Non è retorica, ma non me la sento proprio!
Invece, se vi fa piacere, un grandissimo abbraccio!

Patrizia

Qua sul sito della Melagranata ulteriori indicazioni. Anche Cinzia di Cindystar ha postato un bellissimo articolo giorni fa, lo potete vedere qui.
La mia ricetta per questo progetto la vedrete e breve…per ora volevo solo rendere tutti partecipi di questa bellissima iniziativa.

Un abbraccio e buona giornata a tutti

 
 

You Might Also Like

33 Comments

  • Reply
    chatapoche.com
    10 Novembre 2011 at 23:10

    Abbinamento perfetto e scorciatoia molto apprezzata 🙂 credo che copierò presto!

    ps. ho letto l'appello di Melagranata e parteciperò.

    Baci
    Mari

  • Reply
    SONIA
    10 Novembre 2011 at 20:18

    Idea! Accoppiare i biscottini di riso venere con questa deliziosa crema ^_^ si può volere di più?

  • Reply
    Micaela
    10 Novembre 2011 at 14:20

    golosissima questa ricetta…
    per l'accaduto sono senza parole anch'io 🙁

  • Reply
    °Glo83°
    10 Novembre 2011 at 11:17

    deliziosa!!! e il trucchetto mi piace molto!!! 😉

  • Reply
    Milen@
    10 Novembre 2011 at 10:15

    Utile trucchetto 😀

  • Reply
    letrecivette
    10 Novembre 2011 at 9:27

    Ciao Simo vado a leggere meglio allora..a presto!Monica

  • Reply
    monica
    9 Novembre 2011 at 22:27

    cara simo mia, prima ancora che commentare questa crema meravigliosa (io potrei uccidere per la crema di marroni!) voglio complimentarmi con te, ma del resto non potevo aspettarmi altro, per aver partecipato a questa bellissima iniziativa, alla quale farò del mio meglio per partecipare. e seguirò il blog per vedere dove posso mandare qualcosa per bimbi piccoli..
    per quanto riguarda la ricetta, ho già detto tutto. no, manca che belle foto!!! un bacio grande

  • Reply
    Patrizia
    9 Novembre 2011 at 21:56

    Questa è un' iniziativa veramente lodevole a cui basta pochissimo per far felice qualcuno!! L' avevo già vista e parteciperò di sicuro! La tua cremina è deliziosa!! un bacione!

  • Reply
    rebecca
    9 Novembre 2011 at 18:29

    la crema di marroni è una vera squisitezza, anch'io sono del club-non ce la posso fare- quando si tratta di sbucciare le castagne, per cui grazie della dritta.
    già mi sono attivata per aiutare almeno con un contributo le persone della liguria e toscana con le raccolte fondi , prendo nota anche di questa iniziativa grazie, un abbraccio
    ciao Reby

  • Reply
    Anna
    9 Novembre 2011 at 15:01

    Condivido con piacere, sperando di poter in qualche modo essere d'aiuto…grazie…

  • Reply
    Serena
    9 Novembre 2011 at 14:39

    Poveri noi, com'è triste la situazione del nostro paese, da tutti i punti di vista… un po' di dolcezza (pure pigra, se è il caso) ci sta sempre bene… e gli spitzbuben, sì, sono tratti dal mitico libro: non è adorabile?

  • Reply
    Stefania
    9 Novembre 2011 at 14:25

    Quante cose in questo post
    tutte belle e ..da afre
    ciao

  • Reply
    pensieriepasticci
    9 Novembre 2011 at 14:19

    Grazie di cuore amiche mie, sapevo di poter contare su di voi.
    Per Vale: le castagne GIA' COTTE, si rimettono un quarto d'ora a cuocere con dell'acqua nuova…con quest'acqua poi si frullano (altrimenti non si ottiene una purea bella fluida)
    Baci a tutte

  • Reply
    dolcipensieri
    9 Novembre 2011 at 14:05

    grazie per averci informato dell'iniziativa!!! ricettina che quest'anno non posso fare: da noi i castani sono tutti malati e poi il caldo precedente che è durato per un po' non gli ha giovato!!! peccato! ciao

  • Reply
    soleluna
    9 Novembre 2011 at 13:36

    Simo gazie per averci fatto conoscere l'iniziativa di Patrizia…la tua ricetta di oggi mi sembra ottima anche sei io non la proverei mai le castagne non mi piacciono 🙁 ciao Luisa

  • Reply
    Damiana
    9 Novembre 2011 at 11:58

    Bellissima l'iniziativa di Patrizia,stò già pensando ad una ricettina!!Per quanto riguarda la tua accidia,beh le faccio i complimenti perchè ti ha svelato una scorciatoia golosissima!!
    UN bacione Simo e grazie per queste informazioni…vado a mettere il banner!!

  • Reply
    Giovanna
    9 Novembre 2011 at 11:41

    La marmellata di marroni mi piace tanto. ^-^
    Partecipo volentieri all'iniziativa promossa da Melagranata!
    Un bacione!

  • Reply
    titty
    9 Novembre 2011 at 11:40

    Simo ammetto che la scorciatoia che hai preso è una genialata, io amo la confettura di castagne ma non la faccio proprio perchè ci vuole troppo tempo.BRAVAAAAAAAAAAAAAA!!!
    Riguardo all'iniziativa del blog melograno stavo già pensando ad una ricettina 😉

  • Reply
    Nel cuore dei sapori
    9 Novembre 2011 at 11:37

    ottima sia la ricetta che l'iniziativa,complimenti!

  • Reply
    la Melagranata
    9 Novembre 2011 at 11:21

    Grazie Simo! Sei davvero una persona dolcissima! Grazie e aspetto la tua ricetta, che saprà, sicuramente, essere fonte di gioia e di sorrisi per i piccoli!
    Un abbraccio grande grande
    Patrizia

  • Reply
    Valentina
    9 Novembre 2011 at 11:20

    che bel gesto hai fatto! sulla ricetta non capisco: l'acqua la usi per lessare e poi la riusi per mettere in casseruola?

  • Reply
    Kiara
    9 Novembre 2011 at 11:18

    Un caldo abbraccio pieno di solidarietà a tutte le famiglie colpite dal disastro…. non serve aggiungere altro. Brava te che sensibilizzi… 🙂

  • Reply
    Perle sulla Forchetta
    9 Novembre 2011 at 10:58

    Ottima idea non vedo l'ora di farla assaggiare ai miei bambini che di marmellata ne sono ghiotti e che dire di mio marito……… Baci e a presto

  • Reply
    POPA
    9 Novembre 2011 at 10:58

    Ecco ecco, una bella idea per far fuori le mille castagne che mi hanno portato!!! 😀
    Grande iniziativa 😀

  • Reply
    meggY
    9 Novembre 2011 at 10:11

    Che idea squisita!Invitantissima questa crema … abbraccio per Patrizia e per chi soffre anche da parte mia, grande iniziativa!Smack

  • Reply
    Pagnottina
    9 Novembre 2011 at 10:06

    Grazie Simo!Per l'iniziativa e la crema che vorrei poter fare prima o poi. 🙂 Un bacio

  • Reply
    lucy
    9 Novembre 2011 at 9:57

    ho letto anche io la lettera di Patrizia ed è giusto diffonderla il più possibile.ottima questa crema, veramente molto gustosa

  • Reply
    Ely
    9 Novembre 2011 at 9:19

    Grazie per aver fatto conoscere l'iniziativa legata a Patrizia oa ci dò uno sguardo più approfondito.
    Per la tua crema di marroni sorvolo, potrei mangiarla tutta tutta da sola e io non ho manco la colite a fermarmi 🙂
    baci

  • Reply
    due bionde in cucina
    9 Novembre 2011 at 9:13

    voglio esserci anche io per i bambini e la gente di Rocchetta Vara.
    Per quanto riguarda la pigrizia e la tua confettura di castagne, avrei cercato anche io un'alternativa più semplice.
    Ho sbucciato solo una volta in vita mia castagne per una zuppa per 10 persone e ho detto:"mai più".
    Un bacione

  • Reply
    Mary
    9 Novembre 2011 at 8:55

    E' terribile quello che è accaduto , speriamo di non sentire piu di questi disastri . Dev'essere buona questa crema.

  • Reply
    Claudia
    9 Novembre 2011 at 8:49

    mamma mia Simo.. io non ho davvero parole per ciò che è accaduto!!!! una preghiera per chi è meno fortunato di noi!:-(.. un baciotto.. ah! mai assaggiata una crema di castagne, deve essere ottima la tua!! baci e buona giornata .-)

  • Reply
    Carmen
    9 Novembre 2011 at 8:35

    Ciao Simo, buon giorno! Sono vere disgrazie, ma in questi momenti gli italiani sanno essere generosi. Nel suo piccolo ognuno deve fare quel che può.
    Bellissima anche la ricettina di oggi e viva l'accidia ogni tanto!
    Baci
    Carmen

  • Reply
    dolci a ...gogo!!!
    9 Novembre 2011 at 8:34

    Pe ril mont blanc ho usato anch'io lo stesso trucchetto e devo dire che il sapore è ottimo anzi visto la facilità di esecuzione mi lancio anch'io in questa preparazione e pollice su per patrizia!!baci,imma

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.