Pani e lievitati con lievito naturale, di birra, e macchina del pane

Pane ai sette cereali semi e noci

pane ai sette cereali semi e noci

Questo pane ai sette cereali semi e noci, è saporito e rustico quanto basta; tagliato a fette si può tostare e spalmare con patè, confetture etc…

Ormai chi mi ferma più?!
Adoro troppo fare il pane…
Non sempre mi ci metto con le lunghe lievitazioni, a volte mi piace anche creare qualcosa che possa crescere in meno tempo, ma che comunque mi permetta di avere una buonissima alternativa sia a pranzo/cena, che a merenda o colazione.
Questo pane ai sette cereali semi e noci mi ha stupito per la sua bontà…avevo una farina ai cereali acquistata in un mercato durante una gita fatta prima dell’arrivo della pandemia; prossima alla scadenza, e stipata in fondo ad un armadietto, mi ero quasi dimenticata di averla.
Nel fare pulizia, ecco che mi è saltata magicamente all’occhio: vuoi che la Simo faccia scadere un tesoro così prezioso senza impiegarlo nella preparazione di qualcosa di buono?!
Giammai!
Detto fatto, ho subito pensato ad un pane rustico e ricco di sapore: l’obiettivo era di tostarlo e servirlo a colazione magari spalmato con un velo di confettura.
Una volta cotto e fatto a fette, ho poi però constatato che è buono in qualsiasi occasione; l’ho degustato insieme ad una ricca insalata e mi è servito per fare scarpetta e per prendere fino all’ultima fogliolina nel piatto 😉
L’ho accompagnato ad un buon sughetto e a delle polpettine, qualche sera fa, a cena…
Per finire è stato superlativo, appena tostato sotto al grill e spalmato con questo pesto saporitissimo trovato nell’ultima Degustabox arrivata qualche giorno fa.
Insomma, potete mangiarlo quando vi va e servirlo in molteplici occasioni; avanzata qualche fetta, l’ho congelata e vi assicuro che, anche una volta leggermente riscaldata in forno, era come appena sfornata.
Provate e mi darete ragione!

Potrete usare anche una farina integrale, oppure una farina ai cinque cereali; ogni tipologia di farina richiede una quantità di acqua differente, quindi regolatevi aggiungendone un poco qualora il composto fosse troppo duro oppure aumentando con un pochino di farina in fase di impasto nel caso in cui fosse troppo molliccio.
Anche con farine ai sette cereali di marca differente, potrebbe essere che l’assorbimento non sia il medesimo; la mia era una farina di un mulino artigianale, molto rustica che però ha dato al pane una consistenza ed un gusto meravigliosi!

Print Recipe
Pane ai sette cereali semi e noci
Questo pane ai sette cereali semi e noci, è saporito e rustico quanto basta; tagliato a fette si può tostare e spalmare con patè, confetture etc…
pane ai sette cereali semi e noci
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 2 e 1/2 ore
Porzioni
pane in cassetta
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 2 e 1/2 ore
Porzioni
pane in cassetta
Ingredienti
pane ai sette cereali semi e noci
Istruzioni
  1. Sciogliere il lievito in un poco dell'acqua totale a temperatura ambiente, lasciarlo riposare coperto per alcuni minuti. Versare la farina ed i semini nella planetaria, aggiungere l'acqua e il lievito sciolto, l'olio, il succo di limone, il miele ed iniziare ad impastare con il gancio apposito.
  2. Aggiungere anche il sale, continuando ad impastare con la planetaria; Il composto dovrà essere morbido ma elastico al contempo. In ultimo unire i gherigli di noce spezzettati grossolanamente (io non ho lasciato pezzi molto grossi, ho usato il mortaio), formare una palla, adagiarla in una grossa ciotola unta leggermente d'olio, sigillare con pellicola e lasciar lievitare fino quasi al raddoppio (per me un'ora e mezza circa).
  3. A questo punto sgonfiare delicatamente l'impasto, stenderlo e fare alcune pieghe a portafoglio; creare una sorta di cilindro e adagiarlo in uno stampo di pane in cassetta o da plumcake, unto d'olio e spolverizzato di farina. Lasciarlo lievitare così ancora un'oretta, coprendo con un canovaccio e al riparo da correnti d'aria.
  4. Nel frattempo portare il forno ad una temperatura di 220°, togliere la pellicola dallo stampo ed infornare il pane, cuocendolo per circa 30 minuti. Prima di inserire lo stampo nel forno, con uno spruzzino bagnare le pareti bollenti con abbondante acqua fredda, per creare del vapore che permetta così la formazione di crosta croccante e mollica soffice alla pagnotta.
  5. Una volta cotto, togliere il pane dal forno facendolo raffreddare sopra una griglia; appena intiepidito, sformarlo e lasciarlo ancora un po' sulla griglia in modo che raffreddi bene anche nella parte sotto e sui lati. Servirlo a fette.

Potrete utilizzare anche nell’impasto, al posto delle noci, le nocciole; io avrei voluto provare, ma ultimamente mi creano una forte intolleranza, quindi per evitare di star male ho preferito impiegare appunto le noci, che adoro e che grazie al cielo, posso mangiare in quantità senza avere nessun problema.
Secondo me anche i pinoli devono essere ottimi in un pane come questo, magari aggiungendo anche qualche erbetta profumata tritata, mmmm….ecco, mi è venuta questa bella idea per un futuro pane, proverò e vi saprò dire!
Largo come sempre alla fantasia in cucina…

Ora vi saluto e corro a portare giù il mio cagnolino…ringrazio tutte le amiche che, su Fb mi hanno dato qualche consiglio.
Ormai è più di un mese che sta con noi, io lo amo alla follia ma ancora non è semplice; stiamo imparando a gestirlo capendo le sue abitudini e viceversa lui abituandosi alle nostre.
Ancora non riesce a stare da solo, pian piano crescerà e le cose miglioreranno, almeno spero…
Comunque a presto; un grande abbraccio e buona continuazione di giornata!

simona

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Alice
    24 Giugno 2020 at 19:59

    Questo pane ha un aspetto meravigliosamente invitante!
    baci
    Alice

    • Reply
      Simona Milani
      25 Giugno 2020 at 10:10

      E’ molto buono, rustico e sfizioso! Un abbraccione grande <3

  • Reply
    zia Consu
    24 Giugno 2020 at 18:02

    E’ davvero meraviglioso e sono certa anche molto aromatico ^_^ Brava Simo!

    • Reply
      Simona Milani
      25 Giugno 2020 at 10:10

      Grazie davvero di cuore tesoro! Un abbraccio 🙂

  • Reply
    Elisa Cecilia
    24 Giugno 2020 at 13:43

    Ciao Simo, è davvero uno splendido pane, e la dice lunga… casereccio, profumato, delizioso… 👏👏👏 Le vedo bene due fette farcite con il cacciatorino… 😋😋😋 un abbraccione. 💖🌷

    • Reply
      Simona Milani
      25 Giugno 2020 at 10:10

      ahahahah fantastica idea il cacciatorino, non ci avevo pensato ;)…lo adoriamo!
      Un grande abbraccio amica mia, a presto <3

  • Reply
    annalisa
    23 Giugno 2020 at 22:03

    Sembra davvero magnifico Simona.. io sono più per le lievitazioni veloci, quindi questo pane per me è perfetto, lo metto in lista!

    • Reply
      Simona Milani
      24 Giugno 2020 at 10:00

      Provalo mia cara, vedrai che ti piacerà. Proprio stamane me ne sono mangiata una bella fetta con un velo di confettura 😉
      Un grande abbraccio…e se poi lo farai, mi dirai…

  • Reply
    saltandoinpadella
    23 Giugno 2020 at 22:02

    Evvai Simo vedo che ti sei davvero lanciata, e sei diventata bravissima. Non so perchè ma mi ha fatto venire in mente i french toast. Secondo me dovrebbe essere perfetto proprio per il suo gusto rustico. Gli animali ti rubano il cuore, io lo so bene. Adoro tutti gli animali. Sono felice che vi stiate un po’ abituando. Mi mandi qualche fotina? sono curiosa

    • Reply
      Simona Milani
      24 Giugno 2020 at 10:02

      Grazie cara, ho ancora molto da imparare e da capire, ma mi impegno al massimo e ci provo…
      Il piccolo Hunfry è impegnativo ma dà tantissimo amore e devo dire che in alcune giornate tutto fila via liscio come l’olio (in altre un po’ meno, ma ci proviamo…)
      Un baciotto e non mancherò di inviarti qualche foto!

  • Reply
    CLAUDIA DI NARDO
    23 Giugno 2020 at 13:04

    Buonissimo e anche molto bello questo pane.. Gustato con quel pesto poi! Io amo tantissimo le lunghe lievitazioni.. ma come dici tu.. non sempre si ha tempo! Ottima anche la farina usata.. Un bacione

    • Reply
      Simona Milani
      23 Giugno 2020 at 15:20

      Grazie davvero di cuore, è bello sì, ma soprattutto buono…da bruschettare è perfetto!
      Non ti dico con un velodi burro e marmellata…divino…
      Bacioni cara, buon pomeriggio

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.