conserve e marmellate

Dado vegetale casalingo

dado vegetale casalingo
image_pdfimage_print

 

Da tempo desideravo provare a farmi il dado in casa….avevo visto la ricetta sul libro base del Bimby e comunque anche su altri blog, e la cosa mi aveva incuriosito tantissimo.
 
Ero stata poi spronata da Cindy tempo fa, la quale mi aveva detto che li utilizzava anche per dei regalini, e poteva essere una splendida idea per Natale…così ho voluto provare.
Ne sono rimasta davvero soddisfatta…mi ci rimetterò fra un pò per preparare questo dado vegetale casalingo, buonissimo e genuino, da mettere nei miei pensierini e cestini Natalizi!
Cosa c’è di meglio che un’ottima preparazione fatta con le nostre manine?
Secondo me nulla…
 

 

 

 
 
Ingredienti:
2 carote belle grandi
200 gr.di sedano
1 cipolla
1 pomodoro
1 zucchina
1 spicchio d’aglio
1 manciata di funghi freschi
1 foglia d’alloro
poche foglie di basilico, salvia e aghetti di rosmarino
1 ciuffo di prezzemolo
30 gr.di vino bianco secco
1 cucchiaio di olio
200 gr.sale grosso
la ricetta prevedeva anche 50 gr.di parmigiano grattugiato, io non l’ho messo
 
Preparazione:
Tritare nel boccale tutte le verdure per 10 sec.a vel.7. Unire il sale l’olio il vino e cuocere 20 minuti temp.varoma vel.2 tenendo il misurino inclinato; alla fine, se si vuole, si aggiunge il parmigiano e si porta per qualche secondo a velocità 6.
Successivamente ho omogeneizzato il composto portando lentamente a vel.10 per 1 minuto, ed ho addensato ancora un pò (10/15 minuti) a varoma a vel.2.
Ho invasato in vasi di vetro ben puliti e sterilizzati in forno, ho chiuso e capovolto per formare il sottovuoto fino a completo raffreddamento.
Una volta aperto il vasetto e utilizzato il prodotto, si deve conservare in frigorifero…si conserva bene e ben chiuso per parecchio tempo, vista la presenza del sale, anche se io preferisco mettere un filo d’olio d’oliva in superficie prima di chiuderlo.
 
 

 

E’ possibile realizzare questo dado anche senza Bimby, mettendo gli ingredienti dentro ad una pentola, frullandoli con un frullatore ad immersione e poi cuocendo per i tempi indicati…successivamente, prima di invasare un altro colpetto di minipimer è d’obbligo…
…Buon dado a tutti!
Una volta assaggiato questo, non tornerete mai più indietro, parola.

A presto!

 

You Might Also Like

34 Comments

  • Reply
    HYSTERIA LANE
    21 Aprile 2010 at 13:51

    Senti Simo, ma ti sembrerebbe eretico far asciugare tutto in forno a, diciamo 50°? così dovrebbe formarsi una polvere che si può usare come il dado granulare..

    Attendo commenti

    daniela

  • Reply
    Sabrina
    6 Novembre 2008 at 10:13

    Ecco ho dimenticato che è perfettio anche per un sugo veloce veloce al sapore di verdure ;O) magari per ravioli o gnocchi.
    A presto,
    Sabrina

  • Reply
    Sabrina
    6 Novembre 2008 at 10:11

    Sai che non ho il Bimby, ma il dado casaligno me lo preparo comunque, cuocendo le verdure al vapore (carota, patata, zucchina, erbette/spinaci, ed eventuale verdura di stagione), lascio raffreddare, metto nel robot, aggiungendo un pizzico di sale e la cipolla cruda; poi, una volta ben amalgamato, metto nel formaghiaccio e metto in freezer. Si conserva a lungo (avevo provato a conservarlo in frigorifero in un vaso, ma è durato poco più di 15gg) e insaporisce minestre, risotti, contorni e piatti di carne, anche la semplice lonza in padella!
    Un raggio di sole,
    Sabrina :O)

  • Reply
    twostella il giardino dei ciliegi
    3 Novembre 2008 at 19:38

    Un’idea pratica e utile! Buona settimana

  • Reply
    carmen
    3 Novembre 2008 at 17:18

    Solo una domanda: sterilizzare in forno, hai detto? A che temperatura e per quanto tempo? Scusa, sai, ma non tutte sono maghe esperte dei fornelli come te.
    Tvb
    Carmen

  • Reply
    carmen
    3 Novembre 2008 at 17:15

    Ciao Simo,
    ottimo suggerimento! Anche io sono stata sempre incuriosita dalla ricetta del Bimby, ma non sapevo se fidarmi. Con la tua ricetta vado sul sicuro. Ho scorso la lista degli ingredienti e dato che sabato ho fatto una spesona, ho tutto. Domattina provo e poi ti faccio sapere.

  • Reply
    Pippi
    3 Novembre 2008 at 15:33

    Simo hai ragione ne ho viste anch’io diverse versioni del dado ..ogni volta che mi viene in mente non ho tutti gli ingredienti……ma senti un pò….io non ho il bimbi….basta usare un mixer e poi far cuocere in una casseruola?
    voglio provare !!!
    ciao Pippi

  • Reply
    Susina strega del tè
    3 Novembre 2008 at 15:30

    Bravissima Simo!!!

  • Reply
    Mariarita
    3 Novembre 2008 at 14:56

    Ciao magica cuochina!!!
    Bacioni e grazie
    Mariarita

  • Reply
    Camomilla
    3 Novembre 2008 at 13:42

    Simo sei geniale, anche il dado vegetale fatto in casa prepari… trovo che sia una fantastica idea, non solo come regalo natalizio, ma anche da utilizzare quotidianamente! Brava!
    Baci

  • Reply
    Antonella
    3 Novembre 2008 at 12:34

    Anche io ho finalmente provato questa prelibatezza…..e non ne farò mai più a meno ;o)
    Dado industriale e glutammato monosodico per sempre banditi dalla mia cucina!!!
    Un bacione Simo…e buona settimana!!!

  • Reply
    pensieriepasticci
    3 Novembre 2008 at 10:44

    Ciao ragazze, penso che il dado si possa fare anche senza bimby…basta tritare ben bene gli ingredienti e poi cuocerli per almeno un’ oretta a fuoco basso in una casseruola a bordi alti, fino al restringimento voluto…io lo preferisco piuttosto denso….
    Certo è che il bimby ti agevola di moltissimo il lavoro…..
    Baci a tutte!

  • Reply
    VANESSA
    3 Novembre 2008 at 9:57

    mitico bimby ma se non si ha in casa questo tesoro di macchina… che dici è diofficile fare il dado?

  • Reply
    stellafede
    3 Novembre 2008 at 8:47

    questa si che è unacosa utilissima da fare…sopratutto fa bene alla salute evitare tutto ciò che di sconosciuto metteno nel dado comprato al supermercato…brava! baci

  • Reply
    zagara
    3 Novembre 2008 at 8:23

    Ciao cara io lo faccio sempre e ormai lo uso anche da solo per condire la pasta ai bimbi

  • Reply
    pensieriepasticci
    3 Novembre 2008 at 7:29

    Grazie a tutte!!!!!
    Addirittura il dado granulare Brii, non ci posso credere!
    Proverò, si si si!!!!!!!!
    Grazie ancora, bacioni e buon lunedì!

  • Reply
    brii
    3 Novembre 2008 at 6:40

    il mitico dado bimby!!!
    bravissima!!
    per i regali trattalo come una marmellata..lo invasi bollente, chiudi e capovolgi.
    una volta aperto si tiene in frigo.
    le prime volte quando lo regalavo…dovevi vedere che facce..tutti che pensavano che fosse una delle mie marmellate strane.
    adesso regolarmente lo preparo a quegli amici sempre di corsa e che non hanno proprio tempo stare in cucina:))
    se vuoi puoi anche ridurrlo in granulare..
    lo stendi su una placca da forno sulla carta da forno..
    fai seccare a 160°.
    non fare uno strato troppo grosso.
    poi una volta secco lo rifrulli..et voilà…hai il dado granulare!!
    forte no?? :)))
    ti auguro uno splendino lunedì!!
    qui diluvia….è bellissimo!!!
    bacioniii

  • Reply
    Cindystar
    2 Novembre 2008 at 21:44

    Eh sì,questo dado è un SUPER dado!…niente a che vedere con la “robaccia” industriale che vorrebbero propinarci!…ormai è un classico moderno difficilmente rimpiazzabile!
    Buona settimana,Simo!

  • Reply
    babi
    2 Novembre 2008 at 21:14

    ma dai…pure il dado fatto in casa…sei una grande! baciotti, Babi

  • Reply
    Lo
    2 Novembre 2008 at 20:25

    bravissima Simo….io uso oramai solo dado casalingo…non ne compro nemmeno mezzo cubetto….ehehe un bacione

  • Reply
    pensieriepasticci
    2 Novembre 2008 at 19:41

    Credetemi, è più facile a farsi che a dirsi!!! E volete mettere il gusto e il sapore che dà ai piatti??
    Ne basta un cucchiaino, e insaporisce in maniera naturale e genuina!
    Grazie per i commenti!!!!!!!!!!!
    Buonissima serata, bacioni!!!!!!

  • Reply
    dario
    2 Novembre 2008 at 19:36

    uhhhh Simo!!!! ne hai fatto proprio una quantità enorme!!!!
    sei bravissimaaaa!!!!!
    ciaoooo e buona serata!!!!!
    un abbraccio

  • Reply
    Fiorella
    2 Novembre 2008 at 18:58

    Ciao Simo!!! Sai che credevo fosse più difficle la preparazione del dado??Quasi quasi ci provo 🙂

    Baci

  • Reply
    Mary
    2 Novembre 2008 at 17:37

    Brava anch’io lo faccio è più genuino !!!!

  • Reply
    clamilla
    2 Novembre 2008 at 17:23

    Bellissima idea!
    Ciao buona serata!
    Marty

  • Reply
    unika
    2 Novembre 2008 at 16:00

    si…tempo fa l’ho fatto anche io…buonissimo.-)
    Annamaria

  • Reply
    Castagna e Albicocca
    2 Novembre 2008 at 15:34

    ehm….ho inavvertitamente commentato con il mio account personale…trovi qui il mio blog di cucina… se vuoi farci visita sei la benvenuta!

    Albicocca

  • Reply
    bla bla
    2 Novembre 2008 at 15:28

    grandeeee! utilissimo per me che odio quello industriale ma adoro preparare i risotti…grazie!

    Albicocca

  • Reply
    essenza di vaniglia
    2 Novembre 2008 at 14:37

    quanto mi piace questa idea del dado fatto in casa! una mia amica, con il bimbi, lo fa anche di carne…
    brava!!! :-)))

  • Reply
    Maya
    2 Novembre 2008 at 14:02

    Io il dado è un cosa che non uso mai…. quello fatto in casa è sicuramente migliore e più sano di quello che trovi al super…. chissà le porcherie che ci sono dentro!!!meglio non indagare va..
    Bacio e buona domenica

  • Reply
    emilia
    2 Novembre 2008 at 13:47

    L’ho finito giusto giusto ieri con l risotto. Devo rifarlo, e’ comodo e buono. Buona domenica.

    Anche le pappardelle con i funghi non sono male…mi guardano !!!
    Bacioni.

  • Reply
    Paola
    2 Novembre 2008 at 13:46

    Molto interessante, proprio l’altro giorno parlavo con una cara amica blogger del dado in commercio pieno di glucomannano, bleah….bella idea per i pensierini natalizi, io sto iniziando a pensarci. Bacioni

  • Reply
    manu e silvia
    2 Novembre 2008 at 13:34

    Ma sei una fonte inesauribile di idee e soluzioni pratiche in cucina!!
    un bacione

  • Reply
    Dida70
    2 Novembre 2008 at 13:20

    Grande Simo!!!Che bella idea!!!
    bacioni
    dida

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.