Home pasticci salati - primi piatti Risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa

Risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa

di Simona Milani
risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa

Il risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa è davvero delizioso, profumato e raffinato; leggermente pungente è una vera coccola per il palato!

Bentornata stagione fredda…
Insomma, bentornata non è proprio la parola che vorrei dire, in quanto io odio l’inverno (non c’è verso di farmelo piacere, purtroppo).
L’unico motivo per il quale amo queste temperature è per i cibi caldi e confortanti che si possono pregustare, come i sughi a lenta cottura, gli stracotti di carne e di verdura, i risotti…mmmm…
Si, i risotti.
Li amo, in tutti i modi.
Sono lombarda di origine e sono cresciuta a pane e risotto; ne ho già parlato in vari post e gli ho dedicato anche un capitolo nel mio ebook, qui…
La nonna Gina era una maestra del risotto, e se avanzava lo scaldava “al salto”…
Diventava così ancor più buono e croccante, soprattutto il risotto giallo, che insieme a quello coi fagioli era il suo cavallo di battaglia.
Bastava poco allora per fare un buon risotto; sicuramente si partiva da un brodo fatto come si deve (mica quello di dado, eh…)
Poi un buon bicchiere magari di vino rosso, un pezzetto di salsiccia, qualche verdura, lo zafferano…tutto lo rendeva così buono ed ogni volta diverso ed originale.
Chiaramente, in ogni piatto l’ingrediente principale è l’amore e lì ce n’era veramente tanto.
Ah la mia nonna…
Come mi manca.
A volte così tanto da star male.
Comunque, tornando ai risotti, io ho imparato a farli guardando lei….può sembrare una frase fatta ma è così.
la Gina non cucinava un pollo arrosto, neppure un brasato, o men che meno un pesce.
Lei era la maga delle zuppe, dei risotti …e del lavoro a maglia (questa però è un’altra storia).
Ed io non potevo fare altro che guardarla e….imparare!

risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa

Credo che se fosse ancora viva, sarebbe orgogliosa di me…
Lo è sempre stata.
Quando ho aperto il blog, ben un secolo fa, lei già stava male e dopo pochi mesi è mancata.
Sono certa che l’avrebbe appoggiato e mi avrebbe dato tanti consigli, a modo suo…
Diceva che io avevo preso l’intelligenza di suo marito (come se lei non ne avesse, mah!) e…beh, anche la sua passione, visto che il nonno era un cuoco di professione.
Lavorava nelle case dei ricchi signori a Milano, in città…prendeva il treno la mattina ed andava a cucinare in queste case, dove c’era anche il maggiordomo.
Ricordo che nonna mi diceva sempre che spesso il nonno portava a casa degli avanzi dalla casa dei signori milanesi. “Aristide, li prenda per i suoi nanin”..
Eh sì, era tempo di guerra e c’era una fame da matti, quindi la Gina aspettava come la manna l’arrivo a casa di lui la sera, sperando di racimolare qualcosa di buono, che poi si scaldava sulla stufa in ghisa per la cena.
Ricordo le sue parole: “quanta miseria gho avù! Adess che sun vegia, me senti una sciura!”
(traduzione: ho patito un sacco di miseria, ma adersso che son vecchia mi sento una signora…)
Nonostante tutto però è sempre andata avanti con grinta, forza ed orgoglio.

Quanti racconti…quante cose ricordo di lei.
Stavo ad ascoltarla per ore.

risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa

Risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa

Simona Milani
Il risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa è davvero delizioso, profumato e raffinato; leggermente pungente è una vera coccola per il palato!
Preparazione 10 min
Cottura 15 min
Portata Portata principale, primo piatto
Cucina facile, Italiana, leggera
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 300 g riso carnaroli
  • 100 g spinacini freschi già mondati, lavati ed asciugati
  • 1 litro abbondante brodo vegetale leggero
  • 1 scalogno piccolo
  • 1/2 bicchiere vino bianco secco
  • 90 g caprino fresco e cremoso
  • q.b olio extravergine d'oliva
  • q.b sale fino
  • 1 cucchiaio colmo pepe rosa secco (non in salamoia!)

Istruzioni
 

  • Preparare il risotto in una casseruola facendo soffriggere lo scalogno tritato finemente con un po' d'olio; appena imbiondito, unire il riso e tostarlo per alcuni minuti.
    Unire gli spinacini, mescolare bene e sfumare col vino bianco a fiamma vivace per far evaporare bene l'alcool; successivamente iniziare la cottura col brodo, un mestolo alla volta sempre mescolando e regolando di sale a piacere.
  • In un mortaio pestare grossolanamente il pepe rosa, ed aggiungerlo al risotto a fine cottura, tenendone da parte qualche pizzico per decorare al momento dell'impiattamento.
    Aggiungere verso fine cottura anche il caprino spezzettato e mantecare bene, proseguendo fino a completa cottura del riso.
  • Impiattare spolverizzando con un pizzico di pepe rosa su ciascun piatto, e servire caldissimo.

Note

Qualora ci fossero bambini a tavola, è possibile anche omettere il pepe, aggiungendone un pizzico, sempre pestato al mortaio, a piacere al momento dell’impiattamento solo agli adulti
Keyword caprino, pepe rosa, risotto, spinaci

Questo risotto probabilmente le avrebbe fatto sbarrare gli occhi: lei tradizionalista e genuina com’era, credo sarebbe stata un po’ sconvolta dall’accostamento che mi sono inventata.
Ma credetemi, questo risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa, beh…io l’ho trovato davvero speciale.
E forse forse…se l’avesse assaggiato…sarebbe piaciuto da matti anche a lei.

Cremoso, delicato ma con un tocco ed un retrogusto leggermente pungente dato dal pepe rosa: insomma, da provare.
Non mi dilungo oltre, ho già parlato troppo, eheheh
La ricetta, come vedete, è nel box qui sopra 😉

risotto agli spinacini con caprino e pepe rosa

Altri risotti?
Qui ho creato una piccola raccolta…risotti d’inverno, cinque idee per voi
…ideuzze che potrete visionare per prendere spunto, magari anche per le prossime feste, perchè no!

Digitando comunque la parola “risotto” nella casella cerca, troverete tante altre idee..in questi tredici anni ne ho messe davvero un bel po’ 😉
Vi mando un abbraccio, vi auguro una serena settimana e…
A presto con altre idee deliziose e golose

simona

You may also like

6 commenti

zia Consu 2 Dicembre 2021 - 16:44

Delizioso abbianmento Simo!

Rispondere
Simona Milani 3 Dicembre 2021 - 10:38

Provalo 😉 ti piacerà! Baciotti

Rispondere
Elisa Cecilia 29 Novembre 2021 - 15:39

Ciao Simo, spero tutto bene dalle tue parti. Qui solito tran-tran per fronteggiare quello che capita ogni giorno. Questo risotto è una goduria e sicuramente lo avrebbe apprezzato anche la Gina al primo assaggio. L’inverno non lo amo neppure io, il freddo lo mal sopporto però… ecco, ci si consola con scodelle di buon cibo bollente… Buon inizio settimana con inizio dicembre. Un abbraccione a tutti voi compreso Hunfry 🐶❤

Rispondere
Simona Milani 30 Novembre 2021 - 11:40

Si dai, periodo frenetico, poi ti scriverò, tante cose successe, tanti cambiamenti…
Si corre sempre comunque, e questo ci tiene vivi.
la nonna Gina eh sì….mi sarebbe proprio piaciuto potertela far conoscere. Una donna molto saggia e molto simile a te per tante cose…
Grazie e w il sole e il caldo ahahahaha noi siamo contro l’inverno, lo so!
Bacio da parte di tutti noi e abbraccio stritolante!

Rispondere
saltandoinpadella 29 Novembre 2021 - 14:00

A me non dispiace il freddo pungente, basta che le giornate siano con il sole. Quello che mi piace poco invece sono le giornate nebbiose e uggiose. Io sono romagnola ma devo avere qualche gene lombardo, perchè preferisco di gran lunga i risotti alla pasta. Anzi in casa mia ricotto batte pasta 8 a 1 🙂
ogni idea gustosa e invitante mi fa sempre comodo per variare

Rispondere
Simona Milani 30 Novembre 2021 - 11:24

Si, il sole va bene, ma anche troppo freddo…no, non ce la fò.
Nebbia, pioggia…per me sono il delirio, perdo tutta la voglia di fare e mi deprimo un sacco….
Devi avere qualche gene lombardo, ah sì….in effetti i risotti sono davvero il top, soprattutto in questa stagione, e rimettono in pace col mondo!
Un bacione cara e grazie <3

Rispondere

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.