Panini morbidi cotti al vapore

di Simona Milani
panini morbidi cotti al vapore

I panini morbidi cotti al vapore sono soffici e deliziosi e si prestano ad essere accompagnati sia al dolce che al salato

Ammetto che la cottura al vapore da me è sempre stata un po’ poco considerata.
Così come quella al cartoccio, (anche se nel blog nel tempo qualche ricettina l’ho postata, ad esempio qui ed ancora qui) a volte mi sembrava banale da proporre sul blog.
Non so il perchè… e sono ben conscia di quanto sia errato tutto ciò, ma che ci volete fare…ahimè è stato così!
Dopo però aver ricevuto da Russell Hobbs questa bellissima pentola multifunzione, la Good to Go multicooker per l’appunto, ecco che ho deciso di dare una svolta a questo pensiero strambo…
Da ora in poi ho deciso che ci saranno più ricette di questo tono: cuocere al vapore ed al cartoccio non vuol dire creare piatti scialbi e sciapi…
Vi mostrerò che anche questi tipi di cottura possono creare cose buone, golose ed irresistibili!
Ad esempio, guardate cosa ho voluto sperimentare al mio primo approccio con questa pentola fantastica: si, avete capito bene.
Ci ho cotto dei panini, e sì…proprio col vapore!
Non ci credete?!
Beh la ricetta è qui sotto, davanti ai vostri occhi: guardate che favola questi panini morbidi cotti al vapore, perfetti da abbinare sia al dolce che al salato.
Adatti anche da dare ai piccoli di casa (vista la morbidezza), per merenda o farciti da portare a scuola per l’intervallo di metà mattina.
Io li ho adorati con un velo di burro e della profumatissima marmellata e ne ho preparato subito uno per colazione: divino!
Che dirvi….
Amo i lievitati e dopo il pane cotto sulla griglia, vi propongo anche questa cottura alternativa che però mi ha pienamente soddisfatta!

panini morbidi cotti al vapore

La bellezza di questa pentola multicooker Good to go è che è davvero versatile, comoda e pratica da utilizzare.
Pensate che, con un semplice gesto, potrete staccare la parte elettrica in modo da portarla in tavola, e successivamente anche lavarla in comodità, a mano ed anche nella lavastoviglie!
Fantastico no?!
Poi è possibile usarla come cuociriso, pentola a vapore, slow cooker, per cuocere il sottovuoto; rosola, soffrigge, brasa e chi più ne ha più ne metta..insomma è fantastica.
Stavolta ho provato la cottura a vapore e che dire: promossa a pieni voti!
Mai avrei pensato di cuocere del pane con questa modalità…
E invece ecco qui i miei morbidissimi paninetti!

panini morbidi cotti al vapore

Panini morbidi cotti al vapore

Simona Milani
I panini morbidi cotti al vapore sono soffici e deliziosi e si prestano ad essere accompagnati sia al dolce che al salato
Preparazione 10 min
Cottura 35 min
lievitazione 2 h
Portata brunch, Colazione, lievitato
Cucina facile, Italiana, leggera, salutare
Porzioni 6 panini piccoli

Equipment

  • pentola multifunzione o vaporiera

Ingredienti
  

  • 150 g acqua naturale
  • 250 g farina 0
  • 9 g lievito di birra fresco
  • 1 pizzico zucchero
  • 1 cucchiaino sale fino
  • q.b olio d'oliva

Istruzioni
 

  • In una tazza sciogliere il lievito nell'acqua leggermente intiepidita con il pizzico di zucchero e mettere un attimo da parte.
    In un'altra ciotola (o nell'impastatrice) versare la farina addizionata del sale e pian piano unire il lievito sciolto, sempre impastando.
    Una volta ottenuto un bel panetto, se non si ha l'impastatrice, infarinare leggermente un piano di lavoro ed impastare a mano energicamente per un paio di minuti (nell'impastatrice bisognerà impastare per lo stesso tempo con il gancio apposito).
  • Oliare una grossa ciotola ed adagiare la palla d'impasto, sigillando con della pellicola; porre l'impasto del pane in un luogo tiepido al riparo da correnti d'aria a lievitare per circa due ore (dovrà circa raddoppiare).
    A questo punto riprendere l'impasto, stenderlo leggermente con un mattarello e fare delle pieghe a portafoglio, formando un salamotto che, con un tarocco o un coltello andrà diviso in sei parti uguali.
  • Formare con ogni parte dell'impasto un piccolo panino rotondo, poi posizionarlo in uno stampino di porcellana o un ramequin leggermente unto d'olio anch'esso: io ho ottenuto sei paninetti tondi.
    Riempire per circa 1 cm e mezzo la pentola con dell'acqua naturale, posizionare la griglia apposita per la cottura a vapore ed adagiarci sopra gli stampi con i panini all'interno; mettere il coperchio ed premere il tasto per la cottura a vapore.
  • Impostare il tempo di cottura (sempre sul display che è facile ed intuitivo), accendere la pentola e cominciare la cottura; questa pentola inizierà a cuocere solo una volta che avrà raggiunto i 100° e quindi in grado di produrre vapore: inizierà da qui il conto alla rovescia e alla fine un suono comunicherà la fine del tempo di cottura.
    Nel frattempo che la pentola inizierà a produrre vapore, i panini lieviteranno ancora per alcuni minuti…qualora non aveste questa pentola favolosa ma una normale vaporiera, andranno fatti lievitare dentro ai loro stampini coperti con un canovaccio per mezz'oretta prima di inserirli in vaporiera e cuocerli.
  • Una volta cotti, sollevare il coperchio ed estrarre con attenzione (il vapore ustiona!); far intiepidire e raffreddare i panini su una gratella, poi estrarli dallo stampo ed eccoli così pronti per essere degustati!

Note

Questi panini si conservano morbidi per un massimo di due giorni se tenuti ben chiusi in un sacchetto di cellophane o in un contenitore ermetico in luogo non umido.
E’ possibile anche utilizzare una vaporiera o il varoma del Bimby per cuocerli, nel caso non aveste la pentola Good to go.
Keyword cottura al vapore, panini, panini soffici, vapore
panini morbidi cotti al vapore

Questi panini durano al massimo due giorni, poi si induriscono.
Con queste dosi ne vengono 6 pezzi, grandi poco più di un panino al latte da tartina: secondo me li divorerete in un batter d’occhio.
Se vi dovessero interessare altre ricette di pane, cliccate QUI e ne trovate diverse, sia con lievitazione naturale che con lievito di birra e con macchina del pane.
E anche qui potrete trovare un’altra versione sempre di panini al vapore realizzati dalla mia amica Mirella, utilizzando sempre i piccoli elettrodomestici di Russell Hobbs 😉

Quindi ora vi lascio augurandovi una serena e bella giornata; ringrazio Russell Hobbs per avermi dato modo di provare questa pentola favolosa e…a presto!

Alla prossima ricetta pasticciona 🙂

simona

You may also like

8 commenti

Ivana 26 Novembre 2021 - 12:26

Ma che buoni devono essere Simo, morbidi e profumatimi cimenterò anche in questa ricetta, non ho mai provato a cuocere al vapore così, ma ci proverò.
Un mega baciotto

Rispondere
Simona Milani 27 Novembre 2021 - 19:11

Guarda anche io sono un po’ restia con questa cottura, ma voglio, vista la pentola megagalattica, provare e sperimentare un po’ di più!
E’ una cottura davvero sana…
E che dire di questi panini?!
Una nuvola!
Bacioni

Rispondere
ipasticciditerry 25 Novembre 2021 - 12:51

Io li faccio ogni tanto al vapore, con il mio fedele Bimby e devo dire che a noi piacciono molto. Restano soffici e morbidi per un paio di giorni, anche se restano un pochino pallidi. In realtà io al vapore cuocio tantissimi cose … una cottura molto salutare direi. Buona giornata Simo

Rispondere
Simona Milani 25 Novembre 2021 - 14:18

Hai ragione, sono io che uso troppo poco questa tipologia di cottura ahimè! Ed è un vero peccato…
Un bacione cara

Rispondere
Daniela 23 Novembre 2021 - 14:44

Io avevo fatto i muffin al vapore e mi sono piaciuti molto.
Mi manca da provare i panini. Bravissima!

Rispondere
Simona Milani 23 Novembre 2021 - 15:03

Provali! Sono super soffici!
Un bacione

Rispondere
saltandoinpadella 23 Novembre 2021 - 10:28

E’ da un po’ che voglio provare la cottura dei panini al vapore, come fanno gli orientali. Sono venuti benissimo. Secondo me con la nutella sono il top

Rispondere
Simona Milani 23 Novembre 2021 - 10:45

Infatti! Sono spaziali farciti con confetture, creme di nocciola ma anche con il prosciutto cotto, mmmmm….
baciotto…..prova anche tu e poi dimmi!
Buona giornata cara

Rispondere

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.