libri in cucina/ Pani e lievitati con lievito naturale, di birra, e macchina del pane

Pane con zucca e noci a lievitazione naturale

pane alla zucca e noci

Questo pane con zucca e noci a lievitazione naturale, è davvero speciale; rustico e saporito, è perfetto per accompagnare salumi e formaggi

Ogni tanto io e la Ely ci sentiamo nel pomeriggio e ci facciamo una bella telefonata dove ci raccontiamo di tutto e di più.
E’ bello perchè oltre a raccontarci la nostra vita, parliamo di noi, dei nostri genitori, figli etc; condividiamo anche tante passioni, parliamo delle nostre idee creative, dei nostri hobby, insomma è davvero bello avere un’amica con il quale parlare di tutto questo!
Ely è una forza della natura, lei fa davvero di tutto e di più (è una creativa a 360°); in cucina è bravissima e da anni nel suo frigo dentro ad un bel barattolo staziona Lazzaro, il lievito madre, che utilizza per preparare e sperimentare pani di ogni tipo, sempre al top.
Nel mio frigo invece stazionano Mowgli ed Hylario, due licoli strepitosi…
Il primo, è il regalo di Sabrine D’Aubergine durante la presentazione del libro “Il fornaio della domenica”; il secondo, mi è stato regalato da Molini Lario, precisamente dalle mani del maestro Antonio Cipriani, curato con affetto e amore, e perfetto per realizzare lievitati favolosi.
Un bel giorno, Ely, fra una chiacchiera e l’altra, mi parla di un nuovo libro appena acquistato: un libro sui lievitati.
” E’ davvero speciale…devi averlo!” mi dice…
Così, decido di farmi un regalo e me lo compro…il libro in questione è “la mia pasta madre” di Vea Carpi ed Irene Hager, che non conoscevo.
Beh, è un libro bellissimo!
Bello anche da leggere perchè racconta della vita in montagna dell’autrice che ha un agriturismo molto suggestivo proprio in Trentino, di nome Mas del Saro.
Fra le pagine del libro, subito mi è saltata all’occhio una ricetta di pane alla zucca e fichi secchi: “chissà che buono”, mi son detta; la zucca ce l’avevo freschissima, i fichi secchi però no.
Così ho pensato di sostituirli con le noci: ed ecco qui il risultato.

Purtroppo pensavo rimanesse un po’ più giallo, ma non è andata così, pazienza; ho impiegato una zucca butternut che avevo già aperta perchè utilizzata per altre preparazioni (solitamente la mia preferita è la mantovana) e delle noci del contadino, forse non bellissime da vedere, ma assolutamente buone.
Cosa dirvi…che questo pane alla zucca e noci a lievitazione naturale è uno dei migliori pani che mi siano mai riusciti; con pochissimo licoli la lievitazione è risultata perfetta ed il pane leggero e profumato; non avrei davvero mai pensato.
Soffice all’interno con una bella crosta croccante, è il pane perfetto per essere mangiato sia col dolce che col salato (l’ho provato anche a colazione con della confettura ed era spaziale).
Provatelo!
Monica…se mi leggi: eccolo qua, te ne avevo parlato 😉

Print Recipe
Pane con zucca e noci a lievitazione naturale
Un pane delizioso, ottimo sia col dolce che col salato, morbido e ben alveolato all'interno e con la crosta croccante. Irresistibile direi!
pane alla zucca e noci
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 16 ore
Porzioni
filone
Ingredienti
Per il lievitino
Per l'impasto
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 16 ore
Porzioni
filone
Ingredienti
Per il lievitino
Per l'impasto
pane alla zucca e noci
Istruzioni
  1. Per prima cosa, la sera prima, preparare il lievitino, mettendo in una ciotola capiente tutti gli ingredienti, e poi impastandoli bene. Coprire con un canovaccio bagnato e strizzato e lasciar riposare tutta la notte; al mattino sarà pieno di bolle.
  2. Cuocere la zucca al vapore e lasciarla raffreddare; schiacciarla con una forchetta ottenendo una purea; se serve passarla in un mixer, deve essere bella morbida e senza pezzettini. Metterla in una ciotola ed aggiungere il lievitino, l'acqua a temperatura ambiente, la farina; dare una prima e veloce impastata, fino a che la farina non avrà assorbito l'acqua. Lasciare in autolisi per mezz'ora, sempre coperto con canovaccio.
  3. Passata la mezz'ora, aggiungere le noci spezzettate al coltello ed il sale; finire di impastare ottenendo un impasto morbido, liscio e compatto. Fare un giro di pieghe stira e piega (sotto nelle note vi lascio il link del blog di Pan di pane che in un video lo spiega molto bene!) e mettere a lievitare in una capiente ciotola leggermente unta d'olio d'oliva, e coperta con il canovaccio bagnato e strizzato, rifacendo le pieghe ancora un paio di volte a distanza di mezz'ora l'una dall'altra.
  4. Dopo aver fatto due volte ancora le pieghe (è trascorsa quindi un'ora), coprire sempre col canovaccio e lasciar lievitare circa 7 ore; dopo questo tempo il volume dell'impasto dovrà essere più o meno raddoppiato. Rovesciare l'impasto su una spianatoia di legno infarinata abbondantemente e formare una bella pagnotta o un filone ( a piacere), avendo cura di pirlare bene l'impasto.
  5. Adagiare la pagnotta (o il filone) in un cestino da lievitazione sempre infarinato, coprire col canovaccio bagnato e lasciar lievitare ancora un'oretta- un'oretta e mezza circa in un luogo tiepido e al riparo da correnti d'aria.
  6. Accendere il forno e portarlo, con funzione statica, a 240 gradi; trascorso il tempo di lievitazione, rovesciare la pagnotta (o il filone) su una teglia e con una lametta praticare a piacere dei tagli sulla superficie. Infornare poi a 240° per i primi 15 minuti, poi abbassare e cuocere ancora per altri 25 minuti a 200°. La pagnotta dovrà diventare bella dorata in supercicie e se picchiata con la nocca della mano sul fondo, dovrà avere un suono sordo.
  7. Lasciar raffreddare completamente su una gratella prima di affettare e gustare.
Recipe Notes

Ecco il video delle pieghe stira e piega o stretch and folding dal blog Pan di Pane

La ricetta originale prevedeva l'utilizzo al posto delle noci, di fichi secchi (che io non avevo).

Quindi che dire?
Amanti del licoli, provate questo pane.
Ve ne innamorerete, ne son certa, e lo rifarete molto spesso.
Ed in merito al libro, beh, non posso fare altro che consigliarvelo: è davvero bello sia per le ricette facili e ben spiegate, che per la storia che racconta, per le foto…
Che altro dirvi, passate in libreria a dare un’occhiata di persona!
Io vi saluto augurandovi un sereno inizio di settimana…
Speriamo con qualche notizia che ci faccia tornare il sorriso, ahimè ultimamente le notizie sono solo brutte.
Non smettiamo di pensare positivo e di cercare un raggio di sole in questa tempesta che ci circonda…
Io vi abbraccio e vi auguro solo cose belle 🙂
A presto

simona

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    zia Consu
    28 Ottobre 2020 at 20:14

    Sto ancora cercando di prendere confidenza con il licoli e ti garantisco che questa ricetta mi ispira tantissimo, esattamente come questo pane 🙂
    Grazie Simo!

    • Reply
      Simona Milani
      30 Ottobre 2020 at 10:16

      Provalo allora! 😉
      Un abbraccio e fammi sapere se lo farai…

  • Reply
    Daniela
    26 Ottobre 2020 at 21:49

    La Ely è bravissima e tu non sei da meno. Il pane di zucca lo preparo o così senza niente o con l’uvetta, adesso devo provare con le noci 😉 Che bontà!
    Un abbraccio e incrociamo le dita per le prossime settimane che prevedo piuttosto dure!

    • Reply
      Simona Milani
      27 Ottobre 2020 at 12:45

      Guarda, questa versione è stata una scoperta speciale; oltretutto con la lievitazione naturale, una bomba!
      Per il futuro….incrociamo davvero le dita, che dire…affidiamoci alla provvidenza <3
      Ti abbraccio forte forte

  • Reply
    saltandoinpadella
    26 Ottobre 2020 at 17:58

    Si la Ely è una forza, una grande donna, come te 😉 le mie zucche preferite sono la Butternut e la Delica, ma alla fine mangio tutto, prendo quello che trovo al mercato. Non sarà arancione ma io trovo che l’interno sia bellissimo. Io preferisco di gran lunga le noci ai fichi secchi. Mi piacciono da matti nel pane

    • Reply
      Simona Milani
      26 Ottobre 2020 at 19:18

      Grazie, sì io e la Ely siamo amiche, ci troviamo bene e sinceramente condividiamo davvero tante passioni…
      Questa variante secondo me ci sta benone, con le noci l’ho trovato irresistibile questo pane (io sarò di parte perchè adoro le noci, le metterei ovunque!).
      un abbraccio, e….provalo anche tu, vedrai che buono

  • Reply
    edvige
    26 Ottobre 2020 at 16:46

    Indubbiamente buono e nben spiegato non si può sbagliare. Ma io non ho mai panificato non saprei nemeno dove iniziare. Prendo una fetta da qui. Buona settimana

    • Reply
      Simona Milani
      26 Ottobre 2020 at 19:18

      Ed io te la offro con molto piacere cara Edwige!
      Un grande abbraccio e grazie per essere passata a trovarmi 🙂

  • Reply
    Elisa Cecilia
    26 Ottobre 2020 at 15:26

    Wow! Simo, mmmmum che splendore questo filone di pane! E se penso alla bontà di una bella fetta farcita… bè, deve essere pazzesca. Sono contenta che sei riuscita a spuntarla con i lievitati. 👏 Buon inizio settimana, e speriamo 🙏 ci porti notizie che rasserenano e fanno ben sperare. 🤞Un abbraccio. 💝🌹

    • Reply
      Simona Milani
      26 Ottobre 2020 at 21:02

      Credimi era buonissimo e come potrai immaginare, è sparito velocemente, ehehehe 😉
      Ricordi bene quando ero alle prese coi lievitati e non ci capivo nulla, beh…forse adesso, con tanta pazienza, ce l’ho fatta!
      Si è sempre pronti a mettersi in gioco e ad imparare, mai fermarsi e mai demordere <3
      Un grande abbraccio

  • Reply
    Ivana
    26 Ottobre 2020 at 11:47

    Ma che bello che è questo pane, davvero complimenti Simo, sei il top!!!!
    Qui passo la mano, i lievitati sono il mio punto debole, anche perchè con le farine g/f a volte è un vero delirio.
    I tuoi biscotti che ho fatto sabato, davvero buonissimi.
    Un mega abbraccio e buona settimana bella settimana

    • Reply
      Simona Milani
      26 Ottobre 2020 at 21:03

      Grazie mia cara…non sono il top, sono solo una che ci sta provando assiduamente e che ce la mette tutta per migliorarsi sempre di più!
      Sono contenta che ti siano piaciuti i biscotti, come sai e come ti ho già detto per me è una soddisfazione immensa, davvero grazie <3
      Ti abbraccio forte forte

  • Reply
    Monica
    26 Ottobre 2020 at 11:10

    Eccomi Simona! Buon lunedì!
    Che signor pane! Vedo che è venuto benissimo 😍 e già immagino la bontà! Scommetto che per mercoledì ci sarà più una fetta.
    Un abbraccio 😘😘😘

    • Reply
      Simona Milani
      26 Ottobre 2020 at 19:16

      Ciao amica mia, che piacere leggert anche qui <3
      Hai visto che bello? Non sembra ci sia la zucca, ma fidati che è così...buonissimo e ben lievitato, beh...ti assicuro che è da provare!
      Un bacione grandissimo

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.