Polpette ai piselli e pecorino

Le polpette ai piselli e pecorino sono leggere, deliziose e ricche di sapore, perfette come secondo o presentate ad un aperitivo, un pic nic in compagnia

Questo periodo di lockdown, come già dicevo, ha cambiato le mie abitudini nel fare la spesa.
Ho riscoperto le piccole realtà dei negozietti di paese, ho capito che non è necessario fare immense scorte e spese al super, ma cercare di prendere poco, fresco e stagionale con maggiore frequenza in giornata.
Non che prima non lo facessi, sia ben chiaro, ma diciamo che questa brutta esperienza, ha comunque consolidato ancor di più una nuova strada da percorrere in fatto di approvvigionamento, soprattutto di frutta e verdura.
Ho sempre amato i mercati e ancor di più acquistare a km 0; ultimamente ho scoperto anche un fruttivendolo bravissimo che ha merce freschissima ed ottima: pensate che mi porta anche la cassetta a domicilio….che volere di più?!
Appena ci sono sul banco i piselli freschi non resisto….li adoro e così anche il resto della mia famiglia (qua la mia piccola raccolta di cinque idee con i piselli).
Qualche giorno fa, nella mia amata cassettina mi son fatta mandare un bel sacchetto di freschi e cicciotti baccelli…che ho sgranato ripensando alla mia nonna ed alla mia infanzia (chi di voi non lo ha mai fatto, alzi la mano!) e ci ho subito fatto alcune ricettine.
Una è questa, le polpette ai piselli e pecorino, secondo piatto davvero gradito ai grandi ma anche ai piccoli; leggere e ricche di sapore, io le ho gustate con una bella insatata di pomodori e del buon pane fresco: è stata una cena davvero speciale nella sua semplicità.
Come sempre, per cuocere le polpette in questione, ho utilizzato la mia mitica friggitrice ad aria Ciclofry Plus di Russell Hobbs, che mi ha permesso di ottenere delle polpettine croccantissime fuori e morbide all’interno, senza l’uso di olio.
Comodo, no?!



Potete anche utilizzare del Parmigiano a lunga stagionatura o del Montasio grattugiato per ottenere delle polpette senza lattosio; io avevo in casa del pecorino ed ho preferito usare lui: nulla vi vieterà di inserire all’interno dell’impasto anche qualche dadino di prosciutto cotto o di speck….largo come sempre alla sperimentazione ed alla fantasia!
Qualora non abbiate la friggitrice ad aria come me, potrete cuocere le polpettine anche in forno, adagiandole su una leccarda ricoperta di carta forno o, diversamente, leggermente unta d’olio.
Io vi consiglio però un investimento di questo genere; questo elettrodomestico vi permetterà di ottenere ottimi risultati in leggerezza!


Print Recipe
Polpette ai piselli e pecorino
Le polpette ai piselli e pecorino sono leggere, deliziose e ricche di sapore, perfette come secondo o presentate ad un aperitivo, un pic nic in compagnia
polpette ai piselli e pecorino
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
polpette
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
polpette
polpette ai piselli e pecorino
Istruzioni
  1. Cuocere i piselli per una decina di minuti in acqua bollente, poi scolarli e lasciarli raffreddare. Versarli in un robot da cucina insieme all'uovo, al pecorino, un pizzico di sale e pepe nero, le foglioline di basilico spezzettate, e la farina di mandorle; azionare e tritare tutto ben bene ottenendo un morbido composto.
  2. Unire poco alla volta del pangrattato, e continuare ad amalgamare, fino al raggiungimento di una consistenza abbastanza morbida ma compatta, per poter formare delle polpettine. Con le mani inumidite, prenderne una quantità grande come una grossa noce ( o come una piccola pallina da ping pong), creando una cavità all'interno: adagiarci dentro un dadino di pecorino, poi richiudere la pallina fra le mani, dandole una perfetta forma sferica.
  3. Proseguire così formando tante palline fino all'esaurimento del composto (a me ne sono venute circa una decina), spennellarle leggermente con olio d'oliva e cuocerle. Pre- riscaldare la friggitrice ad aria portandola ad una temperatura di 180°, poi adagiare sulla griglia all'interno un pezzetto di carta forno ed adagiarci le polpette.
  4. Cuocere per circa 15-20 minuti muovendole ogni tanto in modo da dorarle appena (non troppo) su tutti i lati, poi una volta cotte spegnere la friggitrice e servirle ben calde.
Recipe Notes

Una volta cotte, nel caso dovessero avanzare, andranno conservate in frigo in un contenitore ermetico ben chiuso per un paio di giorni.

Versione al forno: adagiare le polpette su una leccarda ricoperta di carta forno o leggermente spennellata d'olio; cuocere per 15-20 minuti in modalità ventilata, rigirandole ogni tanto: devono dorarsi ma non troppo.


Che ne dite, non sono appetitose?
Io le ho molto gradite, così pure il resto della mia famiglia e devo dire che sono anche molto belline da servire; immaginatevele dentro ad una bella ciotolina, in tavola con un ricco pinzimonio di verdure fresche, qualche salsina, un piccolo assortimento di formaggi e del buon pane croccante a fare da accompagnamento o delle focaccine mignon 😉
Inutile ricordarvi che, in mancanza di piselli freschi possono essere tranquillamente usati quelli surgelati (se preferite anche quelli in scatola, nel caso vi consiglio però quelli cotti al vapore che rimangono più sodi e teneri.

Ora vi saluto come sempre augurandovi una nuova settimana ricca di cose belle e positive…
Io scappo come sempre a fare mille cose…da quando c’è Hunfry poi devo correre il doppio, ehehehe 😉
Un grande abbraccio!

simona