pasticci dolci - cake/ seguilestagioni

Quadrotti alle ciliegie e cocco per Seguilestagioni

quadrotti alle ciliegie e cocco
image_pdfimage_print

Una ciliegia tira l’altra. E quando ce l’hai nel cesto, le ciliegie, non le conti mica!
(Oriana Fallaci)

Proprio così, le ciliegie sono dei frutti meravigliosi…succose, rubiconde, irresistibili, zuccherine…frutti che evocano il piacere e la gioia di vivere, l’arrivo dell’estate, il sole sulla pelle, il rosso della passione.
Per la rubrica “Seguilastagioni” di Giugno, ho voluto impiegarle e realizzare per voi dei meravigliosi quadrotti alle ciliegie e cocco, che son sicura, apprezzerete.
Ho sempre amato le ciliegie…ultimamente però, la vita mi ha fatto un bello scherzetto, provocandomi improvvisamente un’allergia ad esse, con conseguente rigoroso divieto a consumarle, se non cotte dentro ad un dolce o in confettura- sciroppo.
Eh sì, capita anche questo…e a me è successo a 49 anni, sembra impossibile ma è proprio così!
E pensare che ne ho sempre fatto scorpacciate; nel mio ebook “Diario di una mamma in cucina” ci ho anche dedicato un capitolo ( a proposito…voi l’avete letto? Adesso che arrivano le vacanze, è proprio una piacevole lettura da fare sotto l’ombrellone o sotto le fresche frasche 😉 )…
Ma non voglio ulteriormente divagare, voglio dirvi che questo dolce è leggero e goloso quanto basta, adattissimo ad una merenda o anche a colazione con un fresco yogurt o con un bicchierone di buon latte; la dimensione dei quadrotti potrete sceglierla voi, sia che vogliate una dose maggiore di bontà o solo un piccolo assaggino per non avere sensi di colpa…bella come idea no?!

 

ciliegie

 

Con poche calorie (e direi che anche questo ha il suo perchè, ehehehe!) le ciliegie sono dei frutti ricchi di ottime qualità…depurative, diuretiche, disintossicanti, sono ricche di acido malico (che favorisce la funzionalità epatica!) e anche di melatonina che aiuta a dormire meglio. Contengono vitamine quali la A, la B e la C, ferro, calcio magnesio, zolfo e potassio.
Ottime da consumare fresche quando sono mature e sode, belle polpose e senza ammaccature, sono fantastiche anche messe in una bella confettura o sciroppate; io stessa le ho anche messe sotto alcool (per la precisione nella grappa!), perfette da servire come dopopasto o da regalare ad amici.
E se volete saperne di più, vi consiglio questo bell’articolo scritto dall’amico Gunther 😉

 

quadrotti alle ciliegie e cocco

 

Print Recipe
Quadrotti alle ciliegie e cocco
un dolce soffice e profumato, perfetto per merende e colazioni coi fiocchi!
quadrotti alle ciliegie e cocco
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
quadrotti
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
quadrotti
Ingredienti
quadrotti alle ciliegie e cocco
Istruzioni
  1. Lavare, mondare e denocciolare le ciliegie; spolverizzarle con un pizzico di cannella e metterle da parte per poi aggiungerle all'impasto. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. Ungere una teglia della misura di circa 35 x 25 cm e poi infarinarla bene.
  2. Mettere in una ciotola (o in una planetaria con la frusta a filo) le uova con lo zucchero e montarle con le fruste elettriche in modo da ottenere un bel composto soffice e spumoso; pian piano unire l'olio e la panna, sempre con le fruste in azione.
  3. Setacciare la farina di cocco con la farina 00, il lievito e la vaniglia bourbon; sempre con le fruste in azione unire pian piano un poco alla volta, ottenendo un impasto morbido e denso.Versare l'impasto nella teglia e livellare ben bene.
  4. Distribuire le ciliegie in superficie, facendole penetrare per metà nell'impasto, infornare e cuocere per 30-35 minuti; deve cuocere e dorarsi bene in superficie (effettuare la prova stecchino per verificarne l'avvenuta cottura). Una volta pronto spegnere il forno, estrarre la teglia e lasciar raffreddare completamente prima di tagliare a quadrotti.
  5. Prima di servire, spolverizzare i quadrotti con abbondante zucchero a velo.
Recipe Notes

Per questa ricetta ho utilizzato farina e lievito di Molino Rossetto.

I quadrotti si conservano per alcuni giorni in luogo fresco ma non umido, ben chiusi in un contenitore ermetico. Qualora dovesse far molto caldo, mettete in frigo per evitare l'irrancidimento della frutta (lasciate rinvenire a temperatura ambiente prima di servire).

Condividi questa Ricetta

 

 

quadrotti alle ciliegie e cocco

 

Come sempre ecco le amiche che con me partecipano a questo bel progetto di seguilestagioni…sapete che abbiamo anche una pagina Fb e un profilo Pinterest?

Lisa Verrastro – Lismary’s cottage

Alisa Secchi – Alise home shabby chic

Enrica Coccola – Coccola Time

Beatrice Rossi – Beatitudini in cucina

Sisty Consu – I biscotti della zia

Miria Onesta – Due amiche in cucina

Maria Martino – La mia casa nel vento

Anna Marangella – Ultimissime dal forno

Susy May – Coscina di pollo

Ely Valsecchi – Nella cucina di Ely

Ilaria Lussana – biologa nutrizionista

Francesca Lentis – Crudo e cotto

Monica Costa – Fotocibiamo

 

ciliegie

 

E questo il taccuino promemoria da stampare e da tenere in cucina 😉

 

seguilestagioni luglio

 

 

Un abbraccio e buon luglio a tutti voi!
Arrivo da una piccola parentesi di relax e di distacco da tutto e…che dirvi…mi sento già meglio, molto più leggera e serena.
Proverò a prendermi altre pause…ho davvero capito che di questo ho bisogno.
A presto

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply
    Miria
    13 luglio 2018 at 16:42

    Che spettacolo amica mia, e che sofficità, ne addenterei con piacere uno, di questi golosissimi quadrotti.

    Un bacione

    Miria

    • Reply
      Simona Milani
      13 luglio 2018 at 16:52

      Addenta, addenta pure, mmmm…vedrai che ti piacerà!
      Un abbraccio

  • Reply
    conunpocodizucchero
    11 luglio 2018 at 6:39

    mi piace! mi piace tantissimo! la panna di cocco la devo trovare anche io per forza adesso! e forse mi è venuto in mente un posto che potrebbe averla anche qui! mmmmm vediamo se la sorte è dalla mia parte! 😀
    ps: posso farti una domanda? tu usi come olio quello di riso per una ragione particolare? io non l’ho mai provato, devo ammetterlo e non so se decidermi a comprarlo per un dolce o meno.. fa la differenza rispetto ad un olio di semi misti (di qualità eh)? grazie mille cara

    • Reply
      Simona Milani
      12 luglio 2018 at 13:55

      Ciao carissima, grazie e rispondo subito alla tua domanda…l’olio di riso ha un gusto delicato ed è molto leggero…quando voglio fare un dolce dove spicca il gusto di un ingrediente particolare ( come in questo caso il cocco) tendo ad utilizzare quello lì…ma va benissimo anche un mais o girasole!
      L’arachide secondo me è troppo marcato nonostante abbia il punto di fumo più alto e sia perfetto per le cotture ad alta temperatura, e in certi casi anche quello d’oliva è pesantuccio…
      Il modo migliore per gustare l’olio di riso però è a crudo!
      Provalo…ti piacerà.
      Bacio a presto

  • Reply
    carmen
    4 luglio 2018 at 23:37

    Ribadisco quanto detto su Ig, questi quadrotti sono invitantissimi. E anche se so di avertelo detto cento volte, Simo, le tue foto sono uno spettacolo!!!

    • Reply
      Simona Milani
      5 luglio 2018 at 16:27

      Grazie davvero di cuore amica cara, ti mando un abbraccio e ribadisco però che tu sei ancor più brava di me!

  • Reply
    saltandoinpadella
    4 luglio 2018 at 21:40

    Mi piace proprio l’idea del cocco sai? questi quadrotti sono davvero invitanti. Golosi ma leggeri…che non è poco 😉 così me ne posso mangiare due bei quadrettoni

    • Reply
      Simona Milani
      5 luglio 2018 at 16:28

      Esatto, qui si può peccare senza sentirsi troppo in colpa! Un bacione e a presto

  • Reply
    Alice
    4 luglio 2018 at 19:44

    Ma quanto mi attirano questi quadrotti… te ne rubo un paio!
    baci
    Alice

    • Reply
      Simona Milani
      4 luglio 2018 at 20:42

      Ruba pure cara…sono soffici, leggeri e golosi 😉
      Un baciottone

  • Reply
    elisa cecilia
    4 luglio 2018 at 18:20

    Hello! Simo, che spettacolo questi quadrotti. Io vado pazza per le ciliege… quante scorpacciate mi sono fatta a cavalcioni sull’albero in gioventù, con lo svolazzare degli uccelli che beccavano le più mature… ah! Bei tempi andati… Mi dispiace per la tua improvvisa allergia. Un abbraccio grande. 🍒🍒🍒

    • Reply
      Simona Milani
      4 luglio 2018 at 20:44

      Ciao cara, anche io facevo scorpacciate di ciliegie (come te salendo anche sulle piante ahahahah) ed ora…debbo evitare, che ingiustizia, vabbè…
      Meno male che cotte riesco a tollerarle, quindi…altri dolci ed ideuzze arriveranno, vedrai 😉
      Baciotto e a presto <3

  • Reply
    LAURA CARRARO
    4 luglio 2018 at 15:46

    Le ciliegie le adoro e capisco il perchè del detto una tira l’altra…… le tue splendide foto rendono ancor più l’idea della loro bontà e quei golosi quadrotti, magari piccoli piccoli e poi dimenticarsi di contarli, sono meravigliosi e permettono anche a te di far pace con il bel scherzetto che ti hanno fatto le ciliegie!!!
    Baci

    • Reply
      Simona Milani
      4 luglio 2018 at 15:48

      Eh sì, hai davvero ragione 😉
      E in merito allo scherzetto…se cotte posso in qualche modo goderne anche io, che ne dici?!
      Qui ci stanno alla grandissima 🙂
      Un caro saluto e buon pomeriggio

  • Reply
    zia Consu
    4 luglio 2018 at 15:16

    Una proposta davvero super golosa e l’abbinamento ciliegie e cocco mi intriga moltissimo 🙂 Complimenti Simo e felice giornata <3

    • Reply
      Simona Milani
      4 luglio 2018 at 15:20

      E’ un abbinamento che ci sta alla grande, già sperimentato in passato 😉
      Fidati, è da provare! Bacione a te e al piccolo tesoro

  • Reply
    Daniela
    4 luglio 2018 at 14:49

    No, ma cos’è questa torta…..viene voglia di prendere un quadrotto 🙂
    Complimenti anche per le foto, stupende!
    Un bacio

    • Reply
      Simona Milani
      4 luglio 2018 at 15:18

      Grazie carissima, sono deliziosi, soffici ed irresistibili…da provare! Un abbraccio e buon mercoledì <3

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.