conserve e marmellate

Altri esperimenti di essiccazione…sale profumato e soffritto veloce!

image_pdfimage_print
 

Buongiorno a tutti!
Come state?
Vi aggiorno sullo stato della mia lavatrice…dopo il cambio della puleggia (il marchingegno su cui è appoggiata la cinghia, che a sua volta fa girare il cestello…quante cose ho imparato, neè?!) sembra tutto risolto…il mio portafogli si è notevolmente alleggerito, ma che ci volete fare…
…è stata una esperienza che non ho apprezzato e che spero di non ripetere assolutamente per un bel pò, ma così è la vita!

Tornando al blog, questo post di oggi è tutto dedicato alle mie ultime sperimentazioni col Biosec prodotto dalla Tauro essiccatori.
Uno strumento davvero eccezionale per trasformare frutta, verdura, erbe, etc…essiccandoli alla perfezione per poi conservarli ed impiegarli in tanti e vari usi in cucina.

Già qua vi avevo parlato delle mie prime sperimentazioni…fragole e scorze di agrumi…
Questa volta ho provato ad essiccare del rosmarino e successivamente anche delle verdurine per preparare un pratico e comodo soffritto.
Col rosmarino, ho provato a fare un sale aromatico….un sale particolarmente incisivo, vista l’aggiunta dei 5 pepi, per aromatizzare e profumare pezzi di carne da fare arrosto, pesci, grigliate…un sale profumatissimo e davvero molto versatile
Vi mostro subito come ho fatto!

 

 

Ingredienti:

Rosmarino essiccato a piacere
sale grosso marino integrale per me Gemma di mare circa 100 gr
un cucchiaino di pepi misti (io ho utilizzato la miscela di 5 pepi, rosa, nero, bianco, verde e di Sichuan che avevo acquistato ad un banco di spezie in Fiera!)

Per prima cosa essiccare il rosmarino, ben pulito e fatto a rametti.
Li ho lavati e asciugati per bene con un panno da cucina. li ho allineati in maniera ben ordinata nei cassetti in dotazione…
Poi ho impostato il Biosec sul programma P3 e l’ho fatto andare per circa una ventina di ore.
Una volta essiccato, ho tolto le foglioline eliminando il rametto, e le ho messe in un contenitore dal tappo ermetico…una parte la utilizzerò per la cucina, laddove necessiterà l’uso del rosmarino (carni, pesci, primi piatti,focacce, pani etc…) e una parte è andata dritta dritta nel frullatore insieme ai pepi e al sale per ottenere il sale aromatizzato in questione.

 

 

Dicevo quindi…mettete tutto nel frullatore, ed azionate a volontà…qualche colpo in più se preferite un sale finissimo e impalpabile…qualche colpetto in meno se preferite un sale più grezzo.
Io l’ho già utilizzato per profumare un bel pezzo di arrosto di arista e, credetemi, è risultato davvero fenomenale!

Il secondo esperimento è stato invece il preparato per soffritto classico, a base di carota, sedano e cipolla.
Mi sono lanciata nella sperimentazione così, di testa mia…ho detto: provo! Qualcosa ne uscirà…
Ed effettivamente il risultato mi ha piacevolmente sorpresa!
La prossima volta dovrò imparare a bilanciare meglio le quantità di ingredienti base per ottenere il prodotto finale…stavolta ho abbondato un pò forse con la carota….aggiungerò forse un pochino di sedano in più.
Ma queste sono solo piccolezze, legate ad un mio gusto assolutamente personale…era davvero ottimo!

 

Ho fatto così:

Ho preso delle carote ( 3 belle grosse), dei gambi di sedano (circa 4 belli teneri), e una cipolla bionda molto grossa. Potete decidere voi se abbondare con un ingrediente piuttosto che con un altro…questo è assolutamente da gestirsi in maniera personale!
Ho pulito, lavato e affettato tutto: la cipolla col coltello in rondelle molto sottili, circa mezzo centimetro…
le carote affettate col pelapatate e il sedano tagliato a piccoli pezzettini sempre dello spessore della cipolla.
Ho adagiato tutto in maniera ben ordinata ed allineata nei cassetti del Biosec ed ho impostato il tempo di essiccazione…io, in questo caso ho utilizzato il programma P2 studiato per frutta e verdura a fettine sottili, per circa 18 ore. Devo dire che ogni tanto controllavo…le cipolle si sono essiccate prima, quindi le ho tolte ed ho poi proseguito con le carote e per ultimo si è essiccato il sedano.

 

 

Qua potete vedere le verdure prima dell’essiccazione e poi alla fine, dentro ad un barattolo pronte per essere tritate nel robot.
Anche qua potete poi decidere se polverizzarle o lasciarle a pezzettini più consistenti…io ho preferito una consistenza media, non polverosa ma nemmeno con pezzetti troppo grossi.

Ho già provato ad aggiungere questa miscela a dei semplici sughi di pomodoro, (ai quali ha dato una marcia in più!),poi l’ho aggiunto a delle verdure stufate e spadellate, insomma, largo alla fantasia…in cucina non deve mai mancare!!!

Che ne dite?
E’ bello sperimentare e poi dire con orgoglio…questo l’ho fatto io!
Se poi tutto questo ci agevola in cucina…tanto meglio!

Ricordo a tutti che stanno arrivando tante belle ricettine per il mio contest “Portami con te”, in collaborazione con Enjoy…Grazie di cuore a chi sta partecipando!
Ricordo anche che avete tempo fino al 13 maggio se non l’avete ancora fatto, non manca molto…affrettatevi…io vi aspetto a braccia aperte!

Oggi 25 aprile qua giornata dedicata al dolce far niente…magari se nel pomeriggio il tempo lo permetterà, si farà la prima uscita ufficiale in bici…speriamo!
E da voi…che si fa di bello??!

Alla prossima, ciao a tutti

You Might Also Like

37 Comments

  • Reply
    Nus In Cucina
    2 Maggio 2012 at 20:04

    Che asciugona che sei! Ahahahah, stupendo però! Tutti questi profumi, queste consistenze…

  • Reply
    carlottalittlekitchen
    27 Aprile 2012 at 5:42

    esperimento super azzeccato! …una meraviglia: grazie, Simo!

  • Reply
    pane&marmellata
    26 Aprile 2012 at 21:04

    davvero delle splendide idee!!!!

  • Reply
    Federica Simoni
    26 Aprile 2012 at 20:13

    Simo sei un genio!!!mi piacciono i tuoi esperimenti!!!!!baci!

  • Reply
    Serena
    26 Aprile 2012 at 13:25

    Guarda, io quell'aggeggio te lo invidio non tantissimo, di più: deve dare una soddisfazione incredibile!

  • Reply
    ✿Tina✿
    26 Aprile 2012 at 12:23

    e si le cose home made sono i migliori:)

  • Reply
    La cucina di Esme
    26 Aprile 2012 at 11:57

    due idee una più sfiziosa dell'altra!

  • Reply
    Giovanna
    26 Aprile 2012 at 11:51

    Hai colto in pieno: il piacere di queste preparazioni è il poter dire: "l'ho fatto io!".
    In cucina l'autonomia è fondamentale e i tuoi esperimenti davvero azzaccati!
    Un bacione

  • Reply
    ingorda
    26 Aprile 2012 at 11:37

    Ma che bello…. io faccio di solito il sale al peperoncino… ma aihmè non con questo meraviglioso essicatore ma con il tradizionale forno.
    Bellissimo questo sale … continua a sperimentare così…
    Brava
    Un abbraccio.

  • Reply
    Ros
    26 Aprile 2012 at 9:12

    sto facendo il filo a questo essiccatore!!! due idee veramente eccellenti brava 🙂

  • Reply
    Lara
    26 Aprile 2012 at 8:49

    Ciao, complimenti, davvero un bel blog, con deliziose idee e ricette.
    mi sono appena unita tra i toui lettori.
    Se ti va… fai un passo dal mio blog, sarai la benvenuta

  • Reply
    mrscook
    26 Aprile 2012 at 8:29

    Vorrei proprio assaggiare quel sale con rosmarino e il mix di pepe, dev'essere ottimo. Anch'io ieri mi sono data agli esperimenti, ho provato a fare il dado granulare.PUrtroppo però non ho l'essicatore, mi sono dovuta accontentare del forno…

  • Reply
    accantoalcamino
    26 Aprile 2012 at 5:52

    Lo voglio, lo voglio, lo voglio!!! Grazie per questo bel post, tra poco andrò per campi e le mie erbe aromatiche quest'anno promettono bene, vorrei conservarle proprio così… vorrei anche essicare fiori (commestibili)per decorare i piatti. Grazie e buona giornata 🙂

  • Reply
    Aria
    25 Aprile 2012 at 19:47

    belli questi esperimenti! per la lavatrice ti capisco…soprattutto l'alleggeriemnto del portafogli…:(

  • Reply
    Lo
    25 Aprile 2012 at 19:43

    Simooooooooooooo ma è fantastico…cavoli io ce l'ho già l'essicatore e quella base di soffritto mi ispira tantissimo…sei stata geniale….sai io che facevo ….prendevo le verdure adatte per il minestrone….essicavo…e me le portavo in ferie….lo facevo circa 1000 anni fa…ma pensa …un bacio

  • Reply
    Ritroviamoci in Cucina
    25 Aprile 2012 at 19:28

    Mi piacciono moltissimo questi esperimenti. Non smettere, mi raccomando! Un bacione forte.

  • Reply
    letrecivette
    25 Aprile 2012 at 19:18

    Curiosa ed interessante tecnica!
    Ciao a presto,Monica

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    25 Aprile 2012 at 19:15

    Interessantissimo!!!…soprattutto il preparato per il soffritto! 🙂
    Un bacione!

  • Reply
    sarapatch
    25 Aprile 2012 at 18:49

    Il tuo sale al rosmarino lo vorrei proprio!!!

  • Reply
    laroby
    25 Aprile 2012 at 16:19

    Simo pure l essiccatore !!!! Sei troppo avanti!!! Secondo me le verdurine essiccate sono un' idea stupenda! Baciiii

  • Reply
    monica
    25 Aprile 2012 at 15:41

    non fossi già sposata (tu) chiederei la tua mano!
    mi piacciono da morire queste cose fatte in casa.
    devo farmi passare la voglia di quest'essiccatrice altrimenti poi mi tocca uscire di casa..
    ti abbraccio, simo mia, con enorme affetto

  • Reply
    Benedetta Marchi
    25 Aprile 2012 at 15:19

    Mi piacerebbe proprio avere questo essicatoio mia cara! 🙂

  • Reply
    eli
    25 Aprile 2012 at 13:26

    Meraviglioso aggeggio l'essiccatore, io per ora ho fatto solo frutta, presto mi lancerò nelle verdure, mi segno subito tutti i tuoi esperimenti 😉

  • Reply
    Chiara
    25 Aprile 2012 at 12:51

    amo l'essiccatore!!
    io ci ho fatto un dado granulare fantastico!! (prendi le verdure che vuoi tu, quantità a piacere..e quando son belle secche le pesi..e metti pari peso di sale grosso..frulli il tutto e..tataaaan, dado vegetale pronto!!!)

  • Reply
    catapeccia
    25 Aprile 2012 at 12:25

    bellisima invenzione li preparo subito

  • Reply
    Zonzo Lando
    25 Aprile 2012 at 11:58

    Bone sperimentazioni allora! Questi sali devono essere profumatissima 🙂 Baci, ciao!!

  • Reply
    v@le
    25 Aprile 2012 at 11:56

    Deve essere comodissimo questo sale profumato, come anche il preparato per sofritto 🙂
    sento il profumo da quaaaaaaaaaaaaaaa! buon 25 aprile! vale

  • Reply
    Elisa
    25 Aprile 2012 at 10:12

    Anche qui giornata dedicata al dolce far niente, anche perché ho il pupo con febbre post vaccino…
    Che bello prepararsi il soffritto essiccato!! Una vera comodità averlo lì pronto e per di più, avendolo preparato in casa, è sano! 🙂
    Un bacione!

  • Reply
    Valentina
    25 Aprile 2012 at 9:39

    geniale questo esperimento!

  • Reply
    Fiocchi di neve e foglie di tè
    25 Aprile 2012 at 9:27

    E' un po' che vedo in giro nei blog questi profumatissimi sali, ma non ho mai provato a farli, anche se mi ispirano veramente tanto… M'immagino che buon odore in cucina!! Basta, devo farli anch'io!:)

  • Reply
    Federica
    25 Aprile 2012 at 8:23

    Quell'essicctore ho l'impressione che me lo regalerò prima o poi! Due utilissime idee 🙂 Un bacione, buona giornata

  • Reply
    Ely
    25 Aprile 2012 at 8:10

    Wowwwww il preparato per soffritto mi piace da impazzireeeeeeeeeeeeeee!!!!!! Baci e buona giornaya

  • Reply
    Susanna
    25 Aprile 2012 at 7:57

    Ahimè non sono dotata di essiccatore ma anche io preparo questo composto (carota, cipolla, sedano) che congelo, per un soffritto veloce e buono!
    Bacetti Simo!
    Susanna

  • Reply
    dolci a ...gogo!!!
    25 Aprile 2012 at 7:56

    Tesoro ma brava sono 2 idee davvero favolose e soparatutto profumatissime…mi sa che le copio quanto prima!!!bacioni,imma

  • Reply
    Terry
    25 Aprile 2012 at 7:37

    Ops..mi sa che aveo come "copia" non il mio blog…sull url da linkare per firmarsi! … Cmq so sempre mi 😉

  • Reply
    Terry
    25 Aprile 2012 at 7:35

    Tu non hainidea di come desideri sempre più l'essicatore, i tuoi esperimenti sono ispiratori!msti sali ottimi… Quello con caote e sedano… Ottimo come insaporitore meglio di un dado! Grandi idee!!!!

  • Reply
    Simona Mastantuono
    25 Aprile 2012 at 7:33

    splendida idea continua a sperimentare così buon 25 aprile

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.