Home pasticci salati - primi piatti Pasta patate e provola: ricetta napoletana

Pasta patate e provola: ricetta napoletana

di Simona Milani
pasta patate e provola ricetta napoletana

Pasta patate e provola: ricetta napoletana ricca di sapore. Cremosissima, calda e confortante, perfetta per l’autunno!

Buongiorno amici ed amiche!
Finalmente, dopo alcuni giorni di grigiore e pioggia, un pallido sole autunnale è tornato a farci compagnia.
Non amo molto il freddo, odio la mancanza di luce, e visto che siamo ahimè tornati all’ora solare, beh, debbo farmene una ragione.
In questi casi, cerco dove posso di coccolarmi un po’, trovando qualche momento tutto per me, per rilassarmi anche se solo per pochi minuti.
Magari sorseggiando una tisana, leggendo qualche pagina di un buon libro, godendomi una maschera al viso o alle mani, facendo qualche riga di soffice uncinetto…
Anche in cucina, quando le giornate sono così, ho solo voglia di cibi caldi e confortanti.
Come questa pasta patate e provola: ricetta napoletana che mi ha conquistata e che rifarò sicuramente molto spesso in questa stagione!
Ho preso la ricetta dalla bravissima Simona, che come sempre non mi ha delusa.
E che dire: l’ho portata in tavola dentro al mio super comodo portavivande termico di Enjoy Ater, azienda leader nel settore ; l’avevo preparata un po’ prima, come sempre chi torna dal lavoro non è mai puntuale.. e che dire?
E’ rimasta cremosissima, calda e perfetta come appena fatta!
Non l’avevo mai assaggiata, essendo lombarda di origini, ma ne avevo sempre tanto sentito parlare in maniera positivissima.
Così, tentata da questo tempo uggioso, ho pensato…vabbè, coccoliamoci un po’; il tempo è così triste, cerchiamo di cucinare qualcosa di goloso e che dire…
Ne avrei mangiata ancora e ancora!
Mi sono immaginata a gustarla in una fattoria davanti al camino insieme ad amici…eh sì, davvero un piatto povero e super saporito, buonissimo come solo un piatto della cucina partenopea sa essere.
Ma che ve lo dico a fare?!
Provatelo anche voi!!!

pasta patate e provola ricetta napoletana

Questi gli ingredienti: pasta spezzata mista, patate, carote, sedano, cipolla, pomodorini, guanciale, provola ed ovviamente le patate che devono essere belle sode e genuine.
La pasta mista in napoletano viene chiamata “munnezzaglia”; spesso vengono aggiunte in cottura anche delle croste di parmigiano, che però io non avevo ed ho omesso.
Queste rendono ancora più filante e cremosa questa pasta assolutamente top!
Io non amo molto le paste brodose, quindi ho preferito una consistenza più densa, cremosa e filante, ma nulla vi vieterà di mantenerla più liquida, aggiungendo più brodo.

pasta patate e provola ricetta napoletana

Che ne dite, non è invitantissima?!
E che ne dite del mio bellissimo e super pratico portavivande termico di Enjoy Ater?

Come vi avevo già detto qui, pensate che l’azienda ha voluto fare un regalo anche a voi, tramite il mio blog:

Un codice sconto, sul sito di Enjoy Ater che dà diritto a tutti i miei follower ben il 20% di sconto sul primo acquisto (e su qualsiasi articolo) fino al 31/12/2021

Il codice è : PENSIERI20

Che ne dite?!
Io sono davvero felice di potervi dare questa opportunià!

pasta patate e provola ricetta napoletana
pasta patate e provola ricetta napoletana

Pasta patate e provola: ricetta napoletana

Simona Milani
Pasta patate e provola: ricetta napoletana ricca di sapore. Cremosissima, calda e confortante, perfetta per l’autunno!
Preparazione 10 min
Cottura 50 min
Portata piatto unico, Portata principale, primo piatto
Cucina Italiana, tradizionale
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 180 g pasta mista Oppure tubetti o ditali (pasta corta)
  • 500 g patate Pesate già pelate
  • 50 g guanciale a dadini
  • 80 g cipolla bianca
  • 80 g carote
  • 50 g sedano
  • 100 g pomodorini ciliegino, datterino o pachino
  • 4 cucchiai olio extravergine d'oliva
  • 1 dado vegetale (senza glutammato o grassi idrogenati)
  • q.b sale fino se necessario
  • 100 g provola fresca o scamorza la ricetta prevede quella affumicata ma io ho messo quella normale
  • q.b croste di parmigiano facoltative
  • q,b parmigiano reggiano grattugiato per finire il piatto
  • q.b foglioline di salvia per decorare

Istruzioni
 

  • Per prima cosa sminuzzare la cipolla e il sedano,  tagliare a dadini piccoli le carote pulite ed i pomodorini, più o meno nella stessa misura dei dadini di carote.
    Versare tutti gli ortaggi in una pentola capiente dal fondo spesso (la mia in ghisa) in modo da poter successivamente contenere le patate e la pasta.
  • Aggiungere l’olio e lasciare rosolare a fuoco basso, girando di tanto in tanto per qualche minuto.
    Nel frattempo sbucciare le patate, pesarle, lavarle e tagliarle a cubetti non eccessivamente piccoli; aggiungerle poi in pentola con le altre verdure.
  • Lasciar rosolare per 1 minuto circa, girando di tanto in tanto, affinchè le patate si insaporiscano.
    Aggiungere il dado e un paio di bicchieri d’acqua scarsi; l’acqua deve coprire tutte le verdure e le patate ma non deve superarle.
  • Portare a bollore, abbassare il fuoco bassissimo e coprire con un coperchio.
    Lasciar cuocere per circa 40 minuti, in modo che le patate diventino belle tenere (non devono però spappolarsi).
    Durante la cottura, controllare e mescolare se necessario non troppo velocemente: le patate devono risultare integre e se per caso hanno assorbito troppa acqua, aggiungerne qualche altro cucchiaio senza esagerare.
  • Verso fine cottura (circa 7 – 8 minuti) aggiungere quindi le croste di parmigiano o grana, precedentemente grattate accuratamente (io non ho messo nulla).
    Versare a questo punto nella pentola 1 bicchiere abbondante di acqua; lasciar sobbollire e incorporare la pasta (se necessario aggiungere un altro mezzo bicchiere di acqua)
  • La pasta deve cuocere a fuoco medio – lento senza coperchio, deve asciugarsi e impregnarsi della cremosità delle patate: alzare la fiamma se rimane ancora troppo brodosa.
    La pasta e patate è pronta quando la pasta è cotta al dente e tutti gli ingredienti sono ben amalgamati tra loro in una consistenza cremosa, ma non eccessiva.
  • Spegnere a questo punto il fuoco e direttamente nella pentola calda aggiungere la provola o la scamorza a pezzettini, amalgamando bene.
    Servire caldissima irrorando con un filo d'olio e qualche fogliolina di salvia fresca.

Note

Ricetta presa dal blog Tavolartegusto, link qui
Volendo e possibile preparare la minestra di patate il giorno prima e all’occorrenza aggiungere la pasta.
Keyword pasta, patate, provola, ricetta della tradizione
pasta patate e provola ricetta napoletana

Se cercate qualche altra ricetta di pasta coccolosa e perfetta da mangiare nelle giornate fredde ed uggiose, vi consiglio di guardare questa raccolta di pasta comfort food autunnale
….vi aspetto! 😉

Un abbraccio e buona settimana corta…dai che presto sarà di nuovo weekend, ehehehe!
A presto

simona

You may also like

8 commenti

saltandoinpadella 3 Novembre 2021 - 22:18

Non l’ho mai assaggiata, deve essere una botta di calorie ma anche di sapore. Ogni tanto ci vuole 😉

Rispondere
Simona Milani 4 Novembre 2021 - 17:48

Assolutamente, ma mangi un piatto di quella e sei a posto per tutta la giornata 😉
E francamente non è assolutamente pesante da digerire!
A me è piaciuta da matti

Rispondere
Ivana 3 Novembre 2021 - 19:25

Cara Simo, questo è il piatto che ci vuole questa sera che fa freddo e c’è tanta umidità.
Adoro mangiare minestre, passati nella stagione fredda, mi da una sensazione di tranquillità e mi scalda l’ anima.
Grazie per questa fantastica ricetta.
Un mega bacio

Rispondere
Simona Milani 4 Novembre 2021 - 17:50

Questa pasta scalda davvero cuore e stomaco, un piatto del conforto davvero speciale.
Non lo conoscevo, ma lo rifarò ancora e ancora, oh sììì
Un bacione a te

Rispondere
Federica 3 Novembre 2021 - 18:31

Che meraviglia, un piatto veramente ricco e gustoso.😋

Rispondere
Simona Milani 4 Novembre 2021 - 17:54

Siiii! Un piatto top!
Buona serata <3

Rispondere
Elisa Cecilia 3 Novembre 2021 - 16:07

Ciao Simo, con questo tempo uggioso anche io amo prepararmi una calda minestra. Questa che proponi mi riporta indietro nel tempo… mia mamma, nelle sere invernali, la preparava spesso. A me piaceva tanto, trovarmi nel piatto le patate con le diverse forme di pasta metteva fame e allegria. La tavolata era davanti al camino con un bel ceppo scoppiettante. Ah! Che bei tempi quelli! Anche se il piatto era considerato povero, per noi era ricco e gustoso. Un abbraccio gigante a tutti voi. ❤

Rispondere
Simona Milani 4 Novembre 2021 - 18:03

Che bello, allora tu la conosci anche se non hai origini partenopee!!!
E’ infatti un piatto povero che però è davvero ricco e comunque super buono.
A casa mia l’abbiamo tutti apprezzato e lo rifarò perchè mette allegria (come dici tu) e riscalda le sere invernali…
Quoto le tue parole al mille per mille!
Un abbraccio immenso e buona serata <3

Rispondere

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.