pasticci dolci- biscotti/ sponsored

Biscotti Anzac di Ottolenghi

biscotti Anzac do Ottolenghi
image_pdfimage_print

Buongiorno amici ed amiche; dopo aver letto il libro Jerusalem di Yotam Ottolenghi, ho deciso di sperimentare alcune delle sue ricette, sia dolci che salate; complice anche la cara amica Dauliana, che ne ha sperimentate ormai un sacco con risultati sempre eclatanti, qualche giorno fa, ho voluto provare questi biscotti Anzac qui.
A dire il vero non ho capito perchè mi son venuti completamente differenti rispetto ai suoi, sta di fatto che comunque erano fantastici, rustici e ricchi, ed anche, ehm…abbastanza calorici, quindi attenzione: consumiamoli con parsimonia!
Sì, mi sono accorta sperimentando un po’ qua e un po’ là che Ottolenghi non bada a spese quando si tratta di condimenti ed affini, anzi, ci va giù abbastanza pesante, eheheheh!
Comunque sia, le pagine con i post it attaccati (sapete che tutti i miei libri hanno post it in ogni dove, ehehehe) sono davvero tante e, pian piano conto di riuscire a provarne ancora e ancora.
Beh, non voglio dilungarmi oltre, passo subito a mostrarvi la ricettuzza…se cercate un biscotto di un certo peso, beh, l’avete trovato.
Questa ricette viene da Sweet, il libro di dolci dello chef Ottolenghi che però ancora non è stato tradotto in Italiano…riprendo alcune info dal post di Dauliana, dove si dice che i biscotti Anzac sono tipici di Australia e Nuova Zelanda; il nome deriva dall’acronimo Australian and New Zeland Army Corps, tradizionalmente ricordati come i biscotti che le mogli spedivano ai soldati nei luoghi in cui combattevano perchè avevano la caratteristica di conservarsi a lungo.
Questa ricetta è comunque una rivisitazione degli originali, con qualche piccola variazione…

 

biscotti Anzac di ottolenghi

 

Li vedete?! Non sono bellissimi, lo ammetto…
Buoni però si, e molto…burro , miele e zucchero non si sprecano affatto, provateli e fatemi sapere.
Io ho usato i fiocchi d’avena di Quarker che ho trovato nell’ultima Degustabox: qui le info per averla a casa vostra quanto prima!
Ogni mese è una sorpresa… 😉

 

biscotti Anzac di Ottolenghi

 

Print Recipe
Biscotti Anzac di Ottolenghi
dei biscotti rustici, golosi e ricchi di gusto!
biscotti Anzac do Ottolenghi
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 18 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 18 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
biscotti Anzac do Ottolenghi
Istruzioni
  1. Accendere il forno a 170°c e foderare una placca con carta forno, Mescolare la farina, i fiocchi d’avena, il cocco, lo zucchero, la scorza di limone e l’uvetta. Mettere il burro in un pentolino e farlo sciogliere a fuoco dolce insieme al miele e l’acqua; versare il bicarbonato e mescolare energicamente per 15 secondi.
  2. Unire il composto di burro alle farine, ed impastare fino ad avere un composto compatto; formare delle palline grandi come una noce e disporle sulla placca foderata distanziandole fra loro di circa 5 cm. Cuocere 18-20 minuti, i biscotti devono essere dorati ai bordi ma morbidi al centro.
  3. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.
Recipe Notes

Si conservano in una scatola ermetica ben chiusi per anche dieci giorni.

Condividi questa Ricetta

 

 

biscotti anzac di Ottolenghi

 

Behe, ora scappo, tante cose da fare mi attendono in questi giorni e il tempo è sempre tiranno ahimè.
Speriamo in un po’ di sole, primavera…pensaci tu!

Un grande abbraccio e buona giornata!

You Might Also Like

28 Comments

  • Reply
    ipasticciditerry
    18 aprile 2018 at 19:12

    Li avevo già visti dalla Dauli ma dai, per noi lombardi cosa vuoi che sia un po’ di burro? Io nei dolci non riesco a rinunciarci, non so che dirti! Brava Simo e ancora tanti tanti auguri!!

    • Reply
      Simona Milani
      19 aprile 2018 at 17:52

      ahahaha effettivamente…noi lombardi siam cresciuti col burro, eh!
      Un baciotto e buona serata amica mia

  • Reply
    Mila
    18 aprile 2018 at 9:46

    Lo so che ero già passata per i tuoi biscottini, ma oggi sono qui per un altro motivo…
    TANTISSSSSSIMI AUGURI DI BUON COMPLEANNO!!!!!
    Un forte abbraccio

    • Reply
      Simona Milani
      19 aprile 2018 at 17:53

      Grazie di cuore amica mia, ti abbraccio forte e apprezzo molto il tuo augurio! Un bacione

  • Reply
    Federica
    18 aprile 2018 at 8:48

    che belli!!! Da provare assolutamente!! <3

  • Reply
    Beatrice
    17 aprile 2018 at 10:23

    Questi biscotti devono essere buonissimi! Saranno anche diversi da come avrebbero dovuto essere, ma sono sicura che sono strepitosi! Un abbraccio e buona giornata!

    • Reply
      Simona Milani
      19 aprile 2018 at 17:58

      In realtà sì, sono davvero molto buoni…provali! Un abbraccio

  • Reply
    Alice
    16 aprile 2018 at 19:41

    Questi biscotti mi intrigano un sacco, copio la ricetta e li provo!
    baci
    Alice

  • Reply
    Laura De Vincentis
    15 aprile 2018 at 11:38

    A me sto Ottolenghi inizia a intrigarmi proprio tanto! E sarei curiosissima di assaggiare uno di questi biscotti che mi sa veramente di buono, uno di quei sapori “rustici” che garbano a me. Un bacio

    • Reply
      Simona Milani
      15 aprile 2018 at 16:12

      Ti consiglio di prenderti in biblioteca Jerusalem o Plenty e dagli un’occhiata…poi ti farai un’idea della sua cucina 😉
      Prova qualcuna delle sue ricette, son tutte strepitose!
      Ti abbraccio forte cara, buona domenica <3

  • Reply
    carmen
    13 aprile 2018 at 10:17

    Che belli Simona! Invitanti da matti a quest’ora!

    • Reply
      Simona Milani
      13 aprile 2018 at 18:01

      Grazie cara, rubane pure uno, mi fa davvero piacerissimo 😉

  • Reply
    Mila
    13 aprile 2018 at 8:38

    Non è la forma che conta, ma il contenuto…anche se non sono uguali basta che siano buoni!!!
    Buona giornata

    • Reply
      Simona Milani
      13 aprile 2018 at 18:02

      Ecco, vedi hai perfettamente ragione 😉
      Un baciotto cara

  • Reply
    saltandoinpadella
    12 aprile 2018 at 23:09

    Burrosi o no è da quando li ho visti da Dauli che ho voglia di farli. E i tuoi mi hanno confermato che sono da provare.

    • Reply
      Simona Milani
      13 aprile 2018 at 18:02

      Fidati amica mia, è davvero così!! Bacione grande grande

  • Reply
    Ivana
    12 aprile 2018 at 10:17

    Caspiterina, sono belli ricchi, ma sicuramente il gusto ripagherà di tutte le sue calorie…. Ultimamente sto omettendo il burro dalle ricette, sostituendolo con olio, ma certe ricette non “accettano” la sostituzione ed il risultato ne risente molto, mi sa che questa è una di quelle…..cosa ne pensi? Ciao cara stella, un mega baciottone

    • Reply
      Simo
      12 aprile 2018 at 19:55

      Eh, sì, questa non ammette varianti. O così…o così!!!
      Un bacione cara, e buona serata

  • Reply
    Silvia
    12 aprile 2018 at 7:42

    Accipicchia sono belli pieni questi biscotti! Ma sicuramente sono deliziosi perché è così per tutto ciò che ha tante calorie!! Capita spesso che le ricette non vengano esattamente come nei libri…pazienza! Un abbraccio grande

    • Reply
      Simona Milani
      12 aprile 2018 at 8:28

      …ma sì, alla fine basta mangiarne uno al dì…ed ecco che i sensi di colpa son belli che azzerati 😉
      Come n tute le cose basta non eccedere ed esagerare!
      Un bacione a te e buonissima giornata

  • Reply
    zia Consu
    11 aprile 2018 at 20:42

    Anch’io li avevo adocchiati ma l’apporto calorico mi blocca…sono certa che non saprei resistere 😛

    • Reply
      Simona Milani
      11 aprile 2018 at 21:05

      eh, in effetti sono irresistibili e, mannaggia…un po’ calorici, sì! Un abbraccio e buona serata <3

  • Reply
    elisa cecilia
    11 aprile 2018 at 17:47

    Wow! Simo, che dire? Mica tanto strambi, però tanto buoni questi biscotti. Oltretutto sono una bomba calorica… ideali per questi giorni di “ritorno clima inverno”. Ih! Uh! Ah!….ci serve energia per sopportare tutto. No? hai visto come ci ha sferzato la pioggia a Roma? Speriamo arrivino giornate serene e calde. 🌇🌅Nell’attesa organizziamo un gruppetto di buongustai e spazzoliamo i biscotti anzac. Che ne dici? Un grande abbraccio. 😂🤹‍♀️

    • Reply
      Simona Milani
      11 aprile 2018 at 17:52

      eh sì…sulle calorie non posso darti torto, sono una bomba proprio.
      Però che dirti..ogni tanto uno strappo alla regola ci sta, oltretutto si conservano per tantissimo tempo, quindi se ne può mangiare uno anche ogni tanto… 😉
      Sul gruppetto di degustazione ahahaha ci sto 🙂
      bacio e buon pomeriggio

  • Reply
    Elena
    11 aprile 2018 at 12:52

    Ohhhhh devo decidermi a prendere in mano il libro di Ottolenghi, questi biscotti sono stratosferici e vien voglia di rubarne un bel po 🙂 baci cara!!!!

    • Reply
      Simona Milani
      11 aprile 2018 at 13:51

      Questi non ci sono purtroppo su Jerusalem, Ely, ma si trovano su sweet che per ora è uscito solo in lingua inglese e che io non ho 🙁 …sono comunque una bomba in tutti i sensi!
      Comunque si, le ricette di Ottolenghi sono fortissime… 😉
      Un bacione e buona giornata!

    Leave a Reply

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.