Home conserve e marmellate Gelatina all’uva rosata e cannella

Gelatina all’uva rosata e cannella

by Simona Milani
gelatina all'uva rosata e cannella

Buongiorno amici ed amiche, rieccomi qua, come vi dicevo nello scorso post a riprendere con piacere le fila del mio blog…
…quest’oggi vi mostrerò una gelatina assolutamente fantastica, preparata per la rivista Taste & More (che è uscita da un po’, ma che, mea culpa, non ho potuto mostrarvi prima d’ora, ma che dovete sfogliare asoslutamente, eh?!) e che ha rallegrato le colazioni e le merende di casa mia fino ahimè, alla sua fine.
Sapete ormai tutti quanto io ami conservare, stipare, pasticciare!
Amo mettere sottovetro i colori e i sapori di stagione, amo rallegrare la mia tavola con prodotti genuini e fatti in casa, amo pensare di proporre ai miei cari cose buone e semplici, fatte da me in maniera genuina e tradizionale.
Forse sono un po’ una donna d’altri tempi, chi lo sa…
Certo che vedere nella dispensa questi bei vasetti ordinati, colorati, pieni di cose buone e pensare che si, li ho fatti proprio io con le mie mani, beh…mi riempie di soddisfazione.
Dopo aver fatto la ruota come il pavone, sorry…ritorno coi piedi per terra, o meglio, con le mani in pasta: quale miglior abbinamento per una gelatina così speciale se non dei biscottini golosi e profumati da intingere nel preziosissimo vasetto, per far l’en plein di golosità?!
Detto fatto…

 

 

Print Recipe
Gelatina all'uva rosata e cannella
Una gelatina deliziosa e profumatissima, perfetta per merenda e colazione!
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 15-20 minuti
Porzioni
vasetti
Ingredienti
Ingredienti per la gelatina
Ingredienti per la frolla
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 15-20 minuti
Porzioni
vasetti
Ingredienti
Ingredienti per la gelatina
Ingredienti per la frolla
Istruzioni
  1. Sterilizzate in abbondante acqua bollente due vasetti della capacità di circa 200-220 ml, poi adagiateli su un panno pulito ad asciugare.
  2. In una capace casseruola antiaderente, mettete gli acini d’uva ben mondati e lavati; unite l’acqua e portate ad ebollizione. A fiamma vivace, cuocete per circa una decina di minuti, mescolando in continuazione per ammorbidire i chicchi, poi spegnete e lasciate intiepidire. Filtrate con un colino a maglie fitte e schiacciate bene la polpa d’uva con un cucchiaio per ottenere più succo possibile, che metterete da parte in una piccola brocca (mentre potrete buttare lo scarto di polpa e semini, che non servirà più).
  3. Versate 400 ml di questo succo in un’altra casseruola sempre antiaderente o in ghisa smaltata, unite lo zucchero addizionato al fruttapec, il succo spremuto di mezzo limone e la stecca di cannella spezzettata; accendete il fuoco e portate nuovamente ad ebollizione. Cuocete la gelatina per circa 3-5 minuti: per vedere se è pronta, fatene scendere qualche goccia su un piattino che avrete tenuto in freezer per alcuni minuti: se si raddensa è pronta, altrimenti servirà aumentare la cottura un attimino in più.
  4. Spegnete quindi la fiamma, estraete le stecche di cannella ed invasate nei barattoli sterilizzati; chiudeteli ben bene e capovolgeteli per effettuare il sottovuoto, lasciandoli in questa posizione fino a completo raffreddamento.
  5. Nel frattempo preparate la frolla mettendo nella planetaria (ma potete anche impastare a mano) la farina, lo zucchero, le spezie ed il burro a tocchetti; amalgamate ottenendo un composto sbricioloso a cui aggiungerete l’uovo leggermente sbattuto. Continuate ad impastare, formando una palla di frolla, poi avvolgetela in pellicola alimentare e mettetela in frigo a riposare per circa un’oretta.
  6. Trascorso questo tempo, accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180°; stendete poi la frolla su un piano di lavoro leggermente infarinato, ottenendo una sfoglia dello spessore di circa un cm e mezzo.
  7. Con uno stampino ritagliate tanti cucchiaini, disponeteli su una teglia ricoperta di carta forno e cuoceteli per circa un quarto d’ora, o comunque finché non diventeranno belli dorati. Estraete la teglia e lasciate raffreddare completamente, prima di servire in tavola la gelatina con i cucchiaini per il vostro tea time.

 

 

 

Che ne dite, non sono carinissimi anche da vedere?
Vi assicuro che, infilati nel prezioso contenuto del vasetto e poi sgranocchiati beatamente, sono semplicemente irresistibili, da dipendenza!
Qualora vogliate rendere i vostri biscottini più neutri (magari preferite una frolla normale e non speziata!) basterà omettere il mezzo cucchiaino di miscela alle spezie per dolci, oppure dare una bella grattugiata di scorza di limone nell’impasto per renderlo profumato in maniera discreta: largo come sempre alla fantasia!

Io vi lascio alla rivista Taste & More, qui sotto potrete tranquillamente sfogliarla ed ammirare tutte le bontà proposte dal nostro team 😉
…scommetto che ve ne innamorerete!
Buona lettura e buona giornata!

 

 

 

 

 

 

 

You may also like

38 comments

E il basilico 24 Ottobre 2017 - 11:03

Le gelatine mi entusiasmano sempre molto e la tua ha un colore da sogno. Bravissima. Baci. Eleonora

Reply
Simona Milani 24 Ottobre 2017 - 18:57

Grazie di cuore cara, ti mando un abbraccio stritoloso anche io!

Reply
Cecy 20 Ottobre 2017 - 5:47

Una meraviglia questa ricetta..una meraviglia il nuovo blog è una meraviglia tu…❤️❤️❤️❤️

Reply
Simona Milani 20 Ottobre 2017 - 13:45

Grazie dolcissima creatura, ti mando un mega abbraccio 🙂

Reply
Laura De Vincentis 16 Ottobre 2017 - 8:37

Che meraviglia! Quanto vorrei assaggiarla! Uva rosata e cannella, una gelatina veramente molto particolare. Un bacio

Reply
Simona Milani 16 Ottobre 2017 - 13:38

Si, davvero aromatica, molto buona…spalmata su fette biscottate è il top!
Buon lunedì mia cara amica

Reply
SIMONA MALERBA 12 Ottobre 2017 - 19:05

che delizia Simo, bravissima! è davvero irresistibile, ha un colore magnifico 🙂

Reply
Simona Milani 13 Ottobre 2017 - 18:00

E’ davvero molto buona e, che dire del colore?! Meraviglioso…..
Un abbraccio cara!

Reply
Piccolalayla - Profumo di Sicilia 12 Ottobre 2017 - 10:15

Non sono una tipa da gelatine ma questa è speciale… da volerla provare assolutamente! Bellissima ricetta. A presto LA

Reply
Simona Milani 12 Ottobre 2017 - 11:36

Ti dirò, neppure io ne vado matta, questa è buonissima e molto profumata, adattissima anche ad un regalo goloso, magari in vista delle prossime feste, perchè no… 😉
Un abbraccio e buona giornata

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 12 Ottobre 2017 - 10:12

e’ una meraviglia! ma davvero una meraviglia! e con quei cucchiaini uno come fa a rimanere con le mani sul tavolo???? 🙂

Reply
Simona Milani 12 Ottobre 2017 - 11:35

…eh, già, è abbastanza impossibile… 😉
Un abbraccio cara e buonissima giornata!

Reply
Elena 11 Ottobre 2017 - 22:47

E’ bellissima da vedere…..non avevo capito fosse uva quanto e’ bella rossa….ed il cucchiaino di frolla…..mammamia ci credo che la colazione sia allegra!!!

Reply
Simona Milani 12 Ottobre 2017 - 8:33

Grazie Elena! Un abbraccio

Reply
elisa cecilia 11 Ottobre 2017 - 20:38

Urca! Simo, che spettacolo questa gelatina all’uva con i biscotti a forma di cucchiaio. Ho guardato e sbavato. Complimenti al tuo estro e alla voglia di fare e collezionare tante soddisfazioni. Buona serata. Un abbraccio stratosferico. 🌻🎉😋

Reply
simona milani 11 Ottobre 2017 - 21:17

Grazie amica mia, ci si prova…sempre si prova e si riprova…la vita è una sfida!
Questa però è una sfida bella e golosa, una passeggiata rispetto a tutto il resto, insomma…
bacio grande e grazie per tutto <3

Reply
zia Consu 11 Ottobre 2017 - 20:34

Ho giusto un po’ di uva fragola da impiegare..quasi quasi prendo spunto da questa ricetta ^_*

Reply
simona milani 11 Ottobre 2017 - 21:15

Con l’uva fragola verrà più scura e sicuramente più aromatica, una delizia insomma…prova e dimmi 😉
Baciotti

Reply
Franca 11 Ottobre 2017 - 19:27

spettacolo!

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 21:18

Grazie di vero cuore!

Reply
Luisa Napolitani 11 Ottobre 2017 - 19:23

ma che sfizio!

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 21:19

Ben detto, è proprio golosa, da provare 😉

Reply
Susanna 11 Ottobre 2017 - 16:37

Ma che bella e che buona! Sarà presto fatta. Piuttosto ora dove trovo gli stampini per fare i biscotti a cucchiaio?
Uh però, mi fai venire sempre di queste voglie Simo, chettepossino!
Un baciotto Susanna

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:22

Ciao cara Susanna, io ho trovato lo stampino in un negozio di casalinghi e articoli per la cucina, è della zenker mi pare…
Ma puoi anche utilizzare altre forme, si riescono comunque ad intingere bene lo stesso eheheheh… 😉
Bacio grande!

Reply
Giovanna 11 Ottobre 2017 - 14:19

Quest’anno ho una “dipendenza” dall’uva. Questa gelatina, mi aiuterà a guarire? Naaaa! Troppo golosa, mi verrà la dipendenza anche dalla gelatina????? 🙂 Scherzo, cara amica: Quando ci si vede? Un bacio

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:20

Ehhh…le dipendenze purtroppo arrivano, per chi come noi ama cucinare, sperimentare e…mangiare, beh…è mooolto più difficile resistervi!
Un bacione cara, ho un po’ di casini in questi giorni ma ti prometto che appena risolvo ci si vede!

Reply
Natalia 11 Ottobre 2017 - 13:39

Che meraviglia questa gelatina. La devo fare anche io con l’uva fragola.

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:19

Siiii!!! Prova e fammi sapere come viene…
Bacione!

Reply
saltandoinpadella 11 Ottobre 2017 - 13:31

Questa la voglio assolutamente fare con la mia bella uva fragola. Deve essere favolosa

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:19

Ah sicuro! Prova e poi dimmi…sarà una delizia!

Reply
Ivana 11 Ottobre 2017 - 12:24

Sono entrambi deliziosi, la gelatina è bellissima, un colore fantastico e cosa dire del cucchiaino??????? Anch’io ho la stampino e tu adesso mi hai notevolmente stimolato a riusarlo . Ciao Bella stella, baciotti

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:19

Usalo, vedrai che ti darà tante belle soddisfazioni 😉
Un abbraccio grande, il tuo me lo prendo tutto, ne ho proprio bisogno!

Reply
edvige 11 Ottobre 2017 - 12:14

Non sono una fanatica di queste preparazione anche perchè non potrei gustarle ma un cucchiaino di questa tua mi sarebbe gradito. Buona giornata.

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:18

Anche io cara Edwige me li devo assaporare con molta parsimonia, però è tutto naturale, un cucchiaino sulle fette biscottate o con dei biscottini golosi come questi, è un peccatuccio che qualche volta si può fare, no?!
Buon pomeriggio a te!

Reply
Imma 11 Ottobre 2017 - 11:09

Tesoro sorpresina:-))!!!Oggi avevo voglia di ritrovare le mie amiche e di farmi affascinare dalle loro proposte e come sempre Simo non deludi mai le mie aspettative!Il colore di questa gelatina mi ha stregato e sono certa che anche il sapore avrebbe lo stesso effetto!!!Ti abbraccio forte cara e a prestooooo,
Imma

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:17

Ciao amica! Come stai oggi, va un po’ meglio? Spero tanto di si…
Ti abbraccio forte e….se fossi più vicina ti inviterei a fare merenda da me!
A prestissimo

Reply
Rebecka 11 Ottobre 2017 - 10:48

Questa gelatina ha un colore davvero sorprendente! Bellissima e deve essere anche molto buona. Me ne prendo una cucchiaiata!

Reply
Simona Milani 11 Ottobre 2017 - 17:16

Ruba, ruba pure…qua è stata letteralmente spazzolata eheheh 😉
Baci

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.