Home Pani e lievitati con lievito naturale, di birra, e macchina del pane Rose di pane svedese
 
 
 
 
Cara Imma
come non  partecipare al tuo contest??!
Cercavo una ricetta proprio adatta alla circostanza e non ti nego che non è stato facile. Volevo un dolce che parlasse dell’atmosfera del Natale, ma un dolce un pò speciale e non sapevo cosa fare.
Poi ho visto lei…
…questa meravigliosa corona di pane svedese!
Si tratta di una corona di roselline di pan brioche allo zafferano…ho trovato questa ricetta sul libro di Csaba dalla Zorza Merry Christmas e mi ha subito colpito.
La Svezia è un paese che adoro, anche se non l’ho mai visitato e sicuramente rimane ai primi posti nella classifica dei luoghi dove vorrei recarmi quanto prima.
So che le tradizioni qua sono assolutamente rispettate e festeggiate…ad esempio, la festa sempre più amata e festeggiata è quella di Santa Lucia, che si svolge il 13 dicembre in tutta la Svezia, con varie manifestazioni, fra cui quella di eleggere una “Lucia” in ogni famiglia, vestita candidamente e con in testa una corona di candeline, che sveglia i propri cari offrendo la colazione e dolcetti.
Per Natale invece, in tutto il Paese, gli abitanti mettono candelabri dell’avvento sui davanzali e appendono alle finestre lampade a forma di stella, le città vengono illuminate da milioni di luci e decorate con grandi abeti, e ovviamente non mancano dei mercatini tradizionali.

Verso la fine di novembre aprono i mercatini natalizi che offrono tutti i tipi di oggetti d’artigianato, candele e dolci tradizionali come “saffransbullar” – brioche allo zafferano – e “pepparkakor” – biscotti allo zenzero, cannella e garofano.  
I ristoranti offrono gustosi buffet, “julbord” e dappertutto viene proposto il “glögg”, il saporito vin brulé svedese, servito con uvette e mandorle.

 

Ecco, penso che Csaba si sia ispirata con questa ricetta proprio alle “saffransbullar”…io vi voglio mostrare la mia versione, che ho preparato con tutto l’impegno possibile…nei lievitati non sono il massimo ed ho sempre un sacco di paure e titubanze circa la lievitazione.
Devo dire che il risultato mi ha soddisfatta pienamente, anche se la morbidezza è durata solo un paio di giorni scarsi.
Pazienza, vorrà dire che la farete durare molto meno, vero?!
 
 
 
 
 
 
Ingredienti:
1 bustina di zafferano
10 ml acqua bollente
100 gr burro
220 ml latte io ho usato il parzialmente scremato più un pò per spennellare la superficie
15 gr lievito di birra fresco
1 uovo
200 gr farina manitoba per me Molino Rossetto
300 gr farina 00 per me Molino Rossetto
60 gr di zucchero
1 pizzico sale
 
Preparazione:
Mettere lo zafferano in una tazzina da caffè e versarci sopra l’acqua bollente.
Mescolare con un cucchiaino e lasciare così per un attimo.
Fondere il burro nel microonde o in un padellino  e lasciarlo intiepidire.
Successivamente scaldare il latte in un pentolino, poi scioglierci dentro il lievito di birra, mescolando bene con un cucchiaio di legno; aggiungerci anche l’uovo intero e mescolare bene e velocemente per romperlo.
Setacciare la farina in una ciotola abbastanza grande, aggiungere lo zucchero, il sale  e mescolare con la mano.
Nella pentolina con il latte e l’uovo, aggiungere il burro fuso, poi anche lo zafferano, sempre mescolando e versare il tutto nella ciotola degli ingredienti secchi, in un solo colpo.
Impastare così il pane, prima nella ciotola poi su un piano di lavoro, leggermente infarinato in modo da ottenere una bella pasta liscia ed omogenea.
Io ho usato l’impastatore per diversi minuti…l’impasto di deve incordare per bene al gancio.
Lavare la ciotola con acqua molto calda, asciugarla bene e metterci l’impasto a lievitare, coperto da pellicola alimentare e da una copertina, nel luogo più caldo della casa per circa 45-50 minuti, anche un’oretta.
Successivamente sgonfiare l’impasto e lavorarlo ancora per un minuto.
Suddividerlo in vari pezzi, minimo 7 comunque dispari, tutti della stessa misura ed allungare ciascuno fino a formare un bel salsicciotto del diametro di circa 3 cm.
Nel frattempo accendere il forno a 200° e preparare una teglia rivestita di carta.
Schiacciare leggermente il salsicciotto e iniziare ad avvolgerlo su se stesso mettendolo al centro della teglia; fare la stessa cosa con tutti gli altri salsicciotti e disporli a rosa tutti intorno, cercando di distanziarli un pochetto…in cottura si avvicineranno alla perfezione!
Spennellare la rosa di pane ottenuta con del latte ed infornare cuocendo per mezz’ora o comunque fino a quando sarà bello dorato.
Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia da raffreddamento.
Rimane soffice e fragrante per circa 2 giorni, poi inizia ad indurirsi un pò…bisogna vedere però se ci arriva, eheheheh! 

 

Con questo dolce appunto, partecipo al contest di Imma Dolci a Gogò “dolci sotto al Vischio”  in collaborazione con Wald Domus Vivendi nella sezione Dolci Natalizi del Mondo

 

 

Un caro saluto a tutti voi e buona giornata!

 

 
 
 

You may also like

49 comments

Mamilu 21 Dicembre 2012 - 21:47

Ciao Simo bellissime qst roselline, le ho viste proprio x Santa Lucia sul blog di Csaba, che ho conosciuto recentemente di persona ed e' proprio fine e carina!!! Ciao ciao e buone feste luisa

Reply
rebecca 20 Dicembre 2012 - 22:49

non a caso Babbo Natale vive al nord, tra ghiaccio e neve fioriscono le tradizioni più belle,golose roselline ! ti abbraccio e ti auguro buone feste di cuore, con affetto
Reby

Reply
Tina/Dulcis in fundo 20 Dicembre 2012 - 22:02

non solo belli ma anche profumatissimi…colgo l'occasione per farti gli auguri di buone Feste,ci rileggiamo nel 2013…bacioni:)

Reply
carmencook 20 Dicembre 2012 - 17:57

Elegantissimo questo pane!!
Lo inserirò sicuramente nel mio menù natalizio!!
Splendida idea Simona,sei proprio bravissima!!
Un abbraccio e Buon Natale
Carmen

Reply
Francesca in the kitchen 20 Dicembre 2012 - 11:08

Ciao Simona, ho assaggiato questo dolce a casa di amici qualche giorno fa. Mi era capitato di vederle sui blog ma non le avevo mai assaggiate. Sono rimasta incantata dal sapore delizioso. Sono belle e buonissime!

Reply
veronica 20 Dicembre 2012 - 7:51

BELLISSIMA E LE PAROLE DOLCI CHE HAI SCRITTO MI HANNO MESSO UNA CALMA E ATMOSFERA NATALIZIA

Reply
sabina 20 Dicembre 2012 - 7:47

carissima, quest'estate sono andata in Svezia e me ne sono innamorata, ho cercato di farmi una cultura sul loro cibo e questo pane mi mancava.
E' semplicemente delizioso con quelle roselline
bacioni

Reply
La cucina di Esme 19 Dicembre 2012 - 22:06

bellissimo e delizioso!
baci
Alice

Reply
Tiziana M 19 Dicembre 2012 - 21:58

belle queste tradizioni e bello che ancora in certi paesi siano rispettate e messe in pratica!! sai che questo "pane" è davvero interessantissimo e poi molto bello!! grazie della ricetta!!

Reply
Mammazan 19 Dicembre 2012 - 20:09

Cara Simo
Passo per farti un veloce saluto e spero di sentirti per telefono così ti racconto..appena posso mi vado a guardare le ricette che mi sono persa…un passaggio veloce non darebbe loro merito!!
Un abcione

Reply
monica 19 Dicembre 2012 - 19:52

E' bellissimo! e davvero conosci più tu delle tradizioni in Svezia di chi magari ci è stato almeno una volta (tipo me 🙂 ^-^ ahahhh, Cara Simona ti faccio tanti auguri di Buone Feste, un abbraccio. Mony

Reply
Giovanna 19 Dicembre 2012 - 17:42

…e hai scelto bene! La Svezia ha una tradizione di dolci natalizi consolidatissima!
Un bacione

Reply
Loredana 19 Dicembre 2012 - 17:02

Sui lievitati lascio sempre il cuore, anche su questa corona di roselline che, tra l'altro, è bellissima da vedere!

Reply
dolcipensieri 19 Dicembre 2012 - 16:42

ciao
il libro di csaba è molto bello ed interessante… le tue rose sono una gran bontà, complimenti per il risultato!!! buona serata

Reply
l'albero della carambola 19 Dicembre 2012 - 16:15

Che belle sono le tue rose di pane svedese, Simo? Spiace quasi staccarle dalla "coroncina" per non rovinarla…Complimenti!
un bacio e buon natale!
simo

Reply
Clara pasticcia 19 Dicembre 2012 - 15:48

….come ti capisco…anch'io alla ricerca della ricetta giusta per il bel contest di Imma, ma nn l'ho ancora trovata 🙁 La tua è strepitosa. Uno spettacolo davvero, complimenti Simo!!!

Reply
elenuccia 19 Dicembre 2012 - 15:47

Anche io non ho mai visto la Svezia ma mi piacerebbe molto poterci fare una bella vacanza. Questo pan brioche allo zafferano ha un aspetto meraviglioso, sia per il colore che per la lievitazione

Reply
Fr@ 19 Dicembre 2012 - 15:13

La presenza dello zafferano mi stuzzica molto.

Reply
Aria 19 Dicembre 2012 - 14:44

non si può non copiare!

Reply
Ely Mazzini 19 Dicembre 2012 - 14:35

Ciao Simo, in casa mia una delizia del genere non durerebbe neanche mezza giornata !!!
Bravissima bella ricetta!!!!
Buona giornata :))

Reply
Sonia Monagheddu 19 Dicembre 2012 - 13:58

La Svezia è anche nella mia top ten dei paesi da visitare 🙂 mi piace molto questa corona Simo, è perfetta anche come centro tavola da sgranocchiare!
Un abbraccio

Reply
Ely Valsecchi 19 Dicembre 2012 - 13:28

Che ricetta davvero bella e buona! I profumi e i sapori di queste rose di pane svedesi sono spettacolari e perfette per il Natale e la nostra cara Imma! Un bacione

Reply
Valentina 19 Dicembre 2012 - 13:25

curiosissima con lo zafferano!!! da provare!

Reply
Ivana 19 Dicembre 2012 - 13:19

Ciao Simo, bellissima questa corona, deliziosa e molto particolare, poi il pan brioche ha il suo "perchè"… bacioni ^.^

Reply
SQUISITO 19 Dicembre 2012 - 13:12

davvero bella questa ricetta….si presenta divinamente!
bacioni cara

Reply
Stefania 19 Dicembre 2012 - 12:45

Che bel pane, baci !

Reply
Simona 19 Dicembre 2012 - 12:41

Che splendido colore questo impasto:)! Dev'essere buonissima questa corona!!!!! Bravissima Simo!!! Un bacione!!!!!

Reply
Damiana 19 Dicembre 2012 - 12:38

Vorrei andarci anch'io,magari proprio in questo periodo,per respirare tutte le loro belle tradizioni,insieme ai lievitati,in cui sono dei veri maestri!Ma dolce Simo,il tuo impegno è stato ripagato,le tue rose hanno un aspetto goloso ed invitante!E poi sta pur certa,che a casa mia non dura di sicuro,più di due giorni!Un bacione tesoro!

Reply
Vaty ♪ 19 Dicembre 2012 - 11:57

Simoooo, anch'io oggi ho postato un dolce for Imma ^_^
Ma queste rose svedese sono PAZZESCHE!! con lo zafferano..o mamma! Tu ci porti veramente molto al nord e come si fa a non pensare a natale e babbo natale :-)?
Quanto alla morbidezza, fa niente se non dura tanti giorni, a casa mia forse non arriverebbe al giorno dopo;)

Reply
Carmen 19 Dicembre 2012 - 11:45

Ciao Simo, è bellissima questa corona! Ti adoro!
Carmen

Reply
Serena Mazzieri 19 Dicembre 2012 - 11:10

Bellissimo e sicuramente buonissimo!

Reply
eli 19 Dicembre 2012 - 11:07

Dura solo due giorni?
A casa mia molto meno!

Non so se lo vedi…
ma a te piace Merry Christmas con Csaba"?

Reply
Serena 19 Dicembre 2012 - 10:53

Non c'entra niente con la brioche (sicuramente buonissima), ma tu lo guardi il sabato pomeriggio Merry Christmas with Csaba?
Ti ho risposto sul mio blog a proposito dei ricciarelli!

Reply
Susanna 19 Dicembre 2012 - 10:51

Splendide a vedersi le tue roselline Simo, figuriamoci a gustarle calde!
Un abbraccio Susanna

Reply
giulia pignatelli 19 Dicembre 2012 - 10:36

Ma che belle queste rose!!!!! sulla bontà ti credo perchè l'impasto è molto simile a una brioche che faccio anch'io, baci

Reply
Ely 19 Dicembre 2012 - 10:05

Troppo, troppo, troppo bella davvero! Di una bontà immensa! I miei complimenti, è veramente notevole cara! Un abbraccio e un bacione!

Reply
Ros Mj 19 Dicembre 2012 - 9:57

Che bella Simo! Anche io adoro la Svezia, ci sono stata due anni fa. A Stoccolma…meravigliosa! Per me hai già vinto!!! Ti abbraccio tesoro!! P.S.: ho visto il tuo post sui ricami, sei bravissima!!!

Reply
cispiolina 19 Dicembre 2012 - 9:50

Che belle queste roselline, non ci credo che sono durate più di un paio di giorni, io le avrei divorate.
I tuoi racconti sono sempre bellissimi, ci introduci magnificamente nelle tue ricette.

Reply
Profumi di Pasticci 19 Dicembre 2012 - 9:47

molto belle queste roselline!!
brava

Reply
Zonzo Lando 19 Dicembre 2012 - 9:33

Ma che belle queste rose!!! Bravissima 🙂

Reply
Valentina 19 Dicembre 2012 - 9:24

Questa torta di rose è davvero speciale, Simo! 😀 Da provare assolutamente! 😉 Complimenti e un mega abbraccio, buona giornata! 🙂 :*

Reply
giovanna 19 Dicembre 2012 - 9:13

Una ricetta nuova che mi interessa tantissimo. Grazie, ciao.

Reply
Federica Simoni 19 Dicembre 2012 - 9:12

che belle dai lancia uno..anzi 2!! ^_^

Reply
Claudia 19 Dicembre 2012 - 9:11

Cioè.. cioè.. una briochona profumata allo zafferano??? ma che ricetta nuova per me!!!! Bravissima.. baci e buona giornata 🙂

Reply
Federica 19 Dicembre 2012 - 8:44

Oh mammina Simo…meravigliaaaaaaaaaaa! Già mi è sempre piaciuta la torta delle rose ma l’idea di una pasta brioche profumata allo zafferano mi manda in brodo di giuggiole 🙂 Questo pane è davvero una favola. Un bacione, buona giornata

Reply
Patalice 19 Dicembre 2012 - 8:41

mmmmmh…
ho proprio l'acquolina in bocca…

Reply
Mary 19 Dicembre 2012 - 8:31

DEV'ESSERE BUONA!

Reply
colombina 19 Dicembre 2012 - 8:20

che meraviglia… nei paesi nordici sanno come festeggiare il Natale… sono un incanto i loro dolci e le loro decorazioni. Bravissima!

Reply
Dolci a gogo 19 Dicembre 2012 - 8:04

Tesoro mio ma è una meraviglia davvero!!!Grazie di cuore per aver partecipato con questa ricetta davvero speciale!!Baci grandi,Imma

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.