Home Pasticci di frutta e verdura Fagottini di verza ripieni alla maniera di Laura

Fagottini di verza ripieni alla maniera di Laura

di Simona Milani
fagottini di verza ripieni

Questi fagottini di verza ripieni alla maniera di Laura, sono saporiti ed irresistibili; un perfetto secondo piatto da preparare e gustare nelle stagioni fredde!

La condivisione è una delle cose che ho sempre considerato fra le più importanti in un rapporto di amicizia, e le mie amiche lo sanno bene…
Non sono il tipo che se ha una cosa se la tiene per sè, ma ama dividerla e condividerla con gli altri.
A volte vorrei avere modo di ricambiare maggiormente l’aiuto che molte amiche mi danno…come Miria ad esempio quando chiedo lumi per il blog (credetemi sono una mezza calzetta!), oppure Ely per i modelli all’uncinetto…o ancora Maurizia per i consigli su come conservare e pasticciare…
Grazie ragazze, come posso fare per sdebitarmi con voi?!
Spero la mia amicizia vi possa bastare, e sicuramente arriverà il momento per potervi dare comunque una mano con il mio misero sapere…
Riflettendoci, devo davvero essere grata, perchè intorno a me trovo sempre tante persone meravigliose che rendono la mia vita più luminosa e bella: una di queste è Laura che, pensate, non conosco neppure di persona!
Sì, l’ho conosciuta tramite un’amica comune, Stefania (altra splendida persona!) e devo dire che è stato “amore” a prima vista…l
Lei è una vera forza della natura, simpaticissima; abbiamo iniziato a commentarci su Istagram e, così, post dopo post, siamo entrate un po’ più in confidenza.
Un bel dì, quando, dopo aver comprato una verza meravigliosa, ho chiesto qualche consiglio in Istagram su come cucinarla, Laura mi ha dato la ricetta ligure di famiglia…senza troppi fronzoli, senza dosi precise ma molto ad “oeggiu”, ovvero ad occhio, ma a detta sua buonissima.
Ovviamente mi sono fidata, non è forse questo il bello della condivisione?!
Beh, ho fatto benissimo: guardate, eccoli qui i fagottini di verza ripieni alla maniera di Laura!
Invitanti e buoni da morire: chi ama la verza può capirmi, io la mangerei anche a colazione (da buona polentona di origine, come posso non adorarla?!) e che dirvi?!
Provateli!

Anch’io sono andata un po’ ad occhio lo ammetto, anche se ho cercato di darvi delle dosi proprio per poterli replicare…il bello di queste ricette è proprio questo, sono genuine, ruspanti e spontanee.
E ci piacciono proprio perchè sono così!
Quindi se trovate una bella verza al mercato, prendetela e provate questi fagottini strepitosi.
Grazie Laura, il potere della condivisione fa davvero grandi cose…

fagottini di verza ripieni alla maniera di Laura

Fagottini di verza ripieni alla maniera di Laura

Simona Milani
Questi fagottini di verza ripieni alla maniera di Laura, sono saporiti ed irresistibili; un perfetto secondo piatto da preparare e gustare nelle stagioni fredde!
Preparazione 20 min
Cottura 20 min
Tempo totale 1 h 10 min
Portata Portata principale, secondo piatto
Cucina a base di frutta e verdura, Italiana, tradizionale
Porzioni 4 porzioni

Ingredienti
  

Per i fagottini

  • 8 foglie verza abbastanza grandi
  • 200 g salsiccia dolce di suino
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 5 cucchiai colmi parmigiano grattugiato
  • 2 panini morbidi all’olio
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pizzico sale e pepe nero
  • q.b maggiorana fresca
  • q.b latte

Per il sugo

  • 400 ml passata di pomodoro
  • 1 scalogno
  • q.b olio extravergine d’oliva
  • q.b sale e pepe nero

Istruzioni
 

  • Per prima cosa sbollentare per alcuni minuti le foglie di verza ben mondate e private della costa centrale se molto grossa o coriacea (io tendenzialmente preferisco usare le foglie più tenere). Scolarle e lasciarle asciugare su un canovaccio mentre si raffreddano.
  • In una capace terrina spezzettare il pane morbido e bagnarlo con un poco di latte; deve ammorbidirsi e creare un morbido impasto, la base per il ripieno. Qualora fosse troppo liquido, strizzare il pane con le mani, per eliminare l'eccesso di latte. Unire l'uovo sbattuto col tuorlo insieme col parmigiano grattugiato, un poco di sale e pepe nero, in quantità a piacere.
  • Tritare la maggiorana (io ne ho messa un bel po' perchè l'adoro!) con lo spicchio d'aglio al quale sarà stata tolta l'anima, ed unire questo trito all'impasto. Spellare e sbriciolare la salsiccia, poi unirla al composto ed amalgamare ben bene, formando un impasto dalla consistenza malleabile. Metterlo in frigo e lasciarlo riposare e rassodare per circa mezz'oretta.
  • Mentre riposa il composto, tritare lo scalogno e farlo appassire in padella con un po' d'olio extravergine; unire la passata di pomodoro e cuocere per alcuni minuti a fiamma vivace, poi spegnere il fuoco. Preparare i fagottini stendendo, su ogni foglia di verza ben aperta, al centro un po' di composto; chiudere poi i pacchettini piegando all'interno i lembi e poi arrotolandoli bene, chiudendoli con dello spago da cucina.
  • Adagiare i pacchettini nella padella col sugo di pomodoro, unire un po' d'acqua e continuare la cottura per circa una ventina di minuti a fiamma bassa col coperchio, girandoli ogni tanto, salando e pepando a piacere (se vi va, potrete aromatizzare il sughetto con altra maggiorana fresca). Una volta cotti, prima di portarli in tavola, eliminare lo spago e poi servirli subito ben caldi, accompagnati da abbondante sugo per fare la scarpetta (che è d'obbligo).

Note

Ricetta di famiglia gentilmente regalatami da Laura Accomando, che ringrazio.
Keyword fagottini, fagottini di verza, secondo, verza

Sono davvero irresistibili; se vi dovessero avanzare, riscaldateli pure e mangiateli anche il giorno dopo: sono buonissimi ugualmente!
Potete prepararli anche sostituendo la salsiccia con del prosciutto o della mortadella; io ho usato salsiccia perchè in casa avevo quella.
Possiamo dire che questi fagottini sono e possono a tutti gli effetti considerarsi ricetta del riciclo, in quanto nel ripieno potete metterci anche degli avanzi che magari stazionano nel vostro frigo: un culetto di prosciutto o qualche fetta solitaria avanzata lì per lì, qualche pezzetto di formaggio grattugiato…
…largo come sempre alla fantasia!

Io ora scappo; oggi è sabato ed eccezionalmente sono qui.
In questo periodo di lockdown, visto che dobbiamo comunque stare in casa, ho pensato che avrei potuto farvi un po’ di compagnia anche nel fine settimana, magari lasciandovi un’ideuzza per il pranzo in famiglia della domenica, perchè no?!
Quindi pronti a mettere le mani in pasta?!

Da parte mia, ringrazio tanto Laura sia per la ricetta che per la sua simpatia ed amicizia!
E poi colgo l’occasione per salutare voi tutti, augurandovi un buon fine settimana.
A presto!

simona

You may also like

11 commenti

Ivana 16 Novembre 2020 - 12:05

Ma che buona la tua versione. Da lombarda amo la verza, anch’io la faccio ripiena ma in versione vegetariana, con patate e verdure o patate e tonno.
Proverò la tua versione, mi attira molto.
un mega baciottone….

Rispondere
Daniela 15 Novembre 2020 - 21:34

Con questi fagottini con me sfondi una porta aperta. Io adoro la verza e ancora di più la verza ripiena ^_^
Bravissima!
Un bacio

Rispondere
Simona Milani 16 Novembre 2020 - 11:59

Grazie di cuore, la verza o la si odia o la si ama….qui propendiamo per la seconbda ipotesi, eheheheh 😉
Un bacione e buon lunedì!

Rispondere
Elisa Cecilia 15 Novembre 2020 - 14:59

WOW! Simo, spaziali questi fagottino di verza, facili da fare con un bel svuota frigo. E che dire della scarpetta assicurata? Eccezionale! 😋😋🔝 L’Italia brilla nel firmamento per le sue chef, sia professionali che semplici amatoriali. Tutte spadellano e sfornano leccornie da mane a sera con passione. Sono invidiate in tutto il mondo. 👩‍🍳 Uauuuuu! Che bello! 👏👏👏 Buon proseguimento giornata. Un grande abbraccio. ❤🌹

Rispondere
Simona Milani 16 Novembre 2020 - 12:10

Si, sono davvero versatili! Perfetti per riciclare gli avanzi e buonissimi in qualsiasi occasione… 🙂
A casa mia li abbiamo davvero adorati, perchè semplici e ruspanti proprio come siamo noi.
Ed essendo frutto di una bella condivisione in amicizia, sono ancora più buoni 😉
un grande abbraccio

Rispondere
zia Consu 14 Novembre 2020 - 18:49

Ciao Simo. Ho preparato per la prima volta la verza ripiena lo scorso anno e ormai una volta ogni 15 giorni li porto in tavola (quando è la stagione giusta ^_*). Voglio provare questa versione, l’aspetto è invitante ^_^
Buona serata, corro ad impastare la pizza ^_^

Rispondere
Simona Milani 16 Novembre 2020 - 12:11

Sono d’accordo, e fai benone 😉
prova pure anche questa versione e poi fammi sapere…se ti piaceranno, faremo insieme i complimenti a Laura!
Un grande abbraccio 🙂

Rispondere
Susanna 14 Novembre 2020 - 15:45

Carissima Simo, considero questi fagottini alla verza praticamente già fatti e pronti per essere cotti.
Buonissimi, neanche difficili da preparare, saranno sicuramente una futura cena imminente per la mia famiglia!
Ti abbraccio augurandoti una serena domenica
Ciao Susanna

Rispondere
Simona Milani 14 Novembre 2020 - 18:45

Falli, vedrai che saporino…mmmm…
Si fanno velocemente e poi si può anche usare del pane raffermo e qualche cibo che staziona in frigo, quindi una ricetta strepitosa che può diventare anche, perchè no, una ricetta del recupero!
Buona domenica anche a te amica mia ed un super abbraccione <3

Rispondere
CLAUDIA 14 Novembre 2020 - 12:43

Li ho fatti anche io in settimana molto simili!!!! sono troppo troppo buoni! Un abbraccio e buon w.e. .-*

Rispondere
Simona Milani 14 Novembre 2020 - 15:46

Grazie cara! E buon fine settimana anche a te <3

Rispondere

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.