in cucina con il tè/ pasticci salati - primi

Zuppa di noodles e verdure al tè Genmaicha con Matcha

zuppa di noodles e verdure al tè Genmaicha con matcha
image_pdfimage_print

Questa calda e confortante zuppa di noodles con verdure al tè Genmaicha con Matcha, vi stupirà per il suo gusto delicato e speciale

Siamo alla serata del 31 ottobre, festa di Halloween, che qui, nella cucina pasticciona non si festeggia ahimè…è una festa che non sento assolutamente mia e che fatico ad apprezzare.
Capisco che ai tempi, quando mia figlia era ancora piccola, dovevo, per forza di cose, farmela piacere…ma lo ammetto faccio ora outing: è una festa che non mi piace per nulla, non condivido e che mi rifiuto di festeggiare.
Già so che qualcuno mi lascerà qualche commento al vetriolo, ma così è…la Simo è sempre molto sincera e non ama girare troppo intorno alle cose, preferisce dirle e basta, prendendosi tutte le responsabilità del caso!
Sono credente e prefersico pensare alla commemorazione dei Santi e successivemente dei nostri cari defunti, il giorno 2…intanto passerò questo fine settimana lungo, chiamiamolo così, in totale relax a casa con la mia famiglia, senza fare nulla di speciale, solo tanta tranquillità, che ogni tanto ci vuole proprio, non mancando di fare comunque una visita ai cimiteri dai miei cari che non ci sono più.
Proprio in tema relax e comfort food, vi voglio parlare di questa zuppa di noodles e verdure al Tè Genmaicha con Matcha; è un piatto dal nome lungo ed altisonante, che però altro non è che un caldo piatto corroborante e che mi ha stupita, perchè…al posto del brodo ho usato il tè!
Stupiti anche voi?! Lo immagino!
Anche io lo ero, lo ammetto.
Quando con Gabriella dello Chà tea Atelier abbiamo pensato ad una zuppa a base di verdure, noodles e tè, beh…lo confesso…ero moooolto scettica al riguardo…
Poi ho provato, e…devo dire che mi è piaciuta!
La eleggo ricettina di ottobre (anche se mi scuso per l’estremo ritardo!!!) della mitica rubrica “In cucina con il tè”

tè Genmaicha con Matcha

Voi lo conoscete questo tè?!
Passo come sempre la parola a Gabriella, che vi spiegherà meglio le sue caratteristiche e proprietà…

Genmaicha con Matcha

Tè Genmaicha con matcha
La sua origine è legata ad una leggenda: nel XV secolo un samurai, mentre studiava un piano d’attacco con le sue truppe, sorseggiava il suo tè. In modo maldestro, un suo servitore di nome Genmai fece cadere alcuni chicchi di riso nella sua tazza. Per la rabbia, il samurai gli tagliò la testa.
Tornata la calma, continuò a sorseggiare questa nuova bevanda, resa ancora più piacevole dal profumo del riso. Pentito per il gesto compiuto, da quel giorno bevve sempre il tè con l’aggiunta di riso, che chiamò Genmaicha, in onore del suo servitore ucciso. Molto più probabilmente, la popolazione che viveva lontano dalle piantagioni, aveva l’abitudine di “tagliare” il tè con il riso per prolungare le scorte.
Qualunque sia la sua origine, oggi il Genmaicha è uno dei tè più diffusi in Giappone; dall’inconfondibile gusto di nocciola, viene anche chiamato il “tè popcorn”.
Questa  combinazione molto gustosa, arricchita con il Matcha cerimoniale,  è realizzata con Sencha Primaverile di alta qualità, riso tostato e popcorn: una delizia per il palato e per l’organismo grazie ai ricchi antiossidanti e aminoacidi.In tazza presenta un colore verde intenso.
Il sapore dolce e delicato del Matcha si combina, in perfetto equilibrio, con le note erbacee del Sencha e la tostatura del riso. Regala un retrogusto persistente di nocciole tostate.
Da provare!
Preparazione 2 grammi per 150 ml 
Tempo di infusione: 2’ 40’’acqua 75° 

zuppa di noodles e verdure al tè genmaicha con matcha
Print Recipe
Zuppa di noodles e verdure al tè Genmaicha con Matcha
Delicata e profumata questa insolita zuppa di noodles e verdure al tè Genmaicha con matcha, che vi stupirà!
zuppa di noodles e verdure al tè Genmaicha con matcha
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
zuppierine
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
zuppierine
Ingredienti
zuppa di noodles e verdure al tè Genmaicha con matcha
Istruzioni
  1. Mondare e lavare la verza, togliere la costa più dura e fare a striscioline le foglie più tenere. Sbollentarle in acqua leggermente salata per 7/8 minuti, poi scolarle e metterle da parte. Pelare e lavare la carota e farla a julienne molto sottile; io ho usato una mandolina.
  2. Preparare il tè in modo da ottenerne 600 ml circa, secondo le dosi ed i tempi sopra specificati da Gabriella nella descrizione; filtrarlo e tenerlo in caldo. In una capace padella antiaderente, meglio ancora se un wok, far scaldare un po' d'olio e poi rosolare il porro ben lavato e fatto a rondelle sottili, finchè non inizia a dorarsi appena.
  3. Aggiungere a questo punto la carota a julienne e continuare a saltare le verdure, mescolando con un cucchiaio di legno per non farle attaccare; aggiungere anche la verza a striscioline ben strizzata dall'acqua dove è stata sbollentata, salare e pepare a piacere e continuare a cuocere a fiamma media, facendo attenzione a non far attaccare al fondo della pentola.
  4. In un'altra casseruola portare dell'acqua ad ebollizione e cuocere i noodles secondo il tempo riportato sulla confezione; una volta pronti, prelevarli ed aggiungerli nel wok con le verdure, facendoli saltare anch'essi per diversi minuti.
  5. Aggiungere il tè bollente, assaggiare e regolare di sale e pepe a piacere; aggiungere un goccio d'olio a crudo e servire in piccole zuppiere individuali.
zuppa di noodles e verdure al tè genmaicha con matcha

So che non è un piatto scontato nè tantomeno facile forse da capire, ma…il tè oltre che ad essere bevuto of course, si presta davvero volentierissimo ad essere utilizzato come ingrediente in tantissimi piatti, con dei risultati assolutamente incredibili e inaspettati…provate questa zuppa e mi saprete dire!
Io vi lascio, scusatemi per il mostruoso ritardo nello scrivere questo post, ma è stata una settimana bella tosta in molti sensi, e spero davvero di potermi un po’ rilassare in questi futuri giorni di festa…magari con qualche piatto comfort food come questo.
Vi mando un abbraccio e a presto!

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    Ivana
    5 Novembre 2019 at 12:22

    Questa ricetta la definirei … intrigante, un mix di sapori ed aromi veramente da scoprire, ciao bella stella, un mega baciotto

    • Reply
      Simona Milani
      6 Novembre 2019 at 12:22

      Hai proprio azzeccato, è davvero così…è molto particolare ma allo stesso tempo speciale. 4Ogni tanto è bello e giusto anche sperimentare, che ne dici ;)?!
      Bacio grande a te cara

  • Reply
    saltandoinpadella
    4 Novembre 2019 at 9:40

    Devo dire che non avrei mai pensato al tè per una zuppa. Si mi hai proprio stupito

    • Reply
      Simona Milani
      4 Novembre 2019 at 9:57

      Mi fa piacere, devo ammettere che questa ricetta ha saputo stupire anche me!
      Un bacione e buon lunedì

  • Reply
    zia Consu
    3 Novembre 2019 at 20:56

    Col freddino di stasera, una zuppa come questa ci sarebbe stata proprio bene anche sulla mia tavola! Molto intrigante l’uso del tea!

    • Reply
      Simona Milani
      3 Novembre 2019 at 21:43

      E’ intrigante sì…questo tè ha un gusto davvero unico, in abbinamento al porro e alla verza…beh, è da provare 😉
      Un bacione cara e buona serata <3

  • Reply
    edvige
    2 Novembre 2019 at 17:58

    Indubbiamente buona ma è la materia prima che manca qui, il tè matcha lìho acquistato in Austria il resto…. peccato pazienza.
    Buona fine settimana

    • Reply
      Simona Milani
      3 Novembre 2019 at 5:33

      Questo è un tè speciale, forse non facile da trovare, ma sul sito di chà tea atelier (e non solo) lo puoi acquistare anche online!
      Buona domenica

  • Reply
    Elena
    2 Novembre 2019 at 8:38

    Una zuppa meravigliosa con ingredien ti autunnali che adoro, poi con questo tè deve essere speciale. La festa di halloween a me non dispiace ma aimè come te non la sento mia, adoro le preparazioni e le illustrazioni americane ma non riesco a festeggiarla, per me come per tanti di noi la fine di ottobre è sempre il ricordare i nostri morti e dedicare a loro una preghiera <3
    baci!

    • Reply
      Simona Milani
      2 Novembre 2019 at 14:38

      Esattamente, mi sento d’accordo con te su tutti i fronti.
      E ammetto di detestare anche un po’ tutto il consumismo e l’esagerazione che c’è intorno a questo fenomeno…
      Preferisco come te rimanere ancorata alle nostre tradizioni <3
      Un abbraccio amica mia <3

  • Reply
    Annalisa - Lemon Blu
    1 Novembre 2019 at 14:30

    molto interessante Simo, e super confortevole in questo giorno uggioso.. complimenti anche per le bellissime foto!

    • Reply
      Simona Milani
      2 Novembre 2019 at 14:26

      Grazie di cuore carissima, un abbraccio grande e buona giornata 🙂

  • Reply
    Susanna
    1 Novembre 2019 at 12:33

    Condivido in toto il tuo disamore nei confronti di una festa che non è nostra.
    Come te ho fatto “buon viso a cattivo gioco” quando i bimbi erano piccoli e desideravano mascherarsi ed andare in giro per la questua dolcetti e caramelle. Invero ho ricamato molto negli anni di belle figurine americane a tema. Ma poi non più. E non mi mancano 😉
    Interessantissima la ricetta e le spiegazioni di Gabriella. Poi tutto ciò che è alle verdure e bollente…lo adoro in questa stagione!
    Un abbraccio e buona festa di Ognissanti, cara Simo.
    Stanotte alla mia finestra non mancherà la candelina rossa accesa per i nostri cari defunti.
    Ciao Susanna

    • Reply
      Simona Milani
      2 Novembre 2019 at 14:22

      Oh che bello trovare una persona che la pensa come me ed ha il coraggio di ammetterlo pubblicamente ,)
      Lo immaginavo però, noi due siamo molto simili su diverse lunghezze d’onda…
      Buona giornata a te cara, oggi giornata di ricordi e suffragio per i nostri cari defunti <3
      Un abbraccio grandissimo

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.