pasticci salati - secondi

Arrosto di vitello ai sapori dell’autunno

image_pdfimage_print
 
 
 

In questi giorni ho visto in giro fra i blog un pò di polemica su plagi, ricette copiate, e quant’altro.
Questa cosa mi ha fatto riflettere e volevo condividere il mio pensiero con voi, spero di non annoiarvi.

Ammetto di avere poca fantasia in cucina e spesso, anzi quasi sempre soprattutto per dolci, lievitati e primi piatti, prendo spunto da libri e riviste.
Lo ammetto, ho bisogno di uno stimolo in più per variare; la manualità non mi manca, anche se sono molto pasticciona e sempliciona, non ho tecniche raffinate…pecco però molto di fantasia e inventiva, quindi mi serve aiuto e ispirazione.

Ho notato che gira e rigira, le ricette sono sempre le stesse;
…vecchi giornali tenuti da conto meticolosamente per alcune ricette fantastiche…. che ho ritrovato poi su riviste nuovissime appena comprate in edicola…
…o libri di cucina molto belli e quotati, dove poi ritrovo la ricetta della nonna e similari…

Quindi mi dico…
…sono una copiona anche io?
beh, in un certo senso si…
Non mi permetto di copiare ricette prese pari pari da altri blog senza citarne la fonte, questo è palese.
Ma chi mi dice che la ricetta che credevo invece neutra, vista e presa che so, da una rivista…non sia stata pubblicata precedentemente da qualcun’altro…il quale qualcun’altro pensi che io l’ho copiata da lui???????!!!!
Pensiero contorto, non c’è che dire.
E non sempre, nel caso di un’ispirazione presa da libro o rivista a volte metto il riferimento..e poi che succede?
Ohmamma che rebus.

 

 Questa ricetta invece me la sono inventata io di sana pianta ieri per pranzo.

Avevo un bel pezzetto di zucca freschissima, questo bell’arrosto mi tentava…quindi mi son detta, proviamo a farla così..
Beh, ho ricevuto i complimenti da figlia e marito, che mi han fatto promettere di rifarla quanto prima.
E mi scuso, se magari, da qualche parte nel mondo…qualcuno l’ha inventata prima di me… ;-))

 

 
 
Ingredienti:
1 bella aletta di vitello di circa 8hg-1 kg
olio d’oliva extravergine per me quello del Frantoio Bitetti
Un pezzo di zucca ben pulita da semi, filamenti e buccia
50 gr pancetta dolce a dadini piccolissimi
10 gr funghi porcini secchi per me Inaudi, distribuiti da Gustibest
sale pepe
qualche foglia di salvia secca
mezzo bicchiere di vino bianco secco
mezzo bicchiere di brodo caldo vegetale
 
Preparazione:
Ho messo i funghi porcini come prima cosa, in ammollo in un pò di acqua tiepida per farli rinvenire.
In una casseruola possibilmente antiaderente (io ho utilizzato questa di le Creuset adatta alle lunghe cotture lente!) ho messo un filo d’olio e ci ho posto l’aletta a rosolare bene per diversi minuti, facendo attenzione a rigirarla senza punzecchiarla, insieme ai dadolini di pancetta dolce.
Ho poi sfumato col vino bianco, lasciato eveporare l’alcool a fiamma vivace, rigirato ancora, salato e pepato e lasciato cuocere a coperchio chiuso.
Nel frattempo ho tagliuzzato i funghi ben strizzati a piccoli pezzettini irregolari, e li ho aggiunti all’arrosto in cottura, sfumando con un mestolino di brodo.
Ho messo il coperchio ed ho fatto cuocere a fiamma lenta per circa un’ora, rigirando la carne ogni tanto.
Non vi dico il profumino che si propagava nella mia cucina………
 
 
 
 
 
Dopo un’oretta circa, dunque, ho aggiunto la zucca tagliata a dadi, insieme alle foglie di salvia sbriciolate.
Ho dato un’ulteriore salatina e continuato la cottura per ancora una quarantina di minuti, sempre a fiamma bassissima.
Il fondo di cottura deve rimanere un pò sugoso, non asciutto (come dalla mia foto potete vedere…) qualora asciugasse troppo, tenete a disposizione il brodo per aggiungercelo al bisogno, altrimenti attaccherebbe tutto e non si otterrebbe il risultato sperato.
 
A fine cottura, prendete l’aletta ed affettatela…servitela caldissima con il sughetto di zucca, funghi pancetta….
…mi raccomando, tenete a disposizione un bel pane morbido per fare innumerevoli scarpette!!!!!!!!!
 
 
 
 
 
 
Con questa ricetta mi piacerebbe partecipare al contest indetto da Ramona di Farina lievito e fantasia ” con un pò di Zucca” in collaborazione con Ballarini
 
 
 
 
 
 
 
Un’altra settimana è iniziata, qua il cielo stamane è grigio e spento..voglia di fare saltami addosso….
Un abbraccio a tutti
 
 

You Might Also Like

39 Comments

  • Reply
    le pupille gustative
    26 Ottobre 2011 at 7:27

    Come le note musicali sono 7… Alla fine delle musicalità simili in canzoni diverse si trovano. E non per questo trattasi di Plagio. Tu sei bravissima e soprattutto hai il cuore pulito, dono di pochi Simo. Se ti ptessi parlare di plagi… ora non posso, lo farò in forma privata tra qualche tempo, così ti racconto un po'. Ti abbraccio forte, e mi coccolo con questo arrostino così gnammy. Un bacio

  • Reply
    elenuccia
    25 Ottobre 2011 at 21:12

    Ma tra te e la Ely mi state facendo morire di voglia di farmi un bell'arrosto!!! mi tocca aspettare domenica :(((

  • Reply
    Michela
    25 Ottobre 2011 at 20:07

    Mi pare proprio che il tuo arrostino sia originalissimo e, in più, è sicuramente buonissimo!
    Un bacione 🙂

  • Reply
    Lo
    25 Ottobre 2011 at 16:55

    pensieri seri e veri…io spesso prendo spunto e anche se faccio delle variazioni (che del resto mannaggia a me faccio sempre) cito sempre da chi mi sono ispirata, perchè penso che comunque un legame anche se solo virtuale e solo basata su un click è sempre un legame….a volte da queste cose non mi è successo un bel nullo altre sono nate amicizie…
    un bacione e complimenti per la ricetta

  • Reply
    stefy
    25 Ottobre 2011 at 13:19

    La tua creazione dell'arrosto con la zucca è veramente originale e sicurmaente gustosa….quanto al resto purtroppo siamo talmente tante che a volte ci ritroviamo a vedere ricette sui giornali…provarle e pubblicarle….qualcuno prima e qualcun'altro dopo……….bacini e stai tranquilla….

  • Reply
    eli
    25 Ottobre 2011 at 12:24

    per farti passare i sensi di colpa ti citerò le parole di un grande designer italiano, Bruno Munari
    Lui diceva che la creatività è la rielaborazione di quanto conosciamo e abbiamo visto o appreso!

    Quindi ben vengano le mille varianti di una ricetta! Dove ognuno apporta il suo contributo.

    Per quel che mi riguarda il sapere che qualcuno ha replicato una mia ricetta o si è divertito con un bricolage da me proposto, mi riempie di gioia!

    Esiste già un arrosto con la zucca? Mah! Per me è una novità buonissima!

  • Reply
    Roxy
    25 Ottobre 2011 at 12:10

    E allora mi sa che a fare pensieri contorti siamo in due perchè mi rispecchio completamente nelle tue parole…..le avrei potute scrivere identiche anch'io!!! Argomento spinoso, comuque, noi sappiamo di fare le cose con onestà…e questo basta!
    L'arrosto è una meraviglia!!!

  • Reply
    Serena
    25 Ottobre 2011 at 10:12

    Simo, sono più di 4 anni che ho un blog e più di 4 anni che leggo polemiche su plagi e copie… sinceramente non comprendo il perché di tante storie, una cosa è fare un copia-incolla o rubare una foto, altro è riprodurre una ricetta e dimenticare di citare la fonte, tanto più che in questo caso, il più delle volte, qualcosina viene comunque variato, quindi, a rigore, non si potrebbe comunque parlare di plagio.
    Ciò detto, questo arrosto è la fine del mondo e io di un arrosto con la zucca non avevo mai sentito parlare, quindi per me è una ricetta tua!

  • Reply
    silvia
    25 Ottobre 2011 at 7:05

    Mi piace questa ricetta, è adatta alla stagione fredda, grazie!
    Buona giornata!
    Silvia

  • Reply
    ilcucchiaiodoro
    25 Ottobre 2011 at 2:19

    L'arrosto è uno dei pochi modi che riesco a mangiare a carne,e poi quando ci sono le verdurine per contorno lo adoro proprio!

  • Reply
    Mammazan
    24 Ottobre 2011 at 21:15

    Anche io sono a volte sorpresa da ricette proposte tali e quali, foto comprese, in vari libri probabilmente dello stesso editore.
    E poi diciamolo gira e volta le basi sono sempre le stesse, mi riferisco agli ingredienti, con titoli veramente curiosi e inadeguati..
    Mi fa piacere che ti piaccia il modo con cui illustro le mie ricette …
    Cosa dire del tuo arrosto che ha un'aria così morbida e succulenta??
    Un classico sempre attuale…ho imparato anche come si chiama il pezzo giusto di carne che hai usato..
    Anche qui tutto ok e sono contenta delle tue notizie:sapere che le amiche sono serene rasserena anche me!
    Un bacione

  • Reply
    Ilaria
    24 Ottobre 2011 at 20:27

    Ho fatto la stessa considerazione qualche giorno fa commentando un post. Talvolta è difficile sapere se da qualche parte qualcuno ha già postato la stessa ricetta che custodivi gelosamente nel cassetto da anni magari pensando che fosse solo tua.
    Passi che le ricette, comunque le rigiri, alla fine sono sempre le stesse… puoi reinventarle con qualcosa di nuovo, ma nella sostanza sempre uguali rimangono.
    Ma sai che adesso mi sta venendo l'ansia ogni volta che devo pubblicare?!

  • Reply
    Nefertari
    24 Ottobre 2011 at 19:51

    Be', inevitabilmente le ricette finiscono per ripetersi un po', ma tu sei decisamente molto brava a personalizzarle. Questo secondo così autunnale mi piace veramente un sacco.
    Mariagrazia

  • Reply
    Patrizia
    24 Ottobre 2011 at 19:50

    Questo arrosto con la zucca è da urlo!!! Immagino il sapore e capisco bene che figlia e marito te l' abbiano richiesta di nuovo…spesso (almeno io) si fanno le ricette una volta e mai più! Preferisco cambiare sempre piatti che mi diano degli stimoli nuovi e così tra una rivista e un libro si finisce per fare le stesse cose di altre foodblogger!! L' importante, come dici tu, è non copiare di sana pianta senza citare la fonte, ma se poi lo spunto è lo stesso che ci possiamo fare? Un bacione e buona serata!!

  • Reply
    Aria
    24 Ottobre 2011 at 19:32

    Caspita, avrei voluto essere anche io a pranzo con voi…bellissimo l'accostamento dei sapori, proprio un bel piatto autunnale colorato e profumato! ps: anche io mi rivedo nella tua dscrizione di te stessa: mi piace fare, pasticciare senza tanta raffinatezza, ma mi serve lo stimolo…speriamo di non copiare nessuno!!!

  • Reply
    monica
    24 Ottobre 2011 at 16:13

    che bello quest'arrosto, simona.. ti fa venire voglia di apparecchiare a sederti a tavola con i vecchi amici e un bella bottiglia di vino.. sei splendida!! ti abbraccio

  • Reply
    SONIA
    24 Ottobre 2011 at 16:09

    NOn si scappa, ormai tutto è stato inventato ben vengano le rivisitazioni e in questo caso, ottimo abbinamento, soprattutto per me negatissima con la carne questa ricetta sarà tenuta in grande considerazione (l'idea della pucciata finale mi fa una gola!!!)
    Brava Simo 😉
    Bacioni

  • Reply
    Carlottalittlekitchen
    24 Ottobre 2011 at 15:36

    Simo,tutti abbiamo bisogno di ispirazione. Le tue ricette sono sempre ben fatte e sopratutto riescono, cosa si vuole di piu' da una ricetta? e poi le cose fatte con passione si vedono…continua cosi'!! Baci.

  • Reply
    soleluna
    24 Ottobre 2011 at 15:24

    Simo delizioso l'arrosto una ricettina da non dimenticare ma una domandina la zucca non lo rende un po dolce?..per il tuo dilemma sappi che io condivido le tue idee…anch'io pecco di poca fantasia e quasi sempre mi rifaccio a delle vecchie ricette pubblicate sui giornali che poi come dici ritornano ad essere pubblicate sempre dagli stessi gionali e talvolta anche con le stesse foto….a dir il vero se qualcuno copia una mia ricetta sono felice vuol dire che l'ha torvata interessante e se mi cita mi fa piacere dunque non me la predo più di tanto…un abbraccio luisa

  • Reply
    La cucina di Esme
    24 Ottobre 2011 at 12:58

    Prima di tutto complimenti per la ricetta trovo delizioso l'accoppiamento funghi e zucca. Per quanto riguarda plagi, copie ecc il mio pensiero è questo.
    il blog di cucina è un hobby fatto per condividere le nostre ricette, per cui copiare la ricetta,citare la fonte e postare le nostre foto mi sembra giusto e corretto.
    Tutt'altra cosa è scoprire girando in rete le nostre ricette con le nostre foto pubblicate da vari siti o blog senza neanche linkarci…spacciandole per proprie ricette e foto questo è non solo disonesto, ma illegale.
    un abbraccio
    Alice

  • Reply
    titty
    24 Ottobre 2011 at 11:58

    Se solo avessi visto la tua ricetta uff, avevo il pezzo di vitello e cercvao un modo nuovo per cucinarlo..vabbè se ne parla la prossima volta

  • Reply
    saretta m.
    24 Ottobre 2011 at 11:32

    Una volta sentii dire con le mie orecchie ad una blogger, credo la più famosa d'Italia, che in cucina non c'è più niente che non sia stato già pensato e provato da qualcuno…Quindi secondo me sbaglia chi fa una ricetta presa da un altro blog e non la cita o peggio ancora prende anche le sue foto…Ottimo questo arrosto che porta la tua firma! Un bacione

  • Reply
    Giovanna
    24 Ottobre 2011 at 11:29

    Simo, mentre risolviamo il dilemma, io inizio a mangiare il tuo delizioso arrosto, di carne ne mangio poca, e fredda proprio no!
    Tornando al dilemma, credo sia corretto e giusto citare la fonte, poi se la fonte a sua volta è stata "birichina" noi che responsabilità abbiamo?
    Prendo un'altra fetta del tuo arrosto.
    Bacioni e buona settimana

  • Reply
    Valentina
    24 Ottobre 2011 at 11:29

    adoro la zucca!!!!mai fatta con arrosto!! COPIERO' da te!!!!

  • Reply
    Ely
    24 Ottobre 2011 at 10:45

    eh guarda è un discorso molto complicato e delicato…. Arrosto delizioso davvero con la zucca! un bacione

  • Reply
    Maria
    24 Ottobre 2011 at 10:20

    Che grande secondo .. davvero di stagione;) un bacione

  • Reply
    Nani e Lolly
    24 Ottobre 2011 at 9:47

    Buonissimo!Complimenti!Foto perfette!Brava come sempre!

  • Reply
    meggY
    24 Ottobre 2011 at 9:19

    Bhe, io credo che i blog esistano anche per questo, per dare spunti a chi li legge!
    Poi chiaro che se chi legge è un altro blogger che il giorno dopo spaccia per sua la ricetta di un altro, non ha ben capito come funziona …
    Adooooro questo arrosto profumatissimo e saporito, autunnale e goloso, mi piace un sacco, bravissima!!!
    Un bacione e buona settimana

  • Reply
    Flavia
    24 Ottobre 2011 at 9:12

    Io non smetterò mai di dirtelo le ricette te le copio e me le mangio con gran soddisfazione, certo il mio non è un blog di ricette, ma quelle che ho pubblicato erano di famiglia, ma come dici tu chi può assicurarmi che non arrivino anche da altre fonti?

  • Reply
    viola
    24 Ottobre 2011 at 9:08

    cara Simo, anche a me vengono tanti dubbi qualche volta. Alla fine che ti posso dire, io la fonte la cito quando prendo le ricette in giro. Ma quando faccio dei piatti perchè mi vengono in mente, chi può dire se avevo letto la ricetta da qualche parte tempo prima, magari mesi o anni? Se non me ne ricordo come faccio? ma comunque in questo caso non potrà mai essere identica….
    In ogni caso in cucina sono in pochi ad inventare qualcosa di nuovo, a meno di grandi chef s'intende ;)E' più che altro uno scambio ecco…..
    Delizioso il tuo piatto. Un bacione

  • Reply
    letrecivette
    24 Ottobre 2011 at 8:55

    Simo…ma che profumo!!!La mia dieta si perde tra le tue pagine…!
    Ciao e felice settimana!Monica

  • Reply
    Manuela e Silvia
    24 Ottobre 2011 at 8:48

    Ciao simo! eh dopotutto questi sono gli ingredienti di stagione e quaindi ci si trova a cuicinare cose molto simili…ma poi c'è la fantasia di ognuno e come ognuno personalizza la stessa ricetta…che non riuscirà mai uguale!
    Buonissimo e cremoso il tuo arrosto!
    bacioni

  • Reply
    donatella savastano
    24 Ottobre 2011 at 8:02

    bellissima ricetta…la provero' sicuramente!
    Ti aspetto sul mio blog ;), http://impararegiocando.blogspot.com/search/label/Cucina

  • Reply
    Claudia
    24 Ottobre 2011 at 7:58

    Simo io il problema non me lo faccio proprio credimi!! Io scopiazzo molto da libri e vostri blog… cito semrpe la fonte… sto tranquilla così.. anzi credo che la persona alla quale è stata "copiata"la rcietta.. e col fatto di essere stata poi da noi citata.. dovrebbe fargli piacere! almeno così è se una foodblogger scopiazza una mia ricetta!!! scusa se ho fatto un giro di parole! Fatto è che qui in questo mondo.. alcune foodblogger la prendono troppo sul serio.. è in fin dei conti sempre un hobby un blog.. non deve essere una malattia e tale deve restare, un hobby appunto! dopo aver scritto un poema commento il tuo arrosto.. che mi piace moltissimo anche perchè amo la zucca in accostamento con i funghi! baci e buon inizio settimana 😀

  • Reply
    Susanna
    24 Ottobre 2011 at 7:57

    Buondì Simo, penso anch'io che ormai le ricette inevitabilmente si ripetano nel tempo.
    Insomma… gli ingredienti son quelli ma c'è sempre un particolare che caratterizza un piatto e lo personalizza.
    Un baciotto, buon inizio di settimana e speriamo esca il sole.
    Susanna Cerere

  • Reply
    due bionde in cucina
    24 Ottobre 2011 at 7:56

    ciao Simo, è da qualche giorno che ho voglia di fare un arrostino e credo proprio che proverò il tuo.
    grazie
    baci

  • Reply
    Cristina
    24 Ottobre 2011 at 7:54

    mi piace moltissimo! fa tanto pranzo della domenica, un secondo gustoso e saporito!

  • Reply
    Mary
    24 Ottobre 2011 at 7:10

    Un bel secondo che rispecchia tutti i sapori dell'autunno!

  • Reply
    dolci a ...gogo!!!
    24 Ottobre 2011 at 7:03

    Tesoro gira e rigira gli ingredienti e gli abbinamenti sono quelli quindi certi piatti possono variare di qualcosa ma poi il fine è sempre lo stesso e sta li il tutto cercare di aggiungere quel nn so che per rendere le nostre ricette diverse e ti confesso che ormai prima di acquistare un libro di cucina lo sfoglio molto accuratamente perche capita di ritrovare ricette gia viste in giornali e riviste quindi occhi aperti:-) e sai che ti dico???Io mi copio questo piatto davvero saporitissimo!!baci,imma

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.