Home pasticci dolci - muffins e dolcetti Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco

Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco

Dolcetti "furbi" perchè velocissimi da fare

di Simona Milani
Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco

I Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco sono dei piccoli dolcetti “furbi”; si fanno in un attimo, e sono irresistibilmente golosi!

Buongiorno amici ed amiche!
Tutto ok?!
Rieccomi qui da voi con una simpatica e golosissima idea per il prossimo Natale.
Voglio mostrarvi dei dolcetti furbi, anzi furbissimi, che potrete preparare in un attimo e che, son certa vi daranno tanta soddisfazione…
Dolcetti che sono perfetti da fare anche con i piccoli di casa e che in un battibaleno potrete realizzare per l’arrivo improvviso di qualcuno che magari passa a farvi gli auguri con pochissimo preavviso.
Eccoli qui quindi, per voi, i miei Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco, preparati si e no in dieci minuti, senza accendere forno nè fiamma, e con soli 4 ingredienti.
Siete curiosi?!
Ehehehe…lo immagino sicuramente.
Basterà che vi procuriate del cocco in farina, una confezione di wafer alla vaniglia, un pizzico di vaniglia bourbon e…un vasetto di Fiordifrutta Frutti di bosco di Rigoni di Asiago.
Un buon frullatore, e….zac.
Abbiamo tutto, lavatevi le mani e via!
Pronti per pasticciare con me??!

Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco

La Fiordifrutta Frutti di bosco di Rigoni di Asiago, è una delle mie preferite in assoluto…
E’ a base di mirtilli neri e rossi, more, lamponi, ribes rosso e nero, rosa canina e fragole; questi frutti selvatici sono raccolti prevalentemente sui campi incontaminati della Bulgaria.
Un delizioso mix questo, ricco di proprietà benefiche; un concentrato di bontà e genuinità, con un gusto che va dal dolce all’asprigno.
Spettacolare impiegata in qualsiasi tipo di dolce, dal più classico al più elaborato e stravagante; ottima inoltre con la selvaggina, carni alla brace, culatello e formaggi, in particolare gli stagionati.
La adoro con un velo di caprino su una fetta di pane, o anche con del prosciutto di Praga…
Inoltre, in questa ricetta, trovo che, sommata al gusto e profumo della vaniglia e del cocco, sappia regalare davvero un tocco speciale e caratterizzante; provate i miei tartufini e mi darete ragione!
Ma come li ho fatti?!

Beh, è un gioco da ragazzi… 😉

Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco

Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco

Simona Milani
Tartufini cocco vaniglia e frutti di bosco sono dei piccoli dolcetti “furbi”; si fanno in un attimo, e sono irresistibilmente golosi!
Preparazione 10 min
Portata brunch, dolce, idea regalo, merenda, ora del tè
Cucina dolce, facile, veloce
Porzioni 12 tartufini

Ingredienti
  

  • 175 g wafer alla vaniglia
  • 3 cucchiai farina di cocco più altra per la superficie
  • 1 pizzico vaniglia bourbon in polvere
  • 4 cucchiai Fiordifrutta Frutti di bosco

Istruzioni
 

  • In un piccolo mixer abbastanza potente tritare i wafer finemente ottenendo una farina; versarla in una ciotola ed aggiungere la Fiordifrutta, la vaniglia in polvere e il cocco.
    Amalgamare ben bene.
  • Si dovrà ottenere un composto morbido e malleabile con le mani; qualora fosse troppo appiccicoso, aggiungere ancora un pizzico di farina di cocco e viceversa, se troppo duro, unire un goccio di Fiordifrutta (dovete regolarvi voi).
    Con le mani leggermente inumidite, formare con il composto delle palline grandi come una piccola noce, il più tonde possibili; rotolarle nella farina di cocco e posarle su un piatto da portata.
  • Procedere così sino all'esaurimento di tutto il composto: a me son venuti 12 tartufini.
    Sono pronti per essere gustati! Se non li consumate subito, conservateli in frigo, in un contenitore ermetico ben chiuso.

Note

  • Io preferisco conservare i tartufini in frigo in un contenitore ermetico ben chiuso, qualora non si dovessero consumare immediatamente.
  • Ottimi anche come idea regalo
Keyword cocco, frutti di bosco, tartufini, vaniglia
Tartufini cocco vaniglia e Frutti di bosco

Visto la velocità?!
E se cercate altre ricette di tartufini realizzate nel tempo, guardate questi:
QUI questa versione agli amaretti, caffè e mandorle, super golosi e profumati;
QUI invece una versione perfetta per riciclare avanzi in dispensa, al gusto Sacher…
e per finire QUI questa versione da fare con gli avanzi di panettone: che dire, fantasticiii!

Provate quindi questa versione di tartufini “furbi” e son certa che ve ne innamorerete come è stato per noi…
Potete servirli su un vassoio dentro magari a dei simpatici pirottini rossi in carta che fanno tanto Natale; o ancora dentro a tazze o bicchieri decorati, o anche chiuderli dentro a delle cartine coloratissime.
Consiglio di conservarli al fresco e di mangiarli entro uno, massimo due giorni…se ci arrivano!
Ora vi saluto augurandovi un sereno fine settimana fatto di cose belle e tanto relax.
Un bacione a tutti voi
Alla prossima!

simona

You may also like

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.