Pani e lievitati con lievito naturale, di birra, e macchina del pane/ pasticci dolci - muffins e dolcetti

Brioches a lievitazione naturale con licoli

brioches a lievitazione naturale con licoli
image_pdfimage_print

Queste brioches a lievitazione naturale (con licoli) sono soffici e deliziose, perfette per essere farcite a piacimento ed adatte a merenda e colazione!

Se qualcuno mi avesse detto, mesi fa che sarei riuscita a fare delle brioches come queste che vedete in foto, beh…mi sarei messa a ridere a crepapelle!
Io e i lievitati effettivamente andiamo poco d’accordo, e sinceramente mai avrei pensato di poterle ottenere.
Nulla di più sbagliato…questo vi dico perchè è importante credere in noi stessi, e nella frase “mai dire mai”, o “tutto può sempre accadere, basta volerlo”.
Quando, qualche mese fa a casa mia è entrato il Licoli HyLario ero spaventatissima: il maestro antonio dell’Accademia Farina ci aveva dato un sacco di nozioni ed informazioni al riguardo, e nella mia testa pasticciona, una sola frase continuava a rimbombare in continuazione: “ce la farò a tenerlo in vita”?!
Eh sì perchè già due paste madri solide (una, ehm, quasi mi vergogno a dirlo, veniva addirittura da un corso delle mitiche sorelle Simili!) erano passate a miglior vita e quindi beh…cos’altro potevo pensare?!
Però non mi sono arresa, e così ecco che mi sono appassionata a questo nuovo amico, che tutt’oggi staziona bellamente nel mio frigo, e che pian pianino mi sta dando nuove confidenze e ottimi risultati in quello che sa meglio fare: panificare!
Dopo vari esperimenti con il salato, (qui e qui potete vedere qualcosina!) ecco che ho voluto provare anche con una preparazione dolce…
Spulciando nel web, mi è apparsa questa ricetta della bravissima Marina che ho deciso essere proprio quella giusta da fare, assolutamente perfetta per me!
Ovviamente ho avuto un giusto intuito, perchè queste brioches a lievitazione naturale sono venute una bomba, e sono piaciute un sacco a tutti qui a casa.
Mia figlia le mangia praticamente ormai quasi tutte le mattine a colazione, sono leggere e non paragonabili a quelle unte e grasse che si trovano in commercio.
Sofficissime e deliziose, noi le farciamo con confettura a piacere (la domenica, per fare uno strappo alla regola, con la nocciolata 😉 ).

brioches a lievitazione naturale con licoli

Pensate che le ho cotte, e successivamente congelate dentro ad un sacchetto per alimenti…al mattino le estraggo, metto in microonde per qualche secondo con la funzione scongelamento, ed ecco che sono belle calde, e pronte per essere divorate!
Ho preferito realizzarle in un formato piccolino, proprio come dei mini-croissant così sono della dimensione giusta anche per uno spuntino veloce, sia scolastico che casalingo senza troppi sensi di colpa 😉
Mi sono attenuta fedelmente alle istruzioni di Marina (coi lievitati meglio non fare di testa propria, parliamo poi di me che sono una pasticciona all’ennesima potenza, eh?! )

brioches a lievitazione naturale con licoli
Print Recipe
Brioches a lievitazione naturale con Licoli
Queste brioches a lievitazione naturale (con licoli) sono soffici e deliziose, perfette per essere farcite a piacimento ed adatte a merenda e colazione!
brioches a lievitazione naturale con licoli
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15-20 minuti
Tempo Passivo 12 ore
Porzioni
teglia
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15-20 minuti
Tempo Passivo 12 ore
Porzioni
teglia
Ingredienti
brioches a lievitazione naturale con licoli
Istruzioni
  1. In una ciotola o nella planetaria col gancio a foglia lavorare il licoli e scioglierlo con l’uovo e una piccola parte di latte; aggiungere un po’ alla volta la farina alternandola con il resto del latte e lo zucchero. Finito il latte proseguire con il burro, sempre alternando fino a completo assorbimento di tutti gli ingredienti e lasciando per ultimi il sale e l’estratto di vaniglia.
  2. Cambiare gancio alla planetaria, mettendo quello ad uncino per impastare, alzare la velocità dell’impastatrice fino a che la ciotola sarà pulita ottenendo l’incordatura dell’impasto (sarà liscio, uniforme e si compatterà in unica massa). Togliere dall’impastatrice e formare una palla. Oliare leggermente una ciotola pulita e sistemarci l’impasto; coprire con della pellicola e mettere subito in frigorifero. Lasciare riposare l’impasto per una notte (10 ore circa).
  3. Il giorno dopo togliere l’impasto dal frigorifero, e, ancora freddo, rovesciarlo su un piano da lavoro leggermente infarinato. Con il mattarello allargarlo a formare un cerchio con un diametro di circa 40 cm. Con una rotella tagliapizza tagliare il cerchio formando 16 spicchi. Prendere ogni triangolo, fare un piccolo taglio perpendicolare alla base e arrotolare bene senza stringere troppo.
  4. Posizionare le brioches su una placca ricoperta di carta forno. Attendere il raddoppio del volume (circa 2 ore per me), spennellare con un goccio di latte, e infornare a 170 °C a funzione statica per 20 minuti, ponendo la placca nella parte bassa del forno. Una volta cotte, sistemare le brioches su una gratella per farle raffreddare.
Recipe Notes

Una volta ben raffreddate, potete farcirle a piacere.
Potrete anche poi, adagiarle in un contenitore o in un sacchetto per alimenti e congelarle vuote: al bisogno basterà tirarne fuori una, e scaldarla leggermenteper alcuni minuti  in forno o nel microonde, con funzione scongelamento.

Cosa ne dite amici ed amiche?! Non sono belline?!
Pensate che si sono gonfiate un sacco in cottura, vedete anche che hanno un poco perso la bella forma che gli avevo dato una volta crude…comunque sia, chi se ne importa….l’importante è che siano buone,e fidatevi…così è!
Ringrazio ancora Marina per lo spunto che mi ha dato e ringrazio anche voi che sempre siete presenti a leggere queste paginette pasticcione che comunque io curo con tanta passione 🙂
…fa pure rima ehehehe!
Un grande abbraccio e buona giornata!

You Might Also Like

26 Comments

  • Reply
    Laura De Vincentis
    3 Ottobre 2019 at 21:31

    Simo hanno un aspetto favoloso, mi sa che rifaccio anche io il licoli. Un bacio

    • Reply
      Simona Milani
      4 Ottobre 2019 at 9:36

      fossimo state vicine, te ne avrei portato un pochetto!
      Provaci, sono fantastiche…
      smackkkkk

  • Reply
    Elena
    2 Ottobre 2019 at 20:55

    Ohhhhhhhhhhhhhh madonnina bella che spettacolo divino, lo sai che le devo assolutamente fare vero? Appena ho un attimo di tregua queste non mi scappano!

    • Reply
      Simona Milani
      2 Ottobre 2019 at 21:12

      provale….sono facilissime e spaziali! Andranno a ruba.. 😉
      Un bacione

  • Reply
    ipasticciditerry
    2 Ottobre 2019 at 14:30

    E chi ti ferma più ormai? Bravissima Simo. Bisogna sempre credere in se stessi, ricordalo sempre amica mia ♥

    • Reply
      Simona Milani
      2 Ottobre 2019 at 17:40

      …eh si, è proprio vero….a volte si va in crisi ma non bisogna mai dimenticarselo!
      Un abbraccio

  • Reply
    Alice
    1 Ottobre 2019 at 17:48

    Ma secondo te questa delizia, con lievitazione notturna, posso provarla anche se uso il lievito di birra disidratato?
    bellissimi !
    baci
    Alice

    • Reply
      Simona Milani
      1 Ottobre 2019 at 19:13

      Sinceramente credo si possa fare, magari lieviterà più velocemente…di solito il lievito madre ha tempistiche più lunghe 😉
      Prova prova e poi fammi sapere!
      baciotti a te 🙂

  • Reply
    Ivana
    1 Ottobre 2019 at 11:04

    Ma Simo… sono bellissimeeeeee, sei stata bravissimaaaaaa, ma complimenti, grande donna……
    Mi domando come verranno con le mie farine g/f…… avrei voglia di provare, mi tenti molto, ma già sono una schiappa coi lievitati diciamo “tradizionali” , figurati quelli g/f…. Sigh sigh.
    mega baciottone, ciao bella stella

    • Reply
      Simona Milani
      1 Ottobre 2019 at 11:39

      Grazie amica cara, con le farine s.glutine proprio non saprei dirti…però posso informarmi e farti sapere 😉
      Un baciotto grande

  • Reply
    LaRicciaInCucina
    1 Ottobre 2019 at 10:19

    Che meraviglia, Simona! Lo sapevo che ci avresti deliziati tutti con il tuo HyLario :-).
    Una colazione con queste belle brioches è proprio una colazione da re.
    Un abbraccio

    • Reply
      Simona Milani
      1 Ottobre 2019 at 10:38

      Ahahahah hai visto, l’ho messo al lavoro per benino 😉
      Comunque sono super soddisfatta del risultato di queste mini brioches, le adoro!
      Un abbraccio e buona giornata 🙂

  • Reply
    Natalia Piciocchi
    1 Ottobre 2019 at 9:56

    Sono bellissime e mi hai fatto venire voglia di mettere le mani in pasta!!!! Baci

    • Reply
      Simona Milani
      1 Ottobre 2019 at 10:39

      Siiii dai mettile, che tu sei bravissima 😉
      Un abbraccione e grazie 🙂

  • Reply
    Daniela
    30 Settembre 2019 at 21:59

    Belline? Sono stupende ^_^
    fanno venire la voglia di prepararle!
    Sei bravissima, altro che pasticciona…
    Un bacio

    • Reply
      Simona Milani
      1 Ottobre 2019 at 10:41

      Grazie mia cara, si sono gonfiate un bel po’ ed hanno perso un po’ la loro forma…ma solitamente si dice che è meglio guardare la sostanza, ed io l’ho fatto, ehehehe 😉
      Provale, vedrai che buone e soffici!
      Un abbraccione, buona giornata

  • Reply
    saltandoinpadella
    30 Settembre 2019 at 20:36

    Evvai Simo ti sei proprio lanciata e stai facendo davvero grandi cose. Altro che io e i lievitati non andiamo d’accordo. Cavoli se ci vai d’accordo, ci vai proprio d’accordissimo. Brava brava. Io incece è un sacco che non metto le mani in pasta, non so, non riesco più a trovare il tempo

    • Reply
      Simona Milani
      1 Ottobre 2019 at 10:42

      ahahaha hai visto?! Tu sei una delle mie muse ispiratrici, comunque e ti ringrazio!
      Non vado d’accordissimo coi lievitati, sto iniziando a capirci qualcosina…ma…chi la dura la vince!
      Ti aspetto con qualche nuova produzione lievitata, ci conto eh?!
      Bacione

  • Reply
    notedicioccolato
    30 Settembre 2019 at 18:52

    quando vedo queste meraviglie rimpiango il mio lievito madre. ma la verità è che non ho più il coraggio di impastare neanche con il lievito di birra 🙁 sto diventando un disastro! io però la ricetta la salvo lo stesso, sia massi succedesse un miracolo e riprendessi coraggio….un bacione tesoro, buona settimana

    • Reply
      Simona Milani
      30 Settembre 2019 at 19:02

      Ma noooo….tu un disastro?! Ma che dici mai!!!
      Sei il top, resto sempre estasiata di fronte alle dolcezze che prepari…
      Comunque fidati, puoi ricominciare quando vuoi…e se ci son riuscita io, fidati che creerai meraviglie!
      Bacione <3

      • Reply
        Mary Vischetti
        30 Settembre 2019 at 19:16

        Simo, non si direbbe proprio che non vai d’accordo con i lievitati. Queste briochine sono un incanto e devono essere deliziose! Bravissima come sempre!
        Un bacione😘
        Mary

        • Reply
          Simona Milani
          1 Ottobre 2019 at 10:43

          Ho provato e, visto che la ricetta era super (questo merito va in gran parte dato a Marina di tarte maison)sono venuti…
          …merito anche di HyLario che fa egregiamente il suo lavoro 😉
          Un baciotto cara, provaci anche tu con il licoli….vedrai che sarà amore!
          Ti abbraccio forte

  • Reply
    Serena
    30 Settembre 2019 at 16:55

    Simona sono semplicemente meravigliosi, io poi adoro i cornetti, mi è venuto il languore!Complimenti

    • Reply
      Simona Milani
      30 Settembre 2019 at 17:13

      Grazie di cuore, la ricetta è super, per quello che mi son venuti così bene…li rifarò sicuramente, hanno soddisfatto pienamente anche me 😉
      Un abbraccio

  • Reply
    Elisa Cecilia
    30 Settembre 2019 at 14:27

    Ciao Simo, perfette e golose queste tue brioches. Ti ci sei buttata a capofitto nei levitati e di strada nè hai fatto un bel pò. Più vai avanti e più diventi veloce ed esperta. 👏 se nè riempi qualcuna con abbondante cioccolato, batti un colpo, quella domenica passo a fare colazione con voi. 😋 un abbraccio. 💖

    • Reply
      Simona Milani
      30 Settembre 2019 at 17:15

      Grazie cara, io ce la metto tutta e mi conosci un pochino, sai che non mi arrendo…anche nelle difficoltà cerco sempre di venirne fuori come posso.
      Quando vuoi, qui la porta è sempre aperta, ad una bella merenda non si dice mai di no, ehehehehe…
      Ti abbraccio, buon pomeriggio!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.