Pasticci di pane/ Taste E More

Soda bread di farro, con noci, parmigiano ed erbe aromatiche

image_pdfimage_print

Come è risaputo, la Simo e i lievitati non è che vadano troppo d’accordo…troppo pasticciona ed impaziente lei, troppo precisi, rigorosi e pazienti loro.
No, non ci siamo.
Ecco, in realtà…non è che non mi piaccia impastare…l’ho fatto parecchie volte e sinceramente anche i risultati non mi hanno mai delusa…però non ho pazienza, e questo ovviamente mi penalizza.
Avevo la pasta madre e l’ho lasciata passare a miglior vita; ogni tanto sono tentata di riprovarci, ma poi al pensiero di dovermene prendere cura in maniera così costante e precisa mi blocco: e si che sono una che si prende cura costantemente e continuamente di chi mi sta attorno, quindi non sarebbe una novità per me accudire qualcuno e qualcosa.
Comunque sia, ci sono anche altre alternative meravigliose a cui attingere…il soda bread per esempio.
Si, quando cerco un’alternativa rustica, veloce e golosa al classico pane morbido e lievitato, ecco che preparo il soda bread (come al solito, a mio marito non piace, ma io e mia figlia ne andiamo ghiotte) …la versione più semplice è questa qui, ma nello scorso numero di Taste & More mi sono cimentata in una versione molto più ricca e profumata.
Il tema della frutta secca mi ha particolarmente intrigato (fra l’altro vi consiglio di leggervi il bell’articolo di Taste!) , e quindi ho deciso di sperimentarne una versione tutta mia, che, manco a dirlo, io e mia figlia abbiamo adorato.
Ecco a voi quindi il mio soda bread di farro con noci, parmigiano ed erbe aromatiche…provatelo e vi piacerà sicuramente.

 

IMG_7112-1

 

Qualcuno si domanderà: ma cos’è esattamente il soda bread? Che tipo di pane è?
E’ un pane di origine irlandese, molto buono e fragrante; a differenza di quanto avviene nel normale pane lievitato, il processo di reazione del bicarbonato di sodio e del latticello (che è difficile da trovare ma facilmente sostituibile) è più rapido e quindi la velocità di lavorazione e la luce sono ingredienti essenziali per un buon risultato.La sua consistenza è più compatta rispetto ad un normale pane, ma è comunque molto goloso e assolutamente ottimo.
Vi lascio la ricetta, così potrete sperimentarlo anche voi…

 

Soda bread di farro, con noci, parmigiano ed erbe aromatiche
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 400 g latticello
  2. 300 g farina di farro integrale
  3. 200 g farina 00
  4. 40 g burro
  5. 80 g gherigli di noce
  6. 4 cucchiai parmigiano grattugiato
  7. 1 cucchiaio di miele di castagno
  8. 4 foglie di salvia
  9. 1 piccolo rametto di rosmarino
  10. 1 cucchiaino di sale fino
  11. 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
Preparazione
  1. Per prima cosa fate fondere il burro in un pentolino sul fuoco o nel microonde e lasciatelo intiepidire.
  2. Spezzettate grossolanamente i gherigli di noce, lasciandone anche dei pezzi ben grossi.
  3. Accendete il forno e portatelo alla temperatura di 200°.
  4. Mentre il forno si scalda, prendete una ciotola e metteteci le farine miscelate fra loro con il sale, il parmigiano grattugiato ed il bicarbonato di sodio; fate un buco nel mezzo ed unite il burro fuso, poi il miele, i gherigli di noce spezzettati ed il latticello.
  5. Tritate al coltello molto finemente le foglie di salvia e le foglioline del rosmarino dopo averle ben lavate ed asciugate; unitele agli altri ingredienti ed iniziate ad amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno.
  6. Infarinate poi le mani e il piano di lavoro; rovesciatevi sopra l’impasto e compattatelo il più possibile, dandogli la forma di una palla: la sua consistenza dovrà essere morbida e un po’ appiccicosa, se dovesse esserlo troppo aggiungete qualche pizzico di farina per rimediare alla cosa.
  7. Infarinate un pochino la palla di impasto ed adagiatela su una teglia rivestita di carta da forno leggermente spolverizzata di farina 00; schiacciatela leggermente con le mani e con il manico del cucchiaio di legno praticate delle scanalature come a formare degli spicchi (fate prima una croce e poi delle linee in diagonale).
  8. Infornate per 35 minuti circa, controllate che la superficie dev’essere ben cotta, soda e croccante.
  9. Lasciate intiepidire e servite; questo pane è perfetto con formaggi morbidi e stagionati, salumi, composte e chutney….goloso anche da solo con un velo di burro.
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/

IMG_7106-1

Se cercate anche altre belle ricettine, una più intrigante dell’altra, beh…non vi resta che farvi un giretto qui...

 

Taste_More_Magazine_320_novembre_dicembre_2015_n_17

Grazie a tutti; per alcuni giorni mi prenderò una piccola pausa, ci si rileggerà a metà della prossima settimana…
Un abbraccio e a presto

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C

 

 

You Might Also Like

54 Comments

  • Reply
    Valentina
    8 Dicembre 2015 at 19:07

    Tesoro lo sai che anche io con i lievitati non vado d’accordissimo.. ultimamente mi sto applicando un po’ di più ma pasta madre zero.. anche la mia è passata a miglior vita.. sigh 🙁 Questo soda bread è magnifico, peccato io sia diventata intollerante alle noci ma lo mangerei tutto, guarda! ^_^ Bravissima come sempre, un abbraccio grande e buona Immacolata <3 :**

    • Reply
      pensieriepasticci
      9 Dicembre 2015 at 9:55

      ma dai non ci credo, tu sei bravissima in tutto, ma tutto ciò che fai!
      Mi spiace per la tua intolleranza, puoi omettere tranquillamente le noci, col parmigiano e le erbette….è delizioso lo stesso, credimi!
      Ti abbraccio forte e a presto 😉

  • Reply
    simona mirto
    7 Dicembre 2015 at 17:13

    Tesoro come stai? mi piace un casino questo pane! non so da quanto tempo l’ho segnato…. perchè per quanto ami alla follia panificare, le preparazioni easy sono sempre quelle che hanno la meglio su di me… se poi il risultato è anche un pane buonissimo siamo a cavallo! I love :*

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 20:36

      tesoro mio, tu che sei bravissima a fare tutto, non puoi non avere provato questo pane…devi farlo, ti conquisterà!
      Un abbraccio grandissimo, a presto 😉

  • Reply
    Melania
    7 Dicembre 2015 at 16:10

    Simo ti capisco! La fretta è la nostra peggior nemica, ma ogni tanto uno strappo alla regola si può fare. Anche io tempo fa feci il soda bread, il tuo mi piace tantissimo! Poi con le noci che io adoro!!! Brava! Buona festa dell’immacolata e un abbraccio a te

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 20:35

      come hai ragione!
      Buon ponte anche a te ed un grande abbraccio

  • Reply
    simona
    7 Dicembre 2015 at 14:32

    ahahah, Simo! io ti capisco, perchè con i lievitati ho lo stesso problema, sono troppo impaziente!!! Questo soda Bred è favoloso, fragrante e profumato! fa proprio venire voglia di prepararlo 🙂 Un bacio grandissimo, è sempre un piacete passare a trovarti. Smackkk

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 20:35

      Grazie mia cara, è un gran piacere anche per me trovarti qui… e sapere che non sono la sola ad esseer così impaziente, ahahaha 😉
      bacio!!!!

  • Reply
    grazia
    5 Dicembre 2015 at 19:29

    Non mi carica il commento!!!
    Complimetni per la bella ricetta!!
    Bacioni

  • Reply
    grazia
    5 Dicembre 2015 at 19:27

    Che meraviglia bella mia!!
    Ci sentiamo prima di Natale??

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:24

      ciao carissima…certo che ci si sente! Grazie di cuore, un baciotto

  • Reply
    ricettevegolose
    5 Dicembre 2015 at 16:46

    Meravigliosa versione di soda bread, è un pane che adoro, espresso e delizioso! Con la farina di farro non l’ho mai preparato, ma dato che non manca mai nella mia dispensa rimediero presto 🙂 Grazie per l’ispirazione, un abbraccio!

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:25

      Grazie di cuore cara, io adoro il farro, lo uso un po’ per tutto, preparazioni dolci e salate 😉
      Provalo!
      Un abbraccio

  • Reply
    Luisa-mamilu
    4 Dicembre 2015 at 23:30

    Ciao Simo grazie per le belle parole incoraggianti del tuo commento ;)! Buon relax allora in questi giorni di Ponte e grazie per questa proposta “panosa” e veloce ;)! Baci Luisa

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:25

      Grazie mia cara e un bacione
      le parole sono quelle di una mamma…che le ha passate prima di te 😉
      Ti abbraccio forte

  • Reply
    Ivana
    4 Dicembre 2015 at 17:53

    anche x me i lievitati sono un tabù…. ma con questa ricetta mi hai convinta. ti abbraccio forte… bacionissimo

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:26

      qua anche le impedite come me ce la possono fare…tu sei moooolto meglio, quindi…buttati! Vedrai che buono 😉
      Bacioneeeeeeee

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    4 Dicembre 2015 at 17:19

    ma ci credi che la tua intro avrei potuto scriverla io? mi piace impastare ma non ho pazienza, il lievito madre è sepolto da tempo, guardo i lievitati con curiosità ma non sono proprio il mio forte però il soda bread si!!!! lo faccio ogni tanto e voglio provare questa versione perchè di fronte alla parola parmigiano già mi si illuminano gli occhi! bello e sicuramente buono! ti auguro un felice week end, un abbraccione!

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:27

      Brava Eli, dai che ci lanciamo entrambe nel mondo del soda bread… 😉
      Sperimenterò comunque anche altre versioni, mi piace davvero tanto!!!
      Un grande abbraccio amica mia

  • Reply
    Imma
    4 Dicembre 2015 at 13:09

    Tesoro ho provato il soda bread ed è l’unico pane che mi viene bene hahaha nemmeno io con i lievitati sono una cima anzi di solito mi mettono un ansiaaaa invece questa tua versione la proverò di certa mi stuzzica davvero molto!!Un grande baciooooo,Imma

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:29

      ma va là Imma che tu sei bravissima in tutto! Comunque si è vero, il soda bread dà comunque soddisfazione anche chi coi lievitati ci piglia poco…quindi buttati anche tu come me nel suo favoloso mondo….ora vorrò sperimentare anche altre varianti! Si accettano consigli, eheheheh 😉
      Bacione immenso, ti voglio bene stella!

  • Reply
    Serena
    4 Dicembre 2015 at 10:30

    Ovviamente adoro il soda bread, in Irlanda ne spolveravo intere pagnotte, ovviamente spalmate con uno strato di burro e sormontate di confettura di fragole o salmone, a seconda dell’orario.
    Questa versione, così gustosa, praticamente è un piatto unico già di per sé.
    Sai che non ricordo, però, dove si trova il latticello? Quando facevo spesso il soda bread in casa, lo sostituivo con qualcosa, ma non riesco a rammentare cosa… yogurt, possibile?

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:30

      sapevo del tuo sviscerato amore per questo pane, mi pare me lo avessi già detto tempo fa….quindi mia cara non puoi assolutamente perderti questa versione saporitissima e ricca…ti farà impazzire, lo so!
      per il latticello si trova di solito al naturasì o nei negozi bio ben forniti, ma puoi farlo anche da te, in un commento qui sopra l’ho spiegato bene…
      Un grande abbraccio

  • Reply
    Silvia Brisi
    3 Dicembre 2015 at 22:28

    Buonissimo così ricco e saporito, io invece adoro i lievitati e potrei provare questi sapori per un bel pane per le feste!! Brava!! Un abbraccio!

  • Reply
    aria
    3 Dicembre 2015 at 20:37

    finalmente riesco a passare…mi perdoni Simo??? è un gran brutto periodaccio…cioè…neanche brutto…ma veramente intenso, sto schizzando! anche io ho lasciato morire la pasta madre…che vergogna! e vabhè, dai, si può fare senza….. infatti vedi che meraviglia hai sfornato…rustica e profumata, vero?

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:33

      Ma che dici cara, certo che ti perdono, mica mi arrabbio nè!
      Il tempo è sempre tiranno anche x me!
      Dai che anche se la nostra p. m è passata a miglior vita dobbiamo lanciarci nel soda bread…per chi è sempre di corsa, direi che è proprio perfetto 😉
      Bacione cara

  • Reply
    susy
    3 Dicembre 2015 at 20:30

    Adoro la frutta secca e le noci nel pane sono perfette, come salvia e rosmarino. E poi sembra super veloce, perfetto anche per le giornate in cui il tempo scarseggia. Un salutone e una serena vacanza Susy

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:34

      Hai colto nel segno cara Susy, è un pane assolutamente da provare….un po’ particolare nel senso che credo non piaccia a tutti, ma per chi come me apprezza il gusto un po’rustico e non ha gran voglia di cimentarsi con le lievitazioni….beh, è assolutamente perfetto!
      Un caro abbraccio

  • Reply
    zia Consu
    3 Dicembre 2015 at 20:13

    Ti confesso che un paio di volte l’ho fatto anch’io (io che resto senza pane è davvero da segnare sul calendario, ma succede anche questo..) e la tua idea così ricca e golosa mi fa venir voglia di replicare l’esperienza ^_^
    Un abbraccio Simo e a presto <3

    • Reply
      pensieriepasticci
      7 Dicembre 2015 at 13:34

      ah beh, tu sei la regina dei lievitati, ecco quasi mi vergogno….però dai, questo pagnottone fa anche lui la sua figura, vero 😉 ?!!!
      Un bacione stella!

  • Reply
    speedy70
    3 Dicembre 2015 at 19:37

    Complimenti Simo, un pane gustosissimo… noci e parmigiano, una vera bontà!

  • Reply
    Batù Simo
    3 Dicembre 2015 at 17:06

    invece, questa Simo, al contrario gode proprio nell’attesa e nel vedere la trasformazione nelle lunghe lievitazioni, del suo lavoro 🙂 il bello della diversità, e meno male allora che esiste questo pane appetitoso 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 17:39

      Ecco, ma meno male che non siamo tutte uguali…sennò che mondo sarebbe?! 😉
      Bacione!

  • Reply
    alessia mirabella
    3 Dicembre 2015 at 16:29

    Simo è bellissimo! Lo sai che lo voglio preparare da tempo, ma non riesco a trovare il latticello. Nel frattempo mi gusto con gli occhi il tuo, che è davvero bellissimo!

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 17:39

      Guarda la risposta che ho dato sotto a Chef Cuoka…ho spiegato come fare il latticello in casa quando non lo si trova 😉
      Grazie e un abbraccio cara!

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    3 Dicembre 2015 at 15:43

    LO TROVO MERAVIGLIOSO, CHISSA’ CHE PROFUMO!!!!BRAVISSIMA!!!!BACI SABRY

  • Reply
    paola
    3 Dicembre 2015 at 15:30

    complimneti per questo fantastico pane,buon pomeriggio

  • Reply
    elisa cecilia
    3 Dicembre 2015 at 14:47

    Ciao Simo, mah! Con tutto il ben di Dio che spadelli nella tua luminosa cucina, con tutto quello che lavi, stiri, riassetti ecc… In casa, con tutte le commissioni che sbrighi in giro per la città, con…con…con…e quant’altro fai di corsa, nelle 24 ore al giorno che ci sono concesse, tu sei una che fa quadrupli salti mortali. Altroche’ pigrona! Se poi alcune cosette non sono nelle tue corde, tranquilla che se un giorno t’impunti riuscirai a farle. Comunque questo soda bread di faro, noci, parmigiano ed erbe aromatiche è carinissimo e va a braccetto al pane di lunga lievitazione. Un mega bacio. 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 14:49

      eh, grazie cara, ma coi lievitati pazienza non ne ho….sarà che corro troppo prima ahahahah!
      Grazie cara, in effetti questo pane è comunque molto buono e mi accontento, dai… 😉
      Bacione e buon pomeriggio

  • Reply
    saltandoinpadella
    3 Dicembre 2015 at 12:19

    Simo è stupendo, me ne sono innamorata appena l’ho visto sul numero. A differenza di tuo marito anche io adoro i pani rustici e con la frutta secca. E’ da aprile che convivo con il licoli, ma spesso finisco per impastare anche con lievito istantaneo o bicarbonato perchè magari mi manca il pane all’ultimo minuto. E se vuoi usare il lievito naturale sei costretto a programmarti giorni prima 🙁 il soda bread è una fantastica alternativa, io lo adoro con un velo di burro e la marmellata

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 14:03

      quindi noi due andiamo d’accordo, vedo, come gusti 😉
      E…niente con i lieviti naturali ho poche affinità…ma non è detto che prima o poi non mi venga voglia di riprovarci, son fatta così io!
      bacione

  • Reply
    silvia
    3 Dicembre 2015 at 12:11

    E’ un pane aromatico e saporito! ah guarda comunque pure io non ho mai avuto il lievito madre perchè sono pigra…sono sicura che lo troverei con una produzione di figli lasciati allo sbaraglio nel vasetto! ahahah 🙂 interessante questa ricetta Simona! bravissima!

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 14:05

      ahahahah ti capisco! Il mio l.m è morto…vedi un po’…
      Grazie di cuore cara, un abbraccione a te

  • Reply
    Andreea
    3 Dicembre 2015 at 11:58

    Questo pane ha un aspetto molto bello e immagino molto buono, anche perché le noci sicuramente li conferisce un buon gusto e poi, gli aromi anche loro, perciò sento la golosità che c’è in lui. Felice giornata !

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 14:04

      Questo pane è saporitissimo, contenendo anche del parmigiano oltre alle noci e alle erbette aromatiche…con i salumi e formaggi, credimi è la morte sua!
      Buon pomeriggio e grazie cara

  • Reply
    Fabio
    3 Dicembre 2015 at 10:56

    A me piace molto questo tipo di pane, mi piace anche come l’hai aromatizzato.

    Fabio

  • Reply
    ChefCuokka
    3 Dicembre 2015 at 10:49

    A parte che questo pane è meraviglioso e stra-invitante, il latticello con cosa sì può sostituire?? Perchè io adoro fare il pane in casa, ma molto spesso evito proprio per i lunghi tempi di lievitazione e questo mi sembra un ottimo compromesso!
    Un abbraccio e complimenti il tuo blog è stupendo!! 😉

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 11:02

      Allora, innanzitutto grazie per i complimenti che mi fai!
      Il latticello si può sostituire con:
      1. Latte con succo di limone – Miscela 250 ml di latte fresco scremato lasciato a temperatura ambiente con un cucchiaio di succo di limone. Attendi un quarto d’ora circa per consentire al latte inacidito di ispessirsi leggermente.
      2. Latte e yogurt – E’ sufficiente mescolare del latte fresco scremato a dello yogurt magro (non compatto) in proporzioni uguali. Lo yogurt dà acidità e un certo sapore, il latte porta a raggiungere l’originale consistenza semiliquida.
      Questi trucchi me li ero segnata, prendendoli dal blog Croce e Delizia; io il latticello lo trovo al naturasì, ma quando non ci vado lo faccio col secondo metodo, solitamente 😉 che preferisco in assoluto.
      Tieni conto che, facendo questo pane, non otterrai un pane soffice come quello lievitato…prova la mia versione base (trovi il link sopra, nel post) eventualmente se poi ti piace la consistenza puoi sbizzarrirti anche con questa versione più ricca! Un grande abbraccio, e fammi poi sapere

  • Reply
    Claudia
    3 Dicembre 2015 at 9:42

    Pigrona!!!!! dai che poi lapasta madre non ha bisogno di molte attenzioni.. io la rinfresco ogni 5 giorni!!!! comunque… Non ho mai fatto il soda bread.. mi piacerebbe però assaggiare il tuo.. sai che amo la farina di farro.. e la frutta secca.. Un bacio amica mia :-****

    • Reply
      pensieriepasticci
      3 Dicembre 2015 at 10:56

      Si è vero. Lo ammetto sono una pigrona! Che ci posso fare?!
      Vorrà dire che ci rifarò un pensierino…prima o poi…
      Bacione stella e buona giornata

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.