Home Pasticci di frutta e verdura Tomato soup a modo mio, ed evento Prima Polpa Mutti

Tomato soup a modo mio, ed evento Prima Polpa Mutti

di pensieriepasticci

Questa “Tomato soup a modo mio” è profumata, cremosa e perfetta da gustare sia calda che tiepida, accompagnata da crostini croccanti

La scorsa settimana sono stata invitata, insieme ad altre amiche foodblogger, da Mutti Pomodoro all’Expo per una piacevole serata, dove ho avuto il piacere di scoprire, attraverso piatti assolutamente squisiti, la bontà e la qualità della loro ottima Prima Polpa.
Ospite d’onore, insieme a Davide Oltolini e a Sonia Peronaci che hanno presentato questo piacevolissimo evento, è stato Simone Rugiati, che ha cucinato per noi alcuni piatti squisiti, tutti rigorosamente a base di polpa di pomodoro Mutti.
Era presente con noi anche Francesco Mutti, amministratore delegato dell’azienda, che ci ha un pò raccontato la storia di questa azienda, il suo modus operandi per riuscire ad ottenere un prodotto di altissimo livello e qualità.
Da 4 generazioni infatti, la famiglia Mutti, che ha fatto della qualità la propria missione, si dedica esclusivamente al miglioramento del proprio prodotto, producendo concentrato, passata e polpa di pomodoro, oggi apprezzati in tutto il mondo; il concetto di qualità eccellente che Mutti persegue non riguarda solo la lavorazione dei pomodori ma piuttosto tutta la filiera, dal campo alle tavole delle persone, sempre con un occhio di attenzione anche all’ambiente.

 La qualità del prodotto e dei processi ha un valore elevatissimo per Mutti che dal 1999 – prima in Italia – certifica i propri prodotti con il marchio “Produzione Integrata Certificata”, cui, dal 2001, si è aggiunta la dichiarazione “non OGM”, certificazione che prevede un doppio controllo, sia sulle operazioni agricole, sia su piantine, pomodoro fresco e prodotto finito.

Il concetto di qualità eccellente coinvolge anche la sostenibilità ambientale. L’azienda, consapevole dell’importanza dell’utilizzo di risorse naturali, ha dato vita ad un progetto – in collaborazione con WWF e Centro Euro-mediterraneo sul Cambiamento Climatico – per calcolare la propria impronta idrica, concretizzando degli obiettivi di riduzione del 3% lungo tutta la filiera.
L’innovativo sistema di gestione dell’irrigazione oggi coinvolge circa 50 aziende agricole situate in Emilia Romagna e Lombardia e utilizza sofisticati strumenti di monitoraggio dell’umidità del terreno – le sonde – in grado di valutare le esigenze di irrigazione e limitare così l’uso di acqua ai soli volumi e periodi necessari.
Ma non solo.
Oltre all’impronta idrica, sempre in collaborazione con il WWF, Mutti ha calcolato anche l’impronta di carbonio della propria attività produttiva; ha scelto infatti di impegnarsi per la riduzione delle emissioni dirette, attraverso l’incremento e la promozione di fotovoltaico, biomasse, efficienza energetica, energy management. Negli ultimi tre anni, Mutti ha evitato l’immissione in atmosfera di 6.041 tonnellate di CO2!

E’ iniziata quindi per Mutti il 16 luglio la campagna pomodoro 2015: 485 in totale le aziende agricole che quest’anno conferiranno il pomodoro per essere lavorato; di queste, 360 situate nella pianura padana riforniscono lo stabilimento di Parma, mentre le altre 125 nelle Regioni Puglia, Molise, Basilicata e Campania riforniscono lo stabilimento Fiordagosto, nei pressi di Salerno.

IMG_6661--1

Tutto questo che vi ho sopra descritto, ci è stato raccontato da Francesco Mutti durante la serata, mentre osservando Simone Rugiati all’opera nel suo show cooking, noi ospiti potevamo degustare una cena di altissimo livello e qualità…

collage mutti

Abbiamo iniziato con un Bloody Mary servito dentro alle lattine del pomodoro, per poi assaggiare un bis di antipasti, una parmigiana scomposta servita nel bicchiere, degli strepitosi Gnocchetti alla puttanesca con carpaccio di baccalà marinato al limone e rosmarino, dei Tentacoli di polpo arrostito su polpa di pomodoro Mutti allo zenzero e crumble di pane alle erbe, per terminare alla fine con una creme brulèe assolutamente divina.

collage mutti 1
collage Mutti 2

Insomma, come potete vedere tutto assolutamente ottimo…tanto che una volta a casa, ho voluto aprire la mia lattina di Prima Polpa Mutti e cucinare quello che è uno dei piatti che spesso preparo ai miei cari, e che sempre viene gradito con piacere.
E’ una mia versione, non so se essere giusta o sbagliata, se essere fedele alla tradizionale ricetta americana…so che mi viene sempre benissimo e che in quattro e quatt’otto porto in tavola un primo piatto ricco di sapore e colore, perfetto caldo in inverno e tiepido d’estate…anche col pomodoro fresco viene bene, ma con una polpa così come quella di Mutti…beh, vado assolutamente sul sicuro!
Quindi ecco a voi la “Tomato soup a modo mio“!

IMG_6677-1

Tomato soup a modo mio

Simona Milani
un primo piatto profumatissimo e cremoso!
Preparazione 10 min
Cottura 20 min
Portata Portata principale, primo piatto
Cucina a base di frutta e verdura, internazionale, Mediterranea
Porzioni 3 porzioni

Equipment

  • frullatore ad immersione

Ingredienti
  

Ingredienti

  • 700 ml Prima polpa Mutti
  • 150 ml latte
  • 1 scalogno piccolo
  • 1 carota piccola
  • 1 ciuffetto di basilico e un rametto di santoreggia più alcune foglioline per decorare il piatto
  • 1 noce di burro
  • 1 cucchiaio abbondante farina di riso
  • 1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva
  • 1 pezzetto di sedano
  • q.b sale e pepe a piacere
  • q.b crostini di pane per servire

Istruzioni
 

Preparazione

  • Mettere in una casseruola antiaderente olio e burro, scaldare ed aggiungere lo scalogno tritato finissimamente con il sedano e la carota fatti a dadini piccolissimi.
  • Far soffriggere per qualche minuto, poi aggiungere la farina di riso e tostarla un attimo.
  • Unire la polpa di pomodoro, salare e pepare a piacere, unire il basilico spezzettato e le foglioline di santoreggia, quindi mettere il coperchio e cuocere per circa una ventina di minuti a fiamma bassa.
  • Spegnere la fiamma, unire il latte ed amalgamare.
  • Frullare il tutto con un frullatore ad immersione, in modo da ottenere una zuppa vellutata e morbida.
  • Servire calda o tiepida, con qualche fogliolina di basilico e con dei crostini di pane tostato a piacere
Keyword crema, passata di pomodoro, pomodoro, tomato soup, zuppa
IMG_6665-1

Con queste dosi otterrete tre porzioni abbondanti, ma anche in quattro ci si può mangiare tranquillamente…io solitamente la faccio seguire ad un tagliere di formaggi o ad una buona e fresca mozzarella di bufala con del fresco pane croccante.

IMG_6666-1

Che dire?!

Mi sembra di avervi raccontato tutto, sia della bellissima serata trascorsa in compagnia di Mutti, che della mia ricettina realizzata con la loro ottima polpa…approfitto per salutarvi ed augurarvi un sereno fine settimana, questa sarà la mia ultima prima delle tanto sospirate vacanze…non vedo l’ora!

Un abbraccio affettuoso, alla prossima!

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C

You may also like

19 commenti

Agnese 28 Marzo 2016 - 16:20

Ciao Simona!
Leggo solo ora il tuo articolo, anche io ero a quell’evento. Fresca di laurea (6 giorni), rilassatissima, abbronzata, superfelice e ancora più felice accanto a Simone e ancora ancora più felice dopo aver magiato le prelibatezze che ha cucinato!
Sapere che eravamo entrambe lì quella sera senza sapere l’una dell’altra mi fa una strana sensazione!
Agnese

Rispondere
pensieriepasticci 4 Aprile 2016 - 14:15

Ma daiiiiiiiiiii
pensa a volte il mondo come è piccolo…ma ora ci conosciamo e magari ci si ritroverà volentieri da qualche altra parte! Mi farebbe piacerissimo!
bacio

Rispondere
Susanna 8 Agosto 2015 - 16:16

Conosco ed utilizzo da tempo i prodotti Mutti, davvero di ottima qualità.
La tua zuppa dev’essere speciale e la farò. A me piace anche bere pomodoro fresco con ghiaccio, pizzico sale e macinata pepe nero. Ah da non dimenticare due foglie di basilico!
Un baciotto cara Simo, continuo a fogliare piacevolmente il tuo libro 😉
Susanna

Rispondere
Susanna 8 Agosto 2015 - 16:17

SFOGLIARE…anche se invero lo leggo su notebook 🙂 con il Kindle

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 21:27

Grazie mia cara amica, puoi provare anche questa versione…e mi dici se ti piace 😉
un grande abbraccio e anche grazie per il libro……..
bacione!

Rispondere
Claudia 7 Agosto 2015 - 18:41

Bella questa cosa, ho visto diverse blogger che pubblicavano foto a riguardo.. e se c’è il caro Simone… bè… è un boss 😀 mi piace tanto anche la soup che credo copierò!
a presto :*

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 9:42

ahahaha certo cara copia pure…si è stata davvero una bellissima serata! Caldissima, ma bella… 😉
bacione e buon fine settimana

Rispondere
SABRINA RABBIA 7 Agosto 2015 - 15:05

che bella esperienza hai voluto condividere con noi, grazie!!!!!Che buono il tuo tomato soup, ne gradirei volentieri una tazza!!!!!Baci Sabry

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 9:53

Grazie Sabry! Prova a farla, è di una facilità incredibile e ti piacerà sicuramente… 😉
buon sabato

Rispondere
aria 7 Agosto 2015 - 14:33

che bel menù e che buona zuppa…ma usi la passata o la polpa in scatoletta?

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 9:54

ho usato la Prima Polpa, in scatola, quella che vedi nella foto 😉
Si può anche fare con la èassata o coi pomodori freschi, purchè tutto sia di super qualità
Un abbraccio e buon fine settimana

Rispondere
elisa cecilia 7 Agosto 2015 - 13:03

Uauuuu!.. Simo, eccellente la cronaca della tua serata con Mutti, gustosa e raffinata la cena, lieto il tempo passato in deliziosa compagnia. Divina la tua ricetti a preparata con la polpa Mutti. Auguro a te e ai tuoi cari giorni di massimo relax godendo lo splendore della natura. Un grande in bocca al lupo per tutto! Bacioni. 🙂

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 9:55

Si vero cara, è stata davvero una bellissima serata! Bella la compagnia, la cena superlativa, insomma che volere di più?!
Grazie per tutto…ancora una settimana e spero davvero di potermi riposare come si deve…
Un grande bacione

Rispondere
batù simo 7 Agosto 2015 - 12:57

la salsa e la polpa di pomodoro la faccio in casa con i miei pomodori, ma se non basta, se devo comprarla, compro sempre la mutti , è molto buona. Invitantissima la tua zuppa, e complimenti per la tua serata 🙂

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 9:56

che brava sei, io sono un pò pigrona lo ammetto…mamma la salsa la fa ancora adesso, io preferisco acquistarla… 😉
Un bacione e buon w.e, grazie x tutto

Rispondere
Ros 7 Agosto 2015 - 12:57

Cara, che bella serata deve essere stata!! Anche io ho visto alcune foto su Fb :-). Comunque, la polpa Mutti sarà anche strepitosa (e lo è) ma la mano della cuoca non è meno importante per la riuscita di un buon piatto come il tuo!! Io amo la zuppa di pomodoro, ci vado a nozze con la tua! Tesoro, ti auguro una bellissima vacanza. Io la trascorrerò con il tuo ebook che scarico oggi pomeriggio (ho messo un link al tuo libro sul blog, un po’ di pubblicità non guasta mai ;-). Ti ho sempre detto che sono una lumaca in queste cose ma vado lontano, piano ma lontano :-)))). Un bacione, carissima amica <3

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 9:57

Grazie davvero di cuore per tutto cara…davvero….
Buona vacanza, goditela appieno e riposati alla grande…ne abbiamo tutti bisogno, anche io sono k.o.
Un bacione grandissimo e a presto!

Rispondere
raffaella 7 Agosto 2015 - 9:56

avevo visto i post su fb…..è stato bello vero? bacio grandissimo e a presto

Rispondere
pensieriepasticci 8 Agosto 2015 - 9:58

Proprio bello cara, si! Un bacione e a presto…buona estate a te e buon fine settimana

Rispondere

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.