olio Dante/ pasticci dolci- biscotti

Castagnole “biscottate”

image_pdfimage_print

La Simo non ama molto il Carnevale, sinceramente non è una fanatica di questa festa nè dei suoi festeggiamenti mascherati….quando la figliola era piccola, per forza di cose era costretta a partecipare alle sfilate di carri, mascherine e quant’altro; finalmente la figlia è cresciuta e lei può tirare un sospiro di sollievo.
La Simo non è neppure una fanatica dei fritti…adora frittelle e castagnole, quello si, ma se sono altri a prepararle: lei detesta l’odore di fritto che ti rimane in casa in queste circostanze, tanto da dover aprire ad oltranza e a volte lavare persino tutte le tende, cuscini e tappetini vari, presa dalla disperazione e dalla fissa che comunque il puzzo rimanga impresso indelebilmente.
Un lavorone quasi come per le grandi pulizie di ferragosto, oserei dire!
La Simo però quest’anno, non si sa come e non si sa perchè, ha deciso di cimentarsi nella preparazione di qualche dolcezza “Carnevalesca”, anche se il suo zampino pasticcione ce l’ha messo comunque…per evitare di friggere in pentola, ha deciso di utilizzare questa friggitrice davvero speciale, e….beh, il risultato è stato a dir poco sorprendente.
Delle castagnole originali hanno ben poco…ma sono davvero buonissime, un pelino più morbide all’interno e croccantissime all’esterno: hanno la consistenza di piccoli biscotti. 
L’idea l’ho vista nel bellissimo blog di Valentina ,la quale ha preso la ricetta da Sale e Pepe di Febbraio; lei ha realizzato il tutto secondo i sacri crismi, friggendo come avrebbe voluto la giusta tradizione e, quindi se volete realizzare delle castagnole ad hoc, correte pure da lei, qui!

IMG_4124-1

Se invece volete fare come me…beh, allora provate!
Credo che si possano anche cuocere in forno ventilato, penso proprio che si riuscirà ad ottenere il risultato che ho avuto io.
Come ha scritto anche Valentina, vanno fatte e consumate subito o comunque in giornata, in quanto tendono ad indurirsi; la consistenza non è delle castagnole normali, queste sembrano proprio dei piccoli biscotti: proprio per questo le ho chiamate “Castagnole biscottate”!

Castagnole biscottate
Piccole sfere croccanti simili a biscotti
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 260 g farina per dolci per me Molino Rossetto
  2. 2 uova
  3. 30 g burro
  4. 30 g zucchero semolato
  5. mezzo cucchiaino lievito
  6. due cucchiai liquore Strega
  7. Olio per friggere Friggì Topazio - Oleifici Mataluni
  8. zucchero a velo per spolverizzare q.b
Preparazione
  1. In una ciotola o nel robot da cucina (io nel Bimby) lavorare il burro morbido con lo zucchero e un pizzico di sale, quando il composto sarà spumoso aggiungere una alla volta le due uova, alternandole con un cucchiaio di farina; aggiungere la restante farina con il lievito e il liquore.
  2. Lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo.
  3. Ricavare dalla pasta filoncini del diametro di circa 1,5/2 cm, tagliare dei tronchetti della stessa lunghezza e formare tante palline.
Qui a questo punto potete fare in due modi
  1. come Valentina, potete friggerli in abbondante olio di arachide bollente per 2-3 minuti, dorandole ben bene e poi scolandole su carta assorbente, prima di spolverizzarle di zucchero a velo.
  2. Io invece le ho messe nel cestello della friggitrice rivestito con un foglietto di carta forno; ho spennellato leggermente con un pennello in silicone la superficie delle palline con l'olio ( in tutto ne avrò utilizzato forse un cucchiaino!) ed ho cotto per 15 minuti a 180°, rigirando le palline ogni tanto per non farle attaccare fra loro. Una volta cotte, le ho tolte dal cestello e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.
Notes
  1. Valentina dice che sono ottime bagnate in un bicchierino di vino bianco dolce: io ho provato e sono strepitose.
  2. Mia figlia ha aggiunto un velo di crema alle nocciole...una cannonata!
Adapted from Blog Profumo di cannella e cioccolato
Adapted from Blog Profumo di cannella e cioccolato
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/
 IMG_4120-1
Quindi, non vi resta che provare…
….che poi in realtà queste castagnole biscottate si possono davvero mangiare in tutte le stagioni dell’anno!
Con del budino…con del gelato, con frutta fresca, con crema alla vaniglia o latte, o vinello dolce…insomma largo alla vostra fantasia.

Ed anche questa volta…addio dieta!
Alla prossima, vi aspetto sempre qui…e buon Carnevale

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C

You Might Also Like

40 Comments

  • Reply
    elisa cecilia
    20 febbraio 2015 at 7:03

    Le tue castagnole “biscottate” sono un’ottima idea. Visto la moderna friggitura, oppure la cottura in forno….il risultato che si possono mangiare in mille modi tutti sfiziosi, le rendono favolose. Brava Simo! Un bacio.

    • Reply
      pensieriepasticci
      20 febbraio 2015 at 9:14

      ciao carissima, si sono un pò diverse dalle solite fritte, diciamo che sono dei biscottini, và… 😉
      bacione e buona giornata

  • Reply
    elisa cecilia
    20 febbraio 2015 at 6:36

    Buon giorno Simo! Come vedi sono spesso mattiniera, vado a letto con le galline in inverno. Ahaha. Sto bene, il mio organismo mi sorprende, sopporta alla grande qualsiasi invasione. Ma come fa? Boh! Però, ringrazio Dio. Il carnevale l’ho amato tanto quando avevo i nipoti e mia figlia piccola, mi divertivo a cucire loro i costumi. Avevo il piacere di avere in casa frotte di piccoli ospiti…in cucina sforna o ogni ben di Dio…frigge o con la finestra aperta, il ventilatore acceso, la porta chiusa con le fessure tappate con giornali. Capirai dovevo sfamare una giurma . una faticaccia, si. Ma ero cosi felice e piena di energie e buonumore. Oggi mi faccio tenerezza per questi bellissimi ricordi. Ti auguro una buonissima giornata. Un bacio grande.

    • Reply
      pensieriepasticci
      20 febbraio 2015 at 9:17

      Elisa, ma che bella questa cosa, ringrazia Dio ogni giorno per avere questa fortuna e soprattutto questa grande energia!!!
      Io sono davvero felice x questo!
      Ti confesso che da ragazza si, beh, anche io mi divertivo…poi avuta la figlia piccola l’ho sempre vestita e portata alla sfilata qua nel paesello…ora però forse sta venendomi fuori quella vena un pò così… sto diventando intollerante ad un mucchio di cose, e il carnevale…beh, è una di queste purtroppo!
      Buonissima giornata ed un bacio grande a te

  • Reply
    Lara
    19 febbraio 2015 at 20:22

    anche io il carnevale lo tollero a fatica, ma che ci sarà di divertente davvero non lo capivo neanche da piccola… e odio figgere… ma visto che l’hai fatto tu io assaggio

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 20:48

      ..ecco, siamo perfettamente in sintonia noi due!!! E assaggia…assaggia pure, eheheh 😉
      bacione

  • Reply
    Ketty Valenti
    19 febbraio 2015 at 18:49

    Ma guarda non sapevo di questa versione la trovo assolutamente geniale…..purtroppo anch’io disgusto letteralmente il fritto,lo evito come la peste quindi queste castagnole le trovo magiche 🙂
    mi piace anche la consistenza più crocchiarella fuori !

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 20:47

      si, è una consistenza simile a dei biscottini, una cosa un pò diversa, insomma, dai…ogni tanto facciamo un pò gli anticonvenzionali, ehehehe!
      Bacioni grandi amica mia

  • Reply
    ely mazzini
    19 febbraio 2015 at 17:52

    Che delizia questa versione croccantina delle castagnole, davvero golosa, brava Simo!!!
    Bacioni…

  • Reply
    aria
    19 febbraio 2015 at 17:44

    io amo sia il fritto che il carnevale ma trovo la tua idea super! sono davvero invitanti!

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 18:37

      Grazie tesoro….un bacio grande a te e ai tuoi dolci cuccioli

  • Reply
    Lisa
    19 febbraio 2015 at 16:05

    Non amo il fritto (anche per una questione di linea 🙂 ),quindi proverò di sicuro la tua ricetta!
    Complimenti per il blog!Se ti va,dai una occhiata al mio, appena nato 😉 baci
    http://www.thedoubletaste.com

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 16:27

      Bene, mi fa piacere! Poi passerò a fare un giretto…
      Grazie per la tua visita

  • Reply
    speedy70
    19 febbraio 2015 at 16:00

    Ma dai, biscottate mi mancavano, da provare, grazie!!!!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 16:26

      effettivamente la consistenza ha colpito anche me….più che castagnole li definirei piccoli biscottini!

  • Reply
    Fr@
    19 febbraio 2015 at 15:46

    Da provare il metodo di cottura che hai utilizzato. Non amo friggere nemmeno io, ma per Carnevale faccio un’eccezione.

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 16:26

      beh Fra, se non hai la friggitrice in questione, credo tu le possa tranquillamente cuocere in forno Ventilato!

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    19 febbraio 2015 at 15:09

    anch’io non amo il carnevale, devo sorbirmelo per i miei figli, spero crescano presto!!!!Pero’ amo i dolci del periodo, le tue castagnole devono essere ottime, brava!!!!Baci Sabry

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 16:25

      Vedo che non sono la sola allora…ho sempre fatto buon viso a cattivo gioco, ma ora che la ragazza è cresciuta…beh, posso finalmente scamparmelo in pace 😉 ehehehehe
      Queste castagnole hanno un pò la consistenza di biscottini, quindi le puoi fare anche durante tutto l’anno…sono ottime!
      Bacioni e buon pomeriggio a te

  • Reply
    ivana
    19 febbraio 2015 at 13:36

    Ciao Simo, condivido quanto hai scritto al 100%, anche a me non piace il carnevale e detesto la puzza di fritto in casa, infatti lo evito…. sennò, come te, devo lavare e “sgrassare” tutto, proprio non lo sopporto, ma mi piace la tua friggitrice, fantastica e salutare!!!
    La ricetta è deliziosa, magari ci provo, logicamente………………. al forno.
    Ciao gioia,un bacione ^.^

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 14:25

      ecco, infatti…il risultato è quasi lo stesso, qua si cuociono più velocemente e in uno spazio più ristretto, ma rimangono croccanti e per nulla unte!
      Buon pomeriggio, bacioni a te

  • Reply
    elenuccia
    19 febbraio 2015 at 9:53

    Anche io non sono un’amante della frittura, nel senso che adoro le cose fritte ma non mi piace molto friggere e non mi riesce neanche benissimo. Mi piace molto la tua idea di friggere in maniera alternativa. Così sono anche più leggere…e se ne possono mangiare di più 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 11:01

      Vero cara, immagino…il friggere non piace a molti! Però viste le ricette dell’ultimo nr di Taste, vedo che comunque ti viene benissimo…;)
      Baci stella!

  • Reply
    S&V a colazione
    18 febbraio 2015 at 22:31

    È che anche io sono così allergica alle fritture. Per lo stesso tuo motivo: lavo, accendo candele, faccio infusi di spezie… E mi sembra che l’odore torni sempre fuori…
    Ecco, vorrei che qualcun altro friggesse per me, a casa sua!
    V.

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 8:11

      mamma mia, anche tu come me, allora….ma anche con le candele, gli incensi, deodoranti e quant’altro si ottiene ben poco, anzi nulla!
      Ecco, io come te vorrei trovare tutto pronto…ma cotto altrove 😉
      Buona giornata, un grande abbraccio!

  • Reply
    Silvia Brisi
    18 febbraio 2015 at 21:58

    Sono davvero invitanti!! Brava Simo, e poi non sono fritte quindi posso mangiarne un secchio!!
    Buona serata!

    • Reply
      pensieriepasticci
      19 febbraio 2015 at 8:08

      ehehehe…certo che si mia cara! Ti mando un bacione e grazie per il tuo passaggio! Buona giornata a te

  • Reply
    alessia mirabella
    18 febbraio 2015 at 20:37

    Che belle… se poi sono anche leggere… a proposito la dieta come va? Per quanto mi riguarda ormai faccio la dieta a ore, nel senso che resisto e faccio la brava fino alle 11 e mezza e poi mi perdo…. 🙂 Un bacio! Dimenticavo sei bravissima!

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 febbraio 2015 at 21:56

      ehm…va male mia cara, sto mangiando a più non posso, sigh sob!!!! Ecco, fai conto che la mia è a minuti…. 😉 ahahaha
      bacione grande a te e grazie!

  • Reply
    Emanuela
    18 febbraio 2015 at 19:14

    Ciao Simona, dai che Carnevale e’ carino! forse perche’ qui non lo festeggiano ne sentiamo di piu’ la mancanza. Comunque non faccio mai mancare crostoli e frittelle. Terro’ questa ricetta per il prossima anno! Buona settimana

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 febbraio 2015 at 21:57

      ecco, con questi buoni dolcetti ti godi un pò di carnevale anche lì…io però davvero non lo amo, non ci posso fare nulla 🙁
      Un abbraccio cara e buona serata

  • Reply
    Elena
    18 febbraio 2015 at 19:02

    Simo !quanto ti capisco , ho fatto le frittelle domenica e dopo mi sono messa a pulire tutta casa!!! Neanche fossero state le pulizia di Primavera , che vita!
    Che poi, come a te , non mi piacciono nemmeno , ma in famiglia le adorano e allora li ho dovuti accontentare!
    Le tue castagnole hanno un ‘aspetto meraviglioso!!!!Bravissima!un abbraccio grande
    Ele

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 febbraio 2015 at 21:58

      ecco, questo intendevo dire….
      …cosa non si fa per la famiglia!
      Un bacio grande cara e buona serata…riposati adesso

  • Reply
    grazia
    18 febbraio 2015 at 12:23

    Me le sogno queste castagnole!!
    Questa è la seconda settimana che i bimbi non stanno bene e non ho tempo quasi per cucinare nulla!!
    Un bacione Grande!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 febbraio 2015 at 15:13

      mamma mia cara grazie, mi spiace un sacco! vedrai che appena arriverà la primavera, tutti questi fastidiosi malanni spariranno…almeno lo spero…
      bacione grande a te e grazie per essere passata!

  • Reply
    Luisa-mamilu
    18 febbraio 2015 at 10:18

    Ciao Simo allora siamo in due a non amare questa festa…manco da piccola mi piaceva e adesso con i miei piccoletti faccio “finta” di mostrare un po’ di entusiasmo nel preparare le mascherine o tirare i coriandoli al parco eh eh!!! Per i fritti aspetto di andare dalla mia mami decisamente più brava nella frittura di ciambelline e chiacchiere, anche se in Emilia il Carnevale e’ finito ieri, portiamo un po’ di quello ambrosiano ;)!!! Bella l’idea della friggitrice anche per me restia alla frittura normale, sarebbe l’ideale! Buona giornata Luisa

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 febbraio 2015 at 10:30

      Questa friggitrice è un portento, ma in realtà non ci si deve aspettare un risultato come quello che si ottiene immergendo i cibi in molto olio….ciò che si ottiene è mooolto diverso! Però in salute ci si guadagna assolutamente!
      Tranquilla ho sistemato i commenti ;), un bacione e divertiti coi i tuoi cuccioli

  • Reply
    Ileana
    18 febbraio 2015 at 8:53

    Oh Simo sono proprio come te, non amo il Carnevale e detesto friggere, infatti quest’anno non ho preparato nemmeno un dolcetto! Le tue castagnole le avrei assaggiate volentieri però, anche solo per fare quattro chiacchiere con te 🙂 Un bacione tesoro, buona giornata :*

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 febbraio 2015 at 8:56

      …carissima ed io te le avrei offerte mooolto volentieri! Che bello sarebbe stato…ma mai dire mai…magari in un futuro…chissà!
      bacioni cara e buona giornata

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.