libri che ho letto/ pasticci salati - secondi/ sponsored

Kebab di pollo all’indiana

kebab di pollo all'indiana
image_pdfimage_print

La Simo non è una che osa tanto quando si tratta di cibo…ammetto che sono molto attaccata alla tradizione, sarà che forse amo alla follia il nostro cibo mediterraneo e la nostra cucina italiana, ma qualche volta, anche per accontentare mia figlia che è curiosa ed ama sperimentare nuovi gusti e consistenze, mi lancio in qualcosa di etnico.
Anche qui ammetto che troppi ingredienti, se poi sono inusuali per il mio modo di cucinare, mi spaventano…
Con Ottolenghi ho imparato un po’ ad allargare i miei orizzonti, ed ho scoperto nuovi sapori che mi intrigano e che mi hanno molto sodisfatta.
Da quando però ho avuto fra le mani questo libro, beh, mi si è aperto un mondo…
Sì, la cucina etnica adesso non mi spaventa più!
Cucina Indiana con solo 4 ingredienti, è proprio il libro che fa per me: coloratissimo e con foto belle ed accattivanti,  semplice ed intuitivo, con ricette fattibilissime anche dalle imbranate come la sottoscritta; ricette che vengon bene al primo colpo, come questa che vi propongo oggi: un kebab di pollo servito con salsa allo yogurt e menta…realizzato in pochissimo tempo, con ingredienti che avevo tranquillamente in casa!
Siccome mio marito non ama questo genere di sapori, ce lo siamo gustate io e mia figlia, che mi ha assolutamente fatto promettere di fare altre ricette e…come si fa a dir di no, soprattutto se te lo chiedono i figli?!
Già ho adocchiato alcune cosette sfiziose che presto vi mostrerò…
E comunque, ci sono altri volumetti di questa collana, sempre comunque con la caratteristica di utilizzare di base 4 ingredienti…cucina thailandese, cucina giapponese, marocchina: mamma mia, c’è davvero da sbizzarrirsi!

 

 

cucina indiana con solo 4 ingredienti

 

Tornando a noi, ho gradito davvero questo piatto:
L’ho un po’ variato a mio gusto, servendo questi piccoli kebab di pollo con del riso basmati e con una deliziosa salsina (presa sempre dal libro, of course) di yogurt alla menta, che ha dato al tutto un tocco di immensa freschezza.
Devo ammettere che qualcosa di mio, ehm, gliel’ho voluto dare…La ricetta originale prevedeva una bella frittura, ma io ho preferito utilizzare la mia mitica friggitrice ad aria Purifry di Russell Hobbs per rendere il tutto molto più leggero…beh, che dirvi?! Digeribilissimo!
Lo rifarei anche domani, credetemi….

 

kebab di pollo

 

Una volta realizzate le polpettine con le mani, le ho spennellate con una goccia di olio di semi di girasole, poi ho cotto in friggitrice ad aria e…voilà! Croccantissime fuori e morbide dentro, leggere e non unte, insomma assolutamente da provare.
Se volete attenervi fedelmente alla ricetta in originale, friggete pure in abbondante olio vegetale caldo (il libro prevede quello di vinaccioli), poi fatemi sapere 😉

 

 

kebab di pollo

 

Print Recipe
Kebab di pollo all'indiana
Un piatto etnico saporitissimo e completo, semplicissimo da fare, che vi stupirà e che farà un figurone anche sulla tavola con gli amici!
kebab di pollo all'indiana
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per il kebab di pollo
Per la salsina alla menta
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per il kebab di pollo
Per la salsina alla menta
kebab di pollo all'indiana
Istruzioni
  1. Preparare la salsina alla menta di accompagnamento e lasciarla a riposare un'ora in frigo prima di servirla. Pulire e asciugare le foglie di menta, tritarle finissimamente ed amalgamarle in una ciotola con lo yogurt, il cumino polverizzato ed una bella irrorata di succo di limone, poi mettere in frigo coprendo con pellicola alimentare
  2. In un frullatore tritare il pollo a intermittenza, in modo da ottenere una polpa morbida con consistenza grossolana. Mondare le patate, sbucciarle, lavarle e farle a tocchetti regolari; cuocerle a vapore o in abbondante acqua non salata. Una volta cotte e ben morbide, schiacciarle ben bene con una forchetta.
  3. In una ciotola mettere la polpa di pollo macinata, il curry, la purea di patate e lo zenzero grattugiato finemente; amalgamare bene il tutto e formare delle polpettine con le mani bagnate grandi tipo una pallina da golf: la ricetta originale prevedeva una forma leggermente allungata, ma io ho preferito lasciarle rotonde,
  4. La ricetta originale dice di friggere le polpette di kebab in una padella con dell'olio vegetale (di vinaccioli o altro) ; io per renderle più leggere, le ho spennellate di olio di semi di girasole e le ho cotte nella friggitrice ad aria a 180° per circa una quindicina di minuti, girandole spesso (e rendendole così ben croccanti e leggere in superficie ma morbide all'interno).
  5. Servire su un piatto da portata con la salsina alla menta e del riso basmati bollito.
Recipe Notes

Nota bene: ...io ho diminuito il curry, la ricetta base dava come quantitativo un cucchiaio anzichè un cucchiaino, ma voi regolatevi di conseguenza a secondo di come lo preferite, se più o meno piccante e saporito!

Condividi questa Ricetta

 

 

kebab di pollo

 

Provatelo e poi fatemi sapere…e se amate la cucina etnica, vi consiglio davvero di fare un giretto sul sito della Casa Editrice Il Castello per scegliere quale di questi libri può avvicinarsi di più ai vostri gusti, come cucina etnica…
Pensate che ogni libro ha anche un piccolo estratto con indice e introduzione, così potrete visionarlo e quindi avere modo di capire meglio di cosa sto parlando 😉

Ora vi lascio augurandovi una serena giornata, ricca solo di cose belle e tanta positività!
A presto

 

You Might Also Like

20 Comments

  • Reply
    tizi
    12 giugno 2018 at 11:19

    uh io adoro le ricette etniche, ma purtroppo non sono molto ferrata nel prepararle 🙁
    mi segno la ricetta di queste polpettine perchè sembra semplice ma a vedere dalle foto il risultato è super! sono davvero molto invitanti! complimenti simo, un abbraccio!

    • Reply
      Simona Milani
      12 giugno 2018 at 16:57

      Oltre alla ricetta delle polpettine segnati anche il libro…ad un prezzo irrisorio puoi avere tante belle idee da realizzare semplici e sfiziose 😉
      Un abbraccio grande a te

  • Reply
    Andreea
    9 giugno 2018 at 0:21

    Che belle che sono e immagino anche la loro bontà, una tira l’altra !

    • Reply
      Simona Milani
      9 giugno 2018 at 12:10

      Hai proprio ragione! Un grande abbraccio e buon we

  • Reply
    Sonia
    8 giugno 2018 at 20:06

    ahahaha non ci credo! abbiamo mangiato quasi la stessa cosa ieri! Dimmi se non è come guardare la stessa stella! adorabili anche in questa versione… una porzione anche a me please! bacioni

    • Reply
      Simona Milani
      8 giugno 2018 at 22:13

      ahahaha ma dai davvero 😉
      Passa pure, te ne preparo quanti ne vuoiiiii
      buona serata e buon we

  • Reply
    grazia perrone
    8 giugno 2018 at 10:43

    Cara Simo è sempre un piacere passare da te!
    C’è sempre da imparare!

    • Reply
      Simona Milani
      8 giugno 2018 at 17:06

      Ma grazie cara, questa è una semplicissima ricettina…nulla di più!
      Ti abbraccio amica mia

  • Reply
    notedicioccolato
    7 giugno 2018 at 21:24

    mi ha sempre incuriosita tanto la cucina etnica, specie quella indiana così speziata, ma non ho mai azzardato niente. queste polpettine di pollo mi intrigano tanto con quella fresca salsina 🙂 un bacione tesoro, buona serata

    • Reply
      Simona Milani
      8 giugno 2018 at 17:08

      Guarda, io con i problemi di colite che mi ritrovo evito a piè pari il piccante, mi fa davvero male. Queste polpettine (con una leggera riduzione di curry) non fritte, invece, ci son piaciute davvero un sacco e devo dirti che anche il libro è davvero da tenere in considerazione!
      Un bacione e buon fine settimana a te cara

  • Reply
    edvige
    7 giugno 2018 at 19:17

    Mi piace tutto come si presenta la ricetta ma non il pollo sopra tutto il petto penso che farò dissossare delle coscette….. da provare buona serata cara.

    • Reply
      Simona Milani
      7 giugno 2018 at 19:37

      Vedi tu Edwige, basta che sia carne di pollo tenera e morbida 😉
      Prova e poi fammi sapere! Un abbraccio

  • Reply
    Miria
    7 giugno 2018 at 12:10

    Tu mi tenti, io amo la cucina etnica, e queste polpettine sono invitantissime, sono andata a sbirciare il sito della casa editrice, io comprerei anche la cucina marocchina, e anche una friggitrice ad aria.

    Un bacio
    Miria

    • Reply
      Simona Milani
      7 giugno 2018 at 19:38

      ahahahah brava Miria, allora sono riuscita nell’intento di farti venire acquoline varie… 😉
      Bacioni amica mia, ….la cucina marocchina sarà il mio prossimo acquisto!

  • Reply
    saltandoinpadella
    7 giugno 2018 at 11:20

    Brava Simo, è bello sperimentare anche cose diverse. Queste polpettine di pollo sembrano proprio deliziose. Per non parlare della salsina, questa la devo assolutamente provare subito, mi ispira un sacco. Deve essere freschissima

    • Reply
      Simona Milani
      7 giugno 2018 at 11:42

      Credimi lo sono! Io ho un po’ diminuito la dose di curry, lo ammetto, ma se ad uno piace può anche abbondare…e poi si fanno in un attimo! E la salsina rinfresca tutto… 😉
      Bacione e buona giornata

  • Reply
    Ivana
    7 giugno 2018 at 11:10

    Anche a me la friggitrice ad aria attira … parecchio, non amo friggere e… non è che il fritto faccia poi sto gran bene!!!!!
    Queste polpette mi attirano molto, quindi domenica le faccio, garantito!!!! e se le facessi al forno??? Cosa ne pensi?
    Ciao ed un mega bacione ciao bella stella

    • Reply
      Simona Milani
      7 giugno 2018 at 11:44

      Ecco, bisogna poi entrare in un’ottica che non tutti i fritti si possono fare con questa friggitrice…ad esempio le pastelle o tutto quello che solitamente si cuoce in olio per immersione, qua non va bene!
      Ma per polpette, crocchette, patatine e quant’altro…beh, è la fine del mondo <3
      bacio cara, al forno vanno benissimo direi, spennellale leggermente come ho fatto io 😉

  • Reply
    Mila
    7 giugno 2018 at 10:17

    La friggitrice ad aria mi intriga un sacco!!!! Bellissima realizzazione e fai bene ad ascoltare i figli e non il marito!!!! ahahahahahahah

    • Reply
      Simona Milani
      7 giugno 2018 at 11:45

      ahahaha debbo tenere sempre un po’ il piede in due scarpe, ma si fa quel che si può… 😉
      Bacio cara

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.