Le Creuset/ Pasticci di frutta e verdura/ pasticci salati - secondi

Piccoli sformati ai baccelli di piselli

image_pdfimage_print

Come vi avevo accennato nello scorso post, vi avrei proposto stavolta una ricetta del riciclo
Mi piace un sacco reimpiegare ingredienti in cucina, e spesso mi lancio in sperimentazioni di ogni tipo…questa ( e, devo ammetterlo, non ci avrei molto scommesso, nè?!) è stata una ricetta che mi ha stupito tantissimo, e che assolutamente dovete fare anche voi quanto prima! Anche questa volta devo dire grazie a lui, il mitico librino “Buttali in pentola“, di cui avevo parlato già qui e qui: un volumetto davvero interessante, pieno di idee assolutamente originali su come riciclare tanti ingredienti in cucina per ottenere degli splendidi capolavori di bontà.
Quando al mercato qualche settimana fa avevo comperato un bel sacchettone di piselli, ero così felice pensando a quanti bei pranzetti in verde mi sarei preparata, ma anche un po’ dispiaciuta nel vedere quanto scarto di baccelli mi sarebbe toccato buttare via….e io ODIO buttare….già…
Sfogliando il librino però, ecco che mi si è aperto un mondo…ricette con i baccelli ce ne sono a iosa, (addirittura quella di un gelato, che io non ho provato ma che mi ha colpita in maniera immediata) e subito ecco che mi si è illuminata la lampadina: ci faccio uno sformato!!!
Pronti via, ecco che mi metto a spulciare fra le paginette e ne trovo alcune varianti che mi incuriosiscono molto; come sempre prendo spunto, ma poi vario a modo mio e a mio gusto tutti gli ingredienti, per ottenere comunque un risultato unico, tutto mio…così è stato anche stavolta, ecco a voi il mio sformato ai baccelli di piselli!

 

IMG_5196-1

Piccole cocottes in grés Le Creuset

 

Ho preparato quindi dei piccoli sformati monoporzione dentro a piccole cocottes, che ho servito senza dire a nessuno dei miei commensali qual’era l’ingrediente di base col quale erano stati realizzati.
Dopo che fra “mmmm….” “buonissimi”…”super”…. alla fine hanno insistito per capire qual’era il misterioso vegetale utilizzato, alla mia rivelazione sono rimasti entrambi esterrefatti con gli occhi sbarrati: …COOOOSA?!
…non ci posso credere!
….non pensavo si potessero mangiare…
…ma come li hai cotti?

Vi ho stupito, vero?! E forse anche un po’ incuriosito…?!
Allora vi dico come ho fatto….in effetti non è un lavoro velocissimo, armatevi di santa pazienza e di passaverdura, attrezzo assolutamente essenziale…una volta iniziato e preso la mano, vedrete che in men che non si dica otterete una meravigliosa e vellutata purea di baccelli, pronta per essere impiegata in questi sformatini, ma anche, perchè no, in molte altre ricettine sfiziose.

 

IMG_5134-1

Piccoli sformati ai baccelli di piselli
soffici, morbidi e voluttuosi, vi conquisteranno!
Write a review
Print
Ingredienti
  1. Per 4 cocottine
  2. 500 g baccelli di piselli al netto degli scarti (piccioli, buccia e filamenti)
  3. 200 g ricotta
  4. 40 g dadini di prosciutto cotto
  5. 2 uova
  6. 2 cucchiai grana grattugiato
  7. 4 cucchiai farina
  8. sale e pepe a piacere
  9. pangrattato per spolverizzare la superficie e l'interno delle cocottes
  10. burro per le cocottes
Preparazione
  1. Lavare e lessare i baccelli in abbondante acqua leggermente salata.
  2. Una volta morbidi, passsarli con un po' di pazienza al passaverdura, in modo da ottenere una purea morbida e scartare tutti i filamenti.
  3. Accendere il forno e portarlo alla temperatura di 180°.
  4. In una terrina sbattere leggermente i tuorli delle uova con sale e pepe, unire il grana grattugiato, la ricotta, la purea di baccelli amalgamando con una frusta.
  5. Unire la farina pian piano, sempre mescolando, e alla fine anche i dadini di prosciutto cotto.
  6. Montare a neve gli albumi, e con una spatola unirli pian piano al composto, senza smontarlo.
  7. Imburrare e passare un velo di pangrattato all'interno delle cocottes, versare il composto per circa tre quarti, spolverizzare con un pizzico di pangrattato e infornare con funzione ventilata per circa una ventina di minuti: si deve gonfiare un pò e dorare appena.
  8. Alla fine passare sotto al grill per qualche minuto per dorare bene il tutto e formare una bella crosticina; sfornare e servire immediatamente.
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/

IMG_5192-1

Potete anche preparare uno sformato grande in un’unica pirofila…io adoro le monoporzioni e quindi preferisco servirle così!
Che ne dite, non vi ho fatto venir voglia di provare?!
Credetemi, ne resterete stupiti…sono buonissimi, riuscirete ad ottimizzare lo scarto di baccelli e scoprirete un nuovo modo di riciclare: parola di Simo pasticciona!

Ora scappo, è venerdì e voglio correre al mercato…

…a prestissimo con nuove idee semplici e pasticcione, sempre su questi schermi!
Buon fine settimana
08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C

You Might Also Like

42 Comments

  • Reply
    manuela
    30 Maggio 2016 at 11:39

    Adoriamo gli sformati e questo è fantastico!!

  • Reply
    Virginia
    25 Maggio 2015 at 19:49

    Ma che delizia, una sorpresa l’ingredienti anche per me! Non sapevo si potessero mangiare…ottima ricetta, poi le monoporzioni hanno sempre il loro perchè! Un abbraccio

    • Reply
      pensieriepasticci
      25 Maggio 2015 at 20:48

      e invece si mangiano e come sono buoni!!!!!!
      prova e fammi sapere cosa te ne pare…
      Buona serata un abbraccione grande a te

  • Reply
    Fabio
    25 Maggio 2015 at 11:45

    In realtà “sprechiamo” molto più di quanto pensiamo e questo sformatino ne è la riprova.

    Fabio

    • Reply
      pensieriepasticci
      25 Maggio 2015 at 12:35

      esatto! Che te ne pare?! Io lo adoro… 😉
      Buonissima giornata!

  • Reply
    saltandoinpadella
    25 Maggio 2015 at 11:04

    Sai che sono riuscita a trovare il libro all’auchan di bergamo? quando ho detto a mia mamma di non buttare i baccelli mi ha guardato come se fossi diventata matta. Avrà pensato oddio mia figlia è impazzita 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      25 Maggio 2015 at 12:35

      ahahahah cara mia, tu dimostrale il contrario! la mia ricetta è presa da lì come spunto, poi ho modificato a mio piacere…ma il principio del riciclo, resta assolutamente invariato!
      Bacioni grandi e buon inizio settimana

  • Reply
    jeggy
    24 Maggio 2015 at 18:21

    Fantastici! E poi chi l’ha detto che riciclando non si ottiene qualcosa di buonissimo???

    • Reply
      pensieriepasticci
      25 Maggio 2015 at 8:05

      questa ne è assolutamente la prova, eheheh 😉
      Buon inizio settimana

  • Reply
    ivana
    24 Maggio 2015 at 17:51

    Cara Simo complimenti una ricetta veramente “intelligente”, effettivamente quando acquisti i piselli freschi lo scarto è veramente molto alto e sapere di poterlo riutilizzare così è veramente fantastico!!!!
    Bravissima… un bacione

    • Reply
      pensieriepasticci
      25 Maggio 2015 at 8:06

      caspita quasi quasi è più lo scarto del resto…così ho voluto proivare e mi sono ingegnata….visto che quando li compri vai a peso e paghi pure lo scarto!
      Un bacione a te

  • Reply
    luisa
    24 Maggio 2015 at 8:41

    adoro le ricette del riciclo… a volte nascono delle genialate pazzesche che uniscono tutto: un piatto buono, sano, sfizioso e pure economico! questi sformati li farò IMMEDIATAMENTE raccolti i primi piselli del nostro orto! grazie di questa ricetta cara.. grazie!

    • Reply
      pensieriepasticci
      25 Maggio 2015 at 8:07

      guatda cara Luisa, questa secondo me è proprio una genialata…nel senso che è tanto buona e nessuno penserebbe mai a questo tipo di utilizzo, che invece è stupefacente!Devi assolutamente provare…e poi mi farai sapere! Un abbraccio e buon lunedì cara

  • Reply
    elisa cecilia
    23 Maggio 2015 at 15:19

    Simo sei fenomenale pure nell’Alte del riciclo. Mai avrei concepito di fare una cremina deliziosa con i baccelli dei piselli. Cavolo! Quanto ho ancora da imparare? Non sara’ sufficiente questa vita e le prossime mille. Ahahah buon fine settimana a te e a tutti i tuoi cari. Un bacione. 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Maggio 2015 at 18:32

      guarda credimi, non ci avrei pensato neppure io ad un risultato così…e invece mi ha stupita e mi ha conquistata! Comunque al costo di 5 euro questo librino si trova all’Auchan ed è assolutamente favoloso!!!!
      Un grande abbraccio e buon fine settimana

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    23 Maggio 2015 at 14:55

    non sapevo si potessero mangiare i baccelli, mi sembra una genialata!!!!!Devono essere ottimi questi sformatini, che profumino aleggia nell’aria!!!!!Baci Sabry

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Maggio 2015 at 18:34

      e invece si!!! Anche per me è stata una scoperta illuminante!
      Un abbraccio cara, grazie per passare sempre a trovarmi e buon fine settimana

  • Reply
    Roberta
    23 Maggio 2015 at 14:15

    È bellissimo il tuo blog!!!! Solo a vedere le foto ho l ‘acquolina!!!! ^_*
    Ciao ciao buon week end!!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Maggio 2015 at 18:35

      Grazie di cuore, un caro saluto e buon w.e anche a te!!!!!!!!

  • Reply
    Luisa-mamilu
    23 Maggio 2015 at 0:39

    Ciao Simo anch’io sono “andata” di piselli in questo giro :)!!! Avevo visto una preparazione simile da Lisa Casali…ma stavolta con i baccelli mi sono limitata solo al brodo, la prossima volta magari provo questo bel “pasticcio” ;)! Buon weekend Luisa

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Maggio 2015 at 18:36

      Ciao cara…si, infatti le ricette di questo libretto son curate da lei Lisa casali, la regina del riciclo creativo in cucina.
      Quanto abbiam sempre da imparare…io per prima…anche la tua idea del brodo non è davvero niente male!
      Un caro saluto e buon fine settimana

      • Reply
        Luisa-mamilu
        23 Maggio 2015 at 23:39

        Si si ho letto ;)…avevo visto proprio su GamberoRosso la preparazione “in diretta” ah ah…ho visto anche le meringhe con l’acqua di cottura dei legumi…bhe e’ davvero ingegnosa ;)! Buona domenica baci Luisa

  • Reply
    Silvia Brisi
    22 Maggio 2015 at 21:11

    Ecco, io adesso faccio la figura del piffero, ma davvero si possono mangiare i baccelli??? E adesso non dirmi che pure quelli delle fave si mangiano!! Guarda, quando torno dalla Spagna compro i piselli freschi e lo provo, sono troppo curiosa!! Ma grande Simo, grazieeeeeee!! Buon we!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      23 Maggio 2015 at 18:37

      ehehehe…anche io non lo sapevo, ma questo piccolo libro mi ha illuminata…quante cose si possono mangiare che noi neppure immaginiamo!
      E…voglio stupirti fino in fondo: si, anche quelli delle fave si mangiano, eccome!
      Prova e poi fammi sapere, ok?
      Baciotto

  • Reply
    Alice
    22 Maggio 2015 at 19:18

    deliziosi questi sformatini!
    baci e buon we
    Alice

  • Reply
    Monica
    22 Maggio 2015 at 14:46

    Io amo le ricette ‘riciclose’, sono fantastiche e danno spesso risultati meravigliosi. I tuoi sformatini sono bellissimi e invitanti e mi fanno sorridere: ricordo l’anno scorso che ho fatto una vellutata mettendoci anche i baccelli; mio marito era dubbioso…ed io sperimentavo. Arrivato il momento di passarla (non avendo il passaverdure) l’ho frullata ad immersione ed i filamenti non si sono fatti vedere. La zuppa era buonissima, peccato poi ritrovare tutti i filamenti avvolti in una maniera allucinante all’interno delle lame del frullatore…e il marito non è stato molto felice di doverlo liberare 😉

    • Reply
      pensieriepasticci
      22 Maggio 2015 at 15:13

      uhuh è vero, i filamenti sono un pò la cosa più noiosa, ma per il resto…beh, è da provare.
      Col passaverdure, buon vecchio amico di una volta, tutto si risolve egregiamente…
      Un abbraccio cara e buon fine settimana

  • Reply
    Andreea
    22 Maggio 2015 at 13:59

    Hai avuto una bella idea. che sformatini squisiti ti sono venuti. Complimenti !

  • Reply
    scamorza bianca
    22 Maggio 2015 at 13:37

    Mi hai inizialmente stra incuriosita, successivamente davvero intrappolata con questa strepitosa ricetta che proverò assolutamente! Beata te che vai al mercato di venerdì mattina!!!!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      22 Maggio 2015 at 14:11

      eh, da noi il mercato c’è al venerdì…non lavorando ne approfitto per fare lì la spesa, i prodotti sono freschi e di qualità.
      Ti consiglio, se hai un Auchan vicino casa di cercare il libro…le idee di riciclo sono tante e tutte ottime!!!
      Un abbraccio

  • Reply
    zia Consu
    22 Maggio 2015 at 10:44

    Idea geniale e presentata divinamente..complimenti!

  • Reply
    chiarapassion
    22 Maggio 2015 at 9:35

    Simo ho la fortuna di avere anche io quel libro e l’ho trovato geniale, tante ricette facili, veloci e anti spreco cosa volere di più?
    Mi piace tanto come hai presentato questi sformatini sani e buoni….bacio.

    • Reply
      pensieriepasticci
      22 Maggio 2015 at 14:12

      bene cara, io ne ho adocchiate anche altre che vorrei davvero provare quanto prinma! Grazie di tutto, un grande abbraccione a te

  • Reply
    lara
    22 Maggio 2015 at 9:31

    bè forse per rifarla mi manca proprio la pazienza e pure il passaverdure, però però, potresti rifarmela tu che mi attizza parecchio?

  • Reply
    tizi
    22 Maggio 2015 at 8:46

    grande simo! a volte vengono fuori ricette incredibili partendo da qualcosa che solitamente buttiamo via senza pensarci troppo! e invece guarda che piattino delizioso sei riuscita a creare… in effetti dopo il lungo lavoro di sgranare i piselli freschi fa proprio piacere riuscire ad utilizzare tutto 🙂 buon fine settimana, a presto!

    • Reply
      pensieriepasticci
      22 Maggio 2015 at 14:14

      Davvero…a volte quando meno ce lo aspettiamo i risultati ci sorprendono…come in questo caso…mai avrei pensato di utulizzare i baccelli, e invece… 😉
      Anche perchè, diciamocelo…lo scarto dei baccelli è davvero tanto…e noi pure quello abbiamo pagato insieme ai piselli!!!
      O no?!
      Buon fine settimana a te!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.