pasticci salati - secondi/ Wald

Lo spezzatino della domenica

image_pdfimage_print
 
In tavola: porcellane e tovagliati Wald Domus Vivendi
 
 
 
Lo spezzatino…perchè della domenica??!
Beh, in casa mia gli umidi piacciono tantissimo…spesso li propongo accompagnati da una bella polenta calda, o un fumante purè, o ancora con del riso basmati o del cous cous….
Li amiamo in tutte le versioni, bianchi o rossi, col sughetto di pomodoro…ricchi di verdure a pezzettini (questo è uno degli altri sistemi usati per far mangiare verdura alla pargola!), oppure accompagnati da funghi profumati, o ancora da semplici e sole patate…o magari con i piselli e le carotine novelle…insomma lo spezzatino è uno dei piatti più versatili e completi che io conosca.
Perchè della domenica, dunque?!
…perchè lo spezzatino è uno di quei piatti caldi, avvolgenti, rassicuranti che è bello gustare in assoluta lentezza nello spirito famigliare…un piatto che sa di casa, di famiglia riunita, di condivisione…e quale momento migliore se non quello del giorno di riposo per eccellenza, per poterselo gustare?!
Inoltre è un piatto che richiede una cottura lenta e prolungata…sicuramente alla sera di rientro dopo una frenetica giornata di lavoro rimane un pò più difficile da preparare.
Anche se, a dire il vero, io ho usato la pentola a pressione questa volta, e in pochissimo tempo ho ottenuto un secondo saporito, gustoso e tenerissimo (la carne si scioglieva in bocca…….).
 
In effetti, questa mia versione, di primaverile ha davvero ben poco, ma, ci crediate o no, l’ho preparato recentissimamente…
…qui il tempo è talmente ballerino (uffaaaaa!!!) che ho sentito dire che fra qualche giorno forse vedremo ancora la neve…quindi perchè non provarci?! 
Dai che siete ancora in tempo………
 
 
 
 
Pentola a pressione Vitavit di Fissler
 
 
 
 
Ingredienti: 
(per 4 persone) 
per questa ricetta ho preso ispirazione dal libro di Fissler “45 idee deliziose per il palato, ricette per la pentola a pressione”, un libro davvero eccezionale per imparare ad utilizzare questo strumento utilissimo in cucina!
 
un bel pezzo di cappello del prete di manzo del peso di circa 600 gr, che poi farete a dadoni
 una quindicina di pomodorini del Piennolo, anche in scatola tipo pelati
2 carote
un pezzetto di cipolla bianca
mezzo gambo di sedano
400 ml vino rosso 
una noce di burro 
olio d’oliva extravergine q,b
25 gr funghi porcini secchi
qualche rametto di timo freschissimo
sale e pepe
 
Preparazione:
Mettere a bagno i funghi porcini secchi in una ciotola con abbondante acqua tiepida per circa mezz’oretta.
Sciogliere il burro nella pentola a pressione insieme all’olio d’oliva e rosolarci la carne; quando inizia a colorirsi aggiungere cipolla, sedano tritati finemente e le carote fatte a dadini non piccolissimi; salare e pepare a piacere.
Rosolare le verdure, sfumare col vino, lasciar evaporare ed aggiungere i pomodori e i funghi ben scolati. Aggiungere poi acqua (potete mettere anche quella dove sono stati a bagno i funghi, filtrata con un colino a maglie fitte) sino ad arrivare a coprire quasi la carne (come da foto in alto).
A questo punto chiudere la pentola e cuocere a fuoco moderato a livello 1 per circa 35 minuti da quando va in pressione. A cottura ultimata, spegnere il fuoco e lasciar depressurizzare la pentola. 
Controllare la cottura della carne e verificare la densità della salsa; se necessario farla restringere a fuoco vivo e senza coperchio per alcuni minuti…io lo faccio sempre un pochino, ma non troppo, perchè mi piace avere del sughetto abbondante nei piatti…se poi come in questo caso, ci accompagniamo una buonissima polenta ai funghi (la mia questa istantanea di Molino Rossetto!!!!Una vera comodità in cucina da tenere sempre pronta per ogni evenienza) la scarpetta è d’obbligo!
Servire quindi su un letto di polenta spolverizzandola con delle foglioline di timo (se non l’avete va bene anche il prezzemolo tritato…secondo me il timo però dà una marcia in più!) e buon appetito……
 
 
 
 
 

Se poi avete bisogno di un aiutino per digerire (il piatto in sè non è pesante, se non esagerate con la porzione…) potete sempre ricorrere ad un aiuto semplice e naturale, come è l’Effervescente Brioschi!
Nato più di cento anni fa, è un digestivo rinfrescante dissetante dalla composizione semplice e naturale, dall’aroma piacevole e senza coloranti (è stato anche ridotto il sodio del 30%!)…aiuta a digerire naturalmente, riducendo i gonfiori ed attenuando la sensazione di pesantezza tipica di un pasto abbondante.
Se anche uscite a pranzo o a cena e magari esagerate un pochetto…beh, Brioschi è disponibile anche in comode e pratiche pastiglie, praticissime da tenere sempre in borsetta, perfette da sciogliere in bocca al bisogno!

Curiosità dal sito Brioschi………
Sapete chi c’è al primo posto nella classifica dei più indigesti…?!
Ma la suocera, of course! (seguita dal capo….qualcuno mi darà ragione…) eheheheheh…..

 

 

 

Tornando a noi, oggi invece la mia giornata sarà sicuramente più tranquilla…ho un pò di cose da fare, ma con dei tempi molto dilatati..meno male che lo stress della scorsa settimana sembra un pò passato.

Ho assolutamente bisogno di riprendermi un pò……
 
Chissà poi se in giornata avremo una fumata bianca oppure ancora nera…che emozione ieri vedere l’apertura del Conclave in quella meraviglia del creato che è la Cappella Sistina!
Anche oggi se mi sarà possibile, seguirò le dirette televisive per vedere cosa succederà…sono in attesa.. 
Che il Signore illumini le menti dei Cardinali in questo difficile compito!
 
Alla prossima, un abbraccio
 
 

You Might Also Like

41 Comments

  • Reply
    Chiara Setti
    14 marzo 2013 at 21:50

    Effettivamente per me è un piatto della domenica perché facendolo cuocere per 3 ore…è l'unico giorno in cui ho tutto questo tempo a disposizione!! M piace molto la tua versione! Un bacione cara

  • Reply
    Vaty ♪
    14 marzo 2013 at 20:49

    Ciao Simo, anche da noi lo spezzatino è di casa la domenica! E anche noi lo mangiamo con la polenta, in modo simile al tuo, però dalla prossima volta metterò sicuramente il timo. Grazie del suggerimento cara. Un abbraccio buona serata.

  • Reply
    Giovanna
    14 marzo 2013 at 17:39

    Adoro gli spezzatini, il tuo è super super goloso!
    Un bacione

  • Reply
    Emanuela Ricami di pastafrolla
    14 marzo 2013 at 15:05

    Si sente il profumo fino qua!!! Ottimo il tuo spezzatino, un abbraccio Manu

  • Reply
    simonaskitchen Simona Cherubini
    14 marzo 2013 at 13:47

    Mi ricorda i pranzi domenicali di quando ero bambina, a casa della nonna! Anche da noi si fa di domenica, le cotture lunghe oramai che tutti lavoriamo, son destinate ai week end! 🙂 Un saluto, Simo!

  • Reply
    Nadji
    14 marzo 2013 at 10:51

    Un plat familial et réconfortant comme on les aime tous les dimanches.
    A bientôt

  • Reply
    Serena
    14 marzo 2013 at 9:41

    Più che la fumata bianca di ieri, mi interessa quella che sale dal tuo spezzatino… secondo me è un piatto più che adatto, almeno per ora… è prevista pioggia fino a fine mese e ancora tecnicamente siamo in inverno, quindi…

  • Reply
    Zonzo Lando
    14 marzo 2013 at 7:18

    Ok, allora passo da te per pranzo domenica è 🙂 hihih bravissima è davvero delizioso e anche la foto è stupenda

  • Reply
    Patty
    13 marzo 2013 at 20:52

    Le tue foto sono sempre bellissime. E io adoro gli spezzatini perché fanno tutto da soli e sono un piatto che fa tanto casa. Devo ricordarmi di prepararli più spesso….Un bacio grande, Pat

  • Reply
    Ivana
    13 marzo 2013 at 20:46

    Ciao Simo… buonissimo questo piatto, poi con la polenta…. mmmhhhhhh, anch'io ho l'acquolina…. Baci ^.^

  • Reply
    Valentina
    13 marzo 2013 at 19:06

    Ciao Simo 🙂 Credo che per i piatti buoni e confortanti ci sia sempre tempo… questo spezzatino, ad esempio… solo a guardarlo mette fame e fa venire l'acquolina! 😀 Complimenti, sei sempre bravissima 🙂 Ti abbraccio forte, buona serata! :**

  • Reply
    rebecca
    13 marzo 2013 at 18:47

    un piatto da gustare con calma e in famiglia. Fumata bianca! attendiamo il nome! un abbraccio
    ciao Reby

  • Reply
    Valentina
    13 marzo 2013 at 18:25

    anche x me è un piatto in famiglia da domenica!

  • Reply
    Casale Versa
    13 marzo 2013 at 17:08

    TI INVITIAMO AD ISCRIVERTI AI NOSTRI CONTEST!
    speriamo tu faccia parte della nostra grande famiglia!
    La famiglia di Cà Versa

  • Reply
    Manuela e Silvia
    13 marzo 2013 at 16:13

    Ciao! un bel piatto rustico e davvero casalingo!
    un bacione

  • Reply
    Ely Valsecchi
    13 marzo 2013 at 15:33

    Aspettando l'elezione del papa che tanto ci tiene in attesa mi gusto questa meraviglia, lo gusterei anche stasera sai? Un bacione

  • Reply
    Ros Mj
    13 marzo 2013 at 15:24

    Devo vincere la mia ritrosia per le pentole a pressione. Pensa che ce l'ho nuova, ancora imballata. Non so perchè ma mi vedo a raccattare cibo dalle pareti, dopo uno scoppio. Esagerata, vero? Ma il tuo spezzatino meriterebbe proprio, mia adorata Simo!!! Ti bacio, con l'affetto di sempre

  • Reply
    Chicca in cucina
    13 marzo 2013 at 15:02

    Lo spezzatino era uno dei piatti forti della mia mamma, anche a me piace cucinarlo per gustarlo con calma in famiglia. Ciao

  • Reply
    Aria
    13 marzo 2013 at 13:32

    Io sono come te, per gli umidi farei pazzie…anzi, mi hai dato una bellissima idea per la cena…con questo tempo fuori, ci sta ancora benone 😉

  • Reply
    piccoLINA
    13 marzo 2013 at 12:57

    con il tempaccio di questi giorni uno spezzatino caldo e' il meglio che si possa chiedere!
    Grande la Simo!!!!
    Un abbraccio cara!

  • Reply
    pensieriepasticci
    13 marzo 2013 at 12:21

    Grazie di cuore!
    provateci tranquillamente con la pentola a pressione….in poco tempo avrete un piatto gustosissimo, tenero ed estremamente buono!

  • Reply
    Antonella
    13 marzo 2013 at 12:15

    Che meraviglia Simo, fa venire voglia di mangiarlo anche a me che non amo particolaremnte la carne. Un piatto glosissimo. CIAO!

  • Reply
    Clara pasticcia
    13 marzo 2013 at 12:14

    Simo, tu ci creda o meno … cos'ho in agenda di preparare per cena??? Però invece della mia, seguirò la tua ricetta 🙂
    Adoro anch'io gli umidi e trovo che in giornate come queste (a Mlano oggi piove con cielo che nemmeno a dicembre) sia il piatto ideale!!
    un bacione di serenità 🙂

  • Reply
    Profumi di Pasticci
    13 marzo 2013 at 11:23

    bellissimo aspetto questo spezzatino!!
    brava

  • Reply
    Isabeau
    13 marzo 2013 at 11:03

    E' decisamente una buona domenica con un piatto caldo e confortevole come questo ad attenderti a tavola! Brava come sempre!

  • Reply
    Dani
    13 marzo 2013 at 11:01

    Mettici anche che la domenica c'è anche il tempo di cucinarlo…
    Guarda comincia a fare un pò caldo, ma io piatti così li mangio tutto l'anno perchè sono troppo buoni e quindi non mi importa della stagione in corso 😉
    E tu sei sempre bravissima!
    Bacioni

  • Reply
    Magda
    13 marzo 2013 at 10:37

    Che buona…si vede già dalla foto come è cotta a pennello!!! anche a me fa pensare ai pranzi della domenica…sa proprio di famiglia!

  • Reply
    Simona la golosa
    13 marzo 2013 at 10:34

    Adoro questo genere di preparazioni: danno subito la sensazione di una coccola!!!

  • Reply
    steval
    13 marzo 2013 at 10:23

    Molto invitante ideale per queste giornate piovose complimenti

  • Reply
    Claudia
    13 marzo 2013 at 9:59

    Il tempo è tornato invernale.. ci sta benissimo!! Buono poi con la polenta .-) ne vorrei na bella scodella per stasera! baciotti

  • Reply
    Elisina
    13 marzo 2013 at 9:40

    spezzatino e polenta è qualcosa di disumano…troppo buono!

  • Reply
    Geillis
    13 marzo 2013 at 9:29

    Mia madre fa uno spezzatino con le patate o coi piselli buonissimo: io ci ho provato una volta e potevamo giocarci a tennis, per quanto è venuta dura la carne. Un po' perché mi intendo poco di carne, un po' perché la compro al supermercato e non dal macellaio (del mio periodo di vegetarianesimo mi è rimasto l'intolleranza all'odore delle macellerie), un po' perché non l'ho saputo cuocere, sono sicura che sia un'arte che va sperimentata e raffinata con l'esperienza…seguendo magari questa ricetta ci riproverò, perché davvero è un piatto gustosissimo e coccoloso.

  • Reply
    Federica
    13 marzo 2013 at 9:11

    Lo spezzatino con la polenta p uno di quei piatti che scaldano l’inverno. E qui, invece che vederne la fine, sembra proprio che ne siamo tornati nel bel mezzo, uff!
    Mi hai dato una bella dritta con la pentola a pressione, forse è la volta che mi decido a farne uno anch’io. Le lunghe cotture della carne mi inibiscono a priori! Un bacione, buona giornata

  • Reply
    SQUISITO
    13 marzo 2013 at 9:11

    mamma che buono…e che sughino fantastico!
    bacione

  • Reply
    Dolci a gogo
    13 marzo 2013 at 9:09

    Tesoro con il freddo che non vuole lasciarci questi sono i piatti che mettono subito calore e tepore un confort food da provare subito e poi questa pentola c'è l'ho anch'io quindi non mi resta che provarlo subito!!baci,imma

  • Reply
    Any
    13 marzo 2013 at 8:58

    Un piatto buonissimo e ti dico la verita, lo mangerei spesso in questi giorni freddolosi!

  • Reply
    La Bea
    13 marzo 2013 at 8:53

    Ogni volta che passo da te, qualsiasi ora sia, mi viene una fame…

    Bes

  • Reply
    Roberta
    13 marzo 2013 at 8:53

    Qui piove a dirotto e c'è ancora freddo quindi un bel piatto di spezzatino ci sta a meraviglia. Non è che me ne mandi un piatto?

  • Reply
    Graziella
    13 marzo 2013 at 8:35

    Mi hai fatto venir voglia di un bel spezzatino con polenta!!!
    come dici tu il tempo di questi giorni aiuta a gustare ancora questi piatti.
    Buona giornata
    Graziella

  • Reply
    Ely
    13 marzo 2013 at 8:15

    Attendendo la fumata.. ci gustiamo questo piatto fumante 😀 Oh cara.. anche io adoro gli spezzatini, specie se accompagnati dalla polenta: qui fa sempre un po' freddo e sono un toccasana! Complimenti di cuore! 😀 Ti abbraccio, sperando che la quiete ti raggiunga e ti avvolga con un sorriso 🙂 p.s. l'effervescente la tengo sempre in casa 🙂 Mi piace mangiarla sin da piccola, senza acqua.. ahah, da piccina ci simulavo l'overdose ahahahah! 😀 (ok, beccata.. anche adesso ;)))

  • Reply
    Ely Mazzini
    13 marzo 2013 at 8:00

    Ciao Simo, invitante e gustoso, proprio il piatto delle feste!!!
    Ottima ricetta!!!
    Bacioni, buona giornata 🙂

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.