in cucina con il tè/ pasticci salati - primi/ pasticci salati - secondi

In cucina con il tè: novembre, pranzo in famiglia

image_pdfimage_print
 
Tovaglietta GreenGate

 

Buona giornata a tutti amici ed amiche…
Ancora una volta ci troviamo qui al consueto appuntamento mensile della rubrica “in cucina con il tè”, rubrica realizzata in collaborazione con Gabriella dello Chà Tea Atelier di Milano.
Ogni mese una tematica differente, sempre alla ricerca di nuovi profumi, aromi e tipi di tè…anche per me credetemi, è una continua scoperta e una continua sfida nel voler provare, sperimentare e poi apprezzare gli abbinamenti cibo e tè.
Meno di un anno fa ero completamente ignorante in materia…o meglio un pochetto ne sapevo, si, in quanto l’argomento tè mi ha sempre affascinata (ricordo un meraviglioso viaggio in Sri lanka, dove sono stata alle piantagioni di tè e alla fabbrica dove lo lavoravano…ah, quanto tempo è passato…).
Ora però mi sto facendo un piccolo bagaglio di conoscenze al riguardo…ringrazio Gabriella, se non fosse per lei questo non sarebbe possibile!

I tè di cui parleremo in questo post, sono dei tè “importanti”…dei tè pregiatissimi, dall’aroma intenso e misterioso, tè che in maniera diversa mi hanno colpito e affascinato.
E che ho scoperto perfetti per realizzare dei piatti altrettanto importanti e raffinati, quali un sontuoso risotto ed un signor arrosto.

Vi va di scoprire le ricette insieme a me?
Prima però passo come sempre la parola a Gabriella, per sapere qualcosa di più sui due tè che ho utilizzato…

 

 

Il primo tè che voglio presentarvi, col quale è stato cucinato il risotto è il Gong Ting Pu’Erh 

 

Appartiene alla categoria dei tè fermentati, i veri tè neri per i Cinesi. 
Proviene dalla zona montuosa del Xishuang Banna, una delle aree di produzione di Pu’erh più antiche e rinomate
dello Yunnan. 
Questo tè biologico è composto da germogli ricoperti da una leggera lanuggine, provenienti da antiche piante di tè selvatiche ad alto fusto. Già in epoca Qing questo specifico tè era citato nel “classico della medicina cinese” per le sue potenti proprietà medicinali. 
Per gli amanti del Pu’erh e per tutti  quelli che si vogliono avvicinare al mondo dei tè fermentati, sarà sicuramente una vera delizia. Grazie alle sue note aromatiche di terra bagnata, di sottobosco dopo una giornata di pioggia, è perfetto abbinato ai funghi e alle carni, ma anche da solo, dopo cena, come tè da meditazione. 
Per la preparazione si consiglia l’utilizzo della teiera Yi Xing. 
 
Metodo di
infusione orientale: 6 g. nella teiera Yi Xing. 
Fino a 10-12 infusioni di 30-60
secondi ciascuna.
Con il metodo di infusione occidentale:
3 g. ogni 150 ml, 4′-5′ di infusione, acqua a 95°-98°.
(Per preparare il risotto è stata effettuata questa infusione)
 
Invece per l’arrosto, e come accompagnamento da bere il tè preparato è il Red Mao Feng
 
E’ tra i più pregiati tè appartenenti alla categoria dei Dian Hong, i tè rossi per autonomasia dello Yunnan. 
I germogli dorati sono ricoperti da una leggera lanugine e provengono dalle piantagioni di montagna della contea di Lincang a 1000 metri d’altitudine. 
Il liquore che si ricava è di colore rosso vivo. 
Grazie al suo sapore dolce e al suo aroma delicato, è un tè perfetto per essere gustato nel corso di tutta la giornata, abbinato ad un arrosto saporito o per accompagnare una golosa merenda pomeridiana. 
 
Per la sua preparazione si consiglia:
acqua a 90°-95°, 3 g per 150
ml, 3′ minuti di infusione.
 
 
 
 
Risotto ai porcini e Pu’Er
 
Ingredienti:
per 3 persone
210 gr riso carnaroli
olio d’oliva extravergine
un bel paio di funghi porcini freschi, ben puliti e affettati
sale
un pezzettino di cipolla bianca 
circa un litro di tè Gong Ting Pu’erh ottenuto con l’infusione occidentale (ricordo che questo tè è possibile reperirlo anche on line sul sito dello Chà tea atelier)
 
Preparazione:
In una capace casseruola far rosolare un pò d’olio d’oliva con la cipolla tritata finissimamente, in modo da imbiondirla appena (non friggerla!).
Aggiungere il riso e tostarlo a fiamma vivace per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno.
Aggiungere i funghi fatti a fette, continuare a rosolare per qualche minuto e poi aggiungere dei mestolini di tè, come in un risotto tradizionale si fa col brodo. Salare a piacere.
Cuocere il risotto sempre mescolando, aggiungendo tè quando necessario, sino a completa cottura…controllare se il sale aggiunto è sufficiente, altrimenti aggiungerne ancora un pizzico…cuocendo il riso con il tè, è chiaro che dovrete assaggiarlo per riuscire a stabilire la giusta dose di sale.
Io comunque ne ho utilizzato poco…questo tè è già molto aromatizzato e ha dato al risotto un aroma molto particolare, oltre che ad un colore meraviglioso.
Una volta cotto, spegnere la fiamma, mettere il coperchio e lasciar riposare qualche minuto prima di servire.
 
 
 
 
 
Un piatto molto particolare, profumato e raffinato, che vi consiglio di provare…
Lo trovo molto adatto anche se avete ospiti che amano i gusti un pò ricercati, li stupirete con effetti speciali!
 
Per il secondo invece…beh, i miei commensali l’hanno definito l’Arrosto con la A maiuscola…uno dei più buoni realizzati nella mia cucina.
Guardate che spettacolo…
 
 
 
 
Filetto di maiale alle prugne, mele e tè Red Mao Feng
 
Ingredienti:
una ventina di prugne secche denocciolate
un filettino di maiale di circa 8 etti
olio extravergine d’oliva q.b e una noce di burro
sale e pepe
un etto di pancetta tesa tagliata a fettine
una mela renetta
250 ml circa di tè Red Mao Feng precedentemente preparato, con  infusione come sopra descritta da Gabriella (tè che potrete reperire anche on Line sul sito dello Chà Tea Atelier)
un cucchiaino di foglie di tè Red Mao Feng polverizzate al mortaio
 
Preparazione:
Prendere il filettino di maiale e praticare con un coltello ( il mio Fissler della linea Perfection!) piccolo e ben affilato dei tagli all’interno, stretti e profondi: riempire questi fori con delle prugne secche, spingendole ben bene con l’aiuto di uno stecco per spiedini. Tenere da parte 4/5  prugne per il sughetto di cottura…le altre utilizzatele tutte se potete.
Una volta farcito, avvolgere il filetto nella pancetta, facendo attenzione di ricoprirlo ben bene tutto.
In una pentola adatta alla cottura dell’arrosto, possibilmente dal fondo antiaderente (o come ho fatto io, dentro ad una pentola in ghisa), mettere un filo d’olio e la noce di burro, accendere il fuoco, e rosolare il pezzo di carne da tutti i lati, salando e pepando a piacere.
Aggiungere le prugne rimaste a tocchetti e la mela fatta a spicchi e sbucciata; versarci sopra il tè infuso e spolverizzare con le foglie sbriciolate finissimamente al mortaio.
Chiudere col coperchio, e far cuocere a fuoco lento per circa un’oretta e mezza, girandolo ogni tanto…nel frattempo la frutta si spappolerà nel tè, creando un composto morbido e profumato.
Una volta cotto l’arrosto, toglierlo dalla pentola,e verificare che il sughetto ottenuto non sia troppo liquido…in tal caso restringerlo per qualche minuto a fiamma vivace e poi, utilizzando per qualche minuto il frullatore ad immersione, ottenere una bella crema densa e profumata.
 
 
 
 
 
 
 
Otterrete un arrosto morbido e profumatissimo, la cremina poi è spettacolare e la scarpetta è d’obbligo, credetemi. Forse non sarà molto chic, ma assolutamente irresistibile, quello si.
 
Che ne dite? Siete pronti per invitare i vostri amici a pranzo?
 
Prima di salutarvi, vorrei ricordarvi che sto aspettando le vostre ricette per il mio contest “Il forno delle feste”
tutte le info le potrete vedere qua…dai, le ricette per ora sono un pò pochine, ma conto sulla vostra partecipazione, mi raccomando!
 
Buon proseguimento di giornata a tutti, al prossimo appuntamento con questa rubrica…tutto dedicato ai regali di Natale…stay tuned!

You Might Also Like

50 Comments

  • Reply
    Betty Carbuncle
    24 novembre 2012 at 16:49

    favoloso l'arrosto lo voglio veganizzare ci riuscirò?! ;P

  • Reply
    marifra79
    23 novembre 2012 at 22:06

    E chi l'avrebbe mai detto, usare il te al posto del classico brodo! Bello mi piace, come idea mi piace davvero tanto! anche la teiera è fantastica! Un abbraccio Simo e buon fine settimana

  • Reply
    Giovanna
    23 novembre 2012 at 15:49

    I risotti col tè sono deliziosi. Li preparo spesso e in tavola riscuotono sempre grande successo.
    Come stai?
    Un bacione, buon fine settimana

  • Reply
    ilcucchiaiodoro
    23 novembre 2012 at 14:11

    Sai cara che anche per me questo argomento thè è quasi del tutto sconosciuto? Eppure il thè mi piace, di sera sul divano o anche nel pomeriggio con dei biscottini… ma questa del risotto e dell'arrosto mi è davvero nuova, curiosa davvero!!! Sarebbe da provare!!! Trooppo carino il servizio da thè con la teiera ne vado matta!

  • Reply
    Chiacchiere ai fornelli
    23 novembre 2012 at 12:10

    Sarei curiosa di assaggiare quel risotto con il tè!!! Complimenti un abbinamento insolito e sicuramente gustosissimo!! Un saluto da Emanuela delle Chiacchiere ai fornelli

  • Reply
    Lisa
    22 novembre 2012 at 16:18

    Ciao! che bello questo post, mi sembra di sentire il profumo del thè…

  • Reply
    Paola
    22 novembre 2012 at 15:52

    Le ricette sono una più gustosa dell'altra, ma l'arrosto mi ha colpita e affondata. Ha una faccina niente male 😀

  • Reply
    Federica Simoni
    22 novembre 2012 at 13:28

    Simo che ricette magnifiche una più bella dell'altra! un abbraccio!

  • Reply
    Zonzo Lando
    22 novembre 2012 at 12:59

    Il momento del tè lo adoro. Sono ancora lontana da un'approfondita conoscenza della materia ma tu mi insegni che tutto è possibile 🙂 Il risultato è strepitoso e non ho dubbi che quell'arrosto sia piaciuto a tutti! Bravissima

  • Reply
    monica
    22 novembre 2012 at 12:03

    il tè è davvero un'arte…
    io mi sto innamorando piano piano, ma sono ancora alle prese con le bustine!
    ciao simo mia.. ti immagino, con la bocca aperta e lo sguardo fisso su tua figlia, mentre dentro di te vive ancora la bimba che muoveva i primi passi appoggiandosi ai mobili…

  • Reply
    Ritroviamoci in Cucina
    22 novembre 2012 at 11:58

    Fra poco arriva la ricetta per il tuo contest ;o)
    Mi inviti a pranzo?

  • Reply
    dolcipensieri
    22 novembre 2012 at 11:41

    ciao
    interessante l'uso del te per il risotto, mi ispira parecchio questo binomio!!! me lo segno!!!
    buona giornata

  • Reply
    Valentina
    22 novembre 2012 at 9:59

    Ciao Simo 🙂 Questa tua rubrica è magnifica, complimenti di vero cuore a te e a Gabriella! 🙂 Adoro scoprire nuove cose e il tè è una di quelle che mi ha sempre incuriosito e affascinato! Le ricette che hai proposto sono di una raffinatezza unica, quella che ti contraddistingue sempre, una meglio dell'altra! Complimenti! 😀 Le salvo entrambe, sono una vera delizia 🙂 Un bacione e buona giornata 🙂

  • Reply
    Serena
    22 novembre 2012 at 9:34

    Simo, quindi per cuocere il risotto hai utilizzato *esclusivamente* il the? Io finora mi sono spinta fino a una tazza di the e per il resto brodo, ma la tua sperimentazione mi rende coraggiosa!

  • Reply
    Elisa
    22 novembre 2012 at 9:22

    Wow! due ricette da togliere il fiato!! E quei tè me li berrei molto volentieri in compagnia di tutte voi: organizziamo? 😀

  • Reply
    Ribana Hategan
    22 novembre 2012 at 7:46

    Devono essere squisiti questi tipi di tè, io adoro il tè e soprattutto in questo periodo bevo tantissimo. Mi piacciono un sacco le tue proposte, complimenti!
    Baci e buona giornata!

  • Reply
    Simona Mastantuono
    22 novembre 2012 at 4:51

    mi ero riproposta di abbandonare la blogsfera invece dopo 5 mesi sono di nuovo qua… che ricette magnifiche hai fatto cara simo un bacione simo bis

  • Reply
    Paola Scomparin
    21 novembre 2012 at 21:38

    bellissima questa tua esperienza con iltea. anche a me piacerebbe prepararci qualcosa, ma proprio non me ne intendo…

  • Reply
    Ivana
    21 novembre 2012 at 19:44

    Caspita Simo, che spettacolo queste ricette, mi intrigano moooooooooolto, questi abbinamenti sono delicati e raffinati, bravissima (come sempre del resto!!!) Ciao amica mia carissima ^.^

  • Reply
    Nadji
    21 novembre 2012 at 18:25

    Je ne me suis pas encore mise à la cuisine au thé. Ces plats doivent être goûteux et bien parfumés.
    Je note.
    A bientôt

  • Reply
    Aria
    21 novembre 2012 at 18:20

    quanto mi piace questa rubrica! di tè si interessava tantissimo la mia più cara amica….mi aveva fatto una cultura…ma c'è sempre da imparare!

  • Reply
    rebecca
    21 novembre 2012 at 18:17

    sono affascinata da questo mondo per me sconosciuto , non posso no farti i complimenti per questo post bellissimo ed interessantissimo , che brava Simo!un abbraccio
    ciao Reby

  • Reply
    carmencook
    21 novembre 2012 at 16:15

    Adoro la tua cucina innovativa e la tua grande cultura per il tè!!
    Nel tuo angolino c'è sempre tanto da imparare!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

  • Reply
    Patty
    21 novembre 2012 at 16:07

    Ho visto le foto di questo filettino di maiale con prugne su Pinterest ed ero già lì che mi dicevo domenica lo faccio, giuro. Poi passo qui da te e mi si ripropone…allora è un segno! Credo che lo farò! che bello il tuo servito da te giapponese .

    Baciottone Simo, Pat

  • Reply
    Tina/Dulcis in fundo
    21 novembre 2012 at 15:12

    un menu al tè strepitoso cara Simo…mi segno tutto,sono una tè addicted:)

  • Reply
    Manuela e Silvia
    21 novembre 2012 at 15:04

    Non scontato questo utilizzo del te in cucina! noi ancora non lo abbiamo sperimentato, ma dà un tocco di eleganza alle tue ricette.
    bacioni

  • Reply
    eli
    21 novembre 2012 at 14:24

    E dopo essermi inebriata con i tuoi tè…vado a farmi una tazza di banalissimo Lipton ahahahahah che tristezza!
    Un bacione!

  • Reply
    Lo
    21 novembre 2012 at 14:05

    che belli questi tuoi ultimi post….fare il risotto con il the? perchè no!!!! un bacione

  • Reply
    Valentina
    21 novembre 2012 at 13:25

    wow che due utilizzi particolari x il te!

  • Reply
    Roxy
    21 novembre 2012 at 13:24

    Grazie a te e Gabriella anch'io sto scoprendo l'affascinante mondo del te….e complimenti per queste "signore ricette"

  • Reply
    Clara pasticcia
    21 novembre 2012 at 13:13

    che belle queste ricette! simona questa rubrica regala sempre note piacevolissime e ricche di vero interesse!!

  • Reply
    Love at every bite!
    21 novembre 2012 at 12:46

    sono bellissime le info che dai ..fanno imparare anche a noi e questa cosa mi piace un sacchissimo! grazie carississssima! un bacione giuli (www.loveateverybite.com)

  • Reply
    Antonella
    21 novembre 2012 at 12:27

    Aspettavo l'appuntamento con questa bella rubrica! Mi piace molto cucinare con il thè e i piatti che avete proposto sono molto invitanti! Il risotto dev'essere squisito. Complimenti Simo, questa appuntamento è una delizia!

  • Reply
    Simona
    21 novembre 2012 at 12:08

    Simo, che belle e interessanti queste ricette!!! Ho appena visto su un libro la ricetta di un pollo al tè che m'ispirava…ora ne sono ancora più convinta!!!:) un bacione

  • Reply
    sandra
    21 novembre 2012 at 11:32

    pranzo bellissimo!

  • Reply
    Ely Valsecchi
    21 novembre 2012 at 11:30

    Favoloso! Entrambe le ricette sono gustose ed originali e che fame mi hai fatto venire! Un bacione

  • Reply
    l'albero della carambola
    21 novembre 2012 at 11:07

    Simo…adoro questa rubrica! E che ricettine sfiziose…il secondo alle prugne mi intriga un casino!
    Complimenti
    simo

  • Reply
    SQUISITO
    21 novembre 2012 at 11:03

    dei piatti sensazionali…non saprei quale scegliere!
    bravissima cara!
    bacioni

  • Reply
    Dolci a gogo
    21 novembre 2012 at 10:40

    Quanto mi piacciono tesoro le tue proposte al te e questa volta poi in una ricetta saporitissima!!Mi intriga davvero tantissimo!!Bacioni,Imma

  • Reply
    sara
    21 novembre 2012 at 10:27

    ma mi lasci sempre a bocca aperta..e asciutta!!!

  • Reply
    Profumi di Pasticci
    21 novembre 2012 at 10:20

    con questa rubrica mi si apre un mondo nuovo…da scoprire chiaramente

  • Reply
    Federica
    21 novembre 2012 at 10:10

    Con questa rubrica mi apri davvero un mondo sul tè che in effetti conosco pochissimo. Che meraviglia quel risotto, mi ispira proprio tanto e ho lasciato gli occhi pure sul servizio di tazzine! E che ci posso fa? Non resisto 🙂 Un bacione, buona giornata

  • Reply
    Susanna
    21 novembre 2012 at 9:50

    Cara Simo, ci hai introdotto al complesso mondo del tè. Non immaginavo proprio potesse rivelarsi così….ricco! Ed ora anche queste succulente ricette che prevedono il tè. Una scoperta davvero piacevole, grazie!
    Ciao Susanna

  • Reply
    giovanna
    21 novembre 2012 at 9:50

    Il tè in cucina mi incuriosisce molto e i tuoi piatti sono una dimostrazione di quello che si può fare. Una bellissima scoperta. Ciao e grazie tantissimo.

  • Reply
    Claudia
    21 novembre 2012 at 9:37

    Simo.. non so da dove iniziare… il risotto… ottimo con i porcini.. ma reso particolare per l'aggiunta di quel tè.. Ma il filetto di maiale.. così buono con le prugne… mela.. pancetta… a che roa si pranza???? baci e buona giornata 🙂

  • Reply
    Ely
    21 novembre 2012 at 9:36

    Simo tesoro.. e io resto estasiata, perchè té e tisane come sai sono parte integrante delle mie giornate, nonchè arte per i sensi..! Piattini davvero stupefacenti e ti ringrazio per questa rubrica che mi fa tanto sognare ogni volta! 🙂 Che bontà, che delicatezza… complimenti davvero! Un abbraccio forte forte!

  • Reply
    Carmen
    21 novembre 2012 at 9:33

    Bellissimo post! Belle le ricette, soprattutto quella dl riso, che proverò a fare! Da te c'è sempre da imparare… ti adoro!
    Carmen

  • Reply
    Marcella
    21 novembre 2012 at 9:29

    Il tuo blog è bellissimo, le foto sono tutte di gusto e pulite. Io adoro il tè, lo bevo sempre! COmplimenti!

  • Reply
    Ros Mj
    21 novembre 2012 at 9:25

    Sai che non avevo mai pensato a fare il risotto con il té? La tua creatività è straordinaria! Per il contest, mi auguro nel weekend di ritrovare una ricetta che mi sembra molto carina per le feste. E' che non riesco a ritrovarla!! Ho una libreria intera da cui prendere spunti ma voglio fare questa che scrissi su un foglio e non riesco a trovare. Il mio solito disordine!!! Incrocio le dita perchè sarebbe il mio primo contest, e partecipare a quello che hai promosso tu sarebbe il massimo per me! Ti abbraccio, dolce Simona

  • Reply
    roberta
    21 novembre 2012 at 9:14

    Carissima Simo, scusami per la lunga assenza, ma ormai lo sai che la mia vita errabonda mi tiene spesso lontana dal blog e dalle mie bloggamiche. Tornare a trovarti è un po' come tornare a casa, per me: l'atmosfera accogliente e calda che le tue ricette e le tue foto sanno creare è praticamente unica sul web. Mai avrei pensato di utilizzare il te' per un risotto o per cucinare un arrosto!! Grazie dei meravigliosi consigli e un grosso bacio.

  • Leave a Reply