pasticci salati - secondi

Polpettone in crosta alla maniera di Bill Granger

image_pdfimage_print
 
Pirofila e linea tavola Dune Villa D’este Home
 
 
 
 

Quando sono un pò giù, in crisi, o semplicemente un pò malinconica per qualcosa (noi donne spesso siamo così! O almeno io…), trovo conforto nel mettermi in cucina.

A volte, se sono davvero tanto arrabbiata, devo lasciar perdere…non riesco a concentrarmi e tutto mi riesce male, così preferisco non provarci neppure, tanto so il risultato!
Ricordo dei biscotti…fatti per cercare di calmarmi dopo una delle ennesime delusioni di una “cara” amica…l’impasto impazzì, non so perchè…ancora non ricordo cosa sbagliai negli ingredienti, ma mi venne un nervoso talmente incontrollabile, che buttai tutto dalla disperazione, senza neppur provare a rimediare. In questi casi davvero meglio evitare…

Però, per sentirmi meglio durante qualche momento un pò così, mi metto a pasticciare e subito mi sento più felice!
La preparazione di un dolce, o di un pane dove le mani si mettono ad impastare con quel movimento così appagante…oppure la preparazione di un polpettone, che io impasto con le mani quasi alla stessa maniera.

Tempo fa, approfittando della promozione estate di Luxury Books, avevo acquistato questo libro di Bill Granger…era da tempo che lo desideravo, e poi il titolo…beh, ovviamente un programma!

Mi ha subito conquistata, mi piacciono i libri che hanno anche un minimo di storia dietro ad ogni ricetta…Bill le cataloga in base ai molti momenti e ai ricordi della propria vita, come ad esempio la luna di miele, accanto al camino, all’aria aperta…
Insomma, un altro degli acquisti che, a parer mio, ho azzeccato!

Tornando a noi, ho trovato questa ricetta, che lui presenta come involtini di maiale e vitello al pistacchio.
Li presenta come dei piccoli involtini monoporzione, che invece io ho preferito trasformare in un polpettone: ho solo cambiato la forma, mantenendo il resto tutto uguale, magari con qualche piccolissima modifica sulle dosi,ma per il resto la ricetta è quella (ovviamente essendo anche in tre a tavola….).

Siamo rimasti estasiati dalla bontà…la croccantezza del pistacchio e la morbidezza e il profumo della carne, avvolta in questa crosta deliziosa…beh, sinceramente ve lo consiglio.

 
 
 
Ingredienti:
1 cucchiaio di olio d’oliva (per me Dante 100% italiano)
mezza cipolla bianca piccola tritata fine
1 spicchio d’aglio schiacciato
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
1 cucchiaino di cumino in polvere
300 gr di macinato di vitello
250 gr di macinato di maiale
50 gr di pistacchi macinati grossolanamente
1 uovo e un tuorlo
sale
pepe nero macinato al momento (per me Mondospezie)
1 foglio di pasta sfoglia
semi di sesamo (per me Melandri Gaudenzio)
qualche cucchiaio di latte
 
 
 
 
 
Preparazione:
 
Riscaldare il forno a 200°e rivestire una placca grande con la carta forno.
Scaldare l’olio d’oliva in una padella antiaderente (per me questa della liea Keravis Whitestone Salento di Ballarini) e metterci la cipolla a soffriggere per 5-6 minuti. Aggiungerci l’aglio e le spezie, cuocere un altro minuto mescolando, poi spegnere la fiamma e lasciare raffreddare.
In una ciotola capiente, sbattere leggermente l’uovo e il tuorlo, poi aggiungere la cipolla con le spezie, le carni, i pistacchi e iniziare ad impastare con le mani per amalgamare bene il tutto.
Che bello…
Successivamente insaporire con sale e pepe…io non ho abbondato, già un profumo meraviglioso si sprigionava dall’impasto di carne…
Qui Bill divide l’impasto in 8 pezzi per fare tanti involtini…io ho semplicemente creato un unico bel polpettone, dandogli la forma con le mani ed avvolgendolo poi nella sfoglia, sigillandola anche bene ai bordi.
 
 
 
 
 
 
Successivamente ho praticato dei buchi per far sfiatare leggermente la carne, ho spennellato col latte e spolverizzato coi semini di sesamo (pennello in silicone Pedrini)
Ho infornato per circa 45 minuti, in modo da cuocere bene la carne all’interno e dorare la sfoglia alla perfezione.
Ed ecco qua:
 
 

Un piatto profumatissimo dal sapore e dalla consistenza davvero particolari.
Vi conquisterà!

Oggi sono di corveè pulizie, eheheheh…in questi giorni presa da mille cose sto un poco trascurando la casa e sinceramente si inizia a vedere…quindi meglio correre ai ripari! Un caro saluto a tutti

 

 

You Might Also Like

35 Comments

  • Reply
    SONIA
    21 Settembre 2011 at 17:23

    Quanto mi piace quest'uomo…ops volevo dire questo polpettone ^_^

  • Reply
    ilgalateodimadameeleonora.com
    19 Settembre 2011 at 19:06

    Ottima scelta!Il libro di Bill Granger è uno dei miei preferiti!
    Bisous Eleonora

  • Reply
    marifra79
    16 Settembre 2011 at 20:58

    Nell'ultimo periodo l'effetto calmante l'ho trovato nei lievitati rigorosamente impastati a mano sulla spianatoia… funziona! Ottimo polpettone… un abbraccio

  • Reply
    luli
    16 Settembre 2011 at 19:48

    Mi attira questa ricetta,devo assolutamente provare.
    Ho letto che hai difficoltà a trovare lo schema del ricamo del cuore, è qui http://luli.myblog.it/archive/2010/02/01/novita.html sul vecchio blog.
    Un caro saluto
    luli

  • Reply
    v@le
    16 Settembre 2011 at 18:46

    un signor polpettone proprio.. non ho mai sperimentato una cosa del genere..me la segno subito!
    eh si cavoli anche io uso la cucina come "cura" rilassante,e per dare sfogo alla fantasia, ma diciamo che funziona solo se il risultato è buono, cm dici tu!
    apresto
    vale

  • Reply
    lerocherhotel
    16 Settembre 2011 at 15:07

    davvero appetitosa questa versione in crosta!

  • Reply
    soleluna
    16 Settembre 2011 at 14:23

    Simo un polpettone godurioso adoro tutto quesllo che è servito in crosta…felice weekend luisa

  • Reply
    Flavia
    16 Settembre 2011 at 10:18

    vero anch'io amo quei libri di cucina che raccontano delle storie, immagino abbia anche bellissime illustrazioni.

  • Reply
    Ilaria
    15 Settembre 2011 at 21:38

    Ma che bella quella crosta di pane che avvolge così delicatamente quel polpettone. Per la serie, quando ci inviti a cena?

  • Reply
    pensieriepasticci
    15 Settembre 2011 at 18:44

    Grazie a tutte! E grazie a Bill, grande autore della ricetta…
    Buonissima serata!

  • Reply
    Memole
    15 Settembre 2011 at 18:26

    Sfiziosissimo…

  • Reply
    viola
    15 Settembre 2011 at 18:21

    ma è bellissimo Simo! E lo trovo proprio sfiziosissimo. Sarebbe perfetto per una cena easy!!! si si, proprio una bella ricetta! Grazie!!!!
    Un bacione

  • Reply
    La cucina di Esme
    15 Settembre 2011 at 18:17

    Bellissimo e i pistacchi nell'impasto ci stanno divinamente !
    Buona serata

  • Reply
    fragoliva
    15 Settembre 2011 at 15:59

    grazie per questa ricetta che mi ha colpito e catturato subito
    A.

  • Reply
    Manuela e Silvia
    15 Settembre 2011 at 14:44

    Ciao! un'idea diversa questo polpettone con i pistacchi, danno una piacevole nota colorata all'interno.
    bacioni

  • Reply
    Ros
    15 Settembre 2011 at 14:02

    mi piace molto questo polpettone 🙂

  • Reply
    giulia
    15 Settembre 2011 at 13:45

    E' incredibile come cucinare riesca ad avere un potere rilassante!!

    Sicuramente ottimo il polpettone, avvolto in questa crosta croccante…non ci crederai ma io non ho mai mangiato un polpettone!!

    Mi devo dare una mossa:)

  • Reply
    Donatella
    15 Settembre 2011 at 12:58

    Amo i polpettoni e il tuo in crosta mi piace, mi piace, mi piace….

  • Reply
    Giovanna
    15 Settembre 2011 at 11:40

    Simo che bontà il tuo polpettone, in un attimo spazza rabbia e stress.
    Brava!

    Baci

    Giovanna

  • Reply
    RikkuReed
    15 Settembre 2011 at 10:58

    X.X spero di convincere mia madre a farlo perché mi è venuta voglia di mangiarlo *-*

  • Reply
    agavepalermo
    15 Settembre 2011 at 10:45

    Il polpettone è bellissimo anche a vedersi, il libro penso potrebbe piacermi!
    Ieri ho fatto la salsa di pomodoro, una torta dolce ed una salata, pensa che crisi!!! Se poi sono molto arrabbiata attacco con le pulizie…
    Comunque i tuoi momenti no producono ottimi risultati!
    Evelin

  • Reply
    Stefania
    15 Settembre 2011 at 10:30

    Oh..ma come è bello questo polpettone voglio provarlo
    ciao e bravissima

  • Reply
    Claudia
    15 Settembre 2011 at 8:19

    Simo.. quando sono incavolata nera non mi avvicino proprio alla cucina.. ho fatto certi disastri!!! ottimo il tuo polpettone..s aic eh inc rosta non l'ho mai fattO??? grazie per l'idea.. baci .-)

  • Reply
    Serena
    15 Settembre 2011 at 8:10

    Simo, come ti capisco: anch'io per calmarmi spesso mi metto ai fornelli, ma talvolta sono così nervosa che sarebbe meglio lasciar perdere… mi vengono fuori degli aborti e la rabbia raddoppia! In questo caso, però, hai superato il maestro: Bill è un grande, ma io preferisco mille volte la tua versione "familiare" ai suoi involtini minimalisti!

  • Reply
    Ale
    15 Settembre 2011 at 7:52

    Simo è bellissimo !
    io anche mi rilasso in cucina in assoluta tranquillità però, non voglio nessuno intorno… Se sono arrabbiata devo carburare in solitudine invece se triste piango….
    Per fortuna però ho un carattere che mi fa reagire bene e sorridere il più delle volte. Un bacione

  • Reply
    dolci a ...gogo!!!
    15 Settembre 2011 at 7:31

    La cucina Simo è un grande antistress anche se a volte si inizia con i buoni proporsiti ma il nervoso è cosi forte che ci sballa anche al ricetta piu affidabile…bellissimo questo libro e divino questop polpettone sa proprio di buono!!!Bacioni,Imma

  • Reply
    silvia
    15 Settembre 2011 at 7:19

    Simo, che bella ricetta! Le foto sono bellissime immagino che anche il sapore sia speciale…
    Buona giornata!
    Silvia

  • Reply
    titty
    15 Settembre 2011 at 7:03

    E io i tuoi consigli li accetto al volo!!! proprio un bel polpettone Simo!!

  • Reply
    pagnottella
    15 Settembre 2011 at 6:55

    Anch'io mi rilasso tantissimo mettendo le mani in pasta 🙂
    I pistacchi mi piacciono moltissimo e questo polpettone mi sembra davvero invitante!
    Sfiziosissima la spolverizzata di sesamo che adoro!!!

  • Reply
    Cucina di casa da lu
    15 Settembre 2011 at 6:48

    A volte anche io devo andare in cucina per rilassarmi.
    Quanto al tuo polpettone: Fantastico!!!
    Un bacione
    Lu

  • Reply
    Valentina
    15 Settembre 2011 at 6:27

    bellssimo…poi con quei semini!e anch'io trovo molto rilassante e cura anti frustrazione la cucina!

  • Reply
    Mary
    15 Settembre 2011 at 6:20

    Buonissimo questo polpettone !

  • Reply
    Federica
    15 Settembre 2011 at 6:19

    Anche per me la cucina è un vero toccasana constro stress e nervoso, a patto di evitare la griglia delle crostate se i livelli di guardia sono troppo alti :)) ha un aseptto davvero stiuzzicante questo polpettone vestito. E fa anche un'ottima figura. Un bacione, buona giornata

  • Reply
    Francesca
    15 Settembre 2011 at 5:59

    La cucino terapia è sempre la migliore arma!!! bacio Simo

  • Reply
    °Glo83°
    15 Settembre 2011 at 5:58

    adoro i polpettoni…questa versione in crosta deve essere squisita!!! 😉

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.