pasticci salati - secondi/ torte salate, stuzzichini, focacce

Tartellette agli spinaci e cotechino

Tartellette agli spinaci e cotechino
image_pdfimage_print

Adoro il cotechino e trovo che con le lenticchie, nella ricetta tradizionale sia perfetto!
Ma avete provato anche a mangiarlo in maniera un po’ diversa dal quella tradizionale?!
Se il cotechino è di qualità eccelsa, beh…è favoloso anche da solo.
Io per esempio lo amo, servito bello caldo e morbidissimo, accompagnato ad un fumante purè o semplicemente con delle patate lesse…ma stavolta, avendone fra le mani uno eccezionale ( e non sto scherzando!) mi è piaciuta l’idea di presentarlo in maniera un po’ diversa ai miei ospiti…
Ho realizzato così queste tartellette agli spinaci e cotechino, perfette per iniziare un pranzo importante ma anche per degustare e in maniera un po’ diversa ed originale questo salume; provate a presentarle anche ad un aperitivo, i vostri commensali resteranno colpiti dalla presentazione, ma anche dalla sua bontà!
Ho avuto la possibilità di assaggiare questo cotechino buonissimo, il Cotechino Invistidura del Borgo, del Salumificio La Rocca, con una marcia in più e di qualità eccezionale (potete acquistarlo qui, se volete assaggiarlo anche voi!).
Il suo nome trae origine da un’antica tradizione del Medioevo e cioè dalla cerimonia che accompagnava l’assegnazione di un titolo, di un feudo o di una carica da parte del sovrano o del potente di turno; la cerimonia solenne che accompagnava tale atto si chiamava appunto Investitura e da qui il nome del salume che veniva consumato nei festeggiamenti e che anch’esso era “vestito” per l’occasione, cioè insaccato in budello naturale.
Su queste tartellette ha fatto la sua meravigliosa figura e vi consiglio di provarlo, se potete…vi piacerà.
Ora poi gli spinaci sono di stagione e sui banchi del mercato ne potete trovare di freschissimi; sino a qualche anno fa non li amavo particolarmente ma ultimamente li mangerei sempre, in mille modi, mmm…
Insomma, basta parlare, passiamo ai fatti!

 

tartellette agli spinaci e cotechino

 

Ho realizzato io la pasta matta per le tartellette; buona, croccante e leggera, ripiena di spinaci e formaggio, letto morbido e caldo adatto ad accogliere il fumante cotechino e qualche gheriglio di noce per dare al tutto un tocco di croccantezza che non guasta.
Le rifarò sicuramente quanto prima e consiglio anche a voi di provarle!

 

tartellette agli spinaci e cotechino

 

Print Recipe
Tartellette agli spinaci e cotechino
Queste tartellette agli spinaci e cotechino, sono un finger food assolutamente squisito e sfizioso, anche bello da portare in tavola!
Tartellette agli spinaci e cotechino
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 3,15 ore
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Per la pasta delle tartellette
Per il ripieno
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 3,15 ore
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Per la pasta delle tartellette
Per il ripieno
Tartellette agli spinaci e cotechino
Istruzioni
  1. Prendere il cotechino, bucherellarlo con i rebbi di una forchetta in più punti e poi avvolgerlo dentro a un foglio di carta stagnola, chiudendolo alle estremità come una caramella. Posizionarlo in una capiente pentola dai bordi alti, coprire con acqua fredda, porre sul fuoco e portare ad ebollizione; abbassare la fiamma, mettere il coperchio e cuocere lentamente per circa tre ore, girandolo ogni tanto.
  2. Preparare la sfoglia in anticipo in modo da farla riposare: creare una fontana con la farina precedentemente setacciata, aggiungere un pizzico di sale e versare, poco a poco e continuando a mescolare, l'acqua e l'olio. Lavorare sino ad ottenere di un impasto morbido ed elastico. Lasciar riposare per un'ora o anche due coperto da una ciotola sulla spianatoia (mentre cuoce il cotechino).
  3. Pulire e mondare le foglie di spinaci, eliminando le coste dure e le parti meno tenere; lavarle abbondantemente e sciacquarle sotto acqua corrente per eliminare eventuali residui terrosi. Una volta ben pulite, farle a pezzetti e cuocerle in acqua bollente per 7-8 minuti.
  4. Scolarle e strizzarle ben bene, poi metterle da parte. In una capace padella antiaderente, versare un goccio d'olio, aggiungere lo scalogno tritato finemente, rosolandolo un pochino senza farlo soffriggere troppo. Unire gli spinaci strizzati, aggiungere un pizzico di sale e pepe, e far saltare per alcuni minuti a fiamma vivace, insaporendoli bene, spegnere la fiamma e lasciar raffreddare.
  5. In una ciotola mescolare il formaggio cremoso col parmigiano, la farina di mandorle e gli spinaci, amalgamando il tutto. Stendere la sfoglia preparata in precedenza e con essa foderare sei stampini da tartelletta del diametro di circa 8-10 cm. Bucherellare il fondo delle tartellette coi rebbi di una forchetta.
  6. Riempire i gusci di tartellette con il composto di formaggio e spinaci, poi infornare (in forno preriscaldato a 180°) e cuocere per una quindicina di minuti. Nel frattempo scolare il cotechino ormai cotto, togliere la pelle e farlo a fettine; adagiare una fetta su ogni tartelletta, finire con un gheriglio di noce e servire caldissime.
Condividi questa Ricetta

 

 

tartellette agli spinaci e cotechino

 

Ora vi lascio, è già venerdì e questa settimana mi è trascorsa in un battibaleno…è successo così anche a voi?
Da un lato mi è spiaciuto smontare tutte le luminarie e addobbi natalizi, dall’altro però è stato bello anche tornare alla normale routine….fra poco esco al mercato, come sempre e vi auguro un tranquillo e sereno weekend!

A presto

You Might Also Like

17 Comments

  • Reply
    carmen
    13 Gennaio 2019 at 14:35

    Belle Simo! Mi piace il cotechino e questa tua versione delicata è di un invitante!!!

    • Reply
      Simona Milani
      14 Gennaio 2019 at 12:37

      Lo devi proprio provare, sai?! E’ davvero delizioso!
      Un abbraccione

  • Reply
    Claudia
    13 Gennaio 2019 at 12:16

    Wowww e doppio wowwww.. ma che idea Simo!!!! Mi piace da impazzire questa tua idea.. sfiziosa.. originale.. Spero di riuscire a farla prima che scompaiano i cotechini hihihi sennò la salvo per il prossimo anno!!!! :-* un abbraccione e buona domenica

    • Reply
      Simona Milani
      13 Gennaio 2019 at 12:42

      Provala, vedrai che ti stupirà! Io adoro il cotechino, e mangiato così beh…ha una marcia in più!!!
      Un abbraccione amica bella e buona domenica 🙂

  • Reply
    Elena
    13 Gennaio 2019 at 10:50

    Simo una ricetta deliziosa, non il solito cotechino, la trovo perfetta anche per un brunch invernale! Grande come sempre!

    • Reply
      Simona Milani
      13 Gennaio 2019 at 12:42

      Ricetta perfetta per questo appuntamento goloso, hai ragione…un brunch, un aperitivo, un momento allegro in compagnia di amici!
      Provale queste tartellette, ti piaceranno 😉
      Buonissima domenica amica mia 🙂

  • Reply
    Daniela
    11 Gennaio 2019 at 22:54

    Il cotechino arriva da vicino a me ^_^
    Delle tartellette favolose sia nel gusto che nell’aspetto ^_^
    Un abbraccio e buon fine settimana

    • Reply
      Simona Milani
      12 Gennaio 2019 at 15:49

      E’ un cotechino davvero specialissimo, di qualità superlativa!
      In queste tartellette ha dato il meglio di sè… 😉
      Bacione cara e buon we

  • Reply
    Mimma Morana
    11 Gennaio 2019 at 17:41

    deliziosissime queste tartellette e anche belle da vedere!!! sei sempre al top mia cara!!un bacione e buon anno!!

    • Reply
      Simona Milani
      11 Gennaio 2019 at 19:17

      Grazie davvero di cuore amica mia, anche tu sei bravissima! Ti abbraccio

  • Reply
    Elisa Cecilia
    11 Gennaio 2019 at 14:52

    Urca! Simo, è una visione perfetta per qualche altro giorno di festa! E la dieta? Bè, c’è sempre tempo per iniziarla… ahahah. Si, più si va avanti e più sembra che il tempo giri veloce. Se non ci bastava prima, figuriamoci adesso. Ma, mi viene un dubbio, non sarà che noi ci facciamo un elenco smisurato di cose che vogliamo fare? Tu che ne dici? Vabbè, ti rubo una tartelletta 😋 e ti auguro un fine settimana in… panciolle. Un bacio. 💖

    • Reply
      Simona Milani
      11 Gennaio 2019 at 15:29

      Si, hai ragione perfetta per un giorno di festa ma anche no… 😉
      Per un pranzo in famiglia o un aperitivo con amici…è bello stare insieme e coccolarci con tante cose buone, non trovi?!
      Mamma mia, mi hai ricordato la dieta…chissà se riuscirò nell’intento, chi lo sa. E sul tempo che dirti?! Per me vola troppo velocemente aiutoooooooooo
      Bacione e buon venerdì, in un baleno è volata anche questa settimana sob

  • Reply
    Ivana
    11 Gennaio 2019 at 11:51

    Un’idea perfetta e originale per presentare il cotechino, ma brava Simo.
    La pasta matta è delicata e io la trovo strepitosa e “multiuso”.
    Una buona idea per presentare il cotechino in maniera insolita sia durante le feste, che dopo, durante l’anno.
    Grazie per il suggerimento, un mega bacione

    • Reply
      Simona Milani
      11 Gennaio 2019 at 13:32

      Esatto amica mia, mica si mangia cotechino solo a capodanno…è un salume perfetto da gustare in qualsiasi momento, in pranzi, spuntini e aperitivi invernali!
      Questo poi ha una marcia in più, la qualità è davvero eccezionale 😉
      Un bacione amica e buon fine settimana

  • Reply
    Miria
    11 Gennaio 2019 at 11:40

    Che bella idea svincolare il cotechino da Capodanno, ottima ricetta per gustarlo tutto l’anno

    • Reply
      Simona Milani
      11 Gennaio 2019 at 13:33

      Esatto amica mia, è proprio così…non dobbiamo associarlo solo ai pranzi delle feste, possiamo degustarlo con piacere tutto l’inverno!
      Un bacione

  • Reply
    SUSANNA
    11 Gennaio 2019 at 10:20

    Cara Simo, decisamente una versione inedita e molto originale di questo cotechino.
    Non mi stanco di gustarlo anche durante l’anno e dovrò provare anche questa tua ricettina 😉
    Un abbraccio e buon fine settimana
    Susanna

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.