Le Creuset/ pasticci dolci -torte/ sponsored

Bundt cake allo sciroppo di sambuco

image_pdfimage_print

Adoro il sambuco e adoro il periodo della sua fioritura perchè, quando arriva, qua nei miei paraggi tutto si tinge di bianco, ed è meraviglioso!
Sembrerà strano, non vivo in campagna, ma nel mio paesello della provincia milanese, ancora grazie al cielo un po’ di verde è rimasto; è un piacere andare a camminare costeggiando campi coltivati a frumento o mais, dove i papaveri fanno capolino in mezzo all’erba, o fra distese immense di margherite, di ranuncoletti gialli, e, adesso di arbusti grondanti di corolle di sambuco e robinia.
Qualche settimana fa, andando a fare un giretto con mio marito, mi sono armata di forbici e…zac zac zac, mentre lui si nascondeva disperato dietro alla pianta (no, proprio non riesce a capire, sarebbe pronto a dire di non conoscermi, ci credereste?!), io fiera e stra-felice, mi son presa il mio piccolo bottino di fiori, che mi son portata a casa come fosse un trofeo.
Eh si, non era tanta roba, ma è bastata per regalarmi dei biscottini (che presto vi mostrerò! 😉 ) un bel vasetto di zucchero aromatizzato, due bottiglie di sciroppo, e questo dolce delizioso. Mica male, dai…
Questo bundt allo sciroppo di sambuco nasce prendendo spunto da una rivista fra le tante che compro e che posseggo (mamma mia, altro tasto dolente col marito ahimè!!); squisito, soffice e piacevolmente profumato, come sempre è piaciuto tanto ed è stato apprezzato nelle colazioni mattutine della mia famiglia, marito compreso.

 

 

sciroppo di sambuco

 

Innanzitutto vi spiego come ho preparato lo sciroppo (senza di lui, il dolce non avrebbe carattere, ecco…): è semplicissimo davvero, e quest’anno ho voluto sperimentare l’uso di uno zucchero di canna integrale, che gli ha dato un colore scuro, ma anche un aroma piacevolmente delizioso e intenso.
Servono innanzitutto una decina di corolle o ombrelli di fiori si sambuco, che dovete ben lavare con acqua calda e fatte scolare su carta da cucina. In una casseruola, portare a bollore lentamente 500 g zucchero ed un litro di acqua, sempre mescolando; abbassare quindi la fiamma, continuare a mescolare e lasciar sobbollire debolmente per una decina di minuti.
Spegnere, aggiungere due limoni non trattati ben puliti e fatti a fette, le corolle dei fiori a testa in giù, coprire e lasciare macerare in un luogo buio per due giorni, mescolando ogni tanto.
Trascorso questo tempo, filtrare benissimo e travasare in bottiglie ben sterilizzate; io lo conservo in frigo, è ottimo per dolcificare una torta, un cake, uno smoothie, una macedonia, può essere gustato allungato con acqua gassata ben fresca…gli usi sono molteplici….largo alla fantasia!

 

bundt cake allo sciroppo di sambuco 3

 

Ho usato uno stampo per dolci Le Creuset, stampo che mi fa sempre fare un’ottima figura e che mi permette di sfornare alla perfezione qualsiasi tipo di golosità io voglia preparare!
Vi ricordo che potrete richiedere la loro newsletter, in modo da essere sempre informati sulle promozioni relative ai vari prodotti…io l’ho fatto, e voi?! Cosa aspettate…?!

 

 

bundt cake allo sciroppo di sambuco 1

 

Print Recipe
Bundt cake allo sciroppo di sambuco
soffice e profumatissimo, un dolce che vi stupirà!
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una ciotola o nell'impastatrice col gancio a foglia, amalgamare le uova con lo zucchero, unendo successivamente l'olio, il latte di kefir e le spezie. Unire le noci tritate grossolanamente al mortaio, la farina e in ultimo lo sciroppo di sambuco, sempre amalgamando ed ottenendo un morbido composto.
  2. Imburrare lo stampo per bundt (o ciambella), versare l'impasto e livellarlo bene; infornare a 180° (in forno già precedentemente riscaldato) con funzione ventilata, per circa una quarantina di minuti, facendo la prova stecchino per verificarne l'avvenuta cottura.
  3. Una volta cotto, spegnere il forno, far raffreddare e poi sformare il bundt, spolverizzandolo con abbondante zucchero a velo prima di servire.
Condividi questa Ricetta
 

 

 

bundt cake allo sciroppo di sambuco 2

 

 

Qualcuno dirà che in questo blog, gira e rigira i dolci sono quasi sempre gli stessi…beh, come dargli torto!
Ma la Simo è genuina e ruspante, ama le cose semplici e di veloce preparazione, oltre che di sicura riuscita: le torte da credenza sono senza dubbio quelle che qua a casa mia non stancano mai e che sono perfette per qualsiasi circostanza.
Qui il latte di kefir rende il bundt particolarmente soffice; le noci e le spezie, insieme al sambuco gli danno un tocco aromatico e sfizioso…insomma è da provare, vi piacerà.
Qualora vi avanzasse qualche fetta di questa delizia, vi dò anche un’ideuzza su come riciclarla 😉 …basterà sbriciolarne un po’ sul fondo di una coppetta da macedonia, irrorarla con un pochetto di sciroppo ben fresco poi coprirla con dello yogurt bianco dolce ed affettarci sopra della frutta fresca…un altro goccio di sciroppo di sambuco, e…voilà, ecco pronta una versione speedy di dolce al cucchiaio, fresco e goloso!

 

 

bundt cake allo sciroppo di sambuco 4

 

Ora scappo, un po’ di cosette mi aspettano da fare; quanto vorrei rimanere a chiacchierare ancora con voi, ma ahimè il dovere chiama…a prestissimo con un’altra ricettuzza golosa, mi raccomando vi aspetto!
Buon inizio settimana

Simona

You Might Also Like

48 Comments

  • Reply
    manuela
    30 maggio 2016 at 11:37

    Complimenti per il blog e per le tue meravigliose ricette, come questo stupendo Bundt cake…. ha un aspetto fantastico e immagino il profumo e il sapore! bravissima!
    un abbraccio

  • Reply
    Cristina
    24 maggio 2016 at 1:05

    Lo sciroppo di sambuco è un classico in casa mia. Raccolgo i fiori nelle mie escursioni in montagna, così son certa che non siano inquinati. In Alto Adige è un must in tutti i rifugi. Non ho mai pensato di farlo con lo zucchero di canna. Nel ciambellone ce lo vedo strabene: chissà che profumo e aroma

    • Reply
      pensieriepasticci
      24 maggio 2016 at 8:12

      Buongiorno Cristina e grazie per essere venuta a trovarmi!
      Si questo ciambellone è delicatamente profumato e che dire dello sciroppo…una delizia da provare 😉
      Buonissima giornata

  • Reply
    Laura De Vincentis
    18 maggio 2016 at 17:32

    Quanti ricordi di infanzia legati al sambuco! E favolosa questa torta, sarei proprio curiosa di assaggiarla. Un abbraccio

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 maggio 2016 at 18:29

      Mi fa piacere Laura aver risvegliato dei bei ricordi in te….
      La torta è buona e golosa, da provare direi 😉
      Bacione

  • Reply
    Eleonora Gambon
    18 maggio 2016 at 15:46

    Anche io adoro il sambuco, qui in Francia quasi non sanno cos’è, ma in Italia dai miei è pieno!

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 maggio 2016 at 18:28

      e allora quando vieni a trovarli, ne devi approfittare direi… 😉
      Un caro saluto

  • Reply
    Ivana
    17 maggio 2016 at 22:26

    a che ora passo da te per gustarci insieme una bella fetta di questa meraviglia???
    Anche da me è pieno di piante di sambuco, domani vado e faccio la scorta…. hihihihihih…
    Gran bel dolce, come piace a me, semplice e genuino, brava Simo, un mega bacione

    • Reply
      pensieriepasticci
      18 maggio 2016 at 9:41

      ma anche subito mia cara, ti aspetto, nè?! Un bacione!
      …e mi raccomando…fai incetta di sambuco, ok ?! 😉

  • Reply
    ely mazzini
    17 maggio 2016 at 20:43

    Mi sembra di sentirne il profumo e l’aroma meraviglioso, che delizia questo cake!!!
    Buona serata Simo

  • Reply
    Susanna
    17 maggio 2016 at 15:31

    Oohhh Simo, profumatissimo sambuco e ce ne dev’essere anche nei paraggi, mi pare di aver visto. Che bella e buona ricetta e mi piace moltissimo anche la versione “sbriciolata” nella coppetta con yogurt!
    Un abbraccio Susanna

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 17:59

      cara Susanna, son contenta che ti piaccia, la dovresti provare, sai?
      E poi la variante….buona, si…in cucina basta sempre osare con un pizzico di fantasia 😉
      Un grande abbraccio a te

  • Reply
    Alice
    17 maggio 2016 at 12:29

    Le torte da credenza sono anche le mie preferite ma questa con lo sciroppo di sambuco deve essere eccezionale ma anche la tua idea di riciclo mi sembra una libidine!
    baci
    Alice

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 13:13

      è davvero deliziosa mia cara, provala…anche le noci danno quel tocco particolare 😉
      Un bacione a te

  • Reply
    Ketty Valenti
    16 maggio 2016 at 22:13

    Io credo che il tuo blog oltre che bellissimo è colmo di idee e ricette deliziose ed originali altro che!
    ricordo bene che adori i fiori di sambuco e credo che loro adorano te 😉

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 8:45

      Grazie cara Ketty, spesso entro un po’ in crisi, mi sembra di postare sempre le stesse cose, mah. Ti abbraccio forte forte

  • Reply
    Silvia Brisi
    16 maggio 2016 at 20:12

    Delizioso Simo!! Anche a me piace molto mettere sciroppi o infusi nei dolci, rendono tutto più speciale e poi questo è proprio favoloso!!
    Un abbraccio e buona settimana!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 8:53

      Grazie mia cara, ma dalle tue parti il sambuco non c’è? Perchè non provi a farlo?
      Un grande abbraccio!

  • Reply
    Valentina
    16 maggio 2016 at 20:09

    wow ma e’ divinamente rustico!!!

  • Reply
    ipasticciditerry
    16 maggio 2016 at 19:59

    Io non gliela avrei nemmeno fatta assaggiare ….al marito intendo. Brava, hai fatto bene e quante buone cosine hai fatto. Anche dalle mie parti ci sono tanti rami di sambuco che sbordano dalle siepi private, vedrò di portarmi le forbici dietro anche io, la prossima volta ahahahaah. Bella questa ciambella, i dolci da credenza alal fine sono quelli che si fanno mangiare più volentieri. Buona settimana Simo

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 8:55

      ahahaha col marito sarebbe stato da fare, sai?! Lui non sopporta questo mio atteggiamento, ma sai che ti dico?! Che non demordo, faccio forse qualcosa di male?! NOOOOOO
      Da me poi il sambuco si trova praticamente ovunque, ai bordi delle strade, ai margini dei campi, quindi…perchè nooo?! 😉
      Un grande abbraccio e grazie

  • Reply
    ziaConsu
    16 maggio 2016 at 18:50

    ..ma se passassi a colazione domani mattina??? Non sai come vorrei iniziare la giornata con una fetta di questa meraviglia O_O
    Buon inizio settimana Simo e a presto <3

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 8:57

      ma come no, ti aspetto molto volentieri….chiacchiere, sorrisi e ciambellone 😉
      Un caro abbraccio e…ti aspetto!

  • Reply
    laura flore
    16 maggio 2016 at 18:49

    Ciao Simona, questa ciambella é una vera delizia sublime! Mi piacerebbe realizzare lo sciroppo di sambuco e provare la tua deliziosa torta! Dove trovo i fiori di sambuco? Deduco in erboristeria! Grazie per aver condiviso questa meraviglia!
    Un caro abbraccio e felice settimana!
    Laura???

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 8:59

      Cara Laura, io li reperisco direttamente dalle piante che si trovano in abbondanza in giro nel mio paese e zone limitrofe…devi usare quelli freschi, secchi li trovi in erboristeria, ma non so poi come venga lo sciroppo…prova a guardare su google la foto della pianta, magari dalle tue parti ce ne sono tante e tu non lo sai 😉
      Un caro saluto

  • Reply
    saltandoinpadella
    16 maggio 2016 at 18:33

    Non sarà stata tanta roba ma direi che l’hai sfruttata al meglio. Conosco la scena del marito che fa finta di non conoscerti. Per questo quando devo fare furti di questo tipo io vado da sola 🙂
    purtroppo dalle mie parti di sambuco non ce n’è traccia, e la cosa mi rattrista moltissimo perchè io lo adoro. Sono qui che sto pensando a quanto deve essere buona questa ciambella. Non mi resta che fare un giro per Milano ed andare a casa di una cara amica per mangiare questo ciambellone 😉

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:02

      ma si Elena, alla fine ho fatto quello che dovevo e volevo fare… 😉
      uhm, ma sei sicura che alla periferia della tua città dove magari c’è più verde…non ci siano sambuchi?! Qua da me è pieno!!
      Beh, se ti dovesse capitare di passare di qua, ti porterò con me a fare il ratto delle sabine, ahahahahaha sai quanto ci si divertirebbe insieme noi due?!
      bacione

  • Reply
    Melania
    16 maggio 2016 at 16:50

    Simo credo di capire e a tratti intravedere quel sorriso che si cela dopo aver raccolto fiera il tuo bottino. Vedo me quando trovo le assi in giro in campagna ed in fretta e furia le raccolgo. È delizioso il tuo dolce…spero tu ti senta meglio tesoro. Ti abbraccio

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:03

      ahahaha proprio un sorriso compiaciuto e soddisfatto, credimi!
      Un bacione cara, grazie per tutto, sei dolcissima

  • Reply
    Elisa Cecilia
    16 maggio 2016 at 14:58

    Ehi! Simo, ho alzato la mano per aggiudicarmi una fettozza di questo profumatissimo ciambellone e pure una coppetta con tutto quel ben di Dio che hai elencato…. Bella la tua passeggiata costeggiando i campi e far bottino di erbe aromatiche che la natura ci regala. Che allegria la tua cronaca a spasso con il maritino. Buon pomeriggio. Un bacio stratosferico. 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:04

      Grazie cara Elisa, la fettozza è tutta per te! Qua di campi non ce ne sono molti, ma ci si approfitta il più possibile dei bei doni che la natura ci elargisce…e qualche bel giretto è sicuramente d’obbligo, non trovi?!
      un abbarccio grande

  • Reply
    Claudia
    16 maggio 2016 at 14:29

    Non amo tanto il sambuco.. però chissà.. assaggiuare quello fatto in casa deve essere altra cosa!! E immagino il gusto del tuo ciambellone..perchè nei dolci il sapore d el sambuco invece mi piace tanto! baci e buon lunedì 😀

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:06

      Beh, questo dolce credo proprio che ti sarebbe piaciuto…il sapore si sente ma in maniera delicata, le noci danno quel tocco di rusticità, e…beh, lo dovresti provare secondo me!
      Un abbraccio e buona giornata

  • Reply
    Natalia
    16 maggio 2016 at 14:14

    Correrò a fare il sambuco. Bella la ricetta è strepitoso quello sciroppo.
    Baci

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:06

      Si, lo sciroppo è molto versatile…l’altro giorno l’ho usato per una macedonia 😉
      Bacione e grazie cara!

  • Reply
    Federica
    16 maggio 2016 at 14:06

    che meraviglia questa torta, vien voglia di mangiare lo schermo!!!!

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    16 maggio 2016 at 13:46

    simo la prossima volta tuo marito sta a casa e vengo io che soffro di vivere in città e non poter godere dei frutti della natura, vi invidio quando leggo che andate a prendere i prodotti direttamente alla fonte, a milano è impossibile! ricettina semplice quanto ottima, un bacione

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:08

      ahahaha ma certo che mi piacerebbe se venissi con me altrochè…quante belle sforbiciate daremmo ai poveri sambuchi, ohi ohi! Non è che io trovi molto, qui, sono a pochi km dalla città, ma qualcosina la rimedio ogni tanto 😉
      perchè non organizziamo qualche volta?!
      Baciooo

  • Reply
    Imma
    16 maggio 2016 at 12:48

    Tesorooooooo ma è una vera delizia questa ciambella e sono certa che lo sciroppo di sanbuco dia una nota ancora più speciale a questo dolce perfetto in qualsiasi momento!!Un bacione,Imma

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:09

      Siiiii
      è davvero favoloso amica mia, provalo anche tu….curiosità, ma il sambuco…si trova a Napoli e dintorni?! Uhm…
      Baciotto grande grande

  • Reply
    tizi
    16 maggio 2016 at 11:29

    è bello raccogliere fiori o erbe e utilizzarle nella propria cucina, io – che non so riconoscere una pianta commestibile da una velenosa, purtroppo – ammiro e invidio chi riesce a farlo! assaggerei molto volentieri una fettina di questo dolce, anche l’uso del kefir mi incuriosisce tanto! un bacio simo e felice avvio di settimana 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:12

      credimi io conosco solo pochissime piante e devo dire che con quelle vado abbastanza sul sicuro, ma ho anche io molta paura di sbagliare, a volte vorrei lanciarmi alla ricerca, ma poi?! Conosco persone, tipo Miria che abitano in mezzo alla campagna e quando escono ogni volta raccolgono tesori!
      Mi accontento, dai, piuttosto che niente… 😉
      Grazie e ti mando un abbraccio, buona giornata a te

  • Reply
    Ale - Dolcemente Inventando
    16 maggio 2016 at 11:12

    buongiorno tesoro, ma che meraviglia questa ciambella…sai qui in Alto Adige il sambuco è molto usato e questo dolce dev’essere buonissimo! complimenti e buon inizio settimana amica mia!

    • Reply
      pensieriepasticci
      17 maggio 2016 at 9:13

      buongiorno a te stella, visto che da te si trova con facilità il sambuco….beh, potesti provare, no?! 😉
      Bacione grande

    Leave a Reply