Le Creuset/ pasticci salati - primi/ Senza categoria

Spaghetti all’Amatriciana (alla mia maniera!)

image_pdfimage_print

 Padella in ghisa Le Creuset

 

Adoro questa pasta.
Letteralmente!

Mia mamma ha un modo tutto suo di farla, e devo dire che è imbattibile, pur essendo una lombarda al cento per cento.
Quando si va a cena da lei, le chiediamo sempre di prepararla…mio marito è assolutamente convinto che sia il piatto che le riesce meglio ( ed io confermo…).

Ricordo un mio tentativo di emularla da sposina…se ci penso rido ancora adesso!
Forse sarò stata sposata da un mese…dopo il rientro dal viaggio di nozze, ero tutta presa a cercare di preparare manicaretti al maritino, per compiacerlo e fare la bella figura di perfetta mogliettina innamorata e solerte.
Quindi, una sera per cena, mi metto a preparare la Pasta all’Amatriciana.
Prima preparo il sugo…(e da buona inesperta mica lo assaggio!!!), poi cuocio la pasta, la condisco, la porto in tavola, e…….dopo la prima forchettata vedo il mio povero consorte diventare praticamente bordeaux: semplicemente….ecco, avevo esagerato col pepe….non so come mai, me ne era scappata dal barattolino una dose da cavallo (da lì ho imparato a macinare il pepe al momento, nella quantità desiderata…) e il poveretto ne aveva fatto le spese!!!!!
Per fortuna tutto si è risolto…infatti siamo ancora qui a parlarne dopo ventitre anni, eheheheh, però che ridere!
…Eh si, le ho fatte anche io le mie belle figuracce, eccome!!!!

Tornando alla Pasta all’Amatriciana, il segreto secondo me sta nell’usare degli ingredienti di ottima qualità.
In questo caso ho usato il sugo di pomodoro fatto in casa da mia mamma; il guanciale…beh, è un guanciale speciale…anche la pasta è una trafilata al bronzo, quindi prende il condimento in maniera morbida ed avvolgente…
…e la padella in ghisa ha dato il tocco in più.

Insomma, dopo quel tentativo fallimentare, ne è passato di tempo e di acqua sotto ai ponti…la Simo ha imparato a cucinare, ed anche a fare questa pasta buonissima.

 

 

Non voglio vantarmi, so che ne esistono svariate versioni, questa è la mia che non vuole competere con quella originale però…beh, a noi piace tanto!

E a vedere le foto non vi viene voglia di prenderne una bella forchettata?!
Mmmmmmmmmmm….

Ingredienti per noi 3:
240 g spaghetti, possibilmente trafilati al bronzo
30 ml vino bianco secco
un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale e pepe nero macinato al momento
peperoncino a piacere (io non lo metto)
60 g guanciale, per me Fiorucci
30 g pecorino dolce o parmigiano grattugiato
300 g di passata di pomodoro o pomodoro a pezzettoni

Preparazione:
In una padella antiaderente, o come nel mio caso in ghisa (il risultato è stato strepitoso!), versare un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, scaldarlo ed aggiungerci il guanciale fatto a dadini o a listarelle, dopo aver eliminato la cotenna più dura. 
A piacere potrete anche aggiungere mezzo peperoncino tritato, o un pizzico di quello secco in polvere…io non l’ho messo, noi la preferiamo senza.
Rosolare un po’ e sfumare col vino bianco, facendo cuocere a fuoco vivo, finché la parte grassa del guanciale sarà diventata trasparente.
A questo punto togliere il guanciale dalla padella (io lo alleggerisco un po’ lasciandolo su qualche foglio di carta assorbente da cucina, in modo che un pochino di grasso venga assorbito…) e aggiungere il pomodoro; regolare di sale e pepe, e cuocere nel sughetto di cottura del guanciale per una decina-quindicina di minuti.
Nel frattempo lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata; scolarli e metterli nella padella col sugo, aggiungendo il guanciale ed il formaggio grattugiato, mantecando ben bene.

Servire caldissima….
A me piace portarla in tavola nella padella di cottura, questa di Le Creuset poi è bellissima e fa un figurone!

 

 

Dimenticavo che, se siete a dieta,…beh, forse non è il piatto più indicato… ma a me piace anche qualche volta sgarrare in allegria…e se ne mangiate un piatto solo, senza altro, beh…dai…
…si…può…fare!!!!

Così, dopo questa ultima immagine che praticamente parla da sé, vi saluto, augurandovi una felice giornata…
In questi giorni la Simo corre come una trottola, a volte anche senza combinare granchè (ecco, chissà perchè…ancora non me lo spiego! mah)…arriveranno tempi migliori, magari a rosolarsi sotto il sole e in riva al mare…a dire il vero il tempo di vacanza è ancora moooolto lontano anche se…beh, sognare non è vietato, o no?!

Alla prossima, a presto!

You Might Also Like

58 Comments

  • Reply
    Mimma e Marta
    9 Maggio 2014 at 13:11

    Quando mangiavamo la carne, questa era una delle preferite…:-) insieme alla carbonara era uno di quegli sfizi che ci toglievamo il sabato o la domenica, quando non si andava di fretta e c'era tempo di dedicare ad ogni singolo spaghetto la sua importanza. ci tornano in mente sapori e profumi e vorremmo davvero prendere una forchettata della tua amatriciana 🙂 baci

  • Reply
    Luisa
    8 Maggio 2014 at 15:25

    Simo è un spettacolo quest pasta, oggi l'ho mangiata anch'io e la mia ricetta è molto simile alla tua. Sogna carissima amica, i sogni sono l'unica cosa che costano nulla è rendono felice!
    Un abbraccio Luisa

  • Reply
    Enrica - Vado...in CUCINA
    8 Maggio 2014 at 15:10

    ciao Simona, questa pasta sarebbe perfetta per il mio contest ti va di partecipare?

  • Reply
    Susanna
    8 Maggio 2014 at 13:59

    Che spettacolo amica cara! E devo dire che nella mia famiglia questa, insieme alla carbonara, è la pasta più gradita!
    Un abbraccione Susanna

  • Reply
    Antonella
    8 Maggio 2014 at 11:18

    Ciao Simo, a me la tua versione sembra buonissima. Ti confermo che, si, a vedere le foto viene proprio volgia di prenderne una bella forchettata… a quest'ora poi! Baci.

  • Reply
    Anna Luisa e Fabio
    8 Maggio 2014 at 9:11

    Ma lo sai che è tantissimo tempo che non la mangio ed effettivamente le foto me ne hanno fatto venire decisamente voglia!
    Chi non ha combinato "disastri" in cucina? Succede (di più all'inizio, ma può sempre capitare).

    Fabio

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:53

      Fabio, a questo punto urge rimediare…come resistere ad una pasta così buona?! Io non ce la faccio proprio…
      Un abbraccio!

  • Reply
    Tantocaruccia
    8 Maggio 2014 at 8:42

    Come si fa a non amare l'amatriciana? Per me è impossibile!
    Ero passata per dirti che la tua insalata è tra le finaliste del nostro contest (apparirà sul ricettario OrtoRomi). Complimentissimi cara Simo!!!

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 11:07

      tesoro lo sapevo, ho lasciato un commento da Valentina…che bella notizia, ne son felicissima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Reply
    Giovanna
    8 Maggio 2014 at 8:24

    Che delizia questo spaghetto alla tua maniera. Come te, adoro l'amatriciana. Un bacio

  • Reply
    Sara e Laura-PancettaBistrot
    7 Maggio 2014 at 21:43

    Mmm…a vedere queste foto, nonostante sia ora di andare a letto, fai venire voglia di una bella spaghettata di mezzanotte:) in piatti come questo, la qualità degli ingredienti é fondamentale !Laura e Sara

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:54

      Verissimo, io credo che faccia la differenza…
      Grazie e un abbraccio a voi!

  • Reply
    Manuela e Silvia
    7 Maggio 2014 at 21:38

    Ciao! la tua versione dell'amatriciana ci piace parecchio 🙂
    Gustosissimi e ricchi come piacciono anche a noi! insomma, gli spaghetti così preparati diventano un'idea irresistibile!!
    un bacione

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:55

      Irresistibile è la parola giusta, ragazze!
      Grazie, un bacione a voi

  • Reply
    elenuccia
    7 Maggio 2014 at 20:16

    Altro che una forchettata, a me è venuta voglia di papparmi tutta la padella. Ha un aspetto STREPITOSO!!!
    E le foto sono stupende, sempre più belle complimenti

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:56

      Grazie cara, ti ringrazio anche perchè a me ultimamente le foto convincono poco…e tu mi dai la giusta carica!
      Ti abbraccio forte

  • Reply
    Alice
    7 Maggio 2014 at 19:59

    eh quelle foto fanno venir fame anche a quest'ora! ognuno ha il suo modo di fare le ricette della tradizione e la tua mi sembra ottima. e come si dice, se gli ingredienti di base sono pochi ma di ottima qualità, non può che uscirne un ottimo piatto 🙂

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:56

      Grazie carissima, sono pienamente d'accordo con te!
      Un abbraccio

  • Reply
    Ely Mazzini
    7 Maggio 2014 at 19:17

    Ciao Simo, anche a me a vedere le foto viene voglia di affondare la forchetta in quella padella…bravissima è una pasta super invitante e da acquolina!!!
    Bacioni, buona serata…

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:57

      Ely in effetti quella foto fa venire una fame…annche se l'ora di cena è passata da un pezzo!
      Bacioni e buona serata a te

  • Reply
    Simona Mirto
    7 Maggio 2014 at 18:28

    Simo pensa che quando ancora mio marito era un amico, lo stavo avvelenando con un piatto di spaghetti con le telline… uno dei miei cavalli di battaglia… ma d'altra parte… è solo sbagliando che si impara qualcosa no? 🙂 e vedo che nel tuo caso ha portato all'eccellenza! a me questa tua versione piace da morire… e concordo poi sulla qualità degli ingredienti… sempre fondamentali, ma ci sono piatti la cui riuscita ne è particolarmente legata:) ti mando un abbraccio grande:**

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:58

      Ahahaha Simo…allora vedo che non sono la sola…
      massì, adesso mi sono riscattata, che ne dici?!
      Baciotti grandi cara!!

  • Reply
    Ivana
    7 Maggio 2014 at 17:28

    mmmm, una forchettata?? Non basta, abbondiamo dai!!!!!
    Semplicemente divina, brava Simo ^.^

  • Reply
    Maddalena Laschi
    7 Maggio 2014 at 15:47

    Ciao dolce Simo, anche se questa pasta sembra a primo sguardo semplice, non e' affatto e tutti i tuoi piccoli accorgimento la rendono unica nel suo genere e nel sapore, ottimi ingredienti di alta qualità rendono questa pasta irresistibile!!!! Se penso però a quando sono andata a convivere anch'io con il mio attuale compagno…mannaggia ne ho fatti di disastri e a volte continuo a farne….non si finisce mai di imparare, però stiamo diventando barbine no??? Ti abbraccio cara!

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 20:59

      a volte le cose semplici sono le migliori…io almeno la penso così…e come te la trovo irresistibile!
      Anche tu hai fatto qualche disastro?! Non ci credo… 😉
      Bacioni!

  • Reply
    Meris
    7 Maggio 2014 at 15:20

    Simo, che ridere…pensa che mia cugina appena sposata pnsò bene di cuocere gli gnocchi in pentola a pressione…..inutile dire che dopo 15 minuti non c'era rimasto più niente!!!! Buona la tua matriciana. Ciao, un abbraccio

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 21:00

      Uhmamma,, non oso pensare…eheheheh!!! Tutti abbiamo fatto la nostra dose di castronerie…
      Un bacione e grazie cara

  • Reply
    paola
    7 Maggio 2014 at 15:00

    è un piatto semplice eppure sono proprio i piatti semplici ad essere maggiormente difficili,brava, ne assaggerei volentieri una forchettata, oggi però dopo 23 anni che cucini, un bacione

  • Reply
    Chiarapassion
    7 Maggio 2014 at 14:15

    Simo la tua pasta è favolosamente buona e poi servita in quella pentola è ancora più bella da vedere.

  • Reply
    Francesca Maria Battilana
    7 Maggio 2014 at 13:58

    Una signora pasta!

  • Reply
    Sabrina Rabbia
    7 Maggio 2014 at 13:32

    EH SI' NE VOGLIO PROPRIO UNA FORCHETTATA!!! ANCH'IO LI FACCIO COSI' SONO UNA BOMBA!!! BRAVISSIMA!!! CIAO SABRY

  • Reply
    eli
    7 Maggio 2014 at 11:54

    Che buona Simo!!!!
    Mi hai dato un'idea per la cena di questa sera!

  • Reply
    Valentina
    7 Maggio 2014 at 11:21

    Io lo adoro e ladomenica ci sta sempre!

  • Reply
    Annalisa B
    7 Maggio 2014 at 9:35

    Solo a vedere le foto, mi viene una gran fame!!! Mi sembra addirittura di sentirne il profumo!!!
    Certo che è un vero invito a svenire, a quest'ora!!! 😀
    Un bacio

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 21:03

      mi sento un pò una diavoletta tentarice, eheheheh
      Buonissima serata e grazie!

  • Reply
    LaRicciaInCucina
    7 Maggio 2014 at 9:23

    Mannaggia…io sono quella che dice di poter fare a meno della pasta…ma di fronte a piatti di questo tipo perdo letteralmente senno e dignità! ^_^ Una bella forchettata ci starebbe benissimo…anche ora che sono solo le 11!!!!
    Bravissima! Guarda da allora quanta acqua sotto i ponti è passata e che blogghino all'insegna di leccornie hai messo su! Complimenti, Simo 🙂
    Un bacione

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 21:03

      Grazie cara….effettivamente di acqua sotto i ponti ne è passata…
      Ti mando un abbraccio!

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    7 Maggio 2014 at 8:10

    Che buona la pasta all'amatriciana! Io a differenza tua non metto il vino, ma voglio provare anche questa variante!
    Prima di sposarmi ho messo l'aceto nelle lenticchie scambiandolo per olio! :)))
    Un bacio!

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 21:04

      anche la mia mamma non mette il vino…io non so perchè l'ho sempre messo…
      Anche tu hai combinato qualche guaio?! bene allora siamo in due, eheheh….
      bacioni

  • Reply
    Dolci a gogo
    7 Maggio 2014 at 8:02

    Questa pasta è eccezionale io vorrei prorpio mangiarla adesso ma devo astenermi ancora per un pò però è vero tesoro quante ne ho combinate anch'io appena sposata adesso fortunatamente va meglio ma i disastri non sono mai mancati!!Bacioniii,Imma

    • Reply
      pensieriepasticci
      8 Maggio 2014 at 21:05

      mannaggia alla dieta, ma anche io mi dovrei metter sotto con costanza! Per adesso ho ripreso a camminare…sperem!
      bacioni tvb Imma!

  • Reply
    Federica Simoni
    7 Maggio 2014 at 7:33

    O_O acquolina a 1000! 😛

  • Reply
    Michela Sassi
    7 Maggio 2014 at 7:20

    Wow… che fame mi fai venire!!!
    La adoro anch'io… mille versioni ma sempre buonissima!
    Complimenti Simo, la proverò molto presto!
    Un abbraccio

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.