pasticci da bere/ pasticci dolci- biscotti

E dopo cena? ….un amaro, of course!

image_pdfimage_print

Si avvicinano le feste Natalizie, amici miei…
…e con esse le grandi mangiate, aiuto!
Devo essere sincera, non sono una fans delle grandi abbuffate delle feste. E sinceramente chi mi conosce lo sa…preferisco un attimo di convivialità semplice e spartano, senza troppi cibi ricercati e calorici, l’importante è il bello e il calore dello stare insieme alle persone che ami.
Questo dovrebbe essere lo spirito, non trovate anche voi?!
Solitamente però così non è…un pò vuoi la tradizione, un pò non lo so…è che si finisce sempre per mangiare e mangiare e mangiare…
Quando Averna mi ha proposto questa sfida, di cui ora vi parlerò, immediatamente ho avuto un idea…rendere un pò diverso il solito bicchierino di amaro, corroborante e profumato, che si beve a fine pasto per terminarlo in bellezza ed aiutarci a digerire meglio.

Compagno ideale del dopocena e dei momenti di relax, Averna rappresenta un classico della tradizione liquoristica italiana e uno degli amari più conosciuti e apprezzati al mondo. 

Vellutato al palato, equilibrato in bocca, Averna viene prodotto ancora oggi seguendo la ricetta originale e segreta donata a Salvatore Averna nell’Ottocento da Frà Girolamo, frate cappuccino dell’Abbazia di Santo Spirito a Caltanisetta. 

La cura nella preparazione la ricchezza dei suoi molteplici ingredienti, conferiscono ad Averna un gusto rotondo e avvolgente e un profumo delicatamente aggrumato, in grado di trasportarci nelle calde terre di Sicilia e di evocare un mondo di insuperata bellezza. 

Un prodotto assolutamente inimitabile e dal equilibrio dolce-amaro, capace di emozionare e di far assaporare il “gusto pieno della vita”.

 
Filippo La Mantia, rinomato Chef siciliano, ha realizzato per Averna un menù di Natale in cui l’amaro diventa ingrediente delle ricette, donando con la sua carica aromatica un ulteriore tocco di Sicilianità ai piatti proposti per le feste speciali. Il risultato? Originali piatti che partono dalla tradizione per approdare verso nuovi ed intense sensazioni palatali.
 
Anche io nel mio piccolo ho pensato a qualcosa di originale in cui Amaro Averna fosse protagonista…queste sono le mie piccole idee, per rendere diverso ed originale un dopopasto delle feste!
 
 
 
 
 
 
 
Piccole gelatine di Amaro Averna e Lime
 
per circa una decina di piccole gelatine
 
Ingredienti:
60 gr zucchero semolato
150 ml acqua
la scorza di un piccolo lime bio
un cucchiaino di succo
50 ml Amaro Averna
mezzo cucchiaino di Agar Agar
 
Preparazione:
Lavare ed asciugare il lime; prelevarne la scorza (solo la parte verde) con un pelapatate e metterla in un pentolino insieme all’acqua. Portarla ad ebollizione insieme allo zucchero ed alla scorza di lime per circa 5 minuti; poi togliere la scorza ed aggiungere l’Agar Agar mescolando con una frustina in modo da amalgamare bene il tutto…attenzione ai grumi!
Unire poi al composto bollente l’Amaro Averna e il succo di lime, sempre mescolando bene.
Versare dentro a dei piccoli pirottini in silicone, o dentro a delle formine del ghiaccio sempre in silicone, come volete…basta che siano prima inumiditi.
Lasciar raffreddare a temperatura ambiente per una mezz’oretta, poi mettere in frigo a raddensare per circa 5 ore. Sformate le gelatine e portatele in tavola da servire come dopopasto, spolverizzandole con dello zucchero di canna a grossa grana.
 
 
 
 
 
 
Ma non è finita qua…ho pensato anche ad un’altra ideuzza simpatica…tempo fa avevo addocchiato queste sul blog della Ely…mi erano piaciute davvero tanto e mi ero riproposta di provare anche io a realizzarle.
Così…detto fatto….guardate cosa ha pasticciato la Simo:
 
 
 
 
 
Ginevrine o zuccherini all’Amaro Averna e menta
 
Ingredienti:
200 gr zucchero semolato
1 cucchiaio d’acqua
qualche fogliolina di menta
un cucchiaio e mezzo di Amaro Averna
 
Preparazione:
Sciogliere lo zucchero con l’acqua e l’Amaro in un pentolino insieme alle foglie di menta, mescolando ben bene per ottenere un composto assolutamente non liquido ma abbastanza morbido e pastoso.
Togliere le foglioline (che avranno sprigionato un pò del loro profumo!), e su un foglio di carta forno versate delle gocce di composto, a formare le ginevrine.
Lasciatele asciugare almeno una notte e gustatele dopo pranzo o cena…una piccola chicca digestiva che vi lascerà in bocca un piacevole gusto di Amaro Averna!
 
 
 
 
 
Che ne dite di queste ideuzze?
Non sono simpatiche ed alternative?
Se andate sulla pagina facebook di Averna potrete vedere le ricette dell Chef La Mantia ed anche le altre ricette preparate dai foodblogger inerenti a questa sfida…credo anche che sarà possibile votarle (comprese le mie!) e scegliere la ricetta migliore, ma stay tuned e tenete d’occhio la pagina ufficiale!
…io il mio piccolo contributo pasticcione l’ho dato e ne sono immensamente soddisfatta!
Voi che ne pensate?!
 
Un abbraccio e buon lunedì…piove, che tristezza, mi metterò a stirare và…
Alla prossima!

You Might Also Like

50 Comments

  • Reply
    Valentina
    28 novembre 2012 at 10:32

    Simona,che meraviglie!! hai avuto delle "piccole" grandi idee per celebrare l'amaro, bravissima!! mi ricordo le ginevrine di Ely, ti sono venute benissimo!
    un abbraccio e buona giornata,
    Vale

  • Reply
    coccinella rossa
    27 novembre 2012 at 21:55

    Ma dai…che idee geniali veramente! Mi sono innamorata di quelle gelatine, devono essere buonissime. Simo, sei un mito come sempre!!!
    ps. mi spiace ma io sono invece una fan delle abbuffate natalizie, credo perchè posso legittimamente abbuffarmi senza vergognarmi, tanto si ingozzano tutti! baci

  • Reply
    ingorda
    27 novembre 2012 at 21:45

    Bellissime queste due idee… davvero geniali.. grazie per essere passata se vuoi posso mandarti un paio di quelle patate viola…fammi sapere come…
    ciao

  • Reply
    Simona
    27 novembre 2012 at 21:29

    Sono fantastiche queste ideuzze Simo!!!! Sei sempre bravissima!!!:) un bacione

  • Reply
    Milla
    27 novembre 2012 at 18:43

    Che belle idee, la gelatina è veramente una chicca, però se dovessi scegliere opterei per lo zuccherino 🙂

  • Reply
    Ritroviamoci in Cucina
    27 novembre 2012 at 15:44

    Simo non riesco a smettere di guardare la prima foto… ha un colore meraviglioso!
    Quanto al pranzo delle feste io alla quantità preferisco decisamente la varietà: piccoli assaggi di cibi semplici e sfiziosi.
    Un bacione.

  • Reply
    Love at every bite!
    27 novembre 2012 at 14:02

    no che idea carina per un dopo cena seduti sul divano! la terrò a mente! un bisous

  • Reply
    elenuccia
    27 novembre 2012 at 12:53

    Hai ragione, non so bene perche' ma tra una chiacchiera e l'altra alla fine a Natale si finisce per mangiare sempre un sacco 🙂
    Sai che hai proprio due idee sfiziose e molto originali per rivisitare il solito bicchierino di amaro? le caramelline poi sono perfetti goloserie da partita a carte davanti al camino!!

  • Reply
    VATINEE SUVIMOL
    27 novembre 2012 at 10:07

    wow Simo.. che ricette meravigliose. Le Ginevrine mi tentano assai!!

  • Reply
    Sonia Monagheddu
    27 novembre 2012 at 8:51

    Ciao Simo entrambe le ricette sono molto interessanti ma tra le due preferisco le ginevrine, mi riempirei le tasche di questi zuccherini ^_*

  • Reply
    Maria Pia Sc
    27 novembre 2012 at 7:14

    Complimenti per la tua creatività, hai ideato due ricette belle e originali! baci e buona giornata!

  • Reply
    Aria
    26 novembre 2012 at 23:14

    l'amaro lo passo…anche se le gelatine sono uno spettacolo…quanto alle ginevrine…le ho fatte anche io qualche giorno fa con i bimbi…presto sul blog 😉

  • Reply
    Tina/Dulcis in fundo
    26 novembre 2012 at 21:15

    Simo,le piccole gelatine di lime e amaro sono le mie preferite…io mi gusto sempre l'amaro dopo mangiare,non ci so stare senza:)

  • Reply
    Lauradv
    26 novembre 2012 at 19:31

    L'Amaro averna mi garba molto e lo bevo spesso a conclusione delle cene al ristorante. Questo tuo dolce mi intriga proprio tanto, il suo sapore posso solo immaginarmelo. Beato chi ha potuto gustarlo!

  • Reply
    Ivana
    26 novembre 2012 at 18:58

    Ottime idee Simo, due ricette ottime, bravissima…… ma dove ti vengono queste idee, sei geniale, bacioni e buona settimana ^.^

  • Reply
    carmencook
    26 novembre 2012 at 18:34

    Semplicemente meravigliose!!
    Le tue idee sono sempre geniali!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

  • Reply
    Giovanna
    26 novembre 2012 at 17:54

    Io penso che sei bravissima! Pur non amando i liquori mi hai ingolosita sia con le gelatine che con le ginevrine.
    Anzi, le ginevrine, con quel tocco di menta, slurp!
    Un bacione, buona settimana

  • Reply
    Nani
    26 novembre 2012 at 17:37

    Mi piacerebbe provarle entrambi, poi ti dico eh! Ne prenderei una volentieri!

  • Reply
    Benedetta Marchi
    26 novembre 2012 at 17:34

    quelle gelatine mie cara sono troppo belle!!! 🙂
    un bacio gigante!

  • Reply
    rebecca
    26 novembre 2012 at 16:39

    che dico? dico che sei un genio , bellissime soluzioni troppo brava! mi piace sentire che arriva il Natale , mi piace tanto e per me è un balsamo dell'anima, sto meglio ti ringrazio , un abbraccio grande
    ciao Reby

  • Reply
    Zonzo Lando
    26 novembre 2012 at 16:27

    Troppo forti queste ginevrine e le foto sono un incanto! Una presentazione perfetta 🙂 Bacioni Simo!!!

  • Reply
    l'albero della carambola
    26 novembre 2012 at 16:18

    Idea super carina, da segnare per la tavola delle feste!
    Bravissima Simo!
    un abbraccio
    simo

  • Reply
    ELel
    26 novembre 2012 at 15:29

    Bellissima idea, complimenti!

  • Reply
    Serena
    26 novembre 2012 at 15:04

    Gli zuccherini somigliano un po' (nella ricetta, non nell'aspetto) alle cirelle madrigali, ma le gelatine sono bellissime!

  • Reply
    pensieriepasticci
    26 novembre 2012 at 15:02

    ahahahah Damiana, mi spiaceeee!!!!
    Purtroppo il dovere chiama, mannaggia!
    Baci amiche! Vi voglio bene

  • Reply
    Damiana
    26 novembre 2012 at 14:27

    Oh no,un'altra volta tu e le faccende domestiche!Sei una persecuzione…godevo delle gelatine e delle caramelle,quando arrivi tu e il ferro da stiro!Ed è così che mi ricordasti la montagna di bucato,che mi attende di là in soggiorno,cattiva!
    Un baciuzzo tesoro,brava per le ideuzze..vado a votarti!

  • Reply
    Valentina
    26 novembre 2012 at 13:41

    anche x me le feste sono la semplicita' di stare assieme

  • Reply
    Ely
    26 novembre 2012 at 13:32

    Sono rimasta veramente a bocca aperta! Per entrambe le tue ricette e per l'abbinamento stupendo di sapori che sei riuscita a fare! Sei meravigliosa, davvero. Mi incuriosiscono molto! 🙂 Complimenti, direi che devi essere più che orgogliosa di te!! Un abbraccio con affetto 🙂

  • Reply
    dolcipensieri
    26 novembre 2012 at 13:20

    ciao
    belle ricettine ottime e originalli per natale, e come te amo anche io il natale fatti di cibi che sanno di casa e di famiglia… che sanno di noi, insomma!!! buona giornata

  • Reply
    Chiara Setti
    26 novembre 2012 at 12:51

    me l'averna piace un sacco e queste due ricettine sono deliziose!

  • Reply
    Ros Mj
    26 novembre 2012 at 12:32

    Sono idee geniali, Simo! Gli zuccherini mi attirano…davvero tanto! Brava, come sempre! Vado a stirare anch'io (sob!). Bacio

  • Reply
    Federica Simoni
    26 novembre 2012 at 12:00

    O_O che splendide ricette hai proposto Simo!! un abbraccio!

  • Reply
    Patrizia
    26 novembre 2012 at 11:49

    Che belle idee che ci hai dato cara Simo…una meglio dell' altra e tutte e due da provare!! Un bacione cara!!

  • Reply
    giovanna
    26 novembre 2012 at 11:40

    Idee veramente carine, la prima in particolare. Bravissima.

  • Reply
    Ely Valsecchi
    26 novembre 2012 at 11:31

    La gelatina poi è spaziale!!!! E la farò per i dopo pranzi natalizi, questo è sicuro!!! Baciii

  • Reply
    Clara pasticcia
    26 novembre 2012 at 11:31

    carissiam Simo, mi unisco alle tue riflessioni sui momenti di convivialità che ci attendono per queste feste a venire… e mi unisco a tutte le amiche per i comlimenti su qieste ricette veramente speciali e molto originali. a prsto, Clara
    clarapasticcia.blogspot.it

  • Reply
    Alice C.
    26 novembre 2012 at 10:38

    Ma che idee carinissime!
    Mi chiedevo però se l'agar agar potesse essere sostituito dalla classica colla di pesce? Più che altro non so dove trovare l'agar agar (anche se forse potrei comprarlo dove lo acquistava la mia scuola per fare i terreni di coltura?)

    Alice
    operazionefrittomisto.blogspot.it

  • Reply
    e il basilico
    26 novembre 2012 at 10:34

    Simo, semplicemente fantastiche le tue idee. Buona giornata

  • Reply
    Carla
    26 novembre 2012 at 10:30

    ciao simo!

    ma che chicche che sforni !!!

    una più deliziosa dell'altra!

    proverò di sicuro :)))

    Un bacio Carla

  • Reply
    eli
    26 novembre 2012 at 10:13

    Ma sono carinissimi questi bonbon liquorosi! e anche le gelatinette!
    Per quel che riguarda le abbuffate festive hai pienamente ragione!!
    Io di solito cerco di calibrare i pranzoni e cenoni con il pasto successivo a base di tè e frutta.
    Come dici tu si potrebbe stare un po' più parchi, ma sembra che si debba mangiare solo a Natale eheheheh!

  • Reply
    soleluna
    26 novembre 2012 at 10:09

    Carissima sono 2 ricette meraviglio semplice ma di grande soddisfazione buona settimana LUISA

  • Reply
    Carmen
    26 novembre 2012 at 10:01

    Ma Simo, che idea meravigliosa!
    Ti voglio bene
    Carmen

  • Reply
    pensieriepasticci
    26 novembre 2012 at 9:48

    grazie ragazze mie!
    Lucia, anche per me è stata la prima esperienza con l'agar agar e ti dirò…è andata alla grande, sicuramente meglio di quelle con la colla di pesce…

  • Reply
    lucyinvacanzadaunavita
    26 novembre 2012 at 9:43

    brava! troppo carine queste ideuzze e molto accattivanti 🙂
    ho comprato mesi fa l'agar agar e non l'ho ancora provato… che dici, ci tento? un bacione!

  • Reply
    SQUISITO
    26 novembre 2012 at 9:35

    ma che carine quelle gelatine di amaro…ti copi subito la ricetta per natale cara!
    baico

  • Reply
    Federica
    26 novembre 2012 at 9:34

    Sono in perfetta linea con te per quanto riguarda il Natale. Il bello dovrebbe essere proprio lo stare insieme e ritrovare gli affetti che magari non si ha modo di vedere in altri periodi dell’anno ma ormai sembra ruoti tutto solo attorno al consumismo, abbuffate a più non posso e poi ci si sente male! Guarda guarda che ricettine sfiziose che ti sei inventa con l’amaro 🙂 Geniale Simo, sei davvero geniale ^_^ Un bacione, buona settimana

  • Reply
    Dolci a gogo
    26 novembre 2012 at 9:31

    Mi piace l'amaro averna tesoro e tu hai tirato fuori due ricette davvero deliziose…entrano di diritto tra le ricette da peovare per questo Natale e tesoro a breve la ricetta per il tuo contest!!Bacioni,Imma

  • Reply
    Claudia
    26 novembre 2012 at 9:29

    Ahhhh questa Riccardo le divorerebbe!! Son particolari.. originali! baci e buon lunedì 🙂

  • Reply
    Kittys Kitchen
    26 novembre 2012 at 9:23

    si si, due idee fantastiche! Voglio provare a farle con l'amaro che adora il mio ragazzo.
    Sembrano Bocconcini deliziosi… E sicuramente lo sono.

  • Reply
    Ely Mazzini
    26 novembre 2012 at 9:07

    Geniali queste ricette, davvero brava!!! Non so quale scegliere tra le due!! Ok ho deciso… tutte e due!!
    Buona settimana:))

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.