Go Back
tartellette di frolla all'olio con crema di robiola e frutta fresca

Tartellette di frolla all'olio con crema di robiola e frutta fresca

Simona Milani
Le tartellette di frolla all’olio con crema di robiola e frutta fresca sono dei dolcetti golosi ma leggeri, profumati e belli da presentare
Preparazione 15 min
Cottura 20 min
riposo frolla in frigo 30 min
Tempo totale 1 h 5 min
Portata brunch, Dessert, dolce, merenda, picnic
Cucina a base di frutta e verdura, dolce, facile, Italiana
Porzioni 6 tartellette medie

Equipment

  • forno

Ingredienti
  

Per la frolla

  • 350 g farina tipo 1
  • 2 uova
  • 100 g zucchero di canna fine
  • 75 g olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino lievito per dolci
  • 1 pizzico vaniglia bourbon in polvere
  • q.b scorza grattugiata limone non trattato

Per la crema

  • 250 g robiola di mucca freschissima e cremosa
  • 1 pizzico vaniglia bourbon in polvere
  • 2 cucchiai marsala
  • 2 cucchiai zucchero a velo

Per la decorazione

  • q.b frutta fresca a volontà : per me mirtilli e albicocche
  • q.b foglioline di menta fresca

Istruzioni
 

  • Per prima cosa preparare la frolla; nell'impastatrice col gancio a foglia (ma si può fare tranquillamente a mano partendo da una ciotola) rompere le uova, aggiungere lo zucchero, l’olio di semi di girasole, la scorza del limone grattugiata ed il lievito.
    Amalgamare il tutto impastando per qualche minuto, poi aggiungere la farina insieme alla vaniglia poco per volta. Quando l’impasto sarà diventato più consistente e malleabile, trasferirlo sul tavolo e lavorarlo poco poco con le mani, aggiungendo se serve ancora un pizzico di farina.
  • Una volta raggiunta la consistenza elastica e non più appiccicosa, farne un panetto, avvolgerlo nella pellicola alimentare e porre in frigo per circa una mezz'oretta.
    Intanto preparare la crema di robiola amalgamando in una ciotola il formaggio con lo zucchero a velo, la vaniglia ed il marsala; una volta pronta, mettere in frigo a riposare.
  • Una volta trascorso il tempo di riposo, riprendere la frolla, stenderla nello spessore di 1 cm scarso circa e foderare degli stampi da tartelletta precedentemente unti e spolverizzati di farina.
    Punzecchiare bene il fondo della frolla negli stampi coi rebbi di una forchetta.
    Cuocere in bianco le tartellette per circa 15-20 minuti (ovvero cuocere i gusci di pasta frolla e andarli a farcire in un secondo tempo, a freddo) utilizzando dei pesini appositi o fagioli secchi, mettendo fra la frolla ed i fagioli un velo di carta forno; le tartellette devono dorarsi appena.
  • Una volta trascorso il tempo di cottura, lasciare raffreddare completamente i gusci di frolla ben cotti, poi eliminare i fagioli, la carta forno e sformarli, mettendoli su una gratella per far uscire qualsiasi traccia di umidità al loro interno.
    Mettere la crema di robiola in una sac a poche con la bocchetta tonda e farcire l'interno delle tartellette a piccoli ciuffi; decorare con frutta fresca a piacere, ben lavata ed asciugata.
    Io ho usato mirtilli freschi, albicocche a fettine e qualche fogliolina di menta.
    Servire immediatamente.

Note

Ho seguito per la frolla, la ricetta base di Benedetta Rossi del sito "Fatto in casa da Benedetta"
Potrete preparare in anticipo le tartellette di frolla (anche qualche giorno prima e conservarle in una scatola ermetica ben chiusa al riparo dall'umidità) ma l'importante è farcirle  e decorarle al momento di servire.
Con queste dosi a me sono venute sei tartellette di media misura (7-8 cm di diametro circa), con stampini più piccini potrebbero anche venirne 8, o 4 se più grandi.
Keyword crema, frolla all'olio, frutta fresca, robiola, tartellette