Go Back
seppioline in zimino ricetta ligure

Seppioline in zimino ricetta tradizionale

Simona Milani
Le seppioline in zimino sono preparate ispirandoci ad una tradizionale ricetta ligure-toscana, con biete e sugo di pomodoro, perfette per farci la scarpetta!
Preparazione 20 min
Cottura 4 h
Portata Portata principale, secondo piatto
Cucina a base di pesce, facile, lenta cottura
Porzioni 3 porzioni

Equipment

  • pentola multifunzione - funzione slow cooker

Ingredienti
  

  • 700 g seppioline fresche o surgelate
  • 400 g erbette o spinaci freschi già lavati e mondati
  • 350 g passata di pomodoro
  • 40 g vino bianco secco
  • 2 carote
  • 2 rametti maggiorana fresca
  • 1 gambo di sedano
  • 1 spicchio aglio
  • 1 cipolla bianca
  • q.b olio extravergine d'oliva
  • q.b sale e pepe nero

Istruzioni
 

  • Tritare finemente al coltello la cipolla, il sedano e le carote.
    Tagliare a pezzetti le foglie di erbette o spinaci, sciacquare sotto l'acqua corrente le seppioline e poi asciugarle un poco con carta cucina.
  • Nella slow cooker mettere un goccio d'olio e lo spicchio d'aglio; accenderla ed impostare la funzione rosolatura.
    Rosolare lo spicchio per alcuni minuti e appena si dora, eliminarlo; unire il trito per il soffritto e continuare a rosolare per circa 8 minuti.
  • Unire le foglie di erbette o spinaci, facendole appassire (sempre con la funzione rosolatura) per circa 5 minuti; aggiungere poi le seppie e sfumare col vino bianco, sempre con la funzione rosolatura attiva.
    Una volta che il vino sarà evaporato, unire la passata di pomodoro e mescolare bene il tutto; aggiustare di sale e pepe a piacere, aggiungere le foglioline di maggiorana e a questo punto inserire la funzione slow cooker.
    La multicooker good to go ha la possibilità di utilizzare due funzioni, una di cottura più lunga e meno potente, e un'altra leggermente più potente ma più corta: io ho preferito questa, di quattro ore.
  • Ogni ora circa, ho aperto un po' il coperchio per mescolare il tutto, poi richiuso e lasciato di nuovo cuocere tranquillamente; qualora il sughetto dovesse asciugarsi troppo, unire un goccio di acqua (non deve rimanere però liquido, ma cremoso e ben amalgamato con le verdure e il pesce).
  • Trascorso il tempo di cottura (ci possono volere anche tre ore e mezza, tenete d'occhio!) spegnere la pentola multicooker, servire in tavola accompagnando con abbondante pane a fette per fare la scarpetta!

Note

E' possibile anche cuocere le seppioline in una casseruola normale dal fondo spesso (la ghisa sarebbe perfetta!). Seguire tutti gli step come sopra indicato, cuocere col coperchio chiuso per circa un'oretta a fiamma bassa, sempre mescolando ogni tanto e controllando che il tutto non si asciughi troppo.
Servire caldissime; se avanzano, conservare in frigo per un paio di giorni massimo e riscaldare al momento di servire. E' possibile anche usare seppie grandi, facendole a striscioline larghe un dito.
Keyword ricetta della tradizione, seppioline, zimino