Go Back
dolcve di Sant'Antonio da Padova

Dolce di Sant' Antonio da Padova

Simona Milani
Il dolce di Sant'Antonio da Padova è sublime e delicato; la base è un guscio di sfoglia che contiene un delizioso e soffice ripieno profumato.
Preparazione 20 min
Cottura 35 min
Tempo totale 55 min
Portata brunch, Dessert, dolce
Cucina dolce, tradizionale
Porzioni 6 persone

Equipment

  • forno
  • planetaria

Ingredienti
  

  • 1 rotolo pasta sfoglia rettangolare
  • 3 uova grandi
  • 170 g zucchero
  • 150 g farina 00
  • 50 g fecola di patate
  • 120 g burro
  • 50 g uvetta sultanina
  • 50 g mandorle pelate
  • 40 g canditi all'arancia-cedro
  • 3 cucchiai marmellata di albicocche
  • 1 pizzico vaniglia bourbon in polvere

Istruzioni
 

  • Nella planetaria con la frusta per montare, versare le uova con lo zucchero e la vaniglia bourbon; iniziare a montare ottenendo un composto gonfio e spumosissimo ( è possibile anche utilizzare le fruste elettriche). Tagliare il burro a tocchetti e scioglierlo nel microonde o a bagnomaria.
  • Tritare metà delle mandorle e frantumarne la rimanente parte lasciandole a pezzetti abbastanza grossolani. Setacciare la farina con la fecola.
  • Srotolare la pasta sfoglia ed adagiarla insieme alla sua carta antiaderente dentro ad uno stampo con cerniera del diametro di 20 cm, facendolo aderire ma lasciando i bordi ripiegati per bene verso l'esterno. Spalmare il fondo con la confettura di albicocche, spolverizzare con la farina di mandorle, poi adagiarci le mandorle a tocchetti, i canditi e le uvette.
  • Versare il burro fuso tiepido nel composto gonfio di uova e zucchero, amalgamandolo delicatamente; unire al tutto la farina e la fecola setacciate insieme, sempre con una spatola mescolando dall'alto verso il basso, facendo molta attenzione a non smontare l'impasto ottenuto.
  • Rovesciare il composto nel guscio di sfoglia, e ripiegarne il lembi con delicatezza, perchè non affondino, sull’impasto. Infornare a 180 gradi per 30-35 minuti con forno statico e, una volta cotto, lasciare nel forno spento con sportello chiuso per 5 minuti. Lasciar raffreddare molto bene prima di sformarlo e servirlo.

Note

Ringrazio Francesca Vassallo per la sua ricetta, che in alcuni dosaggi ho leggermente modificato.
Il dolce si conserva per diversi giorni in un contenitore ermetico ben chiuso, in luogo fresco ma non umido.
Keyword dolce di Sant'Antonio da Padova