Insalata belga, con arance, noci e olive nere

E la simil-dieta continua…fra sgarri, pentimenti e quant’altro.
Si, lo so…non sono costante, lo ammetto. Ma sono una persona che si destabilizza facilmente…anche uno stress o un pensiero, mi portano a distogliere l’attenzione dall’obiettivo. Aggiungiamoci poi una bella e buona dose di pigrizia, che non guasta…ecco, insomma il quadro è presto fatto!
Però dai, l’importante è non essere di nuovo aumentata…dopo quel quasi chilo scarso perso all’inizio, ora sono assolutamente e costantemente stabile. Non so dire se questo sia un segno buono o cattivo, comunque cerchiamo di non sviare la direzione presa…


Monica, una amica blogger pasticciona come me, mi ha anche gentilmente passato la dieta che sta facendo con ottimi risultati: la dieta punti. Prima l’ho sbirciata, poi l’ho letta, poi…un attimo accantonata…no, in questi giorni non ce la faccio a concentrarmi su una cosa così! Conti, conteggi, tabella alla mano…no, la Simo è troppo pasticciona, al momento la sua mente vaga fra mille cose e la concentrazione per una cosa così macchinosa non c’è.
Valida, nè, non c’è dubbio…ma da prendere in considerazione più avanti….adesso proprio non ce la fò.

IMG_3612-1
Così, tanto per non ingollare altro, mi faccio qualche bella insalata…leggera, saziante e colorata.
Le insalate tristi, no quelle non riesco più a sopportarle! Forse ne ho mangiate troppe da ragazza, chi lo sa…mia mamma non è mai stata di molta fantasia, le sue versioni erano sempre monosapore e monocolore, condite sempre allo stesso modo.
A me invece piace variare, piace vedere nel piatto colore, mi piace pensare a qualcosa di gustoso e di invitante: credo che un bel piatto si gusti prima con gli occhi che col palato, e quindi perchè non osare in qualche abbinamento un pò diverso dal solito?
Certo, so che questo non è di sicuro una novità, devo dire però che io non l’avevo mai sperimentato e mi è piaciuto un sacco. Se siete in ristrettezza alimentare come me, la potete condire con una semplice vinaigrette di olio, limone, sale e pepe…se invece vi va di osare un pò di più, potrete sostituire il limone con qualche goccia di balsamico…oppure se davvero vi va di lanciarvi alla stragrande, vi lascio anche la ricetta di un condimento un pò particolare!

IMG_3603-1

Sulla mia tavola ciotole, posate e tovaglioli Wald Domus Vivendi

Insalata belga con arance, noci e olive nere
Piatto leggero ma ricco di sapore e colore
Write a review
Print
Ingredienti
  1. per 4 ciotoline del diametro di 10 cm circa
  2. 2/3 cespi di insalata belga
  3. una ventina di olive nere snocciolate
  4. 2 arance
  5. una manciata di gherigli di noce
Per la vinaigrette
  1. 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  2. un pizzico di mostarda in polvere
  3. sale fino un pizzico
  4. pepe nero, un pizzico macinato al momento
  5. una bella spruzzata di succo di limone
  6. un cucchiaino colmo di miele
Preparazione
  1. Per prima cosa preparare la vinaigrette: versare in una ciotolina l'olio, unirvi tutti gli altri ingredienti ed amalgamarli molto bene fra loro, creando un'emulsione.
  2. Mondare e lavare ben bene l'insalata, asciugarla o passarla allo strizza-insalate in modo da togliere l'acqua in eccesso.
  3. Versarla in quattro ciotole monoporzione, o se preferite in una sola grande (io comunque amo le porzioni singole da portare in tavola!)
  4. Pelare al vivo le arance, dividerle in spicchi e pelare a vivo anche quelli, togliendo la pellicina che li ricopre e gli eventuali semi.
  5. Distribuire in ogni ciotola le olive, le noci spezzettate grossolanamente (lasciando solo qualche gheriglio intero per decorare la superficie) e gli spicchi di arancia.
  6. Servire con la vinaigrette a parte, di cui ognuno poi potrà servirsi per condire la sua ciotolina.
Notes
  1. Questa insalata di base, può anche essere arricchita con dadini di prosciutto cotto (o di salume in genere), oppure con gamberetti lessati o ancora con piccoli cubetti di mozzarella, per ottenere un piatto ulteriormente ricco e colorato. Buon appetito!
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/
 

IMG_3609-1

 E così la Simo anche per oggi vi saluta, rimettendosi in pista per fare un pò di fisioterapia casalinga…sarà stata la neve o chi lo sa, beh…son tutta mezza dolorante, ohiohi!
Alla prossima, un abbraccio

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C




Torta ai kumquat

Buongiorno a tutti e buon martedì!

Il tempo fa un pò le bizze…un giorno ci illude col bel sole e il suo tepore, un altro ecco che ritorna il grigio, il freddo e l’umido, che ci fanno ricadere a picco nell’inverno con le sue spire. Uffa, anche il mio umore a questo punto diventa così, un pò instabile come questo tempo, ecco…la voglia è di fare meno di zero, anche se poi al lato pratico non è così, anzi! Ultimamente sono così presa da mille cose che a volte non me ne rendo conto ed è già sera; vorrei giornate di quarantotto ore, ma vorrei anche la forza di affrontarle, of course! Vabbè, soprassediamo…

Quest’oggi vi voglio proporre un dolce che è esclusivamente dedicato a chi ama gli agrumi, in maniera piena e totale.

Si, perchè questa torta è un concentrato di agrume all’ennesima potenza: il kumquat.

IMG_3595-1

Ogni volta che li trovo al banco del super o al mercato, non riesco a non comperarli…esercitano su di me un fascino incredibile, un pò come il canto della Sirena per Ulisse, eheheh! Li ho impiegati anche nel passato in vari modi, primo fra tutti in questo liquorino che riscuote sempre un grande successo….

Stavolta mi era venuta voglia di provarli in un dolce, ma non avevo neppure la più pallida idea di come fare. Il Kumquat è comunque un piccolo agrume ma dal gusto particolare, intenso ed anche un pò forte, oserei dire, non tutti lo gradiscono, ma tant’è che ormai li avevo presi e quindi dovevo e volevo farne qualcosa! Spulciando però in rete qua e là, mi sono accorta che di ricettine ce ne sono parecchie e tutte abbastanza fattibili e golose…una fra tutte mi ha colpito in maniera particolare, ed ho così deciso che sarebbe stata lei la mia fonte di ispirazione! (Grazie Simona!)

Ovviamente apportando qualche piccola modifica, ecco cosa ne è venuto fuori…una torta morbida, profumata ed agrumata all’ennesima potenza, perfetta da gustare con un buon tè o una tisana per merenda.

 

IMG_3685-1

Porcellane Wald Domus Vivendi

 

A noi è piaciuta un sacco…e voi…?! La volete provare?

Torta ai Kumquat ( o Mandarini Cinesi)
Profumatissima, agrumata e perfetta per una merenda!
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 200 g di Kumquat (se la preferite meno intensa, fate anche 150 g)
  2. 200 g farina per dolci per me Molino Rossetto
  3. 150 g di semola di grano duro rimacinata sempre Molino Rossetto
  4. 140 g zucchero di canna, per me Demerara Waves of Sugar
  5. 2 dl latte di riso
  6. 80 ml olio di riso
  7. 2 uova grandi
  8. 2 cucchiaini di lievito per dolci, per me sempre Molino Rossetto
  9. un pizzico di sale
  10. un pizzico di vaniglia bourbon in polvere
  11. Zucchero a velo per decorare la superficie
Preparazione
  1. Per prima cosa lavare ben bene i Kumquat, punzecchiarli in più punti con uno stuzzicadenti, metterli in un pentolino con dell'acqua bollente e farli sobbollire per 6/7 minuti.
  2. Scolarli e farli raffreddare.
  3. Tagliarli a metà, togliere tutti i semi, metterli in un frullatore e tritarli in modo da ridurli in purea.
  4. Accendere il forno e portarlo a 180°.
  5. Imburrare una tortiera (per me questa a cuore di Guardini) ed infarinarla leggermente.
  6. Unire ed amalgamare tutti gli ingredienti liquidi in una ciotola: le uova leggermente sbattute col pizzico di sale, l'olio, il latte e la vaniglia bourbon; unire poi le farine setacciate col lievito e in ultimo la purea di kumquat. Sbattere il tutto con una frusta a mano o con quella elettrica, in modo da ottenere un composto morbido ed omogeneo, che successivamente andrà versato nella tortiera.
  7. Infornare e cuocere per circa 35-40 minuti circa, effettuare la prova stecchino per verificarne la cottura; attenzione che rimane comunque una torta piuttosto umida, anche se morbida.
  8. Lasciar raffreddare su una gratella, spolverizzare di zucchero a velo e servire.
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/
 

IMG_3676-1

Stampo a cuore Guardini

 

 IMG_3692-1

 

Ora vi lascio, mandandovi un grande abbraccio, ed aspettandovi sempre qui, nella mia casina nuova, con una bella tazza di caffè fumante, il bollitore del tè acceso ed un dolcetto in forno…vi aspetto, nè?! Mi raccomando…

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C




Bocconcini di crudo, fichi e cremoso di capra

Buongiorno e buon venerdì amici e amiche!

Come state, tutto ok?! Pian piano continuo a prendere sempre più la mano col nuovo blog, e devo dire che mi piace parecchio! A parte le prime difficoltà iniziali, ora va mooolto, ma mooolto meglio! Per alcune cosucce siamo ancora in fase di rodaggio, ma vi prometto che pian pianino la Simo ce la farà…

Oggi che è l’ultimo giorno della settimana lavorativa, ed io sono presa da mille incombenze, vi voglio lasciare un post espresso: una simpatica idea per un finger food veloce ed immediato…magari da realizzare nel fine settimana, perchè no?

IMG_3363-1

 

Beh, sicuramente vi sarà capitato di avere amici, un famigliare o qualcuno che vi viene a trovare senza preavviso, così all’ultimo momento…di dover improvvisare magari un caffè, una merenda, e, se siete intorno all’ora di pranzo o cena, anche un piccolo aperitivo… alzi la mano a chi non è mai successo: a me si!

Beh, questa ideuzza che ho visto tempo fa in una trasmissione della mitica Nigella, vi assicuro farà al caso vostro ( e nostro!). Io l’ho provata e, credetemi, ci siamo leccati letteralmente i baffi; per realizzarla ci vuole meno di cinque minuti, quindi mentre vostro marito prepara un veloce aperitivo, voi in quattro e quattr’otto…voilà! Ecco che porterete in tavola uno sfizioso e simpatico appetizer.Quasi mi vergognavo a proporvela, ma poi mi son detta…perchè dovrei? A noi è piaciuta tantissimo!

E poi bastano solo tre ingredienti! Non ci credete?! Io ho utilizzato il freschissimo Delicapra di Camoscio d’Oro ricco di sapore.

 

collage camoscio

 

Se poi come me volete servirlo in questi cucchiai davvero bellissimi ( i miei sono di Wald, linea Happy hour) farete assolutamente un figurone!

 

bocconcini di crudo, fichi e cremoso di capra
idea semplice e veloce per un appetizer simpatico e sfizioso!
Write a review
Print
Ingredients
  1. Ingredienti per 4 cucchiai - 4 bocconcini
  2. 4 fette di prosciutto crudo, il mio era Serrano
  3. 1 confezione di Delicapra spalmabile Camoscio d'Oro
  4. 4 piccoli fichi secchi
Preparazione
  1. Stendere su un piano di lavoro o un tagliere le fette di prosciutto, riempirle con un cucchiaio abbondante di formaggio spalmabile Delicapra e all'interno appoggiarci un fico secco ( se il fico fosse troppo grande, tagliarlo a metà).
  2. Richiudere le fette come a formare un fagottino o pacchettino, come volete...adagiatelo su un cucchiaio da finger food oppure poggiatelo su una foglia di insalata, su un crostino di pane, insomma, fate voi, secondo la fantasia e secondo quello che il vostro frigo vi offre al momento...
  3. Portate in tavola insieme ad un aperitivo fresco, uno spritz oppure un bel bicchiere di vinello bianco frizzante...ecco che in un secondo avrete colpito i vostri ospiti improvvisi!
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/
 

Visto?! Che ne dite?!!

Semplice vero?! Ma di una golosità unica…

..provate e fatemi sapere!

Ora scappo, come vi dicevo sono di corsissima…buon fine settimana a tutti, vi abbraccio. A presto!

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C