Gelatina all’uva rosata e cannella

Buongiorno amici ed amiche, rieccomi qua, come vi dicevo nello scorso post a riprendere con piacere le fila del mio blog…
…quest’oggi vi mostrerò una gelatina assolutamente fantastica, preparata per la rivista Taste & More (che è uscita da un po’, ma che, mea culpa, non ho potuto mostrarvi prima d’ora, ma che dovete sfogliare asoslutamente, eh?!) e che ha rallegrato le colazioni e le merende di casa mia fino ahimè, alla sua fine.
Sapete ormai tutti quanto io ami conservare, stipare, pasticciare!
Amo mettere sottovetro i colori e i sapori di stagione, amo rallegrare la mia tavola con prodotti genuini e fatti in casa, amo pensare di proporre ai miei cari cose buone e semplici, fatte da me in maniera genuina e tradizionale.
Forse sono un po’ una donna d’altri tempi, chi lo sa…
Certo che vedere nella dispensa questi bei vasetti ordinati, colorati, pieni di cose buone e pensare che si, li ho fatti proprio io con le mie mani, beh…mi riempie di soddisfazione.
Dopo aver fatto la ruota come il pavone, sorry…ritorno coi piedi per terra, o meglio, con le mani in pasta: quale miglior abbinamento per una gelatina così speciale se non dei biscottini golosi e profumati da intingere nel preziosissimo vasetto, per far l’en plein di golosità?!
Detto fatto…

 

 

Print Recipe
Gelatina all'uva rosata e cannella
Una gelatina deliziosa e profumatissima, perfetta per merenda e colazione!
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 15-20 minuti
Porzioni
vasetti
Ingredienti
Ingredienti per la gelatina
Ingredienti per la frolla
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 15-20 minuti
Porzioni
vasetti
Ingredienti
Ingredienti per la gelatina
Ingredienti per la frolla
Istruzioni
  1. Sterilizzate in abbondante acqua bollente due vasetti della capacità di circa 200-220 ml, poi adagiateli su un panno pulito ad asciugare.
  2. In una capace casseruola antiaderente, mettete gli acini d’uva ben mondati e lavati; unite l’acqua e portate ad ebollizione. A fiamma vivace, cuocete per circa una decina di minuti, mescolando in continuazione per ammorbidire i chicchi, poi spegnete e lasciate intiepidire. Filtrate con un colino a maglie fitte e schiacciate bene la polpa d’uva con un cucchiaio per ottenere più succo possibile, che metterete da parte in una piccola brocca (mentre potrete buttare lo scarto di polpa e semini, che non servirà più).
  3. Versate 400 ml di questo succo in un’altra casseruola sempre antiaderente o in ghisa smaltata, unite lo zucchero addizionato al fruttapec, il succo spremuto di mezzo limone e la stecca di cannella spezzettata; accendete il fuoco e portate nuovamente ad ebollizione. Cuocete la gelatina per circa 3-5 minuti: per vedere se è pronta, fatene scendere qualche goccia su un piattino che avrete tenuto in freezer per alcuni minuti: se si raddensa è pronta, altrimenti servirà aumentare la cottura un attimino in più.
  4. Spegnete quindi la fiamma, estraete le stecche di cannella ed invasate nei barattoli sterilizzati; chiudeteli ben bene e capovolgeteli per effettuare il sottovuoto, lasciandoli in questa posizione fino a completo raffreddamento.
  5. Nel frattempo preparate la frolla mettendo nella planetaria (ma potete anche impastare a mano) la farina, lo zucchero, le spezie ed il burro a tocchetti; amalgamate ottenendo un composto sbricioloso a cui aggiungerete l’uovo leggermente sbattuto. Continuate ad impastare, formando una palla di frolla, poi avvolgetela in pellicola alimentare e mettetela in frigo a riposare per circa un’oretta.
  6. Trascorso questo tempo, accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180°; stendete poi la frolla su un piano di lavoro leggermente infarinato, ottenendo una sfoglia dello spessore di circa un cm e mezzo.
  7. Con uno stampino ritagliate tanti cucchiaini, disponeteli su una teglia ricoperta di carta forno e cuoceteli per circa un quarto d’ora, o comunque finché non diventeranno belli dorati. Estraete la teglia e lasciate raffreddare completamente, prima di servire in tavola la gelatina con i cucchiaini per il vostro tea time.
Condividi questa Ricetta
 

 

 

 

Che ne dite, non sono carinissimi anche da vedere?
Vi assicuro che, infilati nel prezioso contenuto del vasetto e poi sgranocchiati beatamente, sono semplicemente irresistibili, da dipendenza!
Qualora vogliate rendere i vostri biscottini più neutri (magari preferite una frolla normale e non speziata!) basterà omettere il mezzo cucchiaino di miscela alle spezie per dolci, oppure dare una bella grattugiata di scorza di limone nell’impasto per renderlo profumato in maniera discreta: largo come sempre alla fantasia!

Io vi lascio alla rivista Taste & More, qui sotto potrete tranquillamente sfogliarla ed ammirare tutte le bontà proposte dal nostro team 😉
…scommetto che ve ne innamorerete!
Buona lettura e buona giornata!

 

 

 

 

 

 

 




Tartellette integrali con piselli, crema di formaggio e speck croccante

Eccomi qua a salutarvi, ad augurarvi un sereno fine settimana, e a mostrarvi quanto è bello il nuovissimo Taste & More da ieri online…
…un numero dove il verde della primavera è predominante e prorompente; piselli, fave, taccole e fagiolini, le delizie di questa bellissima stagione sono l’argomento principe delle sue pagine, con ricette e preziosissime informazioni nutrizionali; anche io ho contribuito con una ricettina ad hoc, delle tartellette croccanti, realizzate con farina integrale e farcite con crema di formaggio, piselli e speck croccante.
Parleremo anche di calzoni, ripieni di ogni ben di Dio, con foto che fanno venire un’acquolina incredibile; poi creme e dip squisiti da spalmare su pane e crostoni, panne cotte buone ma anche belle e scenografiche da vedere (che soddisfano occhi e palato), poi il racconto e la ricetta della nostra dolcissima Elisa…
…il top però è raggiunto dallo speciale sulla Sicilia, con ricette e luoghi da incanto che vogliamo mostrarvi nel loro splendore.
Insomma, un numero meraviglioso come sempre, che potrete sfogliare alla fine di questo post.

 

 

Io adoro i piselli…purtroppo non devo esagerare con la mia colite, ma ogni tanto me li concedo, perchè li trovo squisiti in qualsiasi tipo di preparazione: primi piatti, secondi, torte salate, sformati, zuppe o vellutate…
Cliccando qui potrete vedere tutte le mie ricettine a base di questo legume meraviglioso!

Non mi dilungo oltre, passo a lasciarvi la ricetta che comunque potrete trovare anche sul magazine on line 😉
Grazie a tutte le amiche della redazione, per l’ottimo lavoro svolto insieme anche questa volta!

 

 

 

Print Recipe
Tartellette integrali con piselli, crema di formaggio e speck croccante
delle tartellette croccanti e sfiziose, farcite con una deliziosa crema al formaggio, pisellini e speck, perfette per un brunch, un picnic o un aperitivo in compagnia
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 10-15 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Per le tartellette
Per il ripieno
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 10-15 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Per le tartellette
Per il ripieno
Istruzioni
  1. Per prima cosa realizzate la briseè per le tartellette, versando in una capiente ciotola la farina integrale, il sale e poi aggiungendo l’acqua emulsionata con l’olio. Impastate vigorosamente ottenendo un composto ben sodo ed elastico; avvolgetelo in pellicola alimentare e mettetelo in frigo per una decina di minuti.
  2. Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180°. Sbollentate per alcuni minuti i piselli in abbondante acqua, poi scolateli e metteteli da parte a raffreddare.
  3. In una terrina sbattete l’uovo col sale e il parmigiano, aggiungete il caprino ed amalgamate bene il tutto con una frusta, ottenendo un composto morbido e fluido; unite in ultimo le foglie di basilico tritate.
  4. Riprendete l’impasto e stendetelo sottilmente su un piano infarinato con l’aiuto di un mattarello; oliate leggermente sei stampini da tartelletta, poi rivestiteli con la sfoglia ottenuta, sagomando bene i bordi e punzecchiando l’interno di ogni guscio con i rebbi di una forchetta.
  5. Riempite ogni tartelletta con il composto cremoso, aggiungete i piselli e terminate al centro con i dadini di speck; infornate per 20-25 minuti circa: si devono dorare bene in superficie e il guscio briseè deve diventare bello croccante. Lasciate intiepidire prima di sformare, poi servite.
Recipe Notes

Con queste dosi ho ottenuto 6 tartellette del diametro di 8 cm circa.
Se avanzano, conservatele in frigorifero per un paio di giorni al massimo, ben chiuse in una scatola ermetica e riscaldatele leggermente prima di portarle in tavola.

 

Condividi questa Ricetta
 

 

 

 

 

 

 

 

Un abbraccio a tutti, buona lettura e buon fine settimana…
…a presto, un abbraccio




Tortino al caffè e cannella dal cuore morbido di mou

Eccomi ritornata al volo, ma solo al volo, eh?!, per lasciarvi una chicca dolce…
….come è andato il pranzo? E il pic nic di Pasquetta?
…si, si lo so che state smaltendo ancora i dolci di Pasqua, colombe e quant’altro, magari avete una montagna di cioccolato delle uova che non sapete come utilizzare, ma sapete bene che la Simo è un po’ anticonformista, va sempre un po’ nella direzione inversa di quella comune in questo senso, le feste le stanno sempre un po’ strette, e…insomma senza troppe spiegazioni, vi propone questa delizia qui!
Un dolcetto che potrete fare così, in velocità, quando vi va di concedervi una coccola golosa, quando avete davvero pochissimo tempo per preparare qualcosa, quando arriva qualcuno all’improvviso, insomma un dolcetto di poche pretese ma tanto, tanto buono!
Un tortino profumato al caffè e cannella, di quelli dal cuore morbido e scioglievolissimo, in questo caso a base di caramella mou…mmmmm…
Insieme al mio, ne potrete trovare degli altri, sia dolci che salati sull’ultimo numero di Taste& More, numero che se non avete ancora avuto modo di sfogliare, vi lascio in fondo alla pagina, così in questi giorni di feste potrete farlo in libertà!

 

 

Print Recipe
Tortino al caffè e cannella dal cuore morbido di mou
dei tortini profumati e leggermente speziati dal cuore morbido caldo e scioglievole, assolutamente squisiti e golosi!
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 12 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 12 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa pre-riscaldate il forno, e portatelo ad una temperatura di 180°. In una ciotola mescolate la farina col lievito e la cannella, poi aggiungete lo zucchero e le uova leggermente sbattute.
  2. Fondete il burro a bagnomaria o nel microonde ed aggiungetelo al composto, mescolando con una frusta; in ultimo aggiungete il caffe, sempre amalgamando ben bene il tutto.
  3. Imburrate 4 stampini da tortino in alluminio (vanno bene anche quelli usa e getta) ed infarinateli, poi versateci il composto riempiendolo per circa tre quarti; adagiate al centro la caramella mou, poi coprite con un altro pochino di composto.
  4. Infornate e cuocete i tortini per 10-12 minuti, la superficie si deve dorare appena; sformateli immediatamente e serviteli su un piattino da portata spolverizzandoli con un pizzico di cannella in polvere. A piacere potrete anche servirli direttamente nello stampino di cottura.
Condividi questa Ricetta
 

 

 

Potete servirlo direttamente negli stampini come ho fatto io, ma anche capovolgerli…il cuore morbido e filante di mou si vedrà in tutta la sua golosità e quando vi immergerete il cucchiaino, mmmmm….
…non si può descrivere, è un’emozione solo da provare, ahahahah 😉

 

 

 

Qui l’ultimo numero sfogliabile di Taste & More…oltre al mio tortino, come vi dicevo, tante altre idee primaverili e golose, non perdetevele e non lasciatevele scappare, mi raccomando, eh?!
…a presto!

 

 

 

 

 

 

 




E’ uscito il nuovo Taste & More!

Corro velocemente a salutarvi, per darvi una bella notizia, e cioè che è uscito il nuovo numero di Taste & More, numero di primavera, dove potrete trovare come sempre tante belle idee ed anche una mia ricettina!

Nel sommario di questo mese vi presentiamo tante ricette con i carciofi, corredate da una bella introduzione curata dalla nostra nutrizionista Luisa; poi ricettine con la pasta lunga e con le lenticchie…dolci del ricordo e della tradizione di famiglia, insieme a tante belle idee di lievitati pasquali…e ancora tortini morbidi e sfiziosi, sia dolci che salati…idee per una passeggiata nel verde, qualche dritta su come fotografare il cibo, la ricetta magica della nostra dolcissima Elisa….insomma non perdetevelo, vi aspettiamo!

Qui sotto lo potete sfogliare all’istante…

 

 

 

 

Mi raccomando, vi aspettiamo!
Buonissima giornata




Cake allo yogurt di soia con mandorle e mele, senza uova, ricetta vegana

Buon inizio settimana a tutti amici ed amiche…
Anche questa volta, il nuovo numero di Taste & More è stato un successo!
Tante belle ricette confortanti, profumate, per tutti i gusti direi…
Già qui vi avevo mostrato una delle mie ricette, questa profumatissima e buona tisana dalle proprietà digestive…oggi invece, visto che è lunedì e, come si sa, riprendere i ritmi dopo il week end non mai è facile, la Simo vuole offrirvi un dolcetto leggero e tanto goloso, un morbidissimo cake vegano allo yogurt di soia e mela, senza uova e perfetto per chi vuole avvicinarsi alla scoperta dei dolci “senza”.
Su Taste & More, poi, ne potrete vedere degli altri…le intolleranze sono sempre in aumento, la voglia di avvicinarsi ad un’alimentazione più sana e senza grassi animali si fa sempre più importante…voler scoprire, sperimentare e esplorare nuovi orizzonti culinari poi è sempre stimolante: quindi perchè no?!

 

 

 

 

Print Recipe
Cake allo yogurt di soia con mandorle e mele, senza uova, ricetta vegana
soffice leggera, golosa e senza proteine animali... provatela!
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 45 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 45 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° ventilato. In una larga ciotola versate lo yogurt ed emulsionatelo con l’olio e l’acqua, sbattendo ben bene con una frusta.
  2. Unite la farina di mandorle e lo zucchero, sempre amalgamando energicamente con la frusta, poi pian piano, un cucchiaio alla volta, unite la farina ben setacciata, non smettendo di mescolare. Ungete con un goccio d’olio uno stampo piccolo da plumcake, versateci l’impasto livellandolo ben bene e spolverizzatelo con le mandorle a scaglie.
  3. Lavate, sbucciate e detorsolate la mela, facendola poi a fettine abbastanza regolari dello spessore di circa un cm - un cm e mezzo; adagiate le fette sulla superficie del dolce, premendo un po’ per farle ben penetrare nell’impasto.
  4. Spolverizzate alla fine con un pochino di zucchero di canna, ed infornate per circa 40-45 minuti (verificate la cottura punzecchiando il plumcake nel mezzo con uno stuzzicadenti: se questo esce asciutto, il vostro dolce è pronto, altrimenti aumentate di qualche minuto i tempi di cottura). Sfornate, lasciate raffreddare e sformate, servendo il vostro dolce a fette.
Condividi questa Ricetta

 

 

 

 

Che ne dite, non è golosissimo?!
Noi l’abbiamo adorato!
Ottimo anche da inzuppare in una bella tazzona di latte fresco (se volete rimanere in tema vegano, utilizzate quello di soia o una bevanda vegetale a piacere) o da gustare con un bello yogurt o frutta…
Si conserva per alcuni giorni in una scatola chiusa ermeticamente e rimane soffice sempre allo stesso modo…nella stagione calda mettetelo in frigo vista la presenza della mela, altrimenti potrebbe irrancidire.

Cliccando qui,  se vi va, potete leggere anche le altre ricette delle amiche blogger: c’è infatti una rubrica intera specifica sui dolci senza uova, ovvero come riuscire anche senza questo ingrediente ad ottenere degli ottimi risultati, leggeri e golosi come il mio 😉

 

 

 

 

Buon inizio settimana in dolcezza e leggerezza a tutti, quindi, e…alla prossima!

 




Tisana dopo pasto digestiva e il nuovo Taste & More

Mamma mia in questi giorni sono di corsa che più di corsa non si può….
Fra l’altro fa un freddo pazzesco, io odio il freddo, non amo l’inverno, e il dover fare mille cose con queste giornatine qui, sicuramente non mi rende felcissima, ecco.
Però in questi giorni tante belle notizie mi stanno rendendo felice…e lo vedete dai post di questa settimana, la mia partecipazione a diversi bei progetti a cui tengo particolarmente e che mi danno voglia di mettermi in gioco sempre di più!
L’occasione oggi si presenta con l’uscita del nuovo Taste & More, numero ricco di ricette invernali, confortanti e coccolose…come le zuppe, perfette per questi freddi; poi uno speciale sui semi con le loro proprietà e le ricettine a loro dedicati, o ancora i pani piatti del mondo, i dolci senza uova, e per finire le calde e profumate tisane, che potrete realizzare tranquillamente in casa senza problemi.
Io ne ho creata una ad hoc, adatta da bere a fine pasto per aiutare la digestione e per sgonfiare l’addome: la preparo spesso e la adoro, così come mia figlia che la sorseggia spesso insieme a me.
Per preparare questa tisana occorrono dei semplici ingredienti reperibili in qualsiasi erboristeria o supermercato ben fornito...fiori di camomilla, zenzero fresco, limone biologico, una foglia di salvia, semi di anice e di finocchio.
Basterà lasciarli in infusione con dell’acqua bollente e….voilà… Il gioco è fatto!

 

 

La camomilla ha ottime proprietà anti infiammatorie e rilassanti per le pareti dello stomaco, agendo positivamente anche in caso di gas intestinali; il finocchio è un digestivo naturale, la salvia favorisce le secrezioni gastriche in combinazione col limone, altro frutto dalle spiccate proprietà digestive…
L’anice poi, oltre a favorire la digestione, aiuta anche a livello intestinale, riducendo la fermentazione; in ultimo abbiamo lo zenzero, che io adoro e che ha un sacco di ottime potenzialità, oltre a quella di togliere la nausea, di aiutare la digestione e di proteggere le pareti dello stomaco…
Come vedete una tazza di questa meravigliosa tisana, vi scalderà cuore e stomaco, lasciandovi una piacevole sensazione di benessere.

 

 

Print Recipe
Tisana dopo pasto digestiva
calda, corroborante e digestiva, perfetta da gustare in ogni occasione
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo Passivo 8 minutes
Porzioni
persona
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo Passivo 8 minutes
Porzioni
persona
Ingredienti
Istruzioni
  1. Versate l’acqua in un pentolino e portatela ad ebollizione; mettete in una teiera o in una tisaniera tutti gli ingredienti, versateci sopra l’acqua bollente lasciando in infusione per circa 7-8 minuti.
  2. Filtrate e bevete ben calda, a piacere dolcificata con un goccio di miele liquido agli agrumi.
Condividi questa Ricetta

 

 

 

 

Provatela e vi piacerà…
Io non amo dolcificarla, ma voi a piacere potrete farlo, meglio se con miele, sicuramente più sano e naturale dello zucchero.
Quindi cosa aspettate?
Divano, una calda copertina di lana, un buon libro ed una tazza di tisana bollente da sorseggiare…ecco, per me questa è una piccola felicità domestica a cui non voglio rinunciare.
Volersi bene, fa bene!

 

 

Su Taste & More, comunque troverete altre ricettine di tisane profumatissime e coccolose, non perdetevi la possibilità di sfogliarlo…

 

 

 

 

 

 

Io vi lascio con un abbraccio, e alla prossima….ritorno alle mie mille faccende!




Ciambelline al succo di mela e cannella

Post veloce veloce del venerdì, per augurarvi un sereno fine settimana, e….mi raccomando il Natale è alle porte, vi siete messi a preparare qualche regalino culinario home made da realizzare magari insieme ai vostri bimbi o ragazzi?
Beh, se non avete idee, una ve la suggerisco io or ora: queste strepitose ciambelline al succo di mela e cannella!
Buone, croccanti e friabili al punto giusto, ricche di profumo, insomma fatele, e non ve ne pentirete.
La vostra cucina si riempirà di un inebriante profumino che vi ridarà il buonumore seduta stante, e….poi che delizia una volta sfornate, vedrete che dovrete nasconderle perchè altrimenti spariranno in un batter d’occhio!
Io ho utilizzato succo di mela autoprodotto…da quando ho questo mitico aiutante in cucina, il 3 in 1 ultimate Juicer di Russell Hobbs, è un gioco da ragazzi… se non avete ancora imbucato la letterina a Babbo Natale…beh, potete sempre farci un pensierino, che ne dite?! 😉
Il succo potete anche acquistarlo già pronto nei negozi o nei supermercati, anche se vi posso garantire che non è la stessa cosa rispetto a quello fresco, oh no!
Comunque sia, ora velocemente vi lascio il procedimento per la realizzazione di queste piccole bontà, che comunque troverete anche sull’ultimo bellissimo numero della rivista on line Taste & More, dove fra l’altro c’è proprio uno speciale su sua maestà…la Mela, regina dell’inverno!

 

 

Print Recipe
Ciambelline al succo di mela e cannella
croccanti, profumatissime e deliziose
Tempo di cottura 15 minutes
Porzioni
ciambelline
Ingredienti
Tempo di cottura 15 minutes
Porzioni
ciambelline
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavate, sbucciate e detorsolate le mele, tagliandole in spicchi; mettetele nella centrifuga, azionate ed ottenetene il succo. In una capiente ciotola, setacciate le farine insieme al lievito e alla cannella, aggiungete lo zucchero, create un buco al centro e versateci l’olio e il succo di mela.
  2. Iniziate ad amalgamare il tutto e proseguite impastando in modo da ottenere un composto morbido e malleabile; formate una palla, avvolgetela nella pellicola alimentare e mettetela in frigorifero per circa una mezz’oretta. Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° ventilato.
  3. Riprendete l’impasto e, staccandone piccoli pezzi, formate delle ciambelline del diametro di circa 6 cm; adagiatele ben distanziate fra loro su una teglia ricoperta di carta forno e spolverizzatele con abbondante zucchero di canna.
  4. Infornatele per un quarto d’ora circa, (si devono appena dorare); trascorso questo tempo spegnete il forno, fatele raffreddare su una gratella e conservatele in una scatola ben chiusa ermeticamente. Resistono tranquillamente anche una settimana.
Recipe Notes
  1. Nota bene: questa ricetta è stata realizzata per porre in evidenza l'uso della mela e proporne la potenzialità ottenendone il succo.
  2. Per chi non avesse la possibilità di utilizzare l'estrattore o la centrifuga, il quantitativo di succo già pronto (acquistabile in tutti i negozi bio ed anche al super) dovrebbe essere utilizzato in questo modo: iniziate con 150 ml e impastate: il composto deve essere elastico e malleabile; qualora non lo fosse, aggiungete goccia a goccia altro succo, sino al raggiungimento della consistenza desiderata. Credo che al massimo ne occorrano 170-175 ml.
Condividi questa Ricetta

 

 

 

Cliccando qui, potrete visionare l’ultimo numero di Taste & More, e visto che le feste si avvicinano, ci sono anche tante simpatiche e bellissime idee da cucinare per i vostri buffet o pranzi di famiglia!

 

 

 

Buon fine settimana, un abbraccio e alla prossima




Confettura gusto Strudel e il nuovo Taste & More

E anche stavolta il nuovo numero di Taste & More è uscito, lavoro bellissimo e di squadra, fatto da tante brave blogger piene di buona volontà e voglia di mettersi in gioco…
…un numero caldo, dalle atmosfere invernali e festose, in vista del Natale che verrà; un numero dove come sempre potrete trovare tante belle idee oltre che di cucina, anche di nutrizione, di allestimento tavola e molto altro.
Non voglio rovinarvi la sorpresa (qua sotto lo potrete sfogliare direttamente), nel frattempo però vi voglio presentare una delle due ricette che ho realizzato per questo numero speciale e bellissimo: ho preparato infatti due ricette con le mele, frutto che amo particolarmente e che trovo essere speciale in tutti i sensi (leggete anche il bellissimo articolo della nostra nutrizionista Luisa per saperne di più…).
Questa mia proposta è una confettura assolutamente strepitosa: a me ha creato dipendenza, tanto da mangiarmela anche così a cucchiaiate (mannaggia a me, non dimagrirò mai, aiutooooooo).
Realizzata oltre che con la mela, anche con pinoli, uvetta e leggermente aromatizzata con cannella, spezie varie e marsala; vi consiglio assolutamente di provarla e  ve ne innamorerete.
Ottima anche da realizzare per regalare a Natale ad amici o parenti, e, quando la prepararete, la vostra casa si riempirà di un profumo meraviglioso, un profumo di buono, di Natale, di Festa!

 

confettura-allo-strudel-6-per-blog

 

Print Recipe
Confettura gusto Strudel
golosissima ed irresistibile, ve ne innamorerete! Perfetta anche come idea regalo
Porzioni
vasetti
Ingredienti
Porzioni
vasetti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavate, sbucciate e detorsolate le mele, lasciandone però una con la buccia; riducetele a tocchetti regolari di circa due centimetri e mettetele in una capiente ciotola. Spremete il limone ed irrorate i pezzetti di mela; aggiungete lo zucchero e le spezie, il marsala e mescolate bene con un cucchiaio di legno.
  2. Coprite con pellicola alimentare e mettete la ciotola a riposare in frigo per circa una mezz’oretta. A questo punto trasferite il tutto in una pentola dai bordi alti e dal fondo spesso (ottima anche una pentola in ghisa smaltata) e ponetela sulla fiamma; appena il composto inizia a sobbollire, abbassate e proseguite la cottura dolcemente, con il coperchio, per circa un’oretta, mescolando spesso.
  3. Una volta che il composto si raddenserà e prenderà una consistenza piuttosto compatta, la confettura è pronta per essere invasata. Sterilizzate dei vasetti in vetro dentro ad una pentola piena di acqua bollente, asciugateli ben bene e versateci la confettura caldissima, lasciando circa un cm dal bordo.
  4. Chiudete quindi ermeticamente i vasetti, e capovolgeteli per formare il sottovuoto, lasciandoli in questa posizione sino a completo raffreddamento.
  5. Una volta pronta, ponete questa confettura in un luogo fresco, e consumatela nel giro di qualche mese.
Recipe Notes

Io ho preferito tenere le mele a pezzetti, ma se preferite una consistenza maggiormente vellutata, una volta sbucciate le mele e fatte a tocchetti, potrete tritarle in un frullatore riducendole in purea, poi aggiungere gli altri ingredienti e procedere con tutti i passaggi successivi.

Condividi questa Ricetta

 

 

confettura-allo-strudel-4-per-blog

 

Quindi, come vi avevo anticipato, se volete vedere altre ricette con le mele, oppure ricette al caffè insolite e profumate…o ancora piatti con l’aceto balsamico, frittatone a gogo, antipasti in festa…beh, basterà cliccare qui sotto e visionare pagina per pagina il nuovo bellissimo numero di Taste & More…correte, mi raccomando!

 

 

 

 

 

 

Buona lettura e buona confettura a tutti!

Simona




E’ on line il nuovo Taste & More n.22

Oggi la Simo è di corsissima, ma non poteva non passare per darvi l’annuncio che è uscito il nuovissimo e meraviglioso (come sempre) numero della rivista online Taste & More.
Tanti e interessantissimi come sempre i temi affrontati…
….stavolta parliamo di Parmigiano Reggiano, con un articolo bellissimo della nostra nutrizionista Luisa e tante belle ricettine in tema…
…poi uno speciale sulle cipolle, cipollotti e scalogni, con tante meravigliose idee che sanno di comfort food (vista la stagione autunnale in arrivo)…
…e ancora scaloppine insolite e tradizionali, millefoglie dolci e salate che vi stupiranno, e per finire delle meravigliose Angel Cakes, soffici come nuvole e decorate a meraviglia, senza dimenticare la ricetta magica della dolce Elisa.
Purtroppo nessuna mia ricetta questa volta, ho avuto un periodo impegnativo dal punto di vista personale e non ce l’ho fatta, ma dal prossimo numero ritornerò, con ben due ricette, ehehehe (ve lo dico in anteprima!).
E che altro dirvi se non….correte a sfogliarlo?!

 

Spero vi piacerà, come al solito grazie a tutte le amiche che hanno partecipato, alle redattrici e a Davide che come sempre fanno un lavoro egregio.
Buona lettura!

 

 

 

 

Alla prossima

Simona

 

 




Aspic alla pesca e amaretto in coppa

Mamma mia ma avete visto che caldo fa?!
Già in prima mattina, in questi giorni mi trascino con difficoltà fra le mie quattro mura, senza forze e senza voglia di fare, super apatica e stanca.
Si, quest’anno sono alla frutta, più che mai e nonostante qualcuno di mia conoscenza possa pensare che chi non lavora ozia dalla mattina alla sera, beh, io arrivo a sera che non mi son fermata mai un secondo, anche se con fatica quando fa caldo, e per parafrasare la mia amica Monica, sembro un criceto nella sua ruotina!
Se non ci son cose da fare, a volte me le cerco, arrivando poi a maledirmi per aver avuto certe malsane idee, ma tant’è…che ormai il dado generalmente è tratto, e quindi si va.
Amo l’estate, un po’ meno amo l’afa della mia bella e cara pianura padana…provare per credere!
Tutto questo per dirvi…dov’ero rimasta….ah!
Ecco…che volevo regalarvi un dessert al cucchiaio per il fine settimana, visto poi questo caldo, particolarmente   fresco, goloso e moooolto scenografico; un dolcetto che fa esclamare a tutti un “Ohhhhhhh” perchè è bellissimo oltre che delizioso.
Eccoli, sono degli piccoli aspic alla pesca e amaretto, decorati con frutta fresca e serviti in coppa da aperitivo, belli e golosi, io oserei dire irresistibili…sono immodesta forse?!
Ditemi di no…

 

Aspic alla pesca e amaretto in coppa 2

 

Questo dessert, insieme ad altre proposte golose e freschissime potrete trovarlo sull’ultimo numero della rivista online Taste & More…non l’avete ancora sfogliato?!
Beh, dovete rimediare assolutamente!
Cliccando qui…. 😉

 

 

TasteMore-Magazine-luglio-agosto-2016-n°-21

 

Print Recipe
Aspic alla pesca e amaretto in coppa
un dessert al cucchiaio, fresco, sfizioso e scenografico
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 3-4 ore riposo in frigo
Porzioni
coppe di aperitivo di media capienza
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 3-4 ore riposo in frigo
Porzioni
coppe di aperitivo di media capienza
Ingredienti
Istruzioni
  1. Spezzettate grossolanamente i fogli di colla di pesce e metteteli a mollo in una tazza d’acqua fresca per circa un quarto d’ora.
  2. Nel frattempo, lavate ed asciugate le pesche; con un coltellino affilato prelevatene delle fettine il più regolari possibile, dello spessore di circa un cm e mezzo, e disponetele a raggiera dentro le coppe da aperitivo.
  3. Preparate lo sciroppo sciogliendo in un pentolino antiaderente lo zucchero con l’acqua, portandolo ad ebollizione; unite poi l’amaretto, abbassate la fiamma e proseguite la cottura, sempre mescolando per circa 7-8 minuti, restringendo appena lo sciroppo formatosi.
  4. Spegnete la fiamma, lasciate intiepidire ed aggiungete i fogli di colla di pesce scolati dall’acqua e ben strizzati, mescolando bene, in modo che si sciolgano nello sciroppo.
  5. Versatelo quindi con delicatezza dentro alle coppe, facendo attenzione a non spostare la raggiera di pesche; lasciate raffreddare per una decina di minuti a temperatura ambiente e successivamente mettete le coppe in frigo per circa tre-quattro ore, in modo che la gelatina si rassodi per bene.
  6. Servite i vostri aspic decorandoli con rametti di ribes, e a piacere, spolverizzando dello zucchero cristallizzato sul bordo delle coppe.
Recipe Notes

Specifico che le mie coppe da aperitivo erano di circa 100 ml di capienza.

Condividi questa Ricetta
 

 

 

Aspic alla pesca e amaretto in coppa 3

 

Io ho decorato col ribes, ma qualsiasi tipo di frutta fresca va benone, nè?!
Anche qualche fogliolina di menta, o di erba limoncina ci stanno alla stragrande, usate la vostra fantasia…
Ora scappo, vi auguro un sereno fine settimana pieno di cose belle, magari con meno afa, ehehehe…sicuramente concorderete con me!

Simona




Muffins al succo di pomodoro, basilico e cuore di provola per Taste & More n.21

Buon lunedì a tutti amici e amiche che seguite il mio piccolo blog…
…ecco che voglio iniziare la settimana con una meravigliosa sorpresa per tutti voi, l’uscita del nuovo numero di Taste & More, più colorato ed estivo che mai, da sfogliare in pieno relax, in spiaggia sotto l’ombrellone o sotto le fresche frasche, magari in montagna…
Io sono ancora qui, spero di riuscire a trascorrere le agognate vacanze in serenità, manca ancora un po’e purtroppo per me è un periodo complicato, ma sono speranzosa che tutto vada per il giusto verso.
Tornando a noi, ecco il nuovo numero vi dicevo; un numero goloso che più goloso non si può che inizia con uno speciale sui gelati, per proseguire con la cucina dei succhi (e questa mia ricetta di oggi ne fa parte 😉 ), fantasie di germogli nel piatto, poi ancora le tartare salate e dolci, le gelatine e gli aspic per un trionfo di frutta e di colore, la ricetta magica della dolce Elisa, insomma anche questa volta ci siamo superate per rendere questo numero bello e accattivante sempre di più!
Vi piacciono quindi i miei muffins? Avete visto che colore favoloso?
Si, sono realizzati con succo di pomodoro; io li ho amati subito così belli rossi, sfiziosi e profumatissimi: in una parola irresistibili, con un tocco aromatico dato dal basilico e un piccolo cuore di provola goloso e morbido.
Provateli, per un brunch d’estate, un pic nic, per il vostro spuntino o aperitivo in vacanza, beh, son proprio perfetti, parola!

 

muffins al succo di pomodoro 3

 

Print Recipe
Muffins al succo di pomodoro, basilico e cuore di provola
sfiziosi e profumati, uno tira l'altro!
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Istruzioni
  1. Preparate il succo di pomodoro frullando 500 g di pomodori maturi e poi filtrate il tutto al setaccio, in modo da eliminare bucce, semini e residui fibrosi.
  2. Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° con funzione ventilata. In una ciotola sbattete le uova insieme al pizzico di sale e al parmigiano grattugiato; unite il basilico tritato al coltello, l’olio e il succo di pomodoro, continuando ad amalgamare con una frusta.
  3. Aggiungete un cucchiaio alla volta la farina, sempre mescolando bene, fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo che verserete in dodici stampini in silicone monoporzione, riempiendoli per metà. Al centro di ogni stampino mettete un cubetto di provola, poi ricoprite con il restante impasto fino ad arrivare a tre quarti della capienza.
  4. Spolverizzate con un pizzico di semini di sesamo la superficie, ed infornate per circa 25 minuti, effettuando la prova stecchino per verificarne l’avvenuta cottura (nel caso i muffins non fossero cotti alla perfezione, prolungate i tempi di qualche minuto).
  5. Sfornate, lasciate raffreddare pochi minuti su una gratella, e servite i muffins tiepidi, accompagnandoli ad un bel tagliere di salumi e formaggi, o a fresche verdure in pinzimonio.
Condividi questa Ricetta
 

 

 

muffins al succo di pomodoro 2

 

Ora vi lascio la possibilità di sfogliare questo nuovo numero di Taste con calma, assaporandone tutte le innumerevoli proposte, senza dimenticare di fare come al solito un complimento a un ringraziamento a tutte le amiche che insieme a me ne hanno collaborato alla stesura, poi alle redattrici che con gran pazienza come sempre hanno fatto il lavoro più pesante…grazie!

Buon inizio settimana e…buona visione!

Simona