Ciambellone alle pesche in pentola fornetto

Buongiorno a tutti amiche ed amici, stamattina voglio proporvi un bel ciambellone, che ho realizzato con la pentola fornetto; io la adoro, la trovo versatile e comodissima, oltre che sicuramente più economica del forno!
Ho utilizzato le ultime pesche che ho trovato al mercato…devo dire che l’aspetto non era niente male, ed anche il sapore (io purtroppo crude non posso più mangiarle, causa intolleranza) a detta di mia figlia era ancora ottimo…quindi perchè non trasformarle in un dolce goloso e profumato?!
I ciambelloni e comunque le torte da credenza qui son sempre gradite: se si vuol far felice mio marito, basta fagli un ciambellone o una bella crostata e lui è al settimo cielo!
Quindi detto fatto, ecco che la Simo si appresta a cercare una bella ricettina che può farle fare assolutamente bella figura…ma dove trovare l’ispirazione, mumble mumble…(in questi giorni sono non poco fiacca e parecchio stanca)….ma certo, assolutamente si, sul blog della bravissima Giuliana, esperta in torte di questo genere.
Ecco, la ricetta viene quindi da lei, con qualche piccola variante che, cammin facendo, come spesso faccio, ho apportato: spero vi piaccia e, se a differenza mia non riuscite più a trovare delle pesche decenti, potete anche utilizzare altra frutta di stagione, mantenendo la stessa base.

 

ciambellone-alle-pesche-in-pentola-fornetto-2

 

 

Ho utilizzato la mia nuovissima Pentola Fornetto Versilia di Pentalux, che non mi ha delusa e guardate che risultato…strepitoso a dir poco.
Un ciambellone alto alto, ben lievitato, leggermente umido per la presenza di ricotta e frutta, ma tanto tanto buono!

 

 

ciambellone-alle-pesche-in-pentola-fornetto-1

 

Print Recipe
Ciambellone alle pesche in pentola fornetto
Altissimo, soffice e goloso!
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 80 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 80 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Imburrare la pentola fornetto ed infarinarla leggermente. Sbucciare le pesche, denocciolarle e farle a fette abbastanza regolari. Sbattere con una frusta o con una planetaria le uova con lo zucchero, il sale e la vaniglia.
  2. Unire poi la ricotta e continuare a montare, aggiungere poi acqua e olio, sempre azionando le fruste, e alla fine la farina setacciata con la fecola di patate. Versare il composto così ottenuto nella pentola fornetto, distribuire in superficie le pesche disponendole a raggiera e spolverizzare con lo zucchero di canna.
  3. Accendere la fiamma ed iniziare a cuocere a fuoco bassissimo nel fornello piccolo per un'ora e venti minuti senza mai aprire il coperchio...una volta trascorso questo tempo controllare il livello di cottura punzecchiando con uno stuzzicadenti e se necessario proseguire sempre a coperchio chiuso fino alla doratura della torta in superficie.
  4. Lasciar raffreddare completamente e sformare, poi spolverizzare con zucchero a velo in quantità a piacere.
Recipe Notes

Idea presa e riadattata da me, dal blog "Di Cuore", di Giuliana

Condividi questa Ricetta

 

 

ciambellone-alle-pesche-in-pentola-fornetto-4

 

Ottima anche accompagnata ad una bella pallina di gelato alla vaniglia, ma anche da sola, magari intiepidita un pochino…mi raccomando però, avendo la frutta all’interno va conservata in frigo o al fresco, perchè potrebbe irrancidirsi in fretta.

 

 

ciambellone-alle-pesche-in-pentola-fornetto-6

 

Un abbraccio e buon fine settimana

Simona




Ciambellone in pentola fornetto al cocco con farina d’avena

Mamma mia, il caldo è prepotentemente arrivato…e che caldo ragazzi miei…
Qua le mezze misure non ci sono più…o fa  freddo o si muore di caldo, la via di mezzo ormai la si vede raramente…vabbè, non mi lamento, anche perchè non sopporto il freddo e le stagioni che lo caratterizzano, quindi largo a canottiere, bevande fresche e quant’altro!
Ho anche trovato l’alternativa al forno per avere comunque in casa una bella torta soffice e golosa per colazione e merenda… ma come, direte voi?!
Ebbene si…con la pentola fornetto!
Ormai con il fornetto ho sperimentato diverse cose, tutte con successo, e anche questa ciambellona, che avevo visto qua da Gabila e che mi aveva catturato al primo sguardo, mi ha soddisfatta alla stragrande.
Vi consiglio vivamente di provarla…io ho utilizzato la bevanda al cocco della Matt, delicata, profumata, che ha reso questa ciambellona al cocco con farina d’avena ancora più leggera e particolare. Io e mia figlia l’abbiamo adorata…mio marito, che non ama particolarmente il cocco, l’ha comunque gradita, trovandola perfetta anche da inzuppare nel latte la mattina a colazione!

 E’ talmente soffice, che ho avuto qualche piccola difficoltà a sformarla…anche una volta ben raffreddata, capovolgere la pentola non è stato facile, ma ci sono riuscita e ne è comunque valsa la pena…

 

IMG_5536-1

Adesso che accendere il forno con questo caldo a volte può essere considerato un mezzo suicidio, nulla di più semplice è cuocere la ciambellona dentro alla mitica pentola fornetto…si accende il gas, si tiene basso basso, si calcola il tempo…e lei poi fa tutto da sola, eheheheh!
Provare per credere…
Grazie a Gabila per lo spunto, credo che diventerà uno dei cavalli di battaglia delle colazioni di famiglia, parola!
Se poi voi non avete la pentola fornetto, niente paura, cuocetela pure in forno sfidando la calura…i tempi consigliati sono di 45 minuti circa a 180° (io prediligo sempre la funzione ventilata per i dolci) e poi comunque effettuate sempre la prova stecchino, per accertarvi che sia tutto ok.

 

IMG_5533-1

Ciambellone in pentola fornetto al cocco con farina d'avena
soffice, rustica, profumata...in una parola, deliziosa!
Write a review
Print
Ingredients
  1. 140 g farina autolievitante
  2. 120 g farina d'avena per me di Molino Rossetto
  3. 200 g zucchero di canna
  4. 3 uova grandi
  5. 100 g olio di semi di girasole
  6. 150 g bevanda al cocco bio di Matt
  7. un pizzico di vaniglia bourbon in polvere
  8. 2 cucchiai farina di cocco, più qualcuno per spolverizzare il dolce una volta cotto
  9. poco meno di mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
Preparazione
  1. Imburrare ed infarinare la pentola fornetto, ben bene.
  2. Setacciare le due farine insieme ai due cucchiai di cocco e con il bicarbonato, poi lasciare da parte (questi saranno gli ingredienti secchi).
  3. Nella ciotola della planetaria (o con delle fruste elettriche), montare le uova con lo zucchero unitamente alla vaniglia, si otterrà un composto ben areato, gonfio e spumoso, dal colore giallo chiaro.
  4. Unire poi l' olio a filo e di seguito la bevanda al cocco, sempre amalgamando ben bene.
  5. Aggiungere gli ingredienti secchi, continuando ad amalgamare, ottenendo un composto morbido che andrà versato nella pentola fornetto e livellato bene.
  6. Chiudere la pentola e mettere sul fuoco piccolo con lo spargifiamma; per i primi cinque minuti tenere la fiamma alta, poi abbassare e cuocere al minimo per un'ora e mezza.
  7. Controllare aprendo il coperchio se è ben dorata e cotta, punzecchiandola anche con lo stuzzicadenti...qualora sembrasse ancora un po' spenta oppure non perfettamente cotta, richiudere ed aumentare di altri minuti la cottura a piacere, fino ad ottenere il risultato desiderato.
  8. Lasciar raffreddare completamente e sformare con molta delicatezza, in quanto la torta è sofficissima e rischia di rompersi con facilità.
  9. Una volta sformata, spolverizzare con l'altra farina di cocco tenuta per la decorazione
Adapted from Gabila del blog panedolcealcioccolato.blogspot.it con qualche piccola variante
Adapted from Gabila del blog panedolcealcioccolato.blogspot.it con qualche piccola variante
Pensieri e pasticci https://www.pensieriepasticci.it/
IMG_5538-1

Visto che adoro le ciliegie, mi è anche piaciuta l’idea di decorare il mio ciambellone sofficissimo e di renderlo più estivo e colorato da portare in tavola proprio con loro….nulla vi vieta di servirlo con una bella macedonia colorata o con una composta di ciliegie, o ancora con queste ciliegie sciroppate al marsala, ricetta di qualche anno fa: provate e poi fatemi sapere.
L’ideale però resta sempre una bella tazza di caffè o latte per l’inzuppo…trovo che sia assolutamente perfetta in questa veste, ma anche gustata da sola questa torta ha il suo perchè!

Ora vi lascio augurandovi un sereno fine settimana…io domenica sarò al Taste of Milano per uno showcooking insieme alla mia amica e collega Anna, cucineremo i muffins, e….che dire, vi aspettiamo…
Voi incrociate le dita per me, che vada tutto bene…qui il programma…buon week end a tutti!

A presto

08E2796ECBC9AA89D26349E6FB14FA4C