Mini plumcake al mandarino e cannella

Mini plumcake al mandarino e cannella dal profumo di Natale!

Dicembre è prepotentemente arrivato e con esso è arrivato anche il turbine di mille cose da fare che ci porta a correre fino all’arrivo del Natale…non so perchè ma ogni anno è sempre così, chi ci capisce è bravo…e pensare che ogni volta mi dico: “Stavolta faccio tutto in anticipo” ….alla fine poi però, non so come e neppure perchè, corro comunque sempre come una trottola impazzita.
Come eran belli i miei natali di bambina…li ricordo molto bene, quasi tutti.
Non che si facesse chissà che, ma ricordo ancora il sapore dell’ultimo giorno di scuola, quando ci si salutava tutti fra compagni per rivederci dopo una quindicina di giorni, e si assaporava quel gusto di libertà, di attesa e di festa, dato dalle vacanze imminenti!
Ricordo i pomeriggi in Chiesa alla novena, fra canti, luci e candele, dove ogni giorno si faceva un fioretto per l’arrivo del Bambino Gesù…
Ricordo le mattine di Natale dove era una festa alzarsi e correre in salotto dove, sul tavolo erano allineati tutti i doni che Gesù Bambino aveva portato, ed anche poi, una volta cresciuta, era bello lo stesso crederci ed attendere con ansia quel momento.
E poi il pranzo di Natale con la nonna, il circo alla tele al pomeriggio, che si doveva assolutamente vedere, come fosse un rito, e guai a saltarne uno…la tombolata dopo cena con i fagioli secchi o i chicchi di mais a coprire le caselle coi numeri; e finalmente andare a letto esausti ma felici, facendo sogni belli!
Se ci ripenso, e voglio collegare un profumo a tutti questi ricordi, beh…ovviamente uno su tutti è quello del mandarino, il mio frutto invernale preferito ancor oggi.
Questi mini plumcake al mandarino e cannella mi ricordano proprio e in maniera struggente quei momenti, che, ahimè…non torneranno più…

 

mini plumcake al mandarino e cannella

 

Adoro mandarini e clementine, ne mangio in quantità industriale e non ne sono mai sazia…in questa stagione poi di vitamine bisogna farne il pieno e non bastano mai, visti i mali di stagione dietro l’angolo.
Io li compro biologici, così posso utilizzarne anche la buccia per aromatizzare te, tisane, dolcetti (come questi che vi propongo oggi) e anche liquorini…
Insomma, mille cose buone e golose!
Tornando ai miei mini plumcake, devo dire che sono davvero perfetti per la colazione e la merenda, per accompagnare un buon tè caldo o da inzuppare in una tazzona di caldo latte fumante.
Semplicissimi, facili da fare, profumati e leggeri…beh, che dire…li adorerete, ne sono certa.
Ringrazio Rigoni di Asiago per avermi dato la possibilità di assaggiare questo delizioso e profumatissimo miele al mandarino!

 

mini plumcake al mandarino e cannella

 

Print Recipe
Mini plumcake al mandarino e cannella
Questi mini plumcake al mandarino e cannella, sono soffici, profumati e golosi, perfetti per le merende e le colazioni di tutta la famiglia!
mini plumcake al mandarino e cannella
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
pezzi
Ingredienti
mini plumcake al mandarino e cannella
Istruzioni
  1. Lavare ed asciugare i mandarini, grattugiarne un po' di scorza e spremerli per ottenerne il succo. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. Imburrare ed infarinare 6 piccoli stampi da mini plumcake.
  2. In una capiente ciotola rompere l'uovo ed amalgamarlo col miele, l'olio, la scorza di mandarino e la cannella; unire le due farine, mescolando ben bene. Aggiungere il succo di mandarino ed amalgamare il tutto; versare il composto negli stampini da mini plumcake, riempiendoli per tre quarti.
  3. Spolverizzare sopra ciascun mini plumcake la granella di zucchero, ed infornare per circa una mezz'ora, facendo la prova dello stecchino per verificarne l'avvenuta cottura (punzecchiare con uno stuzzicadenti il centro del dolcetto: se lo stecchino esce asciutto è cotto, altrimenti aumentare un poco il tempo di permanenza in forno).
  4. Sfornare i mini plumcake, lasciarli raffreddare e sformare una volta completamente freddi.
Recipe Notes

Si conservano in un contenitore ermetico ben chiuso per alcuni giorni, tenendoli in un luogo fresco ma non umido.

Condividi questa Ricetta

 

 

mini plumcake al mandarino e cannella

 

Augurandovi un buon inizio di settimana, vi dò appuntamento fra qualche giorno con altre ricettine a tema “Feste”…e non dimenticate la mia pagina di “Ricette per Festività e Ricorrenze”, che trovate a lato, dove andrò ad inserire anche questi mini plumcake…che ne dite?
Anche per una simpatica idea regalo devo dire che li trovo azzeccatissimi 😉
A presto!




Cake al limone e sciroppo al basilico

Eccomi ormai tornata nel pieno del ritmo casalingo e famigliare…le vacanze sono un ricordo (mamma mia sono recentissime ma sembra tutto così lontano e sbiadito…) e tutto si appresta a tornare nei giusti binari di scorrimento; marito al lavoro, figlia a scuola (anche se l’università ancora non ha dato degli orari definitivi) ed io a casa a sbrigare come sempre le solite mille faccende ed incombenze, oltre che a curare il mio piccolo spazio che leggete qui.
E’ un piacere a cui non voglio rinunciare: ammetto che ultimamente ho avuto qualche attimo di sconforto e qualche domanda sul caso di continuare o meno me la sono fatta più volte… ma ammetto anche che mi spiacerebbe buttare al vento dieci anni di condivisioni, di emozioni, di sperimentazioni e di pasticci e pensieri, mi sentirei persa senza queste pagine e quindi si ricomincia anche qui.
Ammetto anche, fra le tante cose, che coccolare la mia famiglia è una delle cose che maggiormante preferisco: preparare un dolce per il fine settimana è qualcosa di irrinunciabile qui nella mia cucina.
Per questo oggi vi propongo questo cake al limone e sciroppo di basilico, un dolce che ho trovato sul blog di Marina e che mi ha colpito all’istante proprio per i profumi, i sapori e le sensazioni che mi ha subito evocato.
Profumi che ricordano l’estate, che mi hanno prepotentemente riportato alla vacanza di qualche anno fa nella costiera cilentana, vacanza dove ho potuto assaggiare dei piatti meravigliosi ma soprattutto comprare dei limoni mai assaggiati prima.
Stavolta quei limoni non ci sono ahimè, ma con la fantasia immaginiamoceli…io ne ho utilizzati alcuni bio presi al mercato contadino e devo dire, insieme al basilico del mio orticello pensile, hanno dato un risultato strepitoso.
Un cake al limone profumatissimo, dalla consistenza umida e scioglievole, che, manco a dirlo, è finito in un battibaleno…chissà perchè, ehehehehe!

 

cake al limone e sciroppo al basilico

 

Ringrazio Marina perchè amo scoprire nuovi gusti e profumi, amo la condivisione (uno dei motivi per il quale ho aperto il mio blog) e perchè davvero questo è un dolce che mi è davvero piaciuto.
Non c’è bisogno di aggiungere altro!

 

cake al limone e sciroppo al basilico

 

Print Recipe
Cake al limone e sciroppo al basilico
Un cake morbidissimo, dalla consistenza umida e fondente, profumato e goloso perfetto per la colazione e il tea time
cake al limone e sciroppo al basilico
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30-35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Cake:
Sciroppo:
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30-35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Cake:
Sciroppo:
cake al limone e sciroppo al basilico
Istruzioni
  1. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. Imburrare ed infarinare uno stampo da Plumcake.
  2. In una ciotola con le fruste elettriche o nella planetaria, lavorare burro e uova più alcuni cucchiai di farina di farro, sino a formare una crema densa e morbida. Unire poco alla volta la restante farina setacciata col lievito ed il pizzico di sale; unire poi sempre amalgamando lo sciroppo d'acero, il latte e la scorza del limone grattugiata finissimamente.
  3. Versare il composto nello stampo, infornare e cuocere per circa 30-35 minuti (fa sempre fede la prova stecchino: se punzecchiando il dolce al centro ne esce asciutto è cotto alla perfezione; nel caso contrario aumentare i tempi di cottura). Sfornare e lasciar intiepidire.
  4. Mentre il dolce si intiepidisce, preparare lo sciroppo mettendo in un pentolino antiaderente l'acqua con lo zucchero e portare ad ebollizione: cuocere a fiamma vivace per circa 5-7 minuti poi unire le foglie di basilico spezzate in due e spegnere la fiamma. Lasciar intiepidire e poi eliminare le foglie.
  5. Irrorare il cake tiepido con lo sciroppo, in modo da farlo assorbire perfettamente. Una volta raffreddato il dolce, sformarlo e cospargerlo a piacere con zucchero a velo.
Recipe Notes

Se conservata in una scatola ermetica ben chiusa in luogo fresco ma non umido, questa torta resiste diversi giorni rimanendo sempre molto buona.

Condividi questa Ricetta

 

 

cake al limone e sciroppo al basilico

 

Non rinunciate allo sciroppo d’acero…secondo me è proprio lui che regala a questo dolce la morbidezza e la dolcezza perfetti per sposarsi col limone e successivamente con lo sciroppo al basilico, fondendosi con loro a creare una vera delizia.

Insomma non mi dilungo oltre…provatelo e poi mi saprete dire.
lo trovo perfetto anche per i miei tea time, quelli belli e tanto hygge, che dall’autunno in poi ogni tanto mi regalo, per coccolarmi un po’!

Buon inizio di settimana amici ed amiche, vi dò appuntamento alla prossima ricetta, sempre qui sulle mie paginette pasticcione.
A presto!

 

Il vassoio che vedete in questo post è di “Wald Domus Vivendi

 




Quadrotti alle ciliegie e cocco per Seguilestagioni

Una ciliegia tira l’altra. E quando ce l’hai nel cesto, le ciliegie, non le conti mica!
(Oriana Fallaci)

Proprio così, le ciliegie sono dei frutti meravigliosi…succose, rubiconde, irresistibili, zuccherine…frutti che evocano il piacere e la gioia di vivere, l’arrivo dell’estate, il sole sulla pelle, il rosso della passione.
Per la rubrica “Seguilastagioni” di Giugno, ho voluto impiegarle e realizzare per voi dei meravigliosi quadrotti alle ciliegie e cocco, che son sicura, apprezzerete.
Ho sempre amato le ciliegie…ultimamente però, la vita mi ha fatto un bello scherzetto, provocandomi improvvisamente un’allergia ad esse, con conseguente rigoroso divieto a consumarle, se non cotte dentro ad un dolce o in confettura- sciroppo.
Eh sì, capita anche questo…e a me è successo a 49 anni, sembra impossibile ma è proprio così!
E pensare che ne ho sempre fatto scorpacciate; nel mio ebook “Diario di una mamma in cucina” ci ho anche dedicato un capitolo ( a proposito…voi l’avete letto? Adesso che arrivano le vacanze, è proprio una piacevole lettura da fare sotto l’ombrellone o sotto le fresche frasche 😉 )…
Ma non voglio ulteriormente divagare, voglio dirvi che questo dolce è leggero e goloso quanto basta, adattissimo ad una merenda o anche a colazione con un fresco yogurt o con un bicchierone di buon latte; la dimensione dei quadrotti potrete sceglierla voi, sia che vogliate una dose maggiore di bontà o solo un piccolo assaggino per non avere sensi di colpa…bella come idea no?!

 

ciliegie

 

Con poche calorie (e direi che anche questo ha il suo perchè, ehehehe!) le ciliegie sono dei frutti ricchi di ottime qualità…depurative, diuretiche, disintossicanti, sono ricche di acido malico (che favorisce la funzionalità epatica!) e anche di melatonina che aiuta a dormire meglio. Contengono vitamine quali la A, la B e la C, ferro, calcio magnesio, zolfo e potassio.
Ottime da consumare fresche quando sono mature e sode, belle polpose e senza ammaccature, sono fantastiche anche messe in una bella confettura o sciroppate; io stessa le ho anche messe sotto alcool (per la precisione nella grappa!), perfette da servire come dopopasto o da regalare ad amici.
E se volete saperne di più, vi consiglio questo bell’articolo scritto dall’amico Gunther 😉

 

quadrotti alle ciliegie e cocco

 

Print Recipe
Quadrotti alle ciliegie e cocco
un dolce soffice e profumato, perfetto per merende e colazioni coi fiocchi!
quadrotti alle ciliegie e cocco
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
quadrotti
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
quadrotti
Ingredienti
quadrotti alle ciliegie e cocco
Istruzioni
  1. Lavare, mondare e denocciolare le ciliegie; spolverizzarle con un pizzico di cannella e metterle da parte per poi aggiungerle all'impasto. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. Ungere una teglia della misura di circa 35 x 25 cm e poi infarinarla bene.
  2. Mettere in una ciotola (o in una planetaria con la frusta a filo) le uova con lo zucchero e montarle con le fruste elettriche in modo da ottenere un bel composto soffice e spumoso; pian piano unire l'olio e la panna, sempre con le fruste in azione.
  3. Setacciare la farina di cocco con la farina 00, il lievito e la vaniglia bourbon; sempre con le fruste in azione unire pian piano un poco alla volta, ottenendo un impasto morbido e denso.Versare l'impasto nella teglia e livellare ben bene.
  4. Distribuire le ciliegie in superficie, facendole penetrare per metà nell'impasto, infornare e cuocere per 30-35 minuti; deve cuocere e dorarsi bene in superficie (effettuare la prova stecchino per verificarne l'avvenuta cottura). Una volta pronto spegnere il forno, estrarre la teglia e lasciar raffreddare completamente prima di tagliare a quadrotti.
  5. Prima di servire, spolverizzare i quadrotti con abbondante zucchero a velo.
Recipe Notes

Per questa ricetta ho utilizzato farina e lievito di Molino Rossetto.

I quadrotti si conservano per alcuni giorni in luogo fresco ma non umido, ben chiusi in un contenitore ermetico. Qualora dovesse far molto caldo, mettete in frigo per evitare l'irrancidimento della frutta (lasciate rinvenire a temperatura ambiente prima di servire).

Condividi questa Ricetta

 

 

quadrotti alle ciliegie e cocco

 

Come sempre ecco le amiche che con me partecipano a questo bel progetto di seguilestagioni…sapete che abbiamo anche una pagina Fb e un profilo Pinterest?

Lisa Verrastro – Lismary’s cottage

Alisa Secchi – Alise home shabby chic

Enrica Coccola – Coccola Time

Beatrice Rossi – Beatitudini in cucina

Sisty Consu – I biscotti della zia

Miria Onesta – Due amiche in cucina

Maria Martino – La mia casa nel vento

Anna Marangella – Ultimissime dal forno

Susy May – Coscina di pollo

Ely Valsecchi – Nella cucina di Ely

Ilaria Lussana – biologa nutrizionista

Francesca Lentis – Crudo e cotto

Monica Costa – Fotocibiamo

 

ciliegie

 

E questo il taccuino promemoria da stampare e da tenere in cucina 😉

 

seguilestagioni luglio

 

 

Un abbraccio e buon luglio a tutti voi!
Arrivo da una piccola parentesi di relax e di distacco da tutto e…che dirvi…mi sento già meglio, molto più leggera e serena.
Proverò a prendermi altre pause…ho davvero capito che di questo ho bisogno.
A presto




Plumcake profumato al bergamotto e…dieci anni di blog!

Buon lunedì amici ed amiche…è finalmente arrivata la primavera?!
Chi lo sa…
Io lo spero davvero, questo tempo luminoso mi mette tanta allegria, gioia e voglia di fare!
Purtroppo la mia schiena n questi giorni non sta facendo molto giudizio, ma ce la metto tutta, anche perchè non ci si può fermare, quindi…
Come vi avevo promesso un po’ di tempo fa, ecco la ricetta di un plumcake che mi ha fatto impazzire e che ho adorato letteralmente: il plumcake al bergamotto, un agrume che ho scoperto qualche anno fa e che ho subito amato.
Non è facile da trovare, lo ammetto…io lo trovo solo in alcuni periodi al mercato e in un negozio di prodotti tipici calabresi; sì, perchè il bergamotto è uno dei tesori della bella Calabria, e credetemi, ha un profumo ed un’essenza incredibili.
Ho scoperto in questo negozio, anche le bottigliette di succo, che credo proprio acquisterò, quando, fuori stagione, mi verrà voglia di mettere un po’ di questo agrume profumatissimo in qualche preparazione o dolcezza della mia cucina pasticciona.
Qualcuno potrà obiettare che i miei dolci son sempre simili..se non son cakes son ciambelloni, se non son ciambelloni son torte o muffins: purtroppo per voi a casa mia questi son quelli che vanno per la maggiore, me li chiedono ed io che faccio, dico di no?!
Giammai…

 

plumcake profumato al bergamotto

 

Soffice, delizioso e profumato, lo trovo perfetto per un afternoon tea insieme ad un buonissimo Earl Grey, oppure anche con un tè verde agrumato o ancora un buonissimo ed intenso tè nero indiano…insomma ve lo consiglio davvero perchè è anche delicato e si sposa bene un po’ con tutto.
Una fetta anche a colazione insieme ad una buona marmellata di agrumi…beh, che altro dirvi…
….provatelo!!!
E qua un’altra deliziosa ricettina, fatta tempo fa…

 

Plumcake profumato al bergamotto

 

Print Recipe
Plumcake profumato al bergamotto
un dolce soffice, squisito, profumatissimo e goloso...ed anche leggero, che altro volere di più? perfetto per il vostro tea time ma anche merenda, colazione....
Plumcake profumato al bergamotto
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Plumcake profumato al bergamotto
Istruzioni
  1. Accendere il forno e portarlo a 180°. Sbattere le uova con lo zucchero usando le fruste elettriche fino ad ottenere una crema densa; unire al composto di uova e zucchero, l'olio, sempre con le fruste in movimento. Aggiungere poi al composto di uova, zucchero ed olio, lo yogurth, il succo del bergamotto, mezzo cucchiaino della sua scorza grattugiata, ed il sale.
  2. Incorporare la farina autolievitante, e mescolare ben bene, ottenendo un composto morbido e denso. Ungere uno stampo da plumcake e versarci il composto, livellandolo bene; infornare e cuocere per 45 minuti, facendo la prova dello stecchino per verificarne l'avvenuta cottura.
  3. Una volta cotto, lasciare raffreddare completamente prima di togliere dallo stampo, spolverizzare con abbondante zucchero a velo, decorare con qualche fettina di bergamotto a piacere e servire.
Recipe Notes

Si conserva per alcuni giorni in un contenitore ben chiuso in luogo fresco ma non umido.

Condividi questa Ricetta

 

 

Plumcake profumato al bergamotto

 

Mmmmm…semplicemente delizioso…
Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno voluto lasciare il proprio ricordo per il compleanno del mio blog…eh sì, oggi è il grande giorno, sono dieci anni!

#BuonCompleannoPensieriePasticci

 

 

Dieci anni di ricette, pensieri..pasticci…
Ho imparato che è bello condividere: dare ma anche ricevere, ringraziando sempre con cortesia…
Ho avuto modo di testare, conoscere nuovi ingredienti; partecipare a progetti, realizzare qualche piccolo sogno ed avere qualche bella soddisfazione…
Ho conosciuto tante belle persone dalle quali ho appreso, altre che mi hanno deluso ma anche da loro comunque ho imparato qualcosa…
Ho potuto scoprire la generosità e l’affetto di tante belle persone che attraverso i loro commenti mi hanno riempito il cuore di gioia…
Sono stati dieci anni di continuo imparare, mettermi alla prova, cercando sempre di migliorare, facendo tesoro di ogni cosa, nel bene e purtroppo ahimè qualche volta anche nel male.
Grazie, grazie a tutti quelli che ci sono sempre stati, a quelli che c’erano ma che ad un certo punto hanno voluto abbandonare, a quelli che ci sono e che ci saranno…eh, si perchè in cuor mio spero davvero di poter arrivare a spegnere altrettante candeline <3 mantenendo il mio modo di essere semplice e ruspante.
Vi abbraccio tutti e comunico che, insieme a Russell Hobbs, presto vi faremo sapere di chi saranno i quattro dolci del ricordo che ci hanno particolarmente colpito … 🙂

A presto, e ancora grazie




Cake all’arancia e ricotta per Seguilestagioni

Buon lunedì amici ed amiche, mamma che giornate abbiamo appena trascorso…neve, freddo polare, pioggia a catinelle, vento, ghiaccio…in qualsiasi zona del nord e centro Italia (anche in qualche regione del sud, ahimè!) eravamo messi più o meno così, ed io davvero ribadisco che non ce la faccio più, voglio la primavera…eh si che siamo a marzo, sarebbe anche ora di finirla qua, vero?!
Si, sarete stufi di leggerlo, ma l’inverno io non lo amo per nulla e non vedo l’ora che tutto finisca lasciando posto ad un nuovo inizio.
Oggi mi appresto a lasciarvi un dolce goloso e speciale, questo semplice cake all’arancia e ricotta per il consueto appuntamento con la rubrica “seguilestagioni”, rubrica volta a valorizzare ed a sostenere la stagionalità in tutte le sue forme.
Impariamo a consumare, utilizzare, e valorizzare i frutti, gli ortaggi ed i prodotti di stagione sempre e comunque: sono buoni, costano meno, sono ricchi di sostanze nutritive, insomma ogni stagione ha i propri tesori da regalarci, perchè non approfittarne?!
Questo mese abbiamo una nuova entry nel nostro bel gruppo di amiche blogger: lei è Ilaria, biologa nutrizionista e amica, che sulla pagina fb e sul suo sito ci darà qualche consiglio nutrizionale in merito ai prodotti di stagione da consumare e che fanno tanto bene!
Ilaria ha voluto anche a me fare un regalo, dandomi qualche info in merito all’ingrediente principe di questo buono e semplice cake: l’arancia.

 

cake all'arancia

 

In merito a questo succoso e buonissimo frutto, ecco la nostra Ilaria  cosa ci dice:

“Le arance rientrano nella famiglia degli agrumi insieme a clementine, mandaranci, limoni, pompelmi.
Per 100 g di alimento: 35 Kcal, quindi in media un frutto apporta 70 Kcal.
Le arance sono famose per il loro contenuto di vitamina C, la quale facilita l’assorbimento del ferro, riduce i sintomi delle malattie delle vie respiratorie, aiuta la cicatrizzazione delle ferite e interviene nella sintesi del collagene.
Importante è tenere presente però che la vitamina C è termolabile e sensibile alla luce, quindi quando preparate una spremuta d’arancia, dovete berla entro una ventina di minuti per godere appieno delle proprietà che questa vitamina offre.
Questo frutto è anche ricco di flavonoidi, amici per il sistema cardiovascolare.
In quanto ricche di acqua, le arance sono drenanti e depurative.”

Grazie Ilaria, vedi ho imparato una cosa nuova: da ora in poi berrò immediatamente la mia spremuta una volta fatta, grazie per avermelo detto 😉

 

cake all'arancia

 

Tornando a noi, vi lascio la ricetta….
Come sempre le mie ricette sono semplicissime, a prova di pasticcioni, quindi che ne dite di provarla?
Pensate che bello sarà far colazione con un dolce così, fatto con le vostre mani…

 

 

cake all'arancia

 

Print Recipe
Cake all'arancia e ricotta per Seguilestagioni
un dolce morbido e profumato, sano e perfetto per colazione e merenda!
cake all'arancia
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
cake all'arancia
Istruzioni
  1. Spremere l'arancia ed ottenerne il succo; grattugiarne la scorza e tenerne mezzo cucchiaino da aggiungere al cake. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. Oliare ed infarinare uno stampo da plumcake.
  2. In una grossa ciotola sbattere le uova con lo zucchero, il latte e l'olio, unire poi il succo d'arancia e, sempre mescolando aggiungere anche la ricotta poco alla volta. Successivamente aggiungere la farina e la scorza grattugiata, sempre mescolando con le fruste, in modo da ottenere un composto morbido.
  3. Versare l'impasto nello stampo da plumcake, infornare e cuocere per 40 minuti circa a 180°, effettuando la prova dello stecchino per verificarne l'avvenuta cottura (se punzecchiando il dolce al centro lo stecco esce asciutto, vuol dire che è cotto, altrimenti andranno aumentati i tempi di cottura).
  4. Sfornare, lasciar raffreddare completamente e poi sformare, spolverizzando con abbondante zucchero a velo prima di servire.
Recipe Notes

Questo cake si conserva bene se tenuto in un recipiente ben chiuso, per anche una settimana.

Condividi questa Ricetta

 

seguilestagioni taccuino

Come sempre mi accompagnano in questa bella avventura diverse amiche blogger, qui trovate i loro nomi per poterle andare a trovare e vedere cos’hanno pensato e realizzato a tal proposito..
Vi ricordo che siamo anche su Facebook e su Pinterest…venite a trovarci!

 

Lisa Verrastro – Lismary’s cottage

Alisa Secchi – Alise home shabby chic

Enrica Coccola – Coccola Time

Beatrice Rossi – Beatitudini in cucina

Sisty Consu – I biscotti della zia

Miria Onesta – Due amiche in cucina

Maria Martino – La mia casa nel vento

Anna Marangella – Ultimissime dal forno

Susy May – Coscina di pollo

Ely Valsecchi – Nella cucina di Ely

Ilaria Lussana – biologa nutrizionista

Un abbraccio, buon inizio di settimana e alla prossima 🙂




Mini-cakes al pompelmo rosa

La colazione per me rimane il pasto più importante, soprattutto in vacanza….proprio per la colazione infatti (ma anche per la merenda) ho pensato a questi mini-cakes sofficissimi al pompelmo rosa.
Chi mi conosce sa che alla colazione non posso assolutamente rinunciare; anzi, in vacanza faccio il pieno di cose buone, per poi concedermi un pranzo solitamente leggero, magari con un piatto di riso o pasta con verdure, e riservare poi le proteine per cena.
Amo sempre e comunque però i prodotti da forno casalinghi; se sono in hotel o villaggio, dò preferenza a fette di pane tostato con un velo di marmellata (che per me deve essere rigorosamente all’arancia o agli agrumi! Sì, lo so son difficile…), torta casalinga soffice soffice, magari una bella fetta di cake, tè verde, e se devo peccare esagerando, mi concedo qualche biscotto di frolla o una mini brioche vegana (la frutta ed i latticini ahimè mi disturbano la pancia).
Quindi, pensando alle vacanze che verranno, ho realizzato dei dolcetti per la colazione cittadina; piccoli cakes profumati e sofficiosi, che figlia e marito han gradito tantissimo, tanto da richiederne il bis (la sottoscritta li rifarà assolutamente, magari in tempi più freschi, vedremo… 😉 )
Vi consiglio di provarli, se vi va potrete anche pensare ad un unico cake più grande, da servire a fette…io amo le monoporzioni, quindi ho pensato di realizzarli così.
Ed il pompelmo rosa…io lo adoro!
…era per me la prima volta dentro ad un dolce…esperimento assolutamente azzeccato e riuscito!

 

 

Se poi volete usare il pompelmo rosa in maniera un po’ diversa, perchè non creare una buonissima acqua profumata e dissetante, da sorseggiare durante la giornata?!
Basterà versare dell’acqua frizzante ( o naturale…o addirittura un mix delle due!) in una bella brocca, unire mezzo polpelmo biologico fatto a fette e alcuni rametti di timo fresco, meglio se timo limone; ponetela in frigo e gustatela dopo almeno tre-quattro ore.
E’ deliziosa!

 

acqua profumata al pompelmo rosa e timo

 

 

Print Recipe
Mini-cakes al pompelmo rosa
Soffici, deliziosi e profumati, perfetti per una colazione e una merenda coi fiocchi!
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
mini-cakes (dipende dalla dimensione degli stampi)
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
mini-cakes (dipende dalla dimensione degli stampi)
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. Spremere un pompelmo e mezzo, mettere da parte il succo. Ungere con un goccio d'olio sei- otto stampini da minicake (dipende dalle misure!) ed infarinarli leggermente.
  2. In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero a velo, unire l'olio e il succo di pompelmo, sempre mescolando con fruste elettriche o a mano. Prelevare dalla mezza bacca di vaniglia i semini all'interno ed unirli al composto; aggiungere anche la farina ed i semini di papavero. Continuare a mescolare sino ad ottenere un composto cremoso e fluido.
  3. Versare il composto negli stampini e riempirli per circa tre quarti; infornare e cuocere per 35 minuti circa, facendo poi la prova stecchino per verificarne la cottura (se una volta punzecchiati lo stecchino uscirà aciutto, sono pronti, altrimenti basterà aumentare di qualche minuto i tempi in forno). Una volta pronti spegnere il forno, estrarre i mini-cakes e farli raffreddare completamente. Sformarli, e spolverizzare con abbondante zucchero a velo prima di servire.
Condividi questa Ricetta
 

 

 

mini-cake al pompelmo rosa

 

Questi mini-cake si conservano per alcuni giorni tenuti in una scatola o contenitore ermetico in un luogo fresco ma non freddo; rimangono davvero soffici a lungo, delicati e profumati, insomma la prossima volta proverò a trasformarli in muffins o ancora in un grosso cake da affettare…certo è che li rifarò, parola!
Ah…dimenticavo…ecco il secondo sfondo Texturit che mi sono regalata…io lo adoro…e voi?! (Vi ricordo sempre la promozione…se acquistate uno sfondo double face tipo il mio, col codice SIMONAMTXT10, avrete lo sconto del 10%)

 

 

 

Buon inizio settimana a tutti, ci rileggiamo presto…buone vacanze a chi sarà riuscito a staccare e buona estate…godetevi ogni attimo e cercate sempre il bello in ogni piccola cosa…magari anche in una colazione estiva in famiglia 😉
Vi abbraccio!




Cake alla confettura di frutti di bosco

 

Dalle sue mani escono meraviglie.
E’ la mia micuzz, e questa ricetta è sua, con qualche semplice modifica: non avevo la marmellata che ha utilizzato lei e siccome in casa mia piacciono i frutti rossi, beh…perchè non provarlo così?!
Detto fatto…questo cake alla confettura di frutti di bosco, è semplicemente favoloso: soffice, perfetto da inzuppare in una bella tazzona di latte freddo (adesso che fa caldo, questa è la colazione o la merenda perfetta!).
Unico neo l’accendere il forno, ma la mattina presto si può fare…per un risultato così, direi che ne vale davvero la pena!

Un amico fedele ride alle tue barzellette anche quando non sono così divertenti, e simpatizza con i tuoi problemi anche quando non sono così gravi.
(Arnold H. Glasgow)

Sembrerà strano, ma le mie vere amicizie le posso contare sulle dita di una mano….ci sono tante persone che si possono definire conoscenti, ma la parola amico, beh, quella ha un significato importante.
Anche se può sembrare impossibile, la rete mi ha permesso di conoscere tante belle persone, con alcune si è stretto un legame che va oltre la semplice conoscenza, e a volte quasi non ci credo ma è successo, e me le tengo ben strette.
Amicizia è confrontarsi ed accettarsi nonostante le differenze, senza giudicare; confidarsi e sapere di trovare sempre una spalla per appoggiarsi, un orecchio per ascoltarci ed un cuore per capirci.
Con lei, dicevo, c’è un rapporto speciale…una persona sincera e spontanea, verace come poche altre, una persona con la quale ho davvero tante affinità.
Anche in fatto di dolci…per non parlare poi dei lievitati, uhhhh…è che lei è super brava, io un po’ (molto) meno!

 

 

Ho utilizzato come dicevo sopra, una confettura ai Frutti di bosco speciale, questa di Rigoni di Asiago: ha reso il cake morbidissimo e profumato, oltre a donargli un colore irresistibile; la prossima volta proverò con una marmellata agrumata come nella ricetta originale, per adesso però…facciamo merenda, sto apparecchiando tavola vi aspetto!

 

 

Print Recipe
Cake alla confettura di frutti di bosco
Un dolce da credenza soffice, goloso e profumato questo cake alla confettura di frutti di bosco
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 40-45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per l'impasto del cake
Per lo sciroppo
Per finire
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 40-45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per l'impasto del cake
Per lo sciroppo
Per finire
Istruzioni
  1. In un mixer unire tutti gli ingredienti; azionare le lame a velocità media, fino ad ottenere un impasto omogeneo e leggermente sostenuto. Versare nello stampo precedentemente imburrato e infarinato. Cospargere la superficie con lo sciroppo di acqua e confettura ed amalgamare leggermente aiutandosi con una forchetta, e facendo dei piccoli cerchi.
  2. Infornare in forno statico a 170° per circa 40-45 minuti. Una volta pronto (dopo aver effettuato la prova stecchino, lasciar raffreddare completamente e sfornare. Cospargere a piacere di zucchero a velo
Recipe Notes

Come Damiana, ho utilizzato uno stampo da plumcake 25x10 cm

Essendo una torta umida, vale più che mai la prova stecchino; io l'ho cotta 45 minuti, vedete voi nel vostro forno come rende.
Nella ricetta originale di Damiana, è stata utilizzata della marmellata ai mandarini, ma come vedete, si può sostituire tranquillamente con una confettura o marmellata differente.
Non omettete lo sciroppo di acqua e marmellata,la renderà umida e golosa ancor di più; chiusa in un contenitore ermetico e tenuta in un luogo fresco, si conserva tre-quattro giorni benissimo.
Il liquore può essere sostituito con altro a vostra scelta, Damiana usa del liquore al mandarino; nel caso di una torta agrumata è perfetto anche del limoncello, per altra frutta magari usate del cointreau, o del liquore all'amaretto se si usa una confettura alle pesche ;)

Condividi questa Ricetta
 

 

 

 

Quindi Damiana grazie per questa squisita ricetta: accendere il forno è stato un piacere, nonostante i millemila gradi di questi giorni, aiutooooo!
Ora scappo, le pulizie mi attendono e non solo…

A presto, un abbraccio a tutti voi




Plumcake al caffè

Buongiorno a tutti amici miei, eccomi ritornata e sintonizzata su queste pagine…come state?
Come avete passato questo periodo pasquale?
Chi mi segue sui social sa che mi sono presa una piccola pausa per fare un viaggetto insieme alla mia famiglia, presto farò il possibile per mostrarvi dove sono stata…per ora non voglio svelarvi di più, vedrete presto le mie foto e son sicura che ne resterete incantati e ve ne innamorerete, come è stato per me.
Ma bando alle ciance, torno da voi con un dolce goloso e delizioso, per iniziare la settimana; beh, dai siamo già a mercoledì a dire il vero, questa sarà comunque corta e culminerà in un altro piccolo ponte, vista la festività del primo maggio il prossimo lunedì: che altro volere di più?!
Solo un po’ di bel tempo, ecco…le temperature si sono prepotentemente abbassate e a dire il vero questo mese di aprile lo immaginavo più caldo e baciato dal sole, ma non fa nulla, dai non lamentiamoci e prendiamola come viene, sperando in un maggio migliore (nonostante sia mezza raffreddata con in autunno, ahimèèèè).
Tornando a noi (mamma mia, mi perdo sempre in mille chiacchiere, sorry!) voglio presentarvi quindi un buon plumcake, un dolce semplice, leggero e soffice da colazione e da inzuppo (ma anche per merenda non è davvero niente male, eh?!), profumato al caffè, e, credetemi un dolce che una volta provato rifarete ancora ed ancora…

 

 

E poi se insieme ad una fetta di questo buon plumcake ed una bella tazzona di latte fresco, ci volete aggiungere anche un fumante caffè, intenso e buonissimo…beh, direi che la colazione è al top!
Io ho utilizzato questo di Kimbo in capsule compatibili col sistema Nespresso, comode e perfette per ottenere in ogni momento della giornata un buon caffè ristoratore.

 

 

 

Print Recipe
Plumcake al caffè
un dolce soffice e leggero, profumato e goloso perfetto da inzuppare nel latte fresco, a merenda e colazione
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 45-50 minuti
Porzioni
porzioni
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 45-50 minuti
Porzioni
porzioni
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparare un caffè non ristretto e lasciarlo raffreddare nella tazzina. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. In una larga boule sbattere le uova con lo zucchero sino a renderle belle spumose.
  2. Unire l'olio, il latte e lo yogurt sempre amalgamando, aggiungere il caffè e poi setacciandola pian piano anche la farina, senza mai smettere di amalgamare. Ungere ed infarinare uno stampo da plumcake, versarci il composto livellandolo ben bene ed infornare per circa 45-50 minuti (fa sempre fede la prova dello stuzzicadenti: se infilato nel mezzo ne esce asciutto, il dolce è cotto, altrimenti prolungare i tempi di cottura).
  3. Una volta cotto il vostro plumcake, togliere dal forno e lasciar raffreddare; sformare e lasciar ulteriormente freddare su una gratella. A piacere cospargere di zucchero a velo, io però non l'ho messo, ci è piaciuto così!
Condividi questa Ricetta
 

 

 

 

A volte mi scervello per trovare dolci originali e un po’ diversi da proporre ai miei di casa, ma alla fine vedo che quelli che vengono subito apprezzati e spazzolati, sono proprio quelli semplici e quasi anonimi come questo, che comunque mi sento di consigliarvi assolutamente perchè è davvero buonissimo.
Fra l’altro io non bevo caffè per i miei problemi di colite e devo dire che l’ho amato anche io tanto da rifarlo diverse volte.. 😉
…non ci sono scusanti direi, ahahahah…
Mettetevi al lavoro!

 

 

 

Buon mercoledì-che-sembra-un-lunedì a tutti voi e a presto con qualche altra golosità 😉
Bacioni




Pancakes di riso (gluten, eggs and lactose freee) con fragole e sciroppo d’acero

Come già sapete e vi ho già raccontato abbondantemente su queste pagine pasticcione, da un po’ io e mia figlia ci stiamo approcciando ad un tipo di alimentazione molto più consapevole, leggera, limitando il consumo di proteine di origini animali, prediligendo l’integrale con tanta frutta e verdura.
Il marito devo dire che fatica un po’ad adattarsi a questa filosofia, quindi vabbè, vuoi anche che è spesso fuori casa, principalmente chi sperimenta nuovi piatti e combinazioni alimentari siamo proprio noi due donne di casa 😉
La nutrizionista a cui ci eravamo affidate tempo fa per farci indirizzare sulla corretta strada, ci aveva dato alcuni consigli, che cerchiamo di seguire il più possibile…fra questi c’era quello di dedicare due giorni la settimana a piacere, ad un’alimentazione senza lattosio e senza glutine, in modo da disintossicarci un po’ e far respirare il nostro intestino, ed ammetto che così stiamo facendo.
Devo dire che non è per nulla difficile, ormai si riesce alla grande a trovare delle ottime alternative alla tradizionalità di certi alimenti; paste e pani di saraceno o di mais, riso integrale, pesce, uova, frutta e verdure a volontà, se poi vogliamo anche farci un dolcetto, beh…c’è solo l’imbarazzo della scelta.
Guardate questi pancakes che ho preparato per la colazione di mia figlia (ne è avanzata una porzione e il giorno dopo se li è pappati per merenda, ehehehe ), realizzati con latte e farina di riso, senza uova, perfettamente gluten free e golossissimi abbinati a delle profumate e succose fragole, una colata di sciroppo d’acero, e…beh, non vi viene l’acquolina?!
A me si………..

 

 

L’unico neo di questi pancakes, se proprio gliene vogliamo trovare uno, è che non essendoci uova, e non avendo usato un aggregante sostitutivo, erano molto delicati e quindi è stato necessario fare un’attenzione particolarissima per non romperli…la prossima volta proverò con dei semi di lino polverizzati, ma devo dire che anche così son venuti bene e la figliola ha gradito assai!
Poi non li trovate accattivanti, così colorati e pieni di allegria?
…anche l’occhio vuole la sua parte, no?!

 

 

 

Ho usato lo sciroppo d’acero Top Fabbri trovato nella Degustabox appena arrivata…delizioso!
…e se volete sapere come fare per averla anche a casa vostra…beh, cliccate qui!

 

 

 

Print Recipe
Pancakes di riso (gluten, eggs and lactose freee) con fragole e sciroppo d'acero
delicati e deliziosi pancakes senza uova, lattosio e glutine, leggeri e perfetti per intolleranti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 5 minuti cadauno
Porzioni
pancakes del diametro di circa 13 cm
Ingredienti
Per i pancakes
Per farcire
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 5 minuti cadauno
Porzioni
pancakes del diametro di circa 13 cm
Ingredienti
Per i pancakes
Per farcire
Istruzioni
  1. In un frullatore versare lo zucchero, il latte di riso, la farina di riso addizionata col lievito, la cannella e l'olio, azionando alla massima potenza per alcuni minuti in modo da amalgamare bene il tutto.
  2. In un piccolo pentolino del diametro di circa 14-16 cm, dopo averlo leggermente unto, versare qualche cucchiaiata di preparato per pancakes, distribuirlo ben bene e lasciarlo cuocere a fiamma vivace fintanto che sulla superficie non si formino delle piccole bollicine; a questo punto con estrema delicatezza girarlo bene (è molto delicato, rischierebbe di rompersi) e cuocerlo alcuni minuti anche dall'altro lato.
  3. Una volta pronto, toglierlo dal fuoco e farlo raffreddare su una gratella e procedere così creando altri pancakes, fino ad esaurimento della pastella. lavare e tagliare a dadini le fragole, poi comporre i pancakes facendo un primo strato con fragole, menta e sciroppo d'acero, coprire con un altro pancake, aggiungere le fragole, lo sciroppo e qualche fogliolina di menta e servire immediatamente.
Condividi questa Ricetta
 

 

 

 

E con le immagini dei bellissimi tulipani che ho raccolto qui, a pochi minuti da casa mia da Tulipani Italiani…vi saluto e vi auguro di trascorrere giornate serene e tranquille.
Spero che saranno così anche le mie…ne ho davvero bisogno!
Vi abbraccio




Plumcake al tè Talisman Tea, vegan recipe senza uova e senza lattosio

La primavera è ormai esplosa da noi in questi giorni, sono così felice!
La luce, il sole e il tempo mite mi mettono buonumore, e il mondo sembra migliore, ehehehe…non la pensate così anche voi?!
Si, lo ammetto, forse saranno gli anni che passano, forse chi lo sa, il passaggio dall’ora solare a quella legale mi ha destabilizzata e scombussolata completamente…però è bello sinceramente vedere che le giornate sono più lunghe, luminose, il buio della sera arriva molto dopo e nonostante la stanchezza che mi sento addosso, sono molto più felice.
Con l’arrivo della bella stagione è giusto pensare un po’ a noi stesse, alla nostra linea, al nostro benessere, a cercare di alleggerirci e depurarci un po’….per questo largo a preparazioni leggere e sane; in merito alla rubrica mensile In cucina con il tè in collaborazione con Chà Tea Atelier, questo plumcake che vi presento oggi è senza lattosio e senza uova, realizzato con il Talisman Tea, una miscela di assolutamente speciale e profumatissima.

 

 

Avete visto che colore meraviglioso?!
Per non parlare del profumo…passo come sempre la parola a Gabriella che vi spiegherà qualcosa in più in merito a questa miscela speciale.

 

 

 

Il Talisman Tea è l’infuso della fortuna di Chà Tea Atelier!
A renderlo così speciale, sono i cristalli di zucchero che riprendono le forme di famosi porta fortuna come il quadrifoglio. Il tutto è miscelato a fiori di ibisco, uva passa al rhum, caramello, bacche di sambuco, lamponi, ribes nero, aromi naturali.
Il sapore è dolce, fruttato con note spiccate di frutti di bosco, in particolare lamponi. Impossibile resistergli: del resto non ha teina quindi possiamo goderci una tazza di Talisman Tea in ogni momento della giornata.

Per la preparazione si consiglia:
acqua: 90° C
quantità: 2-3 grammi ogni 150 ml
tempo di infusione: 3’

 

 

 

La ricetta di questo plumcake è quella di un cake all’acqua che ho trovato in rete, e per correttezza voglio citare il sito da dove ho preso spunto (poi variando la ricetta a modo mio); il sito è “Ricette della nonna”, che ringrazio per l’idea.

Credetemi, è stato per me una piacevole scoperta…umidino quanto basta, leggero, goloso, perfetto anche per chi è vegano o intollerante…variando il tipo di tè potrete sempre avere un dolce diverso e profumato.
Lo adoro!

 

Print Recipe
Plumcake al tè Talisman Tea, vegan recipe senza lattosio e senza uova
Un dolce soffice, profumato e leggero, perfetto anche per chi ha intolleranze
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparare il tè con i tempi consigliati da Gabriella sopra; lasciare in infusione, poi filtrare tenendo buoni i frutti rossi della miscela ed eliminando le foglie di tè. Unire lo zucchero, scioglierlo bene con una frusta a mano e lasciar raffreddare. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180° ventilato.
  2. Amalgamare il tè all'olio, creando una bella emulsione, sempre con una frusta a mano o elettrica. Unire la farina miscelata con la vaniglia bourbon e continuare ad amalgamare, ottenendo un bell'impasto morbido e fluido.
  3. Ungere ed infarinare uno stampo da plumcake e versarci l'impasto, livellandolo ben bene, poi infornare e cuocere per una quarantina-45 minuti, facendo la prova dello stecchino per constatarne la cottura (nel caso lo stecchino non uscisse asciutto, prolungare di qualche minuto ancora).
  4. Lasciar raffreddare completamente una volta cotto, poi sformare e servire, a piacere se volete cosparso di zucchero a velo (ma io non l'ho messo).
Recipe Notes

Si conserva per alcuni giorni ben chiuso in una scatola o contenitore ermetico al fresco (ma non in frigo!).

Condividi questa Ricetta
 

 

 

 

Accompagnato da una tazza di buon tè Talisman, a colazione la giornata si illumina d’immenso…per non parlare della merenda che assume una dimensione speciale, o per l’Afternoon Tea…insomma chi più ne ha più ne metta, io sono felice di aver scoperto questo dolce che realizzerò sicuramente ancora e ancora!

Ricordo a tutti che Gabriella è sempre presente nel suo bellissimo Atelier per corsi, degustazioni, anche solo per consigliarvi quale tè acquistare…credetemi, io ogni volta che ci entro, resto incantata come un bimbo davanti al paese dei balocchi!

Ora vi lascio, augurandovi un sereno fine settimana con un abbraccio e….alla prossima!




Cake allo yogurt di soia con mandorle e mele, senza uova, ricetta vegana

Buon inizio settimana a tutti amici ed amiche…
Anche questa volta, il nuovo numero di Taste & More è stato un successo!
Tante belle ricette confortanti, profumate, per tutti i gusti direi…
Già qui vi avevo mostrato una delle mie ricette, questa profumatissima e buona tisana dalle proprietà digestive…oggi invece, visto che è lunedì e, come si sa, riprendere i ritmi dopo il week end non mai è facile, la Simo vuole offrirvi un dolcetto leggero e tanto goloso, un morbidissimo cake vegano allo yogurt di soia e mela, senza uova e perfetto per chi vuole avvicinarsi alla scoperta dei dolci “senza”.
Su Taste & More, poi, ne potrete vedere degli altri…le intolleranze sono sempre in aumento, la voglia di avvicinarsi ad un’alimentazione più sana e senza grassi animali si fa sempre più importante…voler scoprire, sperimentare e esplorare nuovi orizzonti culinari poi è sempre stimolante: quindi perchè no?!

 

 

 

 

Print Recipe
Cake allo yogurt di soia con mandorle e mele, senza uova, ricetta vegana
soffice leggera, golosa e senza proteine animali... provatela!
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 45 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minutes
Tempo di cottura 45 minutes
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° ventilato. In una larga ciotola versate lo yogurt ed emulsionatelo con l’olio e l’acqua, sbattendo ben bene con una frusta.
  2. Unite la farina di mandorle e lo zucchero, sempre amalgamando energicamente con la frusta, poi pian piano, un cucchiaio alla volta, unite la farina ben setacciata, non smettendo di mescolare. Ungete con un goccio d’olio uno stampo piccolo da plumcake, versateci l’impasto livellandolo ben bene e spolverizzatelo con le mandorle a scaglie.
  3. Lavate, sbucciate e detorsolate la mela, facendola poi a fettine abbastanza regolari dello spessore di circa un cm - un cm e mezzo; adagiate le fette sulla superficie del dolce, premendo un po’ per farle ben penetrare nell’impasto.
  4. Spolverizzate alla fine con un pochino di zucchero di canna, ed infornate per circa 40-45 minuti (verificate la cottura punzecchiando il plumcake nel mezzo con uno stuzzicadenti: se questo esce asciutto, il vostro dolce è pronto, altrimenti aumentate di qualche minuto i tempi di cottura). Sfornate, lasciate raffreddare e sformate, servendo il vostro dolce a fette.
Condividi questa Ricetta

 

 

 

 

Che ne dite, non è golosissimo?!
Noi l’abbiamo adorato!
Ottimo anche da inzuppare in una bella tazzona di latte fresco (se volete rimanere in tema vegano, utilizzate quello di soia o una bevanda vegetale a piacere) o da gustare con un bello yogurt o frutta…
Si conserva per alcuni giorni in una scatola chiusa ermeticamente e rimane soffice sempre allo stesso modo…nella stagione calda mettetelo in frigo vista la presenza della mela, altrimenti potrebbe irrancidire.

Cliccando qui,  se vi va, potete leggere anche le altre ricette delle amiche blogger: c’è infatti una rubrica intera specifica sui dolci senza uova, ovvero come riuscire anche senza questo ingrediente ad ottenere degli ottimi risultati, leggeri e golosi come il mio 😉

 

 

 

 

Buon inizio settimana in dolcezza e leggerezza a tutti, quindi, e…alla prossima!