Torta di mele polacca (Szarlotka)

Torta di mele polacca (Szarlotka) un dolce davvero speciale!

Buon lunedì amici ed amiche, eccoci arrivati al venti del mese (mamma mia come vola il tempo!) giorno dell’appuntamento mensile con una rubrica da voi molto amata, “Il giro del mondo con i dolci alle mele”, rubrica tenuta insieme alle care amiche blogger Miria e Mary.
Dove vi porto questo mese?!
Indovinate un po’…stavolta andremo in Polonia, nazione che non ho mai avuto il piacere di visitare, ma che ci regala questa torta speciale, ricca di sapore e dalle diverse consistenze.
La torta di mele polacca (Szarlotka) a casa mia è stata letteralmente adorata…mio marito in particolare che ama la frolla e che io faccio poco, lo ammetto, me l’ha eletta come una delle più buone ultimamente mai mangiate.
Di questa torta in rete ci sono parecchie versioni; alcune hanno uno strato di frolla, poi mele in composta ed ancora frolla…altre invece hanno anche come intermezzo un soffice cuscinetto di meringa.
Io ho voluto prendere spunto da questa versione di Miria, che mi aveva assolutamente colpita al cuore, facendo però qualche modifica sulle dosi e sugli ingredienti della frolla.
Ho ottenuto così una Szarlotka più bassa e con degli strati meno visibili, ma ugualmente deliziosa ed irresistibile!



Torta di mele polacca (Szarlotka)

E’ una torta che si serve tagliata a quadrotti, e che si conserva (sempre se ci arriva eh?! ) per alcuni giorni in una scatola ben chiusa ermeticamente in luogo fresco ma non umido.
Se dovesse fare molto caldo, meglio metterla in frigo e intiepidirla appena prima di servirla; io l’ho provata anche con una pallina di gelato alla vaniglia e…che ve lo dico a fare?!
Era semplicemente la fine del mondo!

torta di mele polacca (Szarlotka)


Print Recipe
Torta di mele polacca (Szarlotka)
La Szarlotka è un dolce polacco a base di frolla, meringa e composta di mele, assolutamente irresistibile!
Torta di mele polacca (Szarlotka)
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per la frolla
Per la composta di mele
Per la meringa
Per decorare
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per la frolla
Per la composta di mele
Per la meringa
Per decorare
Torta di mele polacca (Szarlotka)
Istruzioni
  1. Per prima cosa lavare, sbucciare e detorsolare le mele, facendole poi a cubetti piuttosto piccoli e regolari; metterle in una capace padella antiaderente con lo zucchero di canna e il succo di limone, poi cuocere a fuoco medio finchè non diventeranno caramellate e morbide, come in composta. Unire anche la cannella in quantità a piacere, amalgamare e mettere da parte.
  2. Rivestire una teglia rettangolare di circa 20 cm x 30, (meglio se a cerniera) con carta forno. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180° con funzione statica; nel frattempo preparare la frolla. In una grande ciotola versare tutti gli ingredienti per la frolla ed impastare con le mani; formare un panetto e tenerne un quarto da parte per la decorazione in superficie finale. Stendere i tre quarti rimanenti in un bel rettangolo e foderare la teglia, senza fare bordi; punzecchiarla con una forchetta poi infornare, e cuocere per circa 20 minuti.
  3. Una volta trascorso questo tempo, togliere la teglia dal forno e ricoprire il fondo di frolla con la composta di mele, pareggiandola bene con una spatola in silicone. Montare gli albumi con lo zucchero a velo, e mettere la meringa ottenuta sulle mele, sempre livellandola ben bene. Sbriciolare la frolla tenuta da parte sulla meringa, ed infornare per altri 25 minuti.
  4. Una volta pronta, sfornare e lasciar raffreddare completamente la Szarlotka prima di tagliarla a quadrotti; successivamente prima di servire, spolverizzare con abbondante zucchero a velo.
Condividi questa Ricetta

il giro del mondo con i dolci alle mele

Questa la ricetta di Miria: Sharlotka – torta di mele russa – Russia

Questa la ricetta di Mary: Kaisersmarrn alle mele – Alto Adige/Tirolo

QUI trovate la raccolta completa, che ogni mese io e le mie amiche arricchiremo con nuove idee tutte da provare, e comunque potrete visionarla sempre, cliccando sul banner illustrato che trovate anche qui a destra, sulla home del blog.

E grazie perchè ci seguite sempre con affetto!
Volevo però comunicarvi che per alcuni mesi questa bella rubrica andrà in vacanza, per ritornare in autunno più bella che mai e con nuove golosissime idee a base di mela che vi stupiranno!
Sperando che vogliate provare anche voi questa meravigliosa torta, io vi lascio, augurandovi una serena nuova settimana… a presto quindi, con qualche altra idea golosa tutta da provare.
Un abbraccio




Milopitakia dolce greco alle mele in pasta fillo

Milopitakia dolce greco alle mele in pasta fillo

Eccoci giunti, amiche ed amici al nuovo appuntamento con la rubrica mensile “il giro del mondo con i dolci alle mele“; rubrica che, insieme alle amiche Miria e Mary ogni mese tengo qui sul blog e che vi regala ogni volta una idea dolce a base di mele, proveniente da qualche parte del mondo….
Stavolta, la sottoscritta vi porta in Grecia e vi offre questo dolcetto golosissimo ed irresistibile che si chiama Milopitakia, a base di mele, noci ed uvette, ricoperte da un guscio di croccante e golosa pasta fillo.
Praticamente immaginate di vedere dei cannoli croccanti di pasta fillo, con un morbido e ricco ripieno goloso e profumato a base di mele, noci ed uvette ammollate nel brandy…credetemi questi milopitakia sono semplicemente irresistibili, uno tira l’altro!
Devo ringraziare, per questa ricetta di Milopitakia dolce greco alle mele in pasta fillo, Irene del blog Great mangiare greco…chi più di lei, greca di nascita e legatissima alla tradizione del suo paese, poteva darmi la giusta ispirazione per una ricetta tipica a base di mele?
Fidatevi, provateli…ne resterete assolutamente colpiti.



Sono perfetti da servire con un buon tè o una tisana fruttata…io li ho preparati da regalare a mia nipote Martina, che li ha graditi… eccome!
Grazie Irene, la tua ricetta è super, e penso proprio che li rifarò ancora e ancora….

milopitakia dolce greco alle mele


Print Recipe
Milopitakia dolce greco alle mele in pasta fillo
Questo milopitakia dolce alle mele in pasta fillo, è assolutamente goloso; croccante fuori e dal ripieno irresistibile!
milopitakia dolce greco alle mele
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 25-30 minuti
Tempo Passivo 15 minuti in freezer
Porzioni
pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 25-30 minuti
Tempo Passivo 15 minuti in freezer
Porzioni
pezzi
Ingredienti
milopitakia dolce greco alle mele
Istruzioni
  1. Mettere a mollo l'uvetta nel Brandy per una mezz'oretta circa. Lavare, sbucciare, detorsolare le mele e farle a piccoli pezzettini regolari di circa 2 cm per lato, spruzzandole con un goccio di limone per evitarne l'annerimento. Scongelare la fillo se surgelata (io però preferisco quella fresca presa al banco frigo)
  2. In una capace padella antiaderente far sciogliere a fiamma vivace 1 cucchiaio di burro ed aggiungere i dadini di mela; unire anche lo zucchero di canna e cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti, girandole spesso per far si che non si attacchino: devono ammorbidirsi ben bene.
  3. Trasferire le mele in una ciotola, dopo averle fatte intiepidire. Unire i gherigli di noce spezzettati grossolanamente al mortaio, un pizzico abbondante di cannella macinata e l'uvetta ben strizzata, tagliuzzata al coltello. Mescolare bene ed amalgamare il tutto.
  4. Sciogliere in un pentolino o in microonde o a bagnomaria circa 50 g di burro, servirà per ungere la pasta fillo per poterla lavorare. Munirsi di un pennello da pasticceria o in silicone da cucina. Foderare una teglia da forno (tipo una da lasagna) con carta forno.
  5. Srotolare la pasta fillo e prenderne un foglio, coprendo gli altri con uno strofinaccio affinchè a contatto con l'aria non si secchino. Tagliarlo in due metà con un coltello ben affilato dalla parte più lunga, ottenendo due strisce posizionate verticalmente. Spennellare con il burro fuso i bordi della prima striscia.
  6. Prendere un cucchiaino abbondante di farcitura e metterla all'inizio della striscia nella parte bassa, lasciando circa un centimetro di bordo; arrotolarla sulla fillo girandola tre volte e comprimendola leggermente. Piegare poi i lembi laterali della fillo all'interno come a creare un bordino di circa un cm, e arrotolare il tutto fino alla fine della striscia ottenendo un rotolino (vi rimando al link in fondo alla pagina, nelle note, per vedere dall'autrice della ricetta il procedimento in foto).
  7. Sistemare il rotolino ottenuto sulla teglia rivestita di carta forno e procedere con l'altra striscia facendo allo stesso modo. Sistemare il rotolino ottenuto di fianco al primo, e proseguire così sino all'esaurimento degli ingredienti. Spennellare di burro fuso la superficie dei rotolini ben allineati, poi mettere la teglia in freezer per 15 minuti, e nel frattempo accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°con funzione ventilata.
  8. Cuocere per 25 minuti, mezz'ora. Sfornare, lasciar raffreddare e spolverizzare i rotolini con dello zucchero a velo ed un pizzico di cannella in quantità a piacere.
Recipe Notes

Qui potrete vedere dalle foto dell'autrice come si arrotolano i milopitakia

Si conservano per diversi giorni se tenuti in una bella scatola ermetica chiusa, al riparo dall'umidità.

Condividi questa Ricetta

Questa la ricetta di Miria: Charoset – Turchia

Questa la ricetta di Mary : Jablecna buchta – Cobbler di mele ceco – Repubblica Ceca

QUI trovate la raccolta completa, che ogni mese io e le mie amiche arricchiremo con nuove idee tutte da provare, e comunque potrete visionarla sempre cliccando sul banner che trovate qui a destra, sulla home del blog!

il giro del mondo con i dolci alle mele

Ora vi lascio salutandovi, augurandovi un buon sabato ma anche una buona e serena S.Pasqua e Lunedì dell’Angelo….vi auguro di trovare riposo e tranquillità con chi amate, bel tempo per poter fare una scampagnata in allegria o un bel giretto all’aria aperta, e tanta voglia di mettervi ai fornelli a cucinare cose buone 😉 (magari i fiadoni che ho realizzato qualche giorno fa, sono perfetti anche da mettere nel cestino del pic nic!!).
Io vi abbraccio e a presto…prenderò qualche giorno di vacanza e di riposo, ho bisogno di staccare un po’ 😉




Torta di mele norvegese Eplekake

Ma buongiorno amici ed amiche, eccomi qui ad onorare anche questo mese l’appuntamento con la rubrica “Il giro del mondo con i dolci alle mele”, rubrica che vi piace tantissimo e che ogni volta riscuote un altissimo gradimento!
Insieme alle amiche Mary e Miria, anche stavolta vi lasceremo alcune ricettine dal mondo, e, nello specifico, io vi porterò in Norvegia con questa deliziosa e morbidissima Torta di mele norvegese Eplekake.
Adoro i paesi nordici e la Norvegia in particolar modo…il mio sogno sarebbe quello di poterci andare un giorno, e visitare quei paesaggi meravigliosi, anche se l’idea del freddo mi spaventa un po’ (forse non lo sapete, ma sono freddolosissima!).
Mi piace tutto quello che è il loro design, il loro modo di vivere la casa e la cucina, ma soprattutto la loro filosofia Hygge, che cerco di fare mia il più possibile proprio perchè ne condivido appieno gli obiettivi.
Uno di questi è quello di imparare ad amarsi di più, coccolandosi con semplici gesti appaganti, apprezzando la condivisione, lo stare insieme in famiglia e la ricerca del benessere attraverso i piccoli gesti quotidiani…anche fare una torta di mele, da condividere tutti insieme a colazione o a merenda, è assolutamente Hygge e perfetto!



torta di mele norvegese eplekake

La ricetta di questa deliziosa torta di mele norvegese Eplekake, l’ho infatti trovata su questo libro, di cui vi avevo già parlato qui…una torta che mi ha colpito subito, anche perchè mi ha dato l’idea di essere un dolce “coccola” per eccellenza…soffice, golosa, superba insieme ad una calda tazza di buon tè fumante… Una torta da merenda in famiglia insomma!

torta di mele norvegese eplekake


Print Recipe
Torta di mele norvegese Eplekake
Un dolce Hygge meraviglioso, questa torta di mele norvegese Eplekake...soffice, golosa e profumata, perfetta per una merenda in famiglia
torta di mele norvegese Eplekake
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
torta di mele norvegese Eplekake
Istruzioni
  1. Pre riscaldare il forno a 180°. Pelare e detorsolare le mele, tagliarle poi a fettine sottilissime, metterle in una ciotolina ed irrorarle con un poco di succo di limone per non farle annerire (io per affettarle finemente ho utilizzato una mandolina).
  2. Raschiare il baccello di vaniglia ed ottenerne i semini; metteli in una ciotola insieme al burro ed allo zucchero e poi, con le fruste elettriche, montare tutto per bene. Aggiungere le uova una alla volta sempre continuando a frullare finchè sono completamente incorporate.
  3. Setacciare la farina col sale fino e pian piano incorporarli, aggiungendo poi la panna, e montando sempre con le fruste il composto. Imburrare ed infarinare una teglia rettangolare dai bordi altini, più o meno di cm. 30x20, poi versarci l'impasto livellandolo ben bene.
  4. Prendere le fette di mela e metterle in un sacchetto di plastica, versarci lo zucchero e la cannella, scuotendo bene per ricoprirle tutte in maniera uniforme. Disporre poi le fettine di mela sulla superficie del dolce, spolverizzando il tutto con le mandorle a scaglie.
  5. Infornare e cuocere per 35 minuti circa con funzione ventilata a 180°, effettuando la prova dello stuzzicadenti per verificarne l'avvenuta cottura (qualora servisse, aumentare di qualche minuto i tempi di permanenza in forno). Una volta cotta la torta spegnere il forno, lasciarla raffreddare completamente prima di sformare.
  6. Una volta fredda, tagliarla a triangoli, servendola a temperatura ambiente (ma è ottima anche leggermente tiepida). Perfetta con il tè ed anche con un cucchiaio di ottima panna liquida freschissima
Recipe Notes

Questa torta si conserva per circa tre giorni in un contenitore ermetico ben chiuso, in luogo fresco ma non umido; in estate o in stagione calda, metterla in frigo per evitare l'irrancidimento della mela in superficie

Condividi questa Ricetta

torta di mele norvegese eplekake

QUI trovate la raccolta completa, che ogni mese io e le mie amiche arricchiremo con nuove idee tutte da provare, e comunque potrete visionarla sempre cliccando sul banner che trovate qui a destra, sulla home del blog!

il giro del mondo con i dolci alle mele

Questa la ricetta di Miria – Torta di mele della Normandia – Tarte Normande aux pommes

Questa invece la ricetta di Mary – Torta di mele svizzera – Tarte Suisse aux pommes (Svizzera)

torta di mele norvegese eplekake

Spero che anche stavolta queste ricette vi abbiano stupito e piacevolmente interessato…provatele, sono una più buona e golosa dell’altra.
Ci rivediamo il prossimo mese con altre idee golose sempre a base di mela…alla prossima!




Olad’i frittelle russe alle mele

Buon mercoledì amici ed amiche, arrivo trafelata dopo alcuni giorni di assenza dal blog (mille impegni come sempre mi hanno assorbita in pieno!) e ritorno alla grande con una ricetta golosa e irresistibile per l’appuntamento con la rubrica mensile “Il giro del mondo con i dolci alle mele”.
Insieme come sempre alle mie amiche Miria e Mary, eccomi a fare un giro nella meravigliosa Russia, ed a proporvi le Olad’i frittelle russe alle mele, perfette e golose, adatte da preparare anche come dolce per il carnevale che è alle porte.
Non amo friggere, devo ammetterlo, ma queste frittelle sono cotte nel burro ed acquistano un sapore ed una dolcezza assolutamente speciali; beh, ve lo dico subito: non sono per nulla light…
Però, se dobbiamo peccare, beh…facciamolo bene almeno, no?!
Dovendo descrivere le Olad’i, posso dire che sono una sorta di blinis; in questo caso contengono mele affettate sottilmente e poi vengono fritte nel burro fuso…la ricetta l’ho trovata su un bellissimo libro, che da anni mi accompagna in cucina quando si tratta di cercare ricettine con il frutto più antico del mondo: “Mele e torte di mele”, di Lorena Fiorini edito da Newton Compton.



Olad’i frittelle russe alle mele

Beh, che dirvi?
A noi sono piaciute un sacco e vi consiglio di provarle.
Si sciolgono in bocca e sono davvero squisite…non mi dilungo oltre, vi lascio la ricetta e vi consiglio di provarle al più presto per capire quanto son buone!


Print Recipe
Olad'i frittelle russe alle mele
ecco le Olad'i frittelle russe alle mele golose e irresistibili!
Olad'i frittelle russe alle mele
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Olad'i frittelle russe alle mele
Istruzioni
  1. In una ciotola versare il latte appena tiepido e scioglierci il lievito, amalgamando bene; unire 60 g di burro spezzettato, le uova sbattute con lo zucchero e il pizzico di sale fino. Incorporare la farina un poco alla volta, sempre amalgamando, in modo da ottenere un morbido composto.
  2. Coprire con un panno e mettere a lievitare in un luogo tiepido al riparo da correnti d'aria, per circa un'oretta. Successivamente lavare le mele, sbucciarle e detorsolarle intere; poi affettarle finemente ottenendo dei dischi con un foro al centro, ed aggiungerle all'impasto.
  3. In una capiente padella antiaderente, friggere del burro, una noce alla volta, poi prelevare una fetta di mela con la pastella e cuocere e dorare da ambo le parti, formando una grossa frittella...continuare così sino ad esaurimento dell'impasto. Una volta pronte, appoggiare le frittelle su carta assorbente per farle ben colare dall'unto, e servire caldissime spolverizzate con abbondante zucchero a velo.
Condividi questa Ricetta

Ora vi lascio con la foto del nostro banner…cliccando qui troverete tutte le ricette pubblicate finora per “Il giro del mondo con i dolci alle mele” e qui anche le ricette di oggi realizzate dalle mie compagne d’avventura:

Due amiche in cucina – Miria: Apfel-Berliner – Germania

Un’americana tra gli orsi – Mary: Steyrischer Apfelkuchen – Torta di mele slovena -Slovenia (regione Stiria)

il giro del mondo con i dolci alle mele

Mi raccomando, non perdetevi il venti di ogni mese questo bellissimo appuntamento…già nuove idee bollono in pentola, (noi siamo instancabili!)
…. vi aspettiamo! 😉
Buona giornata, a presto!




Torta di mele scozzese – scottish apple cake

Eccoci giunte ad un nuovo appuntamento con la rubrica “Il giro del mondo con i dolci alle mele”, insolitamente di domenica questa volta… io, Miria e Mary siamo sempre così entusiaste il venti di ogni mese di proporvi un dolce tipico di qualche nazionalità straniera, così da farvi scoprire qualche nuova tradizione culinaria!
Stavolta vi voglio portare in Scozia con una torta che, a casa mia, hanno definito come una delle più buone alle mele mai realizzate; una torta di mele scozzese semplicissima ma dall’impasto goloso e dal profumo irresistibile, che si fa davvero in un attimo e che piacerà a tutti in famiglia.
Del resto, a chi non piace la torta di mele?
Ogni mese mi rendo conto, da quando faccio parte di questo bel gruppo, che le ricette di torte alle mele sono davvero tantissime, ognuna con una sua particolarità e caratteristica, ma comunque tutte buonissime ed irresistibili.
Torte del ricordo, tramandate da mamme e nonne con tutto l’amore possibile…torte della tradizione che hanno una storia con sè da raccontare….torte storiche del quale è bello ritrovare un pezzo di passato…torte straniere, ognuna con la propria storia e tradizione legata al territorio e alla nazione di appartenenza.
Ecco, la mela è davvero un frutto speciale, proprio per tutto questo!

 

torta di mele scozzese

 

Ho preso spunto per questo dolce da qui, da questo sito; l’autrice ha voluto replicare questo dolce dopo un viaggio in Scozia, e ne è rimasta piacevolmente colpita leggendo un librino di ricette per il tè: pare infatti che questo sia un dolce perfetto da gustare nel tea time, ma anche a colazione o comunque a merenda, sublime se accompagnato da una pallina di gelato o una colata di panna fresca.
Io avevo del gelato alla nocciola home made e devo dire che l’accostamento è stato sublime…ammetto che la torta è favolosa anche da sola servita a temperatura ambiente o leggermente calda; qui è durata lo spazio di un sorriso, credetemi!

 

torta di mele scozzese


Print Recipe
Torta di mele scozzese – scottish apple cake
Questa torta di mele scozzese o scottish apple cake, è stata una piacevolissima scoperta...un dolce perfetto per la colazione e la merenda di tutta la famiglia, delizioso e leggero vi conquisterà!
torta di mele scozzese
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
torta di mele scozzese
Istruzioni
  1. Accendere il forno e portarlo sui 180° con funzione statica. Ungere di burro ed infarinare una tortiera del diametro di 24 cm. Lavare, sbucciare e detorsolare le mele; prenderne due e farle a spicchi, poi successivamente a fettine. Grattugiare le altre due con una grattugia a fori grossi e mettere la polpa grattugiata in una ciotolina.
  2. In una ciotola grande, versare la farina setacciata insieme allo zucchero ed al burro morbido fatto a tocchetti; iniziare ad impastare con la punta delle dita, creando un impasto sbricioloso. Unire l'uovo sbattuto e la polpa di mele, continuando ad impastare: si otterrà un composto simile ad una frolla morbida.
  3. Mettere il composto nella tortiera e con le mani, formare una base abbastanza omogenea, senza bordure; adagiare sulla base in maniera concentrica le fette di mela, spolverizzandole con cannella e zucchero a volontà.
  4. Infornare e cuocere per circa 35 minuti (potrebbe occorrerne anche qualcuno in più, deve dorarsi ma non troppo) , poi sfornare, lasciar raffreddare completamente e sformare. Servire tiepida; è consigliato abbinarci, se vi va, una pallina di gelato ai gusti crema, oppure un po' di panna fresca o yogurt denso e cremoso.
Condividi questa Ricetta

 

Qua potete trovare tutte le torte e i dolci che abbiamo realizzato finora, nella nostra bellissima raccolta!

Ecco invece le proposte delle mie compagne in questa avventura…

Miria propone la Torta di mele ungherese – Almás pite

Mary invece ha realizzato la Torta di Mele Rumena – Placinta cu mere

 

il giro del mondo con i dolci alle mele

 Che ne dite?
Non la trovate una perfetta torta da colazione o da merenda?
Come vi dicevo qui l’abbiamo gradita e divorata (non tocchiamo sempre il tasto dieta che è meglio…sob!) e vi consigli di provarla perchè son certa che piacerà anche a voi, grandi e piccini compresi!
Buona domenica quindi….vi auguro di trascorrere una giornata serena e tranquilla con chi amate, riposando e facendo quello che più vi piace.
Noi ci ritroviamo presto!
Alla prossima

 




Appelkaka con salsa alla vaniglia

Eccoci arrivati anche al secondo appuntamento con la rubrica, ideata insieme alle amiche Miria e Mary, del giro del mondo con i dolci alle mele…nonostante le corse pre-natalizie, non potevamo mancare per regalarvi un’altra proposta con il frutto più amato che ci sia!
Questa volta io ho voluto fare un salto in Svezia, in uno dei paesi che amo ma che non ho ahimè, mai visitato…sono affascinata ed incuriosita dalle sue tradizioni, cultura, pensiero, stile di vita; a parte il freddo, credo che possa essere  un paese davvero alla mia portata.
L’amore per la natura, la passione per il design e le cose belle, le forti tradizioni, la vita sana, il poco inquinamento, la ricerca del benessere interiore e della tranquillità…uno stile di vita insomma, fortemente legato alla stagionalità, che rende questa nazione (insieme ad altre sempre dei paesi nordici) una di quelle con il miglior tenore di vita in Europa.
Ho fatto un po’ di ricerche ed ho visto che in Svezia la mela è fortemente utilizzata nella realizzazione dei dolci: uno però su tutti mi ha colpito ed è stato l’appelkaka con salsa alla vaniglia, una sorta di crumble a strati da servire caldissimo irrorato da una morbida ed avvolgente crema profumata.
Un dolce assolutamente Hygge, un comfort food per eccellenza che ho adorato e che ho rifatto già diverse volte, sia in teglia che in scodelline monoporzione.
Se amate la mela, ve ne innamorerete, ne sono certa!
Ho trovato in rete parecchie versioni di appelkaka, ma una su tutti mi ha colpito ed è quella realizzata dalla mia amica Brigida, svedese Doc, trovata sul suo blog Briggis Recept och ideer; so che Brii in cucina è una garanzia, quindi la mia versione arriva direttamente da lei.
Nella ricetta originale serve un pangrattato realizzato con il vetebrod, un pane dolce svedese profumato al cardamomo e cannella; ovviamente non avendolo, e volendo creare un dolce facile anche da replicare per tutti i miei lettori, ho seguito le istruzioni di Brigida ed ho utilizzato dei biscotti secchi, profumandoli poi con le spezie.
il risultato…beh, che ve lo dico a fare?!

 

appelkaka con salsa alla vaniglia

 

Ringrazio quindi Brigida per avermi dato uno spunto goloso ed assolutamente perfetto per questa rubrica, che mi appassiona ogni giorno di più!
Ora vi lascio la ricetta, sia della appelkaka che della salsa alla vaniglia…potete anche gustarla senza, ma credetemi non è assolutamente la stessa cosa.
Provate e poi ditemi; insieme sono una cosa paradisiaca….

 

mele

 

Print Recipe
Appelkaka con salsa alla vaniglia
l'appelkaka con salsa alla vaniglia è un dolce alle mele tradizionale svedese, buonissimo, caldo e confortante servito con una salsa meravigliosamente avvolgente e profumata!
appelkaka con salsa alla vaniglia
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per la appelkaka
Per la salsa alla vaniglia
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Per la appelkaka
Per la salsa alla vaniglia
appelkaka con salsa alla vaniglia
Istruzioni
  1. Preparare l'appelkaka: accendere il forno e portarlo a 200° statico. Tritare i biscotti con un mixer in modo da polverizzarli ben bene. In una capace padella antiaderente far sciogliere il burro, unire il trito di biscotti ed amalgamare il tutto mescolando con un cucchiaio di legno o una spatola.
  2. Unire cannella e cardamomo, sempre mescolando bene e far assorbire il burro alla polvere di biscotti. Nel frattempo sbucciare, detorsolare e grattugiare le mele con una grattugia a fori grossi. Imburrare una teglia piccola (la mia era tonda di diametro 18 cm) e versarci uno strato di mele grattugiate.
  3. Spolverizzare con la polvere di biscotti aromatizzata, poi fare un'altro strato di mele e continuare così sino ad esaurimento, coprendo la superficie con uno strato di polvere di biscotti.
  4. Infornare a 200° per una mezz'oretta, se a metà cottura la superficie si colora troppo coprirla con un foglio di carta alluminio. Mentre l'appelkaka cuoce, preparare la salsa alla vaniglia.
  5. Incidere il baccello di vaniglia per la lunghezza e con la punta di coltello toglierne i semini. Unirli insieme al mezzo baccello vuoto in una casseruolina con il latte e la panna, scaldando fino a portare a bollore. A questo punto togliere dal fuoco e lasciar raffreddare, lasciando riposare per 10-15 minuti.
  6. Togliere la bacca di vaniglia ed unire, sempre mescolando, il tuorlo, lo zucchero e la maizena setacciati; rimettere sul fuoco rimestando con una frusta e cuocere finchè il tutto si addensa. Togliere la salsa dalla fiamma e mescolare ancora un poco con la frusta, in modo da intiepidirla un po'.
  7. Versarla in un bricco o in un contenitore e servirla insieme all'appelkaka tolta calda dal forno.
Recipe Notes

Ringrazio Brigida per la ricetta, che ho leggermente modificato solo nella realizzazione della salsa (qui il link per vedere la ricetta originale) e nell'aggiunta di cardamomo nell'appelkaka.
Se il dolce vi dovesse avanzare, conservatelo in frigo, insieme alla salsa e scaldate il tutto prima di gustare.
La salsa può essere aggiunta al dolce sia tiepida che fredda (io la preferisco nella prima versione).
Potete anche gustare l'appelkaka senza nessun accompagnamento, ma anche con, ad esempio, una pallina di gelato alla vaniglia.

Condividi questa Ricetta

 

 

appelkaka con crema alla vaniglia

 

QUI trovate la raccolta completa, che ogni mese io e le mie amiche arricchiremo con nuove idee tutte da provare 😉 e comunque potrete visionarla sempre cliccando sul banner che trovate qui a destra, sulla home del blog!

Questa la ricetta di Miria – Oilebollen – nazionalità Olanda

Questa la ricetta di Mary – Irish apple cake – nazionalità Irlanda

 

il giro del mondo con i dolci alle mele

 

E con l’immagine del nostro bel banner, noi vi salutiamo dandovi appuntamento a gennaio, con un’altra bella ricetta del nostro giro del mondo!
Alla prossima e buonissima giornata

 




Clafoutis alle mele

Buon giorno e buon inizio di settimana amici ed amiche…
E’ con molto piacere e trepidazione che voglio farvi questo annuncio: proprio oggi infatti, parte ufficialmente con questa ricetta il progetto che io, Miria e Mary abbiamo pensato per onorare uno dei frutti più buoni, più versatili in cucina, forse il frutto per eccellenza…la mela!
Si, tutti noi la amiamo….chi non la conosce, chi non la apprezza come regina in cucina, sia per piatti dolci che salati? Chi non ha mai pensato ad una torta di mele come il dolce per eccellenza…che sa di casa, di buono…il dolce che ci ricorda la nostra infanzia?
Beh, proprio per questo abbiamo voluto scoprire anche, come negli altri paesi del mondo, la mela viene utilizzata nei dolci;  vi mostreremo quindi questo virtuale giro del mondo goloso attraverso le nostre proposte, che, una volta al mese realizzeremo, e vi racconteremo sulle pagine dei nostri blog.
Alla fine di tutto ciò, creeremo un bel Pdf con tutte le torte di mele del nostro giro del mondo, che potrete scaricare e tenere nella vostra cucina….che ne dite, non è una bella idea?
Io questo mese voglio partire con un dolce che a casa mia è amatissimo, un dolce che arriva direttamente dalla bella Francia: il clafoutis alle mele, o”clafoutis aux pommes”, morbido, goloso e altamente irresistibile.
Un dolce confortante per eccellenza, dalla consistenza piacevolissima che può essere comunque realizzato con frutta di vario tipo (famoso è anche molto quello alle ciliegie)…da gustare tiepido o a temperatura ambiente, perfetto anche con una pallina di gelato o una cucchiaiata di profumata crema pasticcera.

 

clafoutis francese alle mele

 

Ho voluto utilizzare la ricetta presa da un libro assolutamente adorabile, scritto da una chef che mi piace da impazzire e che trovo deliziosa in tutto: il titolo è La Piccola Cucina Parigina e l’autrice è Rachel Khoo.
Ecco un passo preso da questo libro…

“Il clafoutis è nato nella regione di Limoges. Frutta cotta in una semplice pastella di uova, zucchero, mandorle in polvere e farina: il tipo di dolce che ti preparerebbe la tua grand-mère francese se ne avessi una.
Per tradizione si usano ciliegie intere, ma puoi sostituirle con qualsiasi altro frutto hai a disposizione. Puoi anche cavartela con la frutta in scatola se la scoli bene.”

Ecco quindi la sua ricetta da me realizzata….voilà! Non è irresistibile?!

 

 

Clafoutis francese alle mele

 

Print Recipe
Clafoutis alle mele
Un dolce francese che è una perfetta coccola, morbido, profumato e voluttuoso!
Clafoutis alle mele
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Clafoutis alle mele
Istruzioni
  1. Per prima cosa pre-riscaldare il forno a 180°, poi imburrare ed infarinare una teglia o una pirofila della misura di circa 20 x 12 cm. Con delle fruste elettriche, montare le uova con lo zucchero e il sale, fino ad avere una bella consistenza spumosa.
  2. Unire le due farine setacciate insieme, sempre con le fruste in azione; successivamente unire il latte e la creme fraiche. Versare il composto nella pirofila, ed adagiarci le mele sbucciate, detorsolate ed affettate, spolverizzando con un pizzico ulteriore di zucchero di canna.
  3. Cuocere per circa 35-40 minuti; il dolce si deve dorare ben bene e formare una bella crosticina dorata e croccante. Servire tiepido.
Condividi questa Ricetta

 

 

Clafoutis alle mele

 

 

Il clafoutis alle mele è un dolce confortante, morbido, goloso, da affondarci il cucchiaio e da assaporare con lentezza e voluttà, magari insieme ad una fumante tazza di tè o ascoltando musica classica rilassante…
Ho voluto proprio scegliere lui come primo dolce alle mele da portare come contributo alla nostra nuova e bella rubrica, e spero che anche a voi piaccia: provatelo, e ne resterete conquistati…gustatelo in una domenica autunnale, magari mentre fuori piove, mentre il caminetto o la stufa sono accesi, la musica è in sottofondo e il bollitore borbotta sul fuoco: l’appagamento è assicurato.

 

 

clafoutis alle mele

 

Questa la ricetta di Miria, il Crumble alle mele – nazionalità Inghilterra

Questa la ricetta di Mary, lo strudel di mele – nazionalità Austria – Italia del Nord

 

 

il giro del mondo con i dolci alle mele

 

 

Ecco il banner del nostro giro del mondo: io Miria e Mary vi aspettiamo il prossimo mese con un’altro appuntamento dolce in vista delle festività natalizie, dove la mela rimane sempre la regina!
A presto e buona settimana