Melaccio di Marco Bianchi

Il Melaccio di Marco Bianchi è un dolce ricco ma leggero al contempo; rustico e povero di grassi, a base di mele e frutta secca, vi piacerà!

Da anni seguo Marco Bianchi, sia leggendo i suoi libri, che guardando le sue trasmissioni in tv; se non lo conoscete vi lascio qualche piccola info su di lui cliccando qui, così vi potete rendere conto di chi è e cosa fa.
Ho diversi libri suoi, e tempo fa mi sono autoregalata ( ve lo dico, io i regalini spesso me li faccio da sola: quando ce vò ce vò!) questo bellissimo, “La mia cucina delle emozioni”, che non è l’ultimo ma che ho apprezzato tantissimo ( se non erro ci è stata fatta anche l’ultima serie tv)!
Le ricette di Marco sono sempre sane e leggere, tutte di facile esecuzione e soprattutto rientrano perfettamente nelle mie corde e in quella che è la mia filosofia in cucina.
Qualche tempo fa, dovevo andare a cena da amici e volevo fare un dolcetto per non presentarmi a mani vuote: avendo sottomano il libro, ho voluto dargli una sfogliata per prendere qualche idea, essendo i miei amici vegetariani: una volta visto il Melaccio, è stato subito amore.
Eh sì, il Melaccio di Marco Bianchi, è famosissimo nel web…io proprio non lo sapevo, ma ho visto che è stato abbondantemente replicato da un sacco di persone; non è forse bellissimo da vedere, ma se amate le mele ve ne innamorerete all’istante!!
Ricco, ma leggero al contempo vista la presenza di pochissimi grassi, è una ricetta perfetta da servire a quadrotti sia a colazione che a merenda, o come piccolo spuntino in qualsiasi momento della giornata.



Questa ricetta si trova nel capitolo del libro dedicato alla concentrazione, in quanto i nutrienti presenti nei suoi ingredienti sono perfetti per darci la giusta carica in qualsiasi momento difficile o impegnativo della giornata…ferro, triptofano e tirosina: trittico ideale per aumentare l’attenzione!
Insomma, io l’ho realizzato in una teglia più o meno simile a quella da lasagne, poi una volta cotto l’ho tagliato a quadrettini, in modo da avere sempre a portata di mano una golosa ed espressa dose di bontà ed energia buona.


Print Recipe
Melaccio di Marco Bianchi
Il Melaccio di Marco Bianchi è un dolce ricco ma leggero al contempo; rustico e povero di grassi, a base di mele e frutta secca, vi piacerà!
melaccio di Marco Bianchi
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
teglia
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 50 minuti
Porzioni
teglia
Ingredienti
melaccio di Marco Bianchi
Istruzioni
  1. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 200 g con funzione statica. Preparare in una capiente ciotola un impasto mescolando insieme lo yogurt, l'olio, lo zucchero, la cannella, la farina addizionata col lievito, le mandorle a scaglie e le noci spezzettate; unire poi l'uvetta ammollata per qualche minuto in acqua tiepida ed amalgamare ben bene.
  2. Lavare, asciugare e sbucciare le mele, detorsolarle e farle a piccoli cubetti della misura di circa 2 cm per lato, ed unirle anch'esse all'impasto preparato.
  3. Rivestire una teglia con carta forno leggermente bagnata e strizzata (va bene anche quella usata per fare le lasagne, la mia misurava 30x20), e versarci l'impasto, livellandolo un po' col dorso di un cucchiaio. Infornare e cuocere in forno a 200° per circa 30 minuti, abbassandolo a 180° per gli altri 20 minuti.
  4. Far raffreddare completamente il melaccio prima di sfornarlo; togliere la carta forno e tagliare a quadrotti, della misura preferita (più piccoli o più grandi a seconda delle esigenze). A piacere prima di servire spolverizzare con un poco di zucchero a velo.
Recipe Notes

Attenzione, è possibile anche usare altra frutta secca a piacere...noci pecan spezzettate, pinoli, frutta disidratata o secca come albicocche secche o prugne...largo alla fantasia!

Io ho diminuito un po' la dose di uvetta perchè ai miei amici non piaceva molto, ma la dose raccomandata in ricetta da Marco è di 150 g (ho apportato qualche piccolissima modifica all'originale)

La consistenza è umida e un po' pesante, non spaventatevi...non è crudo ;) Marco lo definisce un simil castagnaccio ma con le mele


Buon lunedì quindi a voi tutti…fra un paio di giorni troverete una ricettina ancora a base di mele, realizzata per l’ormai collaudato appuntamento scritto a sei mani, de “Il giro del mondo con i dolci alle mele”.
Non voglio però dirvi altro, vi dò appuntamento qui mercoledì, mi raccomando siate puntuali; nel frattempo preparate questo melaccio delizioso e gustatevelo come abbiam fatto noi, magari con una buona e calda tazza di tè o anche una di latte caldo, perchè no…
Ogni momento è buono per una coccola perfetta: se anche sana e buona, allora siamo a posto 😉
Buona settimana ahimè ancora con la pioggia…direi che sarebbe anche abbastanza quella già venuta, che ne dite?
Tante persone sono disperate per i danni che ha provocato, in diverse località ma soprattutto nella bella Venezia, orgoglio italiano nel mondo!
Mi stringo con un abbraccio a tutte le persone che in questo momento sono in difficoltà, mandando a loro tutto il mio appoggio e affetto.
Buona giornata

simona