Le mie ultime letture

Era da un po’ amici ed amiche che non arrivavo a proporvi un post su “le mie ultime letture”…in effetti ho avuto un periodo un po’ incasinato, e la sera arrivavo a letto solo giusto in tempo per crollare distrutta e dormire come un sasso.
Però sapete che leggere mi piace troppo, e, se riesco a trovare del tempo per me, oltre a lavorare all’uncinetto (che mi rilassa tantissimo) non disdegno una bella e sana lettura.
Quelle che vi voglio mostrare oggi sono quindi alcune delle mie ultime letture: una è un romanzo meraviglioso, che ho divorato nonostante le settecento e più pagine; le altre due sono state scritte da un’amica blogger di grande competenza e parlano di erbe, cortecce, fiori, frutti e cucina.
Non voglio dilungarmi oltre, vorrei passare subito a mostrarvele…



Questo è il primo libro che voglio mostrarvi…devo ammettere che ne sono stata attratta appena l’ho visto in libreria.
Avevo seguito avidamente la serie trasmessa su Sky, e volevo assolutamente leggere anche il libro per poi valutare se la serie lo rispecchiava, o se era meglio la lettura.
Beh, la serie è assolutamente identica al libro, credetemi: per la prima volta non sono in grado di saper dire se ho preferito l’una o l’altro!
Solitamente, per me i libri vengono assolutamente prima della televisione…non amo particolarmente guardare la tv, preferisco se ho del tempo libero lavorare all’uncinetto, leggere o pasticciare..
Qua il discorso è un po’ differente perchè nella serie tv il protagonista, Harry Quebert, è impersonato da uno degli attori che adoro di più in assoluto ovvero Patrick Dempsey e quindi ho guardato la serie che mi ha davvero appassionato.
…riassumendo tutto sto discorso, e tornando però alla lettura, beh…anche se le pagine sono 784, io vi consiglio di leggerlo, sì.
Dovrete prestare attenzione soprattutto all’inizio perchè ci sono diversi flashback che spesso sviano un po’, ed anche i personaggi sono tanti, ma la lettura è talmente coinvolgente ed appassionante che prenderete immediatamente un ritmo di lettura veloce e non riuscirete a staccarvene, fidatevi….e il finale…beh, non è scontato per nulla.

” 30 agosto 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare.
Nulla ad Aurora, New Hampshire, sarà più lo stesso.
Trent’anni dopo le indagini vengono riaperte e inizia la ricerca della verità sul caso Harry Quebert.

Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, è nel pieno di un blocco creativo. Così decide di rivolgersi al suo mentore, Harry Quebert, uno degli autori più stimati del paese, nella speranza di superare la crisi e consegnare in tempo il suo nuovo libro.
Ma quello che aspetta Marcus non è certo una vacanza: nella villa di Harry infatti la polizia rinviene dopo trent’anni il corpo della giovane Nola Kellergan, scomparsa nel 1975.
Tra i due si era consumata una relazione burrascosa, anche per via della differenza d’età, quindi lo scrittore diventa presto l’indiziato principale, l’opinione pubblica gli si avventa contro e accusato di omicidio rischia la pena di morte.
A Marcus il compito di investigare: tra i libri del suo maestro, nel passato degli stimati abitanti di Aurora, con il solo obiettivo di salvare Harry, la propria carriera e forse anche sé stesso.

“Recensione presa da Amazon – la verità sul caso Harry Quebert

Ed eccomi a descrivervi gli altri due libri che ho recentemente acquistato, letto, e molto gradito: sono due libri ricchi di informazioni pratiche, consigli, ricette di cucina e rimedi naturali su quelle che sono radici e cortecce – fiori e i frutti che troviamo sui banchi del mercato, nell’orto, in giardino, in erboristeria…
Mi sono piaciuti tantissimo: la grafica, le illustrazioni tutte in bianco e nero come se fossero disegnate con china e pennino (non ci sono fotografie!), la sua essenzialità e semplicità di scrittura e facile comprensione.
Conosco l’autrice che stimo tanto e devo farle i miei complimenti, sperando che alla collana si aggiungano nuovi titoli: li acquisterò sicuramente! (Fra l’altro il prezzo è davvero ottimo!)

In salute con radici e cortecce”
Nutrirsi di erbe, fiori e persino di radici o cortecce d’albero.

Fino a qualche anno fa per chi abitava in campagna era normale cibarsi di alimenti che crescevano spontaneamente nei campi e nei boschi dietro casa. Un’usanza che abbiamo perso e ci appare decisamente strana, come se appartenesse a un’altra epoca.
Eppure, chi non ricorda certi pomeriggi nei campi con il nonno e la nonna a raccogliere la camomilla o la borragine, le radici di tarassaco o l’ortica? Questo libro, grazie alle tante ricette, alle informazioni e ai consigli, conferma tutte le virtù di radici e cortecce.

“In salute con fiori e frutti”
Energizzanti, ricchi di vitamine e sali minerali.

Questa è la carta d’identità della maggior parte dei frutti, ma non tutti sanno che le stesse caratteristiche si possono attribuire anche a moltissimi fiori, che diventano gli alleati naturali non solo per piatti gustosi e originali, ma anche per tisane, decotti e maschere di bellezza.
Quindi via libera ad ananas, ciliegie, cocomeri, ma anche a lavanda, malva, rosa canina e tanto altro. Questo libro, grazie alle molte ricette, alle informazioni e ai consigli, conferma tutte le virtù di fiori e frutti.

Info prese dal sito La Feltrinelli

Quindi che dirvi?! A me sono piaciuti un sacco e mi sento di consigliarli anche a voi; spero che questa piccola parentesi di lettura sia di vostro gradimento: non si può solo mangiare, no?! Dobbiamo saziare anche l’anima con qualche bella lettura, dico io!
Ora vi saluto augurandovi un sereno fine settimana, pieno di cose belle e…di sole (speriamoooooo)
Un abbraccio