Quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua

Una delle cose più belle per me, passeggiando per Rapallo, è adocchiare i negozietti di frutta e verdura, curiosare nel mercato, scoprire quelle che sono le bontà tipiche liguri che io, da lombarda d’origine, sto imparando a conoscere.
Ogni tanto mi trovo a scoprire ingredienti che in Lombardia non ho mai trovato nè utilizzato…uno di questi è la borragine, che già un po’ conoscevo per sentito dire (soprattutto dalla mia amica Miria, che sul suo blog ha parecchie ricette dove la utilizza).
Avendone trovata di bella fresca al mercato, non me la sono lasciata scappare (sapete quanto son curiosa e sempre pronta a provare cose nuove!)…il venditore mi ha dato qualche consiglio su come utilizzarla (ad esempio mi ha lasciato una sua ricetta di ravioli fatti in casa), ma a me è venuta voglia di metterla in una torta salata, ed è nata quindi questa quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua, saporitissima e davvero molto buona, che anche ai miei cari è piaciuta un sacco!
Già qui vi avevo parlato della Prescinseua, che da quando ho scoperto, adoro, e praticamente sto utilizzando in tantissime ricette salate e ripieni…la borragine è stata una vera scoperta e son certa, la comprerò ancora!



quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua

La borragine è un’erba selvatica commestibile, ottima in cucina ed utilizzabile in tantissime preparazioni salate (ripieni, tortelli di pasta fresca, frittate, torte salate, etc…); importantissimo è sempre però farla bollire prima di utilizzarla, in modo tale da far perdere alcune sostanze potenzialmente epatotossiche (alcaloidi pirrolozidinici ). A parte quello, la borragine ha tantissime proprietà curative ed è molto versatile in cucina, come dicevo sopra…in rete si troveranno davvero tante idee su come consumarla ed impiegarla al meglio!

quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua


Print Recipe
Quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua
Questa quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua è saporitissima e sfiziosa: perfetta per un brunch ed anche un pic nic primaverile con amici!
quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
porzioni
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
porzioni
quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua
Istruzioni
  1. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180° ventilato. Mondare e lavare le foglie di borragine eliminando i gambi; sbollentarle per alcuni minuti , scolarle e strizzarle ben bene. In una capace padella antiaderente rosolare un cucchiaio d'olio con la cipolla tritata finemente, aggiungendo poi la salsiccia sbriciolata.
  2. Aggiungere le foglie di borragine, facendole saltare a fiamma vivace per diversi minuti con cipolla e salsiccia, unendo sale e pepe a piacere per insaporire ben bene il tutto. Spegnere e lasciare intiepidire. Rivestire una teglia da forno tonda di misura 24 con carta forno e stenderci la pasta sfoglia, lasciandola un poco debordare.
  3. In una ciotola sbattere l'uovo con il parmigiano, aggiungere la prescinseua e creare una bella crema morbida e densa; unire il composto di borragine e salsiccia, amalgamare e poi versare il tutto nel guscio di sfoglia, livellando e ripiegando bene i bordi della sfoglia in eccedenza verso l'interno.
  4. Infornare e cuocere per 25-30 minuti; la sfoglia deve dorarsi bene e gonfiarsi, il ripieno creare una bella crosticina in superficie. Togliere dal forno, sformare e servire ben calda!
Recipe Notes

E' possibile utilizzare anche della pasta briseè o della pasta matta ( trovate la mia ricetta qui )

Qualora dovesse avanzare, è possibile conservarla in frigo per alcuni giorni in una scatola ermetica; scaldatela prima di consumarla.

Non trovando la prescinseua, potrete usare del formaggio di capra o della normale ricotta fresca.

Condividi questa Ricetta

quiche alla borragine, salsiccia e prescinseua

Che ne dite, non vi viene voglia di afferrare quella fetta?
Se anche a voi dovesse capitare come è stato per me, di trovare della borragine al mercato, o, come nel caso di Miria, dovesse crescervi spontaneamente in giardino, beh….quale migliore impiego in una quiche così?
Lo ammetto, non è proprio light e poi il suo sapore è piuttosto ricco e robusto, ma adesso che arriva il bel tempo ed è anche periodo di scampagnate in compagnia, beh…vi consiglio di provarla e vi piacerà!
Ora vi lascio, dandovi appuntamento ad una prossima ricetta e ringraziandovi per esserci sempre su queste paginette pasticcione da me tanto amate! <3
A presto