Strudel salato alla zucca, patate e feta

Buon lunedì amici ed amiche, spero stiate bene.
Io in questi giorni sono un po’ acciaccata, ma non mi fermo mica (chi si ferma è perduto, diceva la mia mitica e adorata nonna Gina), e come sempre sono presa a fare mille cose, anche ovviamente spadellare in cucina: sapete quanto mi piaccia e quanto anche sia terapeutico per me!
Qualche tempo fa avevo adocchiato uno strudel salato alla zucca e patate sul blog di Giulia, che seguo da sempre e che letteralmente adoro; mi aveva colpito e, con esso anche le parole che lei aveva scritto in questo post bellissimo. Giulia aveva deciso di condividere il suo buon proposito per il nuovo anno, racchiuso in una parola sola: semplicità…
Da sempre, la semplicità è anche per me, il mio essere, e le ricette che trovate su queste pagine, la parola chiave che mi rappresenta; senza peccare di presunzione credo di ritenermi una persona dai pochi fronzoli, genuina e concreta.
Anche i miei gusti sono così…ciò che è troppo elaborato o particolare, beh, non mi conquista; a certi piatti della nouvelle cusine presentati in maniera minimale e strutturata, preferisco un buon piatto di spaghetti al pomodoro, abbondante e generosamente spolverizzato di pamigiano, alla vecchia e ruspante maniera.



strudel salato alla zucca, patate e feta

Si, la semplicità è la chiave di tutto...come dice Giulia in tanti ambiti della nostra vita è giusto riprendere in mano il concetto, ed applicarcelo: semplicità nel proprio essere, nell’affrontare la vita sempre col sorriso facendoci meno paranoie possibili, nei sentimenti, nelle situazioni della vita quotidiana…spero davvero che lei non me ne voglia se riprendo i suoi concetti, ma leggendo quel post, mi son sentita come se stesse scrivendo delle parole che io stessa volevo mettere nero su bianco in questo momento della mia vita, arrivata ai cinquant’anni suonati.
E che dire…mi è anche venuta voglia di fare uno strudel salato come il suo!

strudel salato alla zucca, patate e feta
strudel salato alla zucca, patate e feta


Print Recipe
Strudel salato alla zucca, patate e feta
Questo strudel salato alla zucca patate e feta è sfizioso e profumato, perfetto come antipasto o come piatto leggero e gustoso per tutta la famiglia!
strudel salato alla zucca, patate e feta
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
strudel salato alla zucca, patate e feta
Istruzioni
  1. Pelare e lavare la patata, poi farla a dadini regolari, così pure la polpa di zucca già al netto degli scarti. Cuocerle a vapore in una vaporiera o al microonde, per alcuni minuti, lasciandole comunque belle croccanti e sode.
  2. In una capace padella antiaderente scaldare un goccio d'olio e rosolare appena, senza soffriggerlo, lo scalogno tritato finissimamente; aggiungere la dadolata di zucca e patate e far saltare per alcuni minuti a fiamma vivace, salando e pepando a piacere. Spegnere e lasciar intiepidire. Accendere il forno e portarlo a 180° statico.
  3. Aggiungere al composto le foglie di salvia tritate finemente al coltello, amalgamare e tenere da parte per farcire lo strudel. Srotolare il foglio di pasta briseè (meglio se rettangolare ma va bene anche tondo) ed adagiare nel mezzo per tutta la lunghezza uno strato di verdure (zucca e patate).
  4. Sbriciolare la feta e adagiarcela sopra, poi ripiegare i lembi della pasta e chiuderla, dando la forma di uno strudel, sigillando bene anche i lati coi rebbi di una forchetta per non far uscire nulla durante la cottura. Praticare alcuni piccoli fori sulla superficie superiore per far sfiatare il ripieno in cottura, adagiare su una leccarda coperta da carta forno e spennellare con un goccio di latte.
  5. Cuocere a 180° per 35-40 minuti con funzione statica; una volta pronto e bello doratoin superficie, sfornare e lasciar intiepidire; tagliare a fette e gustare!
Recipe Notes

Se avanza è buonissimo anche il giorno dopo appena riscaldato in forno o microonde.
Si conserva in frigo ben chiuso in un contenitore ermetico.

Condividi questa Ricetta

Ho fatto alcune variazioni dalla sua originale ricetta che mi è servita d’ispirazione, e, a casa mia, l’hanno davvero tanto apprezzato!
Se non avete in frigo la feta, non disperate; vi consiglio di utilizzare un formaggio di capra dalla consistenza semi morbida: deve essere piuttosto sapido per bilanciare l’eccessiva dolcezza della zucca e delle patate!

Che ne dite, non vi viene voglia di rubarne una fetta?
Fate, fate pure ehehehe 😉
Se poi volete assaggiare o provare qualche altra ricetta di torte salate/focacce sempre alla zucca, vi direi di cliccare qui, oppure qui o ancora qui!
Certo, in più di dieci anni di blog, amando la zucca alla follia beh…di sperimentazioni ne ho fatte, eccome….qui ve ne ho citate alcune, ma digitando la parola “zucca” nella casellina di ricerca, beh….vedrete quante volte ho utilizzato questo ortaggio favoloso!
Ora debbo scappare, vi mando un saluto e vi auguro una settimana piena di cose belle.

A presto!