Biscotti di frolla montata al tè Zagara

Buongiorno amici ed amiche, come state?
Spero tutto bene…io sono un po’ in crisi perchè non amo l’inverno ed il freddo di questi giorni mi sta provando parecchio.
La poca luce, le temperature bassissime, le gelate mattutine…no, non fanno per me, e mi scombussolano molto. L’unica cosa positiva è che le giornate si sono leggermente allungate e questo è abbastanza piacevole…ieri tornavo a casa ed erano le cinque, ancora il sole non era ancora sceso, e dentro di me ero felice nell’ ammirare un tramonto fatto di colori meravigliosi…arriverà la mia amata primavera, vero?! Non vedo l’ora, credetemi!
Cerco (per consolarmi un poco, quando posso), di trovare qualche momento tutto per me: amo sopra ogni cosa l’ora del tè pomeridiano (forse nella vita passata ero una nobildonna inglese?! ahahahah chi può saperlo!).
Amo godermi, sempre se posso e riesco, questo momento con tutti i riti del caso…teiera e tazze abbinate (ne ho una collezione, le adoro!), fiori sulla tavola (freschi o secchi), un buon libro per darmi l’ispirazione giusta e per trovare il giusto relax, magari una musica soft in sottofondo, e per finire un dolcetto particolare e goloso.
Questi biscotti di frolla montata al tè sono la mia coccola perfetta…non trovate anche voi?!

 

 

 

Come ogni mese, questa ricettina è stata ideata insieme a Gabriella dello Chà Tea Atelier, grande amica, esperta di tè e Tea Sommelier.
I biscotti di frolla montata, scioglievolissimi al palato e golosi all’ennesima potenza, vengono in questa ricetta resi ancora più profumati e speciali proprio grazie alla presenza di tè polverizzato nell’impasto, insieme ad un pizzico di scorza d’arancia grattugiata.
Già in passato avevo realizzato dei biscotti con il tè polverizzato all’interno: li potete trovare qui e qui, se volete creare qualche altra variante golosa 😉

Il tè utilizzato in questa ricetta è lo Zagara, profumato all’arancia, delicato ed aromatico…
Qui Gabriella ci spiegherà al meglio anche come prepararlo.

Il tè Zagara è una raffinata miscela di tè verde giapponese Sencha e di tè bianco cinese Bai Mu Dan, impreziosita con scorze e fiori d’arancio. Questo tè regala in tazza tutta la delicatezza e persistenza tipiche della Zagara, il fiore dell’arancio, e porta la primavera siciliana a casa nostra tutte le volte che lo infondiamo.

Per la preparazione si consiglia:

acqua : 85°
quantità: 2-3 grammi ogni 150 ml
tempo di infusione: 2’-3’

Per la preparazione a freddo si consiglia:
2 cucchiai ogni litro d’acqua, infusione a freddo in frigorifero per tutta la notte; al mattino filtrare.

 

 

Ringrazio Ale del blog “Dolcemente Inventando” perchè la ricetta base l’ho presa da lei…è una bravissima pasticcera ed un’amica speciale, grazie di cuore!

 

Biscotti di frolla montata al tè Zagara


Print Recipe
Biscotti di frolla montata al tè Zagara
Questi biscotti di frolla montata al tè Zagara, sono deliziosi, profumati e golosissimi, perfetti per una merenda all'ora del tè!
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 12-15 minuti
Porzioni
teglia
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 12-15 minuti
Porzioni
teglia
Ingredienti
Istruzioni
  1. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180° statico. Rivestire con carta forno una leccarda. Polverizzare con un mortaio il tè Zagara ed amalgamarlo allo zucchero a velo.
  2. Lavorare a crema il burro col pizzico di sale (potete usare anche una planetaria col gancio a foglia) poi unire la scorza d'arancia grattugiata e lo zucchero a velo, sempre amalgamando. Unire il bianco d'uovo e mescolare sino a completo assorbimento; all'inizio potrà sembrare che l'impasto si smonti, ma non bisogna demordere, pian piano verrà inglobato alla perfezione.
  3. Unire alla fine la farina setacciata, sempre amalgamando, fino ad ottenere un morbido composto omogeneo. Io per formare i biscotti ho usato la sparabiscotti, ma è possibile anche usare la sac a poche con una bocchetta grande a stella o a vostro piacimento.
  4. Versare quindi l'impasto nella sparabiscotti o in una sac a poche come sopra descritto, e formare tanti biscottini direttamente sulla teglia rivestita; infornare quindi a 180° per circa 12-15 minuti, devono dorarsi appena. Molto importante controllare bene la cottura...dipende sempre dal forno, magari basta qualche minuto per rovinare la cottura, quindi teneteli d'occhio!
  5. Una volta cotti, spegnere il forno, farli raffreddare un poco, poi adagiarli su una gratella per completare il raffreddamento.
Recipe Notes

Si conservano in una scatola o in un vaso ermetico ben chiuso, lontano dall'umidità per una settimana, anche qualche giorno in più!
Grazie ad Alessandra per la ricetta originale, dalla quale ho preso spunto

Condividi questa Ricetta

 

Volevo anche parlarvi di questo delizioso libro in lingua inglese che mi ha accompagnata in questa merenda: si intitola “Making Winter”, l’autrice è Emma Mitchell ed è, come lei lo definisce, una piccola guida per sopravvivere ai mesi freddi dell’Inverno.
E’ bellissimo anche solo da sfogliare per le meravigliose foto e per i progetti al suo interno…infatti è possibile realizzare tanti piccoli lavoretti all’uncinetto, piccoli gioiellini fatti a mano, disegni, erbari, ricette comfort food.
Avevo visto questo libro da Paola e, me ne sono immediatamente innamorata…pensate che uno dei progetti è una simpatica mangiatoia per gli uccellini selvatici che rimangono senza cibo durante i mesi freddi, so che lei insieme ai suoi bimbi l’ha realizzata!
Io invece ho adocchiato una meravigliosa sciarpa che ho intenzione di uncinettare sicuramente, inoltre mi è venuta una voglia matta di riprendere in mano gli acquerelli per colorare foglie, fiori e bacche multicolori; o anche imparare a costruire una piccola ghirlanda per decorare la porta di casa…sfogliatelo anche voi e ve ne innamorerete (peccato solo per la lingua inglese, che io non mastico al meglio!).

 

 

Quindi che state aspettando?
Preparate il bollitore, apparecchiate la tavola, mettetevi comode e…mi raccomando godetevi al meglio questa merenda incantevole!
Io vi aspetto sempre qui; nel prossimo post volevo parlarvi delle mie ultime letture, per raccontarvi ciò che mi ha particolarmente colpito positivamente e che mi ha appassionato: è da un po’ che non lo faccio, e nel frattempo ho letto parecchio, quindi….

Alla prossima!