Composta calda di cachi all’anice stellato

Buongiorno amici ed amiche e buon lunedì!
Avete notato che in questo blog ci sono pochissime ricette con i cachi?!
Eh si, la sottoscritta proprio non li ama.
Ecco l’ho detto…mea culpa, ma proprio non riesco a mangiarli, che ci posso fare?
In compenso il marito li adora (bello vero essere così diversi?!) e quindi ogni tanto li devo comprare…solitamente però ci vengono donati da conoscenti o amici che ne hanno qualche pianta: ricordo quando ce n’era una anche nel mio giardino lombardo, al momento della raccolta erano talmente tanti che non sapevamo più dove metterli e a chi regalarli!
Comunque sia, quelli che ho utilizzato per realizzare questa ricettina sono a km 0, regalo di una signora tanto cara che conosco praticamente da sempre; belli e carnosi però molto maturi, dovevano essere consumati alla svelta.
Così ecco l’idea di questa composta calda di cachi all’anice stellato e vaniglia
Un dessert al cucchiaio morbido, profumato e delizioso, una perfetta coccola comfort food da gustare come fine pasto, come merenda o nel pomeriggio insieme ad un tè fumante e qualche biscottino.
Carina l’idea anche di servirla dopo pasto dentro a piccole tazzine da caffè magari un poco vintage…piccola dose assolutamente adatta a terminare un pasto in bellezza, senza rimanere stucchevole o esagerata.
Ideuzze da rubacchiare…magari accompagnatela ad un biscottino di frolla speziata o anche ad una pallina di gelato fiordilatte, vaniglia o yogurt: provate e poi fatemi sapere, ok?!

 

composta calda di cachi all'anice stellato

 

Il caco….quali sono le sue proprietà?!
E’ ricco di antiossidanti, vitamine ed in particolare di vitamina C, ma è piuttosto calorico ed energetico, in quanto è principalmente composto da acqua e zuccheri naturali.
Essendo ricco di fibre e di acqua, favorisce la motilità intestinale, quindi è lassativo ed anche diuretico.
Aiuta a ritrovare energia in maniera naturale proprio per come è composto, quindi si consiglia di mangiarlo al mattino per colazione, in modo da dare una sferzata energetica all’organismo ed attivare subito le funzionalità intestinali 😉
E mi raccomando…fate attenzione che sia sempre ben maturo prima di consumarlo!

 

 

composta calda di cachi all'anice stellato

 

Print Recipe
Composta calda di cachi all'anice stellato
Questa composta calda di cachi all'anice stellato è un dessert morbido, goloso e profumato, un vero e proprio comfort food d'autunno!
composta calda di cachi all'anice stellato
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 12 minuti
Porzioni
tazze da tè
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 12 minuti
Porzioni
tazze da tè
Ingredienti
composta calda di cachi all'anice stellato
Istruzioni
  1. Lavare, asciugare e pelare i due cachi, spezzettarli e metterli in un frullatore insieme al succo di limone e lo zucchero di canna, frullandoli ed ottenendo una purea morbida.
  2. Versare la purea ottenuta in un pentolino antiaderente, unendo il marsala, la vaniglia e la bacca di anice stellato, mescolando bene. Accendere la fiamma e portare ad ebollizione, sempre mescolando; abbassare poi la fiamma al minimo e continuare la cottura per circa una decina di minuti, mescolando ogni tanto e facendo restringere e raddensare la composta.
  3. Una volta pronta, togliere la bacca di anice e distribuire il tutto in due tazze da tè, servendo a piacere con biscottini o con un ciuffo di panna montata o gelato al gusto vaniglia o fior di latte.
Recipe Notes

Questa composta si conserva in frigo ben chiusa per un massimo di due giorni; scaldatela però prima di servirla.
Con queste dosi è possibile distribuire la composta, anzichè in due tazze da tè, in tre tazzine da caffè: in questo modo è possibile servirla dopopasto nella giusta dose perfetta per i vostri commensali.

Condividi questa Ricetta

 

 

composta calda di cachi all'anice stellato

 

E con questa ricetta vi saluto, vi auguro un sereno inizio di settimana; speriamo che il tempo sia clemente, inizi a splendere il sole in tutti i sensi: troppe disgrazie in questi giorni son state causate dal maltempo, basta tristezza.
Vi abbraccio!