Strudel salato al radicchio, rosmarino e patate viola

Amo preparare torte salate, rustici soprattutto quando sono incasinata…magari nel pomeriggio sono fuori casa e, per salvare una cena, li preparo in anticipo per poi ripassarli un minuto in forno, così, insieme a qualcosa di veloce, ho presto tutto pronto in tavola!
Anche mia figlia ama prepararli e mangiarli…è diventata davvero molto brava, anche quando va in vacanza o è via con amici, ama stare in cucina e ne prepara sempre qualcuno, accontentando i gusti di tutti 😉
In tutti questi anni di cucina e di blog, ammetto che ho provati di ogni, però questo strudel salato mi mancava: ho preso spunto da una ricetta di Juls vista su “Ci piace cucinare” di qualche tempo fa…avevo quasi tutti gli ingredienti in casa, così ho pensato di provare.
Mia figlia non ama tanto il radicchio, mio marito, uhm…non lo adora, ecco; siccome però io ne vado matta (lo mangio in tutti i modi, sia crudo che cotto) mi son detta: proviamo a camuffarlo così, magari chissà…è la volta buona!
Inutile dire che si sono spazzolati tutto ed io, felicissima, ho gradito assai!
Che dire?
Se vi va, provatelo…
Si fa in un lampo ed è davvero molto buono, l’insieme dei sapori e delle consistenze ci sta a pennello; anche i semini di papavero danno quel giusto tocco finale che rende questo strudel salato davvero perfetto.

 

strudel salato al radicchio, rosmarino e patate viola

 

Print Recipe
Strudel salato al radicchio, rosmarino e patate viola
Uno strudel salato goloso e saporitissimo, che vi stupirà sicuramente!
strudel salato al radicchio, rosmarino e patate viola
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
porzioni
Ingredienti
strudel salato al radicchio, rosmarino e patate viola
Istruzioni
  1. Sbucciare le patate e farle a piccoli cubetti. Metterle in una padella con un goccio d'olio, lo speck, e gli aghi del rametto di rosmarino finissimamente tritati: cuocerle aggiungendo poca acqua finchè saranno belle morbide.
  2. Unire il radicchio ben mondato, pulito e tagliato finemente; proseguire la cottura per altri 10 minuti a fiamma vivace, sfumando col vino bianco ed aggiungendo sale a piacere. Spegnere la fiamma e lasciare intiepidire.
  3. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 180°. Stendere la sfoglia su una teglia coperta di carta forno e distribuire nella parte centrale il ripieno, spolverizzando con i pinoli e una sbriciolata di feta; avvolgere la pasta sfoglia in modo da chiudere lo strudel, lasciando la chiusura sulla parte superiore e sigillandone ben bene i bordi alle estremità.
  4. Spennellare la superficie con il latte e spolverizzare con i semini di papavero, praticando poi con la punta del coltello alcuni tagli nella parte superiore. Infornare e cuocere per una mezz'oretta con funzione ventilata; si deve dorare e gonfiare bene. Sfornare e servire ben caldo a fette.
Recipe Notes

Ricetta presa e liberamente modificata da "Ci piace Cucinare", realizzata da Giulia Scarpaleggia.
Se avanza, si può conservare in frigo in un contenitore ben chiuso per qualche giorno, e riscaldare al bisogno.

 

 

strudel salato al radicchio, rosmarino e patate viola

 

Che buono, mmmmm….
Lo rifarò assolutamente quanto prima!
E se poi lo provate, fatemelo sapere e ditemi cosa ne pensate, ovvero se anche a voi è piaciuto tanto come a me e alla mia famiglia 😉
Ok?!
Vi lascio adesso qualche altra ricetta di rustici o torte salate: poi potrete sbizzarrirvi cambiando qualche ingrediente, insomma date spazio come sempre alla vostra fantasia…
Questa torta salata al farro con spinaci, pomodorini e formaggio svizzero è davvero rustica e super;
Queste tartellette invece sono primaverili e fresche (visto poi che oggi è il primo giorno di primavera, beh…cosa c’è di meglio?!)
Questa io l’ho adorata…le zucchine trombetta non le conoscevo, ma adesso le amo!! (Damiana ricordi, vero?!)
E per finire vi lascio un’idea simpatica anche per i vostri aperitivi, brunch e pic nic di primavera…bellissime da vedere queste mini quiches, e ghiottissime da divorare, ehehehe!

Ora vi saluto, e vi ricordo che avete ancora tempo sino al 26 di questo mese per partecipare alla festa di compleanno del mio blog…qui vedrete come fare!
Tante amiche hanno già lasciato il ricordo del loro dolce del cuore, e devo dire che alcune mi hanno davvero tanto commosso: siete speciali!
Può partecipare chiunque, anche chi non ha un blog…vi aspetto, ci conto!!

A presto